Malagò o Giorgetti?

Il CONI deve occuparsi soltanto di preparazione olimpica e di promozione dello sport, come da suo statuto e come avviene in quasi tutti i paesi civili per i comitati olimpici nazionali. Altro che diventare un ministero dello sport, come vagheggiava Malagò quando ancora l’alleanza fra Cinque Stelle e Lega sembrava […] Continua a leggere

Milano-Cortina senza voto

I Giochi Olimpici Invernali del 2026 potrebbero essere i primi della storia, dopo i… primi (Chamonix 1924, edizione oltretutto ribattezzata come Olimpiade solo l’anno seguente), ad essere assegnati ad una candidatura senza nemmeno un concorrente. Delle sette candidature originarie, infatti, ne sono già sparite quattro: Sion, Graz, Sapporo ed Erzurum. […] Continua a leggere

La rivoluzione di Fosbury e Beamon

Le notti dell’incanto, l’alba dei prodigi. Olimpiadi del Messico, cinquant’anni fa. L’altura, piste e pedane in tartan invece della tennisolite, tutto per cambiare la storia dell’atletica, 24 primati del mondo, ma due uomini hanno guidato la rivoluzione: il saltatore in lungo Robert Bob Beamon, il peccatore diventato dio degli stadi […] Continua a leggere

Campane per Filadelfia

Oscar Eleni con l’elmetto d’ordinanza al seguito dei “presidenti increduli”, un nuovo partito per il 4 marzo, che a Minneapolis hanno visto vincere gli sfavoriti nella finale del football americano. Trionfo degli Eagles di Filadelfia sui plurigioiellati New England Patriots. Era dai tempi di Vince Papale e Dick Vermeil che […] Continua a leggere

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi