Football Leaks e la superlega dei furbi

I campionati nazionali stanno finendo in favore di una superlega europea, i bilanci di grandi e piccoli club sono falsi, il fair play finanziario è una barzelletta. Non si può dire che la nuova tornata di rivelazioni di Football Leaks racconti verità davvero nuove, ma questo non toglie che molti personaggi del calcio mondiale abbiano perso la faccia e che in assenza di ulteriori bombe la vicenda sarà opportunamente tenuta bassa, con qualche lodevole eccezione. Secondo lo Spiegel il Bayern Monaco da due anni starebbe valutando gli aspetti legali di un suo distacco dalla Bundesliga, ma più che altro quelli di un rifiuto costante a concedere i suoi giocatori alle nazionali, fatta eccezione per le fasi finali di Europei e Mondiali: operazione portata avanti da Rummenigge, con il sostegno di Andrea Agnelli che altri non sarebbe che l’attuale presidente dell’ECA (l’associazione dei club europei, che ne raggruppa 220 di cui almeno 200 non da superlega) e del Real Madrid.

In effetti soltanto un tossico di Bundesliga e Serie A, o chi ne detiene i diritti televisivi, potrebbe sostenere che Bayern e Juve c’entrino ancora qualcosa con i loro contesti nazionali, ma comunque se ne riparlerà nel 2021 alla scadenza degli attuali contratti televisivi. Secondo l’Espresso, altro giornale che ha potuto valutare in anteprima i documenti di Football Leaks, del progetto Rummenigge-Agnelli-Real farebbero parte anche Milan, Barcellona, Manchester United e City, PSG, Chelsea, Liverpool e Arsenal, con eventuale coinvolgimento di altre realtà (per l’Italia Inter e Roma). Al di là degli aspetti legali, saranno decisivi i soldi: se i diritti televisivi della superlega supereranno la somma di quelli attuali derivanti da Champions e diritti nazionali (per i club al top significa andare oltre i 200 milioni di euro a stagione) allora almeno il discorso da bar starebbe in piedi.

Interessante la parte riguardante Infantino, che avrebbe (ci sono le sue mail ad Al Mubarak, fra l’altro) aiutato PSG e City a eludere il fair play finanziario che lui stesso da segretario UEFA aveva ideato insieme a Platini: si comprende meglio perché questi due club ritengano nell’era Ceferin di essere penalizzati, al momento giusto, dagli arbitraggi UEFA che sarebbero (senza VAR) pilotati in modo da ‘fare giustizia’, se così si può dire. Football Leaks come al solito è in grado di fare le cifre: nel corso degli anni il contributo reale del Qatar al PSG e degli Emirati al City è stato rispettivamente di 2,7 e 1,8 miliardi di euro: confrontate queste cifre con le ricapitalizzazioni ufficiali e traete le conclusioni. Nella vicenda francese si era messo poi in mezzo, in funzione pro Qatar, anche Sarkozy, spalleggiato da Platini.

Un interessante capitolo riguarda il doping, con promessa di future rivelazioni sulle coperture per grossi nomi, ma ci sono anche vicende più italiane, come il modo in cui l’Inter del mai abbastanza analizzato Thohir, per opera di Marco Fassone (sembra un secolo fa, invece era il 2015), riuscì ad aggirare il fair play finanziario: nella sostanza un finto prestito, con la connivenza del Bayern, culturalmente non diverso (se non ovviamente nelle cifre) dall’operazione Mbappé-PSG. Senza dimenticare Roberto Mancini, che ai tempi del suo lavoro al City sarebbe stato in parte pagato da un piccolo club calcistico di Abu Dhabi, casualmente anch’esso di Al Mansour, aggirando anche in questo caso il fair play UEFA. Furbizia svizzera? Furbizia araba? Furbizia italiana? Tutte e tre, pare.

