Irlanda del Nord o Irlanda unita?

Irlanda del Nord o Irlanda unita? Forse è arrivato di mettere fine ad uno dei tanti brutti scherzi della storia. Di sicuro quello irlandese è un popolo estremamente fiero e orgoglioso della propria identità. Un popolo che ha vissuto la tragedia della dominazione e successivo tentativo di imposizione religiosa a fini politici, della carestia causata in gran parte da un’infezione delle patate, e della conseguente emigrazione di massa. E che è di nuovo al centro della storia in relazione all’intesa sulla Brexit raggiunto in questi giorni da Boris Johnson con l’Unione Europea

Un accordo, che vedrebbe l’Irlanda del Nord restare nelle regole del mercato unico per minimo quattro anni, osteggiato dagli unionisti dell’Irlanda del Nord, a maggioranza protestante, e ancora soggetto quindi ad approvazione parlamentare tutta da verificare, ma che rischia, non dovesse entrare in vigore, di rimettere in discussione quella pace faticosamente raggiunta con i nazionalisti dopo un ventennio di guerriglia e attentati (raccontati anche in moltissimi libri e film), il 10 aprile del 1998.

Il fatto che la Repubblica di Irlanda (l’Éire) con capitale Dublino e l’Irlanda del Nord (le ex sei contee dell’Ulster) con capitale Belfast abbiano trovato alla fine pace, e che sostanzialmente salvo alcuni fatti sporadici non si siano ripetuti fatti sanguinari, non lascia tranquilli considerato che esistono gruppi dissidenti che non hanno mai visto di buon occhio il traguardo raggiunto.

Un traguardo per un popolo in lotta perenne tra le eredità della dominazione inglese (la lingua ma non solo quella, il rugby…) e le proprie fiere radici celtiche (il gaelico l’altra lingua ufficiale, sport nazionali come l’hurling…), tra pochi alti e molti bassi economici dipendenti anche da un’economia prevalentemente agricola.

Al di là di fenomeni come la famigerata tigre celtica e le detassazioni che hanno portato agli investimenti della new economy. Ecco che la domanda a cui nessuno vuole rispondere: è arrivato il momento che l’Irlanda si riunifichi? Irlanda del Nord più Eire, cioè la situazione attuale, oppure Irlanda unita, come è stata fino al 1922?

Irlanda del Nord o Irlanda unita?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (6 votes cast)
Irlanda del Nord o Irlanda unita?, 8.3 out of 10 based on 6 ratings

26 commenti

  1. Qualche giorno fa ho letto un sondaggio secondo cui per la prima volta i nordirlandesi che voterebbero sì ad un’Irlanda unita sarebbero la maggioranza di poco, in zona 51-49, mentre le proporzioni del sì sarebbero enormi fra i più giovani. Fra qualche anno l’Irlanda unita sarà inevitabile, con buona pace di chi ritiene che i confini siano qualcosa di eterno e immutabile

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 14 votes)
    1. Da quel che ho sentito recentemente, i repubblicani (pare vogliano farsi chiamare così, non cattolici) stanno ottenendo i frutti di una strategia più paziente ma forse più efficace delle armi. Fare più figli degli unionisti, ed in questo caso il cattolicesimo deve essere tornato utile. A Belfast ci sono ancora i muri, pare, tra quartieri cattolici e protestanti e il sondaggio è perfetta espressione della divisione del Paese.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  2. Unita.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  3. Finirà coi più conservatori degli inglesi come nuovi eroi nazionali della nuova Irlanda.
    Dopo ovviamente toccherà alla Scozia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  4. Unita senza se e senza ma, una divisione che non ha senso.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  5. Come se Salvini avesse dato via l’Alto Adige all’Austria in cambio di poter uscire dall euro. Veramente incomprensibile.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 10 votes)
    1. Mica sarebbe una cattiva idea pero’…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 5 votes)
      1. Dove devo firmare?! 😂

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -3 (from 11 votes)
  6. Cazzi loro! Facciano quel cazzo che gli pare!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 9 votes)
  7. Il mio amatissimo Van Morrison, protestante di Belfast, ha sempre pensato ad una Irlanda unita, e così l’ho sempre vista pure io. Quella “inglese” è stata una occupazione militare che, oggi, non ha più senso. E poi quelli sono popoli civili, troveranno una soluzione diplomatica, mica come quei barbari ignoranti sanguinari balcanici che si dividono per motivi religiosi, vero? P.S. devo mettere la faccina?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 17 votes)
    1. Ça va sans dire, Eleonora, l’aplomb dei britannici se lo scordano i balcanici, là mica sono andati avanti ad attentati come nella vecchia Jugoslavia, eh!

