Concerto del Primo Maggio, ritorno a Italia ’90

Il concerto del primo maggio 2020, condotto per la terza edizione consecutiva da Ambra Angiolini e trasmesso dalle 20 a mezzanotte su Rai Tre, potrebbe trasformare la crisi in una opportunità: in cialtronese si dice così, però in questo caso un po’ è vero. Perché l’ovvia assenza di Piazza San Giovanni e del pubblico fisico ridarà importanza alla musica e ai suoi personaggi. Come del resto era nello spirito originario del concerto: cantanti famosi, di diverso orientamento politico, che associavano la loro immagine al tema del lavoro.

Il concerto del primo maggio ha una storia recente, visto che la sua prima edizione è del 1990, nella fase finale della Prima Repubblica, con Cossiga presidente della Repubblica e Andreotti del Consiglio (rimpiangiamo entrambi e non perché fossimo più giovani). Conduttori Carlo Massarini (per sempre Mister Fantasy) e Ombretta Colli, gli ospiti principali furono Zucchero, Bennato, Morandi, Ruggeri, Bob Geldof, Miriam Makeba, e secondo le solite logiche da somari conformisti (i giovani sono i più conformisti di tutti) ad essere fischiati furono soltanto i Pooh e Caterina Caselli.

Va ricordato che per tutti gli anni Novanta (fra i conduttori Mollica e Chiambretti) il concerto del Primo Maggio è stato un grande evento musicale in cui si parlava di politica, mentre dagli orridi anni Zero in poi è diventato un comizio con conduttori dalla faccia di circostanza in grado di prendere buone critiche (Bisio, Marcoré, Amendola, Paolo Rossi, Castellitto, Geppi Cucciari, Lodo Guenzi e altri) e giustificare dirette fiume piene di musicisti della stessa area.

Vedere Modena City Ramblers, Le Luci della centrale elettrica, gli Almamegretta e cambiare istantaneamente canale era per molti ormai diventato automatico. Stasera invece poco spazio per i comizi, ma contributi da remoto di una sorta di dream team: Sting, Vasco, Nannini, Zucchero e Bennato, più nostri favoriti come Le Vibrazioni e altri che potremmo tranquillamente vedere al Festivalbar, se esistesse ancora. È tornato lo spirito di Italia ’90, anche se le notti sono un po’ meno magiche.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.4/10 (16 votes cast)
Concerto del Primo Maggio, ritorno a Italia '90, 6.4 out of 10 based on 16 ratings

44 commenti

  1. Secondo oggi ci voleva il sondaggio ”Il lavoro e’ un diritto?”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  2. se con gli Almamegretta cambi canale è un problema tuo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 32 votes)
    1. Sarebbe sicuramente in buona compagnia

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 8 votes)
  3. Peggio di Almanegretta e Luci della Centrale Elettrica solo i 99 Posse.
    Ancora una canzone e sono pronto a sparare giù al balcone del palazzo di fronte…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -11 (from 29 votes)
    1. Forse se lo fai potremmo dire che hanno raggiunto il loro scopo?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 7 votes)
      1. Non lo so, l’alternativa è arruolarmi nei nazisti dell’Illinois…

        p.s.: io li odio i nazisti dell’Illinois… (cit.)

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -5 (from 9 votes)
    2. Cioè? Nel balcone di fronte a casa tua invece che l’inno di Mameli/Novaro, Volare e Il Cielo È Sempre Più Blu, cantano cantando Curre Curre Guaglio’, Nun Te Scurda’ e Le Ragazze Stanno Bene?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  4. mi si è attivato il 99Posse alert

    devo prendere il mitra?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 18 votes)
    1. Hai il rigurgito antifascista? Se vedi un punto nero ci spari a vista! (99 posse cit)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  5. Ecco, mi dispiace per te. Spara Yuri! spara! (per restare tra quelli che sicuramente non ti piacciono)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 16 votes)
  6. E comunque Almamegretta e 99 Posse sono due pianeti diversi, da tutti i punti di vista.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 14 votes)
    1. Ho scritto che sono peggio, infatti…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 9 votes)
      1. Ah! Impagabile! Eccolo qui il vecchio Dane che riconosco! Premio Lapalisse 2020.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  7. i 99 posse sono delle merde umane

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -6 (from 26 votes)
    1. Avrei detto dei semplici pagliacci, per quale motivo sarebbero addirittura merde umane?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 7 votes)
      1. Perchè sono dei nazisti però di sinistra…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 13 votes)
        1. Pensavo che ormai in Italia i comunisti avessero tutti il Rolex, le scarpe di Gucci e il BMW. Tutto ovviamente pagato da papa, o ereditato.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -1 (from 1 vote)
      2. Conosciuti personalmente, anche se di sfuggita, Luca Zulu e Meg; diciamo che Meg fu molto simpatica e per niente montata, mentre Lu … no, non lo dico, faccio come Italo: eeeeh, so cose che voi non sapete … non posso mettere nei guai il Direttore … chi mi conosce sa dove andare a leggere … è 10 anni che lo lascio intendere a chi vuol capire. Eccetera.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 5 votes)
        1. sull’argomento ha fatto coming out lui stesso in uno o più programmi in tv (sottolineo sull’argomento), le querele non si negano a nessuno ma in questo caso sarebbe assurdo!

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 0 votes)
  8. prescindendo dal fatto che in un paio di centinaia di concerti, festival inclusi, non mi sono mai permesso di fischiare nessuno, perché mai un giovane del 1990 avrebbe dovuto apprezzare i pooh?
    (ignoro Caterina Caselli se non per il fatto che, mi pare, abbia avuto a che fare con la prima Elisa)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 14 votes)
    1. E allora Gianni Morandi?! Ma pure Bennato, eh?! Poi per me anche Zucchero, ma lì entriamo in un discorso troppo complicato…

      Ma poi, non è che se non apprezzi qualcuno devi fischiarlo a tutti i costi, eh?! Il fischio è un segno di disapprovazione, che può starci anche ma dovrei capire perchè il ragazzino che giustamente si rompe le palle dei Pooh poi non fischia anche Gianni Morandi (no, dico: GIANNI MORANDI!…).

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 11 votes)
  9. accodo ai nomi usciti anche la Bandabardò,in ogni caso gente che riemerge puntualmente in questo giorno di ensemble di bandiere rosse… perchè la scusa dell’argomento lavoro è cosa solo di certe ideologie. Applausi per gli Amichetti che si aiutano e leccano a vicenda

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 18 votes)
  10. mentre voi acoltavate sta mer@da parlando della rivoluzione che non russa, io limonavo durissimo con le tipe sulle note della Fisarmonica 😂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
  11. A me la Bandabardó piace e devo dire che in concerto sono uno dei gruppi col migliore groove che abbia mai trovato.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 11 votes)
    1. @Mauro Belisario se la risposta era riferita al mio commento, sottolineavo la differenza di opportunità data a seconda del pensiero politico e non tanto relativa alla qualità. A prescindere dai contenuti ed al merito, molti gruppi non vengo presi nemmeno in considerazione. Poi se vogliamo scriverci altre super cazzole lascio il campo

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 8 votes)
      1. Bo’ era un commento generale che prendeva spunto dal fatto che li avessi chiamati in causa ma non era riferito a te. Chiedo scusa se ti sei sentito toccato o ferito.
        Anche io lascio il campo visto che la tua doppia supercazzola non lascia spazio ad altre supercazzole.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 6 votes)
    2. MB: concordo.
      Dal vivo sono bravi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 7 votes)
      1. 😉

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
  12. E i modena city ramblers no?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  13. La mia memoria non ricorda un concertone che non sia stato paragonabile ad una festa dell’unità piu a sinistra. Poi vabbe a Capodanno ci sono i los locos, al primo maggio ci sono i 99 posse. Effetto sagra della focaccia alla cipolla assicurato

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 5 votes)
    1. Lou Reed, Nick Cave, Oasis/Blur, Radiohead, B.B. King, Plant, Costello…persino gli Iron Maiden.
      Tutta gente che ha suonato al primo maggio.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 8 votes)
      1. Sono andati gratis?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 5 votes)
  14. Ma che c’entra?

    Non è il mio genere di evento perché troppo eterogeneo. E poi il conduttore ad un live anche no.
    Negli anni ha subito una deriva nazional popolare ma negli anni 90 fino ai primi anni 2000 musicalmente aveva il suo perché.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. Semplicemente quelli sono professionisti, altri sono militanti. A pagamento

