Chi sono i gilet arancioni

Chi sono i gilet arancioni? Ci riferiamo ai manifestanti che oggi abbiamo visto in piazza Duomo a Milano e in altre città, da Bologna a Roma, con proteste contro il governo Conte e qualche tafferuglio. Che poi il sindaco Sala se la sia presa perché molti di loro non indossavano le mascherine fa parte del ridicolo degli ultimi mesi di un paese in ostaggio di se stesso e dei virologi che ha eletto a guru, oscuri medici diventati sul campo (televisivo) scienziati onniscienti, con competenza anche sul calendario della Coppa Italia. Torniamo però alla domanda del titolo, che nell’era pre web sarebbe stato un più onesto ‘Qui finisce a mazzate’.

Chi sono i gilet arancioni? I gilet arancioni sono un movimento di destra sociale, per esprimerci in termini novecenteschi: stando alle varie prese di posizione che abbiamo letto nell’ultimo anno, si pone fra movimenti come Lealtà Azione e il Fratelli d’Italia prima della svolta ‘responsabile’ della Meloni, con un lessico un po’ da web complottistico, da 5 Stelle prima delle poltrone. Nato all’inizio del 2019, il movimento dei gilet arancioni ha come volto e anche come unico esponente conosciuto l’ex generale dei Carabinieri Antonio Pappalardo.

Pappalardo ha sempre avuto il pallino della politica, visto che nel 1992 fu eletto deputato del PSDI in quelle che possono considerarsi le ultime Politiche della Prima Repubblica e che per brevissimo tempo fu sottosegretario nel governo Ciampi. In tempi moderni, dopo il congedo dall’Arma avvenuto nel 2006, è passato da un movimento all’altro cavalcando una rabbia popolare che da marginale si è nel corso degli anni allargata. Tutti lo ricordano ben presente nella stagione dei Forconi.

Veniamo al punto. Le proposte dei gilet arancioni, dal ritorno alla lira all’espulsione degli immigrati irregolari, sembrano meno eversive rispetto a quelle dei Forconi e soprattutto con un’ambizione nazionale che i Forconi, in pratica una degenerazione dei 5 Stelle del Sud, non potevano avere. Certo è che in questo momento Pappalardo e soci sono convinti, secondo noi con ragione, che le conseguenze economiche del lockdown abbiano creato una rabbia enorme in gente che mai in vita sua sarebbe scesa in piazza (mentre i Forconi non rispondevano certo a questo profilo, in certi casi erano manovalanza mafiosa) ma che adesso si sente ingannata da una classe politica che tende a difendere soltanto chi è già garantito.

Poco importa che le proposte dei gilet arancioni siano molto più stataliste e populiste di quelle del governo attuale o di quello eventuale Salvini-Meloni, dal punto di vista del marketing politico interessa soltanto intercettare la rabbia cieca, per quanto giustificata. Questo non toglie che alcune loro domande siano sensate, come quelle sul Covid-19, la sua gestione e la sua origine, su cui non sappiamo letteralmente niente (e il caso Parmitano lo ha dimostrato), noi ma anche quelli che si affannano a scagionare la Cina. Questi gilet arancioni sognano, metaforicamente o forse no, di marciare su Roma e il politico fighetto cosa fa? Li critica perché non hanno le mascherine. Qui finisce a mazzate.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/10 (44 votes cast)
Chi sono i gilet arancioni, 5.0 out of 10 based on 44 ratings

37 commenti

  1. Se tornano in piazza ogni settimana da qui a Natale possono anche essere seriamente presi in considerazione. Senno sono a livello sardine, un movimento senza capo ne coda. Non credo che gli italiani potrebbero approvare un nuovo m5s e lo lascerebbero allo zero virgola. Certo è che le compagini politiche attuali ce la mettono tutta a fomentare la rivolta popolare.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +17 (from 21 votes)
  2. Sono dei gilet gialli che non hanno trovato i gilet gialli perche’ li avevano
    gia’ presi tutti i gilet gialli.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +35 (from 43 votes)
  3. In momenti come questo si rimpiangono i cari vecchi piccioni in piazza Duomo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +18 (from 28 votes)
  4. Intanto Parmitano ha smentito. Gli hanno fatto trovare una testa di cavallo nel letto o aveva detto una fesseria?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 14 votes)
  5. @ Jeremy: perfetto.

    Penso sia il solito movimento italiota: cercano di sfruttare la rabbia montante e trovare possibilmente qualche utile idiota che rovescia cassonetti per poi accomodarsi tra i comodi scranni del parlamento.

    @ Paperoga: può aver influito il fatto che Parmitano sia comunque un militare?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 8 votes)
    1. assolutamente, militare e richiamato all’ordine

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 15 votes)
  6. Ma Pappalardo non era andato a stare in Tunisia?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  7. Uno che segue Pappalardo avrebbe meritato un posto in terapia intensiva, fortunamente per loro ormai siamo in fase discendente
    Perchè non sono scesi in piazza a marzo, in piena epidemia, se il virus è una truffa, èccopladelcinqueggì, i vaccini provocano autismo e cazzate varie
    Sala ormai non so più come insultarlo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +37 (from 41 votes)
    1. Ma Sala che poteva fare scusa? Al massimo il prefetto.
      Ma tecnicamente era una manifestazione apolitica (ahahah) e l’unica cosa illegale, ex post, è stata il non rispetto delle distanze e il non uso della mascherina.
      Dovevano mandare i poliziotti coi manganelli?

      Poi su quello che meritano sono d’accordo con te.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 11 votes)
      1. Perchè è da inizio epidemia/pandemia che fa sempre la figura del bell’addormentato nel bosco
        Mai i millemila esperti di comunicazione che lo seguono non possono consigliarlo meglio?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +10 (from 14 votes)
        1. Beh, ha cantato “Bella ciao” , dal balcone di palazzo Marino! Un impatto mediatico fortissimo!!! 😂

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +5 (from 7 votes)
          1. Verrà ricordato dai posteri solo per quell’esibizione!

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +2 (from 4 votes)
            1. no, anche per la speculazione immobiliare e per aver reso milano una merda, come la giunta precedente.
              anche per le code dell’expo, ancora da smaltire eh

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: -3 (from 17 votes)
  8. Anjo, boh? In qualsiasi caso abbiamo pane sia per i complottisti che per gli ortodossi.
    Della cosa mi fa sorridere che i servizi segreti sapessero del covid già a novembre e che Trump sia riuscito a mantenere il segreto 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  9. Movimento assolutamente marginale e anche con poca gente…. nelle poche settimane che sono durate le Sardine erano moltissimo di più…. la novità è che mi sembra stia scendendo in piazza gente non da piazza…. tagliata fuori da lavoro vero, smart working e circuito dei sussidi….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 15 votes)
    1. Direttore, Lei che fece un bel reportage trova che le facce in piazza oggi siano tanto diverse da quelle che intervistò in piazzale Loreto 6-7 anni fa?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
      1. Quelli che ho visto a Milano mi sembravano con una percentuale maggiore di borghesi incattiviti rispetto a qualche anno fa… in ogni caso poca gente…. con poco futuro elettorale ma che potrebbe essere utile ad altri disegni: governissimo, governo dei tecnici, governo del presidente, la solita schifezza che in forme light stiamo assaggiando da decenni… nessuno può seriamente pensare che Pappalardo sia un pericolo per la democrazia

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +10 (from 16 votes)
  10. Il programma politico dei gilet arancioni
    https://www.movimentoliberazioneitalia.it/web/2019/02/01/programma-politico-elezioni-europee/

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  11. Comunque leggo che avrebbero fatto una manifestazione anche a Roma.
    In entrambe presenti esponenti di casa pound, a quanto dicono.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Beh, l’hanno chiamata marcia su Roma, vuoi che non ci fosse casa Pound?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +8 (from 8 votes)
  12. Ho davvero difficoltà a comprendere come sia stato possibile diventare un paese in ostaggio di se stesso e dei virologi che ha eletto a guru, oscuri medici diventati sul campo (televisivo) scienziati onniscienti, avendo a portata di mano un alternativa come questa.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +29 (from 31 votes)
  13. Tintinnar di sciabole.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  14. Dei cretini?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
  15. Io, fossi italiano, mi chiederei perché una classe politica corrotta per 45 anni fosse stata sostituita da un uomo corrotto al midollo e corruttore della sudetta classe corrotta che fecce il brutto e il cattivo tempo per altri vent anni ed oggi scendono in piazza un branco di ignoranti di opposizione contro un branco di ignoranti al governo.
    Tutti votati dagli italiani.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +21 (from 27 votes)
    1. Tani che ne pensi della situazione attuale negli States?

      Da un lato la grandeur dei lanci spaziali e l’esaltazione dell’american dream, dall’altro oltre 100k morti, 40 milioni di disoccupati e scene da guerra civile che manco in Sudamerica.
      Situazione paradossale.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
      1. Matrix, US sono sempre stati questi. L’unica “novità “ è che oggi hanno un presidente che consiglia di disinfettare i polmoni con la candeggina

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +6 (from 10 votes)
        1. sí razzismo (poco) represso, suprematisti, armi facili, violenza ecc. ci sono sempre state, é vero.

          ma mi pare che la situazione stia sfuggendo di mano.

          “This is like Charlottesville all over again”

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 2 votes)
    2. La cosa interessante è che Pappalardo c’era sempre. Dagli anni 80 che fa il politico (lo ricordo personalmente). Veramente un uomo per tutte le stagioni. Aridatece Forlani.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  16. Da segnalare come tra i promotori dell’iniziativa, oltre al già citato Pappalardo c’era Cristiano Aresu, il farmacista (che poi si scoprì che farmacista non era) divulgatore del “complotto Avigan”.

    Interessante il punto di vista di un giornalista (anche se poco conosciuto) su Twitter: Pappalardo è il primo alleato dei “non sovranisti” in quanto rappresenta un circo non credibile e “banalizza” le idee sovraniste

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. che, se ci pensi, non é molto distante dal pensiero che Montanelli aveva del MSI.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      1. Con il metro di Montanelli tutti i voti che non vanno ad un partito di centro, che sia verso destra o verso sinistra, sono perduti. Ci vuole anche un equilibrio nell’equilibrismo. Un inno allo status quo.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
        1. sí Montanelli sosteneva che il MSI era un partito dichiaratamente fascista, ma veniva legittimato perché faceva comodo a pure ai comunisti, in quanto drenava voti che altrimenti sarebbero andati altrove (leggasi DC, soprattutto).

          “degli utili idioti” in pratica, visto che in parlamento poi non contavano nulla.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 0 votes)
  17. Inizia a far caldo per andare in piazza. timing errato

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  18. Non fa una piega:

    https://www.facebook.com/201081913415278/posts/1350302405159884/

    😳

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. comunque ragazzi, non siamo molto lontani dalle prime istanze del “movimento 5 stelle” (che mi pare addirittura si chiamassero “amici di Beppe Grillo” e si incontravano nei famosi MeetUp)

      si parlava in modo un po’ confuso di tutto, ma ricordo benissimo una certa posizione di forte dubbio sui vaccini (non si parlava direttamente di Big Pharma ma delle singole case farmaceutiche), sulla moneta (l’euro era una fregatura), sul ruolo dell’Europa (che era sostanzialmente una istituzione dannosa e di pura burocrazia), sulle energie rinnovabili (ah le lotte sui famosi inceneritori…), sulla scuola (tutti vogliono maggiori investimenti sulla scuola, ma vabbè è un tema sempreverde).

      l’opinione pubblica, a differenza dei trattamenti (che condivido eh) attualmente rivolti a questi buontemponi, era però molto più “laica” e attendista, quasi di timida simpatia mi verrebbe da dire

      ps: io ai MeetUp non ho mai partecipato (facevo altro, a livello “politico” anche se in modo blando). Ogni mattina però mi sveglio e penso che se quella volta – agli albori del movimento – avessi varcato quella porta, ora sarei Ministro, vista la concorrenza di cervelloni che avrei avuto.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 7 votes)
  19. Carbayon, da quanto ne so per la selezione interna servivano un frenetico attivismo, una dimostrabile lontananza ufficiale dai partiti politici, una solida rete di conoscenze.
    Quando si saliva poco poco, bisognava mescolare il tutto con un minino di competenza settoriale (se ti volevi occupare di rifiuti, dovevi aver studiato la materia, o essere almeno spazzino).
    Il cervello era veramente secondario

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  20. Carbayon
    “Ogni mattina però mi sveglio e penso che se quella volta – agli albori del movimento – avessi varcato quella porta, ora sarei Ministro, vista la concorrenza di cervelloni che avrei avuto.”

    Scherzando,ma non troppo, proprio per quel motivo non saresti ministro
    Meglio mettere gente che non si fa troppe domande

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento