Perché la Ferrari non vince

Perché la Ferrari non vince, al di là dell’incidente fra Leclerc e Vettel che ha un po’ fatto dimenticare le mancanze della macchina? Il Mondiale piloti manca dal 2007, quando Kimi Raikkonen superò Hamilton e anche il compagno in McLaren Alonso all’ultima gara di una stagione folle, ricordata più per i ricorsi in tribunale che per le corse. Quello costruttori comunque manca dal 2008, piloti Raikkonen e Massa.

Leclerc che va addosso a Vettel alla curva 3 del primo giro del Gran Premio della Stiria è solo la prosecuzione di una storia di occasioni mancate o come in questo caso mai avute, nonostante il Mondiale di solito abbia due, al massimo tre, scuderie da titolo. Perché quindi la Ferrari non vince, nonostante sia una potenza politica, avendo dietro il mondo FCA, ed economica almeno pari alla Mercedes?

Spesso, e la SF 1000 è uno di questi casi, perché la macchina fa schifo in proporzione agli investimenti. Ma altre volte ha perso per gravi errori nella gestione sportiva e non è un caso che il 2007 sia stato l’ultimo anno in Ferrari di Jean Todt. Gli sono succedute persone con vari gradi di capacità: Domenicali, la parentesi Mattiacci, Arrivabene fino ad arrivare a Binotto (Franco Rossi direbbe che finora Mattia ha vinto meno di Jonatan).

Gente che ha avuto piloti super (Alonso, Vettel, Leclerc) o comunque buoni (Massa, Raikkonen), un contesto mediatico assolutamente zerbinato (non guardiamo la tivù tedesca, chissà se il loro commentatore tecnico si presenta con la maglietta della Mercedes) e pochi avversari, negli ultimi anni di fatto soltanto uno, sia pure con a disposizione il pilota più forte, che inevitabilmente ‘sogna la Ferrari’. Perché quindi la Ferrari non vince?

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.6/10 (18 votes cast)
Perché la Ferrari non vince, 8.6 out of 10 based on 18 ratings

13 commenti

  1. Toglierei Raikkonen dalsecondo gruppetto e lo metterei nel primo al posto di Vettel e metterei
    Leclerc nel secondo gruppetto (per ora).

    Piu’ che altro chiedo agli esperti: la Ferrari e’ davvero al livello (tecnologico e come organigramma) di un gigante come la Mercedes?
    Nonostante ovviamente parlaimo di un marchio tra i piu’ famosi e prestigiosi al mondo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
    1. Sono d’accordo, mettere uno competitivo con qualsiasi topteam come il finlandese sulla stessa riga di un tassista come Massa è offensivo, così come non si capisce perché lo schillaciano Vettel debba stare in una categoria superiore.
      Leclerc nel secondo gruppo con vista sul primo in attesa che mantenga le promesse.

      Stessi dubbi sull’azienda: un conto è produrre gioiellini artigianali a tiratura limitata e un conto partecipare ad una battaglia tecnologica. La Ferrari ha dietro la FCA, appunto, cioè la FIAT. Su cui Cuore fece un esilarante libercolo in omaggio col giornale, per dire…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 16 votes)
      1. Azz, alla faccia dello schillaciano 😀

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 6 votes)
        1. Si è rivelato competitivo con altre macchine oltre che con quella con cui ha vinto?!

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -4 (from 12 votes)
  2. Da simpatizzante McLaren rosicai parecchio per quel 2007 quando invece di puntare su un cavallo solo si decise di lasciare Hamilton e Alonso liberi di scornarsi. L’ultimo mondiale Ferrari (con Raikkonen che ho sempre ritenuto una specie di Recoba) è stato vinto con suicidio altrui.

    È difficile capire come mai non vinca da così tanto tempo: un po’di sfiga (Massa e Fernando con una macchina inferiore ci sono andati vicini, specialmente il brasiliano), avversari che azzeccano tutto tipo Ross Brawn con Button, La redbull e ora la Mercedes, piloti top che sembrano arrivare sempre un attimo dopo aver toccato l’apice (Alonso e Vettel) e gestione dall’alto non propriamente impeccabile. Resto convinto che l’ambiente appecoronato che circonda la Ferrari le crei più danni che vantaggi, la mistica del cavallino, il tifo di Monza..siamo in zona vecchio cuore granata, elevato alla millesima potenza.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +19 (from 25 votes)
  3. “non è un caso che il 2007 sia stato l’ultimo anno in Ferrari di Jean Todt”.

    Fine della discussione.

    La Mercedes il suo Jean Todt ce l’ha adesso, e si chiama Toto Wolff.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 13 votes)
  4. “non è un caso che il 2007 sia stato l’ultimo anno in Ferrari di Jean Todt”.