      Per il resto voto Irlanda Unita, scevra dal giogo inglese e libera di decidere per i cazzi suoi se stare o no dentro l’UE.

      Poi la nazionale di rugby (che è già unita oggi) giocherà tutte le partite in una delle due e non nell’altra, ma queste sono questioni interne e se la vedranno loro…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 8 votes)
  8. Nazione inutile ed orrenda che unendosi diventerebbe ancora più grande e più orrenda.
    In merito al quesito bò, facciano quello che vogliono, a me non cambia niente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -15 (from 25 votes)
    1. Mia miglie ci e’ stata in viaggio una settimana e se e’ innamorata, tanto da farne innamorare quasi anche me. Che non l’ho mai vista. Belfast citta’ splendida, molto moderna, tra le cose raccontatemi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
  9. non è che se non capite l’accento irlandese potete definire “orrenda” la splendida Irlanda! un bel viaggetto da quelle parti vi farebbe cambiare idea, anzi forse un viaggetto in generale.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
    1. Va beh, ma anche tu! Sto qua non è mai arrivato a Genova col traghetto, mo’ pretendi che arrivi fino là per scoprire una terra differente da quella ritratta dai film di Daniel Day Lewis?!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -5 (from 11 votes)
      1. Guarda che quello che è attaccato ai suoi feticci da quando è nato sei tu e non io. Secondo me vai ancora al local io vestito da paninaro. D’altronde c’è chi ha coraggio di fare scelte di cambiamento e chi no. Probabilmente quando atterravi in Lussemburgo saresti dovuto scendere dall’aereo.
        Come al solito parli senza cognizione di causa solo per aggiungere qualche pezzo al tuo speciale puzzle sul quale sputare veleno.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -3 (from 9 votes)
        1. E la sparata sullo sputare veleno viene starnazzata dal troll che aspetta sempre il commento altrui per pontificare apposta in senso contrario.

          Ps: già detto 200 volte, io non ho feticci. E dall’aereo son sceso tante di quelle volte che nemmeno immagini…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -3 (from 5 votes)
  10. L’Irlanda è un paese meraviglioso da vedere e vivere, civile e con grande senso di appartenenza e orgoglio (mal sopportano gli inglesi anche se poi non si sono mai staccati totalmente a livello culturale anche per via della lingua comune pur se con accenti a volte incomprensibili). Cosa che in Italia per varie ragioni non è presente, e non lo sarà mai tranne per la Nazionale di calcio. Dublino città divertente e giovane, piena tra l’altro di italiani, bellissima la costa della città percorribile con il treno DART. Dopo tanta povertà hanno vissuto male il boom economico (aiutato anche dalle norme fiscali) illudendosi di essere di colpo diventati ricchi, e quindi la successiva crisi a cominciare dai mutui e dalla concorrenza poi dei paesi dell’Est… Peccato per il clima veramente ballerino che però è anche la ragione di tanto verde e di quel cielo profondamente blu. Per capirla suggerisco tre film. The quiet man (L’uomo tranquillo) con John Wayne, The Commitments, e Into the West.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
    1. Grande Alvaro che si dimostra più tonico su cinema e geografia rispetto a musica! 😜

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 8 votes)
  11. Tanta roba the commitments

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. Bel film come tanti sull’Irlanda, questo però è tra i pochi che non rientra nel solito clichè dei film strazianti sulla povertà irlandese…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 6 votes)
  12. Io ci abito e ci lavoro da due anni in Irlanda. Ripeto, dovessi andare via oggi so con certezza che non ci tornerei mai perché la trovo orrenda. Dublino (Dove abito) è la città più brutta che abbia mai visto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 8 votes)
    1. Va beh, tu arrivavi da Las Vegas, è chiaro che ti sei trovato male…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 6 votes)
  13. Se la scozia e l’irlanda del nord si separassero, inghilterra+galles sarebbe una nazione piu’ ricca ed efficiente. Come il nord italia senza il sud.

    E con la brexit avrebbero pure la grande occasione di essere al 100% capitalisti, senza residui socialdemocratici europei.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -6 (from 8 votes)
  14. Facendone una questione puramente economica forse converrebbe Inghilterra+Scozia. E comunque le differenze Nord-Sud Italia mi sembrano un po’ più ampie.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  15. se facciamo nord italia vs centro-sud non credo. Il Lazio forse ha un gdp piu’ alto persino del Veneto, Toscana e Campania non sono ovviamente regioni povere. E nemmeno la Sicilia volendo.

    L’inghilterra piu’ galles sono 50 e passa milioni di persone, non c’e’ proprio confronto come peso politico/economico con le “colonie”.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 3 votes)

Lascia un commento