Meno calcetto e più paddle

Il paddle ha più futuro del calcetto? Qualche giorno fa il gestore del campo dove giochiamo a calcetto, cioè calcio a cinque, dal 1990 ci ha comunicato che il nostro campo (il numero 4 della DDS di Settimo Milanese) non esiste più perché è stato riconvertito a campo di paddle. Scelta legittima, da imprenditori: sempre meno gente gioca a calcetto per i motivi più volte descritti (il principale è che sempre meno persone hanno il ricordo di un pallone in un contesto non organizzato) e c’è sempre più richiesta di campi da paddle.

La risposta di alcuni di noi è arrivata dal cuore: “Ma cos’è il paddle?”. Al di là dello scontato paragone con i racchettoni da spiaggia la risposta non è semplicissima, perché il gioco più diffuso (il padel, di origine latinoamericana: sono fortissimi gli argentini) è in parte diverso dal paddle (o paddle tennis) che invece è una derivazione del tennis, oltre che più antico. Il problema è che spesso i termini padel e paddle vengono usati indifferentemente, anche se abbiamo ormai capito che quasi tutti intendono il padel e non il paddle tennis in senso stretto. Insomma, anche noi chiamandolo paddle sbagliamo.

Ma al di là delle discussioni terminologiche troviamo significativa la riconversione che sta avvenendo in molti centri sportivi, spesso gli stessi che nei primi anni Novanta trasformavano i campi da tennis in campi da calcetto. Molti qualche anno fa spiegavano il boom del calcetto con il fatto che il tennis in Italia interessasse sempre meno e che fosse ormai impossibile giocare a calcio fra amici: più facile mettere insieme dieci persone che ventidue, dicevano con ragione. Il boom del padel-paddle si può anche spiegare con il fatto che metterne insieme quattro è più facile che metterne insieme dieci.

Detto questo, noi del padel abbiamo una buona opinione perché per imparare a giocarlo male ci vuole sicuramente meno tempo rispetto ad altri sport, tennis in primis, ed è anche molto divertente da guardare. Quando abbiamo il tempo di farlo continuiamo come pratica a preferire il tennis, ma di sicuro il padel è più coinvolgente per chi non ha pretese. E rispetto al calcetto non c’è discussione: se nei campi rimasti ci sono quasi soltanto ultracinquantenni (fra i quali noi) c’è poco da fare. I tempi cambiano e non è che uno sport debba durare in eterno solo perché è presunta ‘cultura sportiva’.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (16 votes cast)
Meno calcetto e più paddle, 8.3 out of 10 based on 16 ratings

33 commenti

  1. Considerazioni assolutamente condivisibili, ma manca un altro fattore fondamentale: le donne non giocano a calcetto, a padel/paddle si.
    Il bacino di utenza cresce enormemente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +18 (from 18 votes)
  2. qualche tempo fa, parlando con un titolare di un circolo sportivo ligure, mi si spiegava che il processo di trasformazione di un campo di calcio a 7 in 3 campi di paddle portava ad un incremento dei ricavi incredibile.

    il mio dubbio – che però nessuno ha fugato – è che tra 2 anni la “bolla Paddle” scoppi in quanto movimento modaiolo e non continuativo. Ma sia chiaro, è un mio dubbio da non-esperto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
    1. a naso mi sa che in un campo a 7 ci stanno ben piú di 3 campi di paddle.

      ma poi, si dice paddle o padel?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  3. Io ho smesso col calcetto per ora ufficialmente e a tempo indeterminato da questo lunedì.
    Alla bimba hanno messo nuoto dalle 18.30 alle 20.
    Per ora solo tennis

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  4. Ma i padel sono i racchettoni da spiaggia o sbaglio?! Signora mia che tempi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 4 votes)
  5. Può essere ma sembra una roba più milanese e non generalizzata.
    Qui nella provincia denuclearizzata se tolgono il calcetto per il paddle potrebbe scoppiare una rivoluzione.
    Registro che io un forte aumento dell’età media dei praticanti, con un incremento delle prestazioni mediche annesse.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
    1. In realtà è una moda che è molto più diffusa a Roma che a Milano (forse perchè a roma si giocava più a tennis)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  6. L’ortopedico che ha messo fine alla mia carriera a 30 anni mi disse che avrei dovuto comunque smettere il calcetto e il tennis essendo sport a rischio superati i 30…….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
    1. Ma te l’ha detto come regola generale o in base alle tue condizioni?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
      1. Come regola generale. All’epoca non ero distrutto dalla vita e pesavo moooooolto meno. Mi si era incrinato il menisco e in realtà avrei dovuto farmi tutto il ginocchio per come era stata la distorsione. Mi disse le va bene che ha un bel tono muscolare. A 30 anni comunque meglio iniziare a fare altri sport piu aerobici e meno stressanti per articolazioni e cuore. Me lo ricordo come fosse ieri visto che ho smesso di giocare dopo quell’infortunio.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 4 votes)
        1. Quali sono gli sport meno stressanti dal punto di vista cardiaco, visto che il ciclismo pare essere lo sport più praticato msn mano che l’età avanza?
          Chiedo perché nel frattempo nel mio ambiente siamo un po’ sconvolti da una notizia arrivata poche ore fa. Uno degli amatori più forti del circuito (uno che a Mondiali ed Europei di categoria andava a medaglia, per capirci) è mancato ieri pomeriggio per infarto mentre riposava. Per nulla vecchio, per nulla compromesso con sostanze strane, allenatissimo, una salute di ferro, se ne è andato così, per un attacco mentre era sdraiato sul letto in un periodo di riposo dall’attività.
          C’entra niente ma in questi casi ti vengono mille domande…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +5 (from 7 votes)
          1. Beh proprio il ciclismo era lo sport ideale con il nuoto, oltre alla corsa leggera se non sei in forte sovrappeso. L’importante era non eseguire movimenti troppo bruschi e favorire il lavoro aerobico continuo. Poi purtroppo ci sono questi casi che ti pongono appunto mille domande. Spesso senza risposte valide.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 3 votes)
          2. E’ successa una cosa del genere anche ad un mio conoscente, un settantenne (purtroppo solo apparentemente) indistruttibile, ex podista di buon livello e ancor oggi ciclista di ottima gamba (anche se non del livello del tizio che conoscevi tu); parlando con un medico sportivo mi diceva che potrebbe essere stato causato da carenze di sali minerali che hanno causato un affaticamento del cuore portando all’irreparabile; non ho le competenze adatte per dire se abbia un senso o meno, riporto solo quanto mi è stato detto.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +3 (from 3 votes)
            1. Non lo so, può essere, sarebbe comunque un esempio del fatto che possa capitare lontano dagli sforzi (ovviamente è da ieri che tutti mi chiedono se sia successo mentre era in bici, no cazzo, era a riposo da giorni, lontano dagli allenamenti e dalle gare…).