    Giusto, e andrei oltre. La Ferrari ha cominciato a perdere nel momento in cui si è ‘italianizzata’ portando in posizioni manageriali molti tecnici che erano cresciuti all’ombra di Todt & Brown. Il problema però è che quei tecnici, sicuramente bravissimi (tanto che uno di loro, Martinelli, andò a sviluppare il motore Mercedes che domina da oltre un lustro) mancano totalmente di quella cazzimma che è necessaria per primeggiare in un ambiente ipercompetitivo come la F1. Esempio: in Mercedes dominano da anni e avrebbero mille scuse per ‘mollare’ un po’, ma nonostante cio’ ogni anno stanno con il coltello tra i denti per essere ancora più competitivi e quest’anno si sono pure inventati la diavoleria del DAS. In quante aziende italiane c’è questa mentalità? Non è un caso che la Ferrari più competitiva dell’ultimo decennio è stata quella di Marchionne, un ‘non-italiano’ perennemente incazzato. Ora con John Elkann dove cazzo vuoi andare….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 17 votes)
  5. Perchè é un macinino. Vettel o LeClerc sulle Mercedes dominerebbero. Hamilton sulla Ferrari farebbe il piangina come suo solito.
    Grande vantaggio competiivo di Mercedes nel settore dell’ibrido qundi KERS annesssi e connessi.
    Ma non seguo F1 con interesse da tempo immemore.
    Da quando hanno voluto spettacolarizzarla hanno ottenuto l’effetto opposto.
    Le ultime prove viste penso sia un Monza sotto il diluvio.
    Prove fermate diverse volte con piloti incapaci di tenere la macchina in pista sul dritto.
    Poi scopro che dovevano utilizzare gli assetti da asciutto del giorno dopo, nel quale veniva previsto sole.
    Meraviglioso.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 11 votes)
  6. “nonostante sia una potenza politica, avendo dietro il mondo FCA, ed economica almeno pari alla Mercedes?”

    La potenza politica Ferrari c’era quando c’era Ecclestone (personaggio esecrabile che negli ultimi 10 anni ha fatto disastri) e soprattutto in FIAT/FCAc’era una leadership che dava importanza al ruolo Ferrari.

    Parlare di potere politico, FCA etc nel 2020 non ha senso visto che agli eredi della famiglia Agnelli frega zero di certe cose. La fusione di FCA con Peugeot sancira’ la fine della presenza della famiglia Agnelli nello scacchiere politico e industriale italiano, e la quotazione separata di Ferrari è il preludio ad una vendita ad un aquirente che abbia voglia di rompersi le balle con le polemiche sui risultati, piloti pit stops etc.
    Gli Elkann-Agnelli andranno avanti gestendo la loro Holding e tenendosi a mo’ di divertissement alcuni giocattoli tipo Juve e forse ancora per qualche anno la stessa Ferrari. Ogni storia ha la sua fine.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 11 votes)
    1. Ultima sul potere politico Ferrari: Si, ma anche no. Il potere politico serve a malapena a bilanciare la pressione di un ambiente quasi interamente anglocentrico anche per quei teams che nominalmente non sono inglesi (Mercedes, Red Bull e Renault sono basate in Inghilterra). La Ferrari in questo senso rappresenta la classica ‘pecora nera’ e gli altri teams fanno di tutto per impedire che quella macchina rossa batta tutte le altre. Ne è prova che nussuno disse praticamente niente per le diavolerie aerodinamiche di Red Bull o per il supermotore Mercedes ma ci fu una sollevazione di tutti i teams non appena lo scorso anno la Ferrari sviluppo’ un motore superiore alla concorrenza.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 7 votes)
  7. Beh è stata senza titolo per 22 anni mi pare e investiva a manetta su piloti top ignegneri macchine etc etc non è mica una novità a Maranello

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  8. Io non sono un profondo conoscitore della famiglia Agnelli/Elkan, quindi magari dico cazzate, ma da quel che mi pare di capire, il potere attualmente è nelle mani degli Elkan, e ad Andrea Agnelli è stata data la cosa di minor valore, cioè le Juventus. Però quello sveglio a questo giro sembra lui, e i risultati della Juve sono li a dimostrarlo, pur con tutti gli asterischi che ci volete mettere. A un certo punto, bruciato anche John Elkan, una occasione all’unico membro della famiglia dotato di cervello dovrà pur essere data, e così magari vedremo veramente quanto vale Andrea Agnelli, messo alla guida di uno dei gioelli di famiglia. D’altronde non credo neanche che AA voglia rimanere a vita alla Juve, avrà delle aspirazioni maggiori anche lui.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 9 votes)
  9. – Non seguo molto i retroscena della F1, ma mi sembra che la Ferrari, tranne che con Arrivabene, abbia scelto di promuovere al ruolo manageriale dei tecnici, e non sempre un buon tecnico è anche un buon manager. Ricordo male o Todt aveva esperienza come manager nei rally?
    – Ricordo poi che ai tempi di (quel pazzo) di Barnard, lui si fosse fissato sul fatto che la Ferrari, sviluppando tutto a Maranello, rimanesse fuori dal giro delle competenze telaistiche e areodinamiche che al tempo aveva epicentro in Inghilterra e avesse preteso l’apertura di una succursale lì. La Ferrari nel tempo ha cercato di colmare il gap di competenze in certi settori assumendo tecnici stanieri, cercando nel frattempo di fare crescere una generazioni di tecnici italiani. Direi che l’esperimento è fallito
    – La competenza motoristica è stato sempre un punto di forza Ferrari, ma non nel settore dell’ibrido. Sono cresciuti molto, ma la Honda, ed esempio, forte delle conoscenze nel settore, appena ha voluto (investire) è riuscita a migliorare il proprio motore. Le prestazioni velocistiche dell’anno scorso in certi circuiti penso che fossero legate alle scelte aerodinamiche e telaistiche (che poi la penalizzavano sul resto delle piste)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)

Lascia un commento