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -5 (from 9 votes)
  15. Boh. Letto che quest’anno c’erano Vasco, Bennato, Nannini, Zucchero, Sting..
    Militanti pure loro?
    Spero li abbiano pagati.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
    1. Ho sentito che Vasco era nella Costituente , rappresentante del ramo rosso.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 7 votes)
    2. Quelli fanno pzrte dei professionisti, gente che ha una visibilità 365 giorni all’anno.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 3 votes)
  16. Jer ma militanti di cosa? È il concerto del primo maggio, di cosa vuoi che si parli? C’è una fetta poi di cantanti che recitano una parte che vale più o meno come quella di Sallusti quando va a Quarto grado.
    Possiamo dormire sonni tranquilli: nessuna rivoluzione partirá mai dal primo maggio che altro non è che un concerto nel quale si ricorda (spesso a cazzo di cane) che esistono anche alcune tematiche. Poi chiaro che se la passa meglio quello che sbeffeggia queste tematiche e il giorno dopo va a darsi di gomito col collega dalle 7 alle 18 per 650 euro al mese…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
    1. Cosa c’entrano le tematiche con i los locos del primo maggio?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 5 votes)
      1. E cosa c’entra il discorso della deriva di sinistra col valore musicale di un cantante?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 7 votes)
        1. C’entra se ti cagano solo un giorno all’anno perche ti dichiari della parrocchietta e non per il valore musicale intrinseco. Appunto come i Los Locos che però solo legati all’evento e non alla parrocchietta.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -5 (from 7 votes)
    2. Ah, quindi il lavoro è una questione di sinistra?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 3 votes)
  17. Mai guardato il Concerto del Primo Maggio in TV: a parte l’assenza in casa dell’elettrodomestico in questione, mi pare che guardare un concerto su uno schermo sia come assistere alla Messa su uno schermo: potrebbero esserci anche i Black 47 o la reunion dei Pogues, mi rompo le balle subito senza aspettare i Modena, Raiz o Vlad Brondi.
    Però se uno di quelli che apprezza i concerti sullo schermo (concerti, eh? Non sto dicendo Sanremo o l’ESC che sono spettacoli allestiti appositamente per la TV) ha l’impressione che quello del Primo Maggio sia espressione di una parrocchietta a cui non sente di appartenere, basta non guardarlo: il pomeriggio e la sera del 1° maggio a Milano son pieni di iniziative un po’ più antagoniste che cigiellecisl&uil, con anche della musica senza i grandi nomi dello showbiz nazionale. Cioè: a cosa serve rammaricarsi che i sindacati unitari non mi apparecchino più il Festivalbar come 25 anni fa (insomma, scorrendo la pagina dedicata di wikipedia si potrebbe anche eccepire)? Vuoi il Festivalbar, organizza il Festivalbar. Il Festivalbar è iniziato, ha avuto il suo decorso, è morto: viva il Festivalbar! La stessa cosa succederà, tempo 10 anni, con il Concerto del Primo Maggio. R.I.P.: ci si inventerà qualcos’altro più aderente alla realtà.

    Due appunti.

    Furono fischiati solo i Pooh e Caterina Caselli? Non so, non c’ero. Mi spiace un po’ di più per la Caterina Caselli che per la musica pop italiana ha fatto più che 7 Mare Maionche messe insieme. Ma, ragionando un po’ da Italo, se han preso vangate in faccia l’hanno voluto loro, e volendo se ne faranno una ragione: se pretendi di venir qui sul carrozzone e proporre non quello che vuole la pancia della gente ma il prodotto in cui credi tu, pagane le conseguenze. Punto. Succede alla maggior parte di quelli che vorrebbero proporsi con prodotti culturali. E perché il ragazzino conformista fischia i Pooh e non Fabio Concato, Caterina Caselli e non Gianni Morandi? Be’, basta esser lì e chiederglielo: se va bene, avete guadagnato entrambi in umanità; se va male, hai aggiunto un tassello alla tua personale entomologia.

    I giovani sono i più conformisti di tutti. Verissimo, anche se parlerei più di adolescenti che di giovani, tenendo conto che l’adolescenza parecchi la trascinano a lungo. Adolescente, mi sa che ero molto conformista pur’io, nella cura a volte maniacale del mio anticonformismo barlafusone. E allora? Non ci scatarrerei su, per citare il celebre gruppo rock italiano che, ad ogni buon conto, è stato sul palco del Primo Maggio più volte che i 99Posse. È il tempo della vita in cui “drammaticamente” cerchi di darti/assumere una forma, ci sta che i primi tentativi siano sprovvedutamente e/o sventatamente con-formi «Conforme a chi? Conforme a cosa? Conforme a quale strana posa?», visto che qua sopra han già citato i CCCP (che il giorno del primo concertone in piazza San Giovanni erano già morti per trasformarsi in un’altra cosa).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  18. Michael: perfetto.

    A proposito di fischi: qualche anno fa a Bologna partecipai a un concerto i cui headliner dovettero abbandonare il palco perché presi a sassate…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)

Lascia un commento