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: 0 (from 2 votes)
  7. Al sud il calcetto va ancora alla grande ed i ragazzini ci giocano. Credo anche io che sia una moda milanese. Una moda di una citta’ che crede di dettare mode
    che poi non segue piu’ nessuno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 18 votes)
    1. No, no, tranquillo! Abbiamo finito di tracciare il solco e dettare la via, adesso siamo Città Stato, non ce ne frega più un cazzo di illuminare le provincie dell’Impero…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 17 votes)
      1. col paddle! 😀

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 5 votes)
    2. Mauro la riconversione dei campi al padel (e al beach volley) è un fatto, ovunque. Poi è chiaro che nelle grandi città il trend comincia (e magari finisce?) prima… A volte sembri offeso di essere sardo.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +11 (from 11 votes)
      1. Ahaha in che senso offeso di essere sardo?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -4 (from 6 votes)
        1. Ho appena provato a prenotare un campo di padel a Cagliari e, sorpresa, almeno quattro circoli altrettanti in comuni limitrofi (in una città con meno abitanti di Prato)… Insomma una moda solo milanese…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +6 (from 6 votes)
          1. Sono aperti solo nel periodo estivo, per i milanesi in vacanza.
            Con la prenotazione ti danno in omaggio un soggiorno gratuito al San Raffaele…

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +13 (from 15 votes)
            1. Dipende… Ora al San Raffaele non vorrà andarci nessuno… Pare che l’ospedale abbia dovuto appena affrontare, e sconfiggere, l’uomo con la carica virale di covid più alta della storia dell’umanità… Ne sarà rimasta un po’ qua e un po’ là, appiccicata a tutte le pareti

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +7 (from 7 votes)
              1. Ma se uno è milanese è già infetto di suo, di cosa può aver mai paura?!
                Non parliamo poi se ha fatto le vacanze in Croazia o in Spagna…

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +1 (from 5 votes)
                1. Ma poi io ero rimasto che nessuno voleva curarsi a Milano perché come sconfiggono il virus in Veneto…🤣🤣🤣

                  VN:F [1.9.22_1171]
                  Rating: +2 (from 2 votes)
                  1. Eh ma poi il Veneto è diventata la regione con più contagi crescenti.
                    Per colpa della Croazia, ovvio…

                    VN:F [1.9.22_1171]
                    Rating: 0 (from 4 votes)
                    1. Cmq battute a parte abbiamo finalmente scoperto chi ha unto tutti, il paziente 300mila e qualcosa, colui che è stato asintomatico per sei mesi prima che il virus chiamasse i rinforzi e generasse la carica virale più terrificante mai vista…

                      VN:F [1.9.22_1171]
                      Rating: +5 (from 5 votes)
  8. C’è l’articolo di ultimo uomo.
    https://www.ultimouomo.com/paddle-per-principianti/
    Pietra miliare o tombale.
    Dipende.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  9. mi dicono che a Roma ci sia una vera a propria Paddle mania, aiutata anche dal volano Totti (che sembra essere anche lui molto preso da questo sport, portando ad un effetto emulazione tra gli over 30)

    tant’è che nei mesi pre-coviddi sono nati campi da giouco come fossero funghi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  10. “una roba più milanese e non generalizzata.”
    No no, mania diffusa. Proprio questa settimana nel mio circolo del tennis dismetterenno l’ultimo campo in terra all’aperto per il terzo di paddle. Un enorme dispiacere, pari al piacere di giocare sempre meno a calcetto. Tennis infinitamente ancora più divertente di un paddle che si avvicina più al ping pong per la facilità della vicenda da un punto di vista fisico.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  11. No, non é una moda milanese, ma un fenomeno diffuso a livello mondiale.

    Al di lá della moda, che puó essere passeggera, la riconversione dei campi segue prettamente una logica di mercato.

    Come giá detto, un campo da tennis/calcio a cinque occupa all’incirca 650 m3. Con la stessa metratura si ottengono 3 campi di padel.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
    1. *metri quadrati, ovviamente

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  12. Non è solo Roma o Milano, è Padel mania anche in provincia.
    Perfino nella sonnolenta, sedentaria, massonica e comunista Perugia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  13. Press ha centrato il punto. Il panel richiede una mobilità e un dispendio fisico molto minore di tennis e anche dei racchettoni da spiaggia .
    Ho visto dei signori abbondantemente obesi giocare in modo decoroso ( almeno da quello che vedevo io) e divertirsi. Improponibili per il tennis ma anche solo per i racchettoni

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)

Lascia un commento