Doverosa anche questa domanda: cos’è Football Leaks? È un sito creato sul modello di WikiLeaks (quello di Julian Assange, per intenderci), ma centrato sullo sport. In forma rigorosamente anonima, ma spesso pubblicando i documenti originali, fin dal 2015 si è specializzato soprattutto nel pubblicare le reali cifre di molte operazioni di calciomercato. Molte informazioni vengono pubblicate sul sito, aggiornato di rado, molte altre condivise con i media del circuito EIC (European Investigative Collaborators, per l’Italia ne fa parte l’Espresso), quasi tutte sono difficili da smentire visto che si basano su documenti e mail originali, ottenuti in vari modi (da cui l’anonimato). E adesso? Inimmaginabili le dimissioni di Infantino, difficili le sanzioni a club e personaggi che potrebbero tirarne in ballo molti altri, mentre la superlega per uscire dal girone dell’aria fritta dovrebbe trovare un’azienda (come è stato per il tennis con la nuova Coppa Davis) che garantisca a prescindere di guadagnare di più rispetto all’assetto attuale.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.7/10 (6 votes cast)
Football Leaks e la superlega dei furbi, 9.7 out of 10 based on 6 ratings

16 commenti

  1. s

    il cuore di questa nuova tornata mi sembra sia l’intreccio Francia Qatar. Per il momento la notizia oltralpe non è tenuta bassa come qui e potrebbe avere sviluppi come è stato per la prima tornata di rivelazioni. Altrove non credo. da culto il titolo di un sito specializzato sul noto giocatore plurivincitore di Chl, senza farne il nome.

    Leggo da più parti che questo segnerà la fine dell’FPF ma, secondo me, Ceferin per marcare la sua differenza potrebbe fare l’opposto. Vedremo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    1. D

      Io l’avrei scritta così: “…da culto il titolo di un sito specializzato sul noto giocatore plurivincitore di un torneo calcistico europeo molto importante, senza farne il nome…”

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 4 votes)
  2. t

    Shaqiri?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  3. s

    si aggiunge al PSG, il Monaco.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  4. L

    Secondo me sarà la morte (ma rispetto agli anni 80 probabilmente lo è già) del calcio come sport seguito come una religione in tanti paesi del mondo… Verrà seguito come il calcio in Birmania o come il basket.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  5. j

    Boh sono andato sul sito dell’equipe e le monde e per trovare la notizia ho dovuto scrollare e scrollare……

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. s

      https://rmcsport.bfmtv.com/football/

      ma in generale ora sta scendendo. nuova caledonia e Trump fanno la une

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
  6. j

    Avete un concetto dell’estero come meglio a prescindere che fa paura. All’estero compravano Michael Bolton e mangiano i ravioli in scatola. E appunto si esaltano per il Volo (in America, che in Europa non sanno manco chi sono) e Bocelli perché rappresentano l’italianita da trattoria. Ma non è che li apprezzano perché sono dei fini intenditori di musica eh. Ps per la serie gente a caso io cito Natalie Imbruglia

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  7. j

    Scusate ho leontato

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  8. A

    Panem et Circenses…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  9. t

    Con la Superlega oltre al problema dei campionati ci sarebbe anche il problema della Champions League. Quando per fare una cosa ne devi distruggere 112 hai avuto una grande idea. Una grande idea del c…

    Ma poi da chi li comprano i giocatori le squadre della superlega senza le altre squadre? Si estinguono da sole? Vabbe…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. M

      Scusa, non ci saranno regole per cui chi gioca al livello più basso non possa passare in superleague.
      Non è che in NBA non arrivi nessuno da fuori…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
      1. t

        Mi pare che nel basket le squadre europee facciano sempre mille storie per mandare i loro giocatori in NBA, tipo che non hanno alcun vantaggio a mandarceli. Potrebbe succedere una cosa del genere.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 2 votes)
        1. t

          Senza contare che non c’è tutta questa differenza secondo me come nel basket. Un campionato di calcio europeo senza la big di turno chi lo ha detto che è peggio? Possono vincere in tante. Se i giocatori forti le squadre se li tenessero, sbam, diventa un campionato migliore. Rivitalizzato.

          Cmq intendevo che si impoverirebbe tutto. E che sono leggermente contrario.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 1 vote)
  10. Gravina oggi ultrafreddo su Mancini, come si era già detto…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. P

      Al primo passo falso farà di tutto per farlo fuori.
      I vertici attuali non hanno scelto il nostro attuale C.T., anzi quasi non lo possono vedere.
      Tempi durissimi per la nostra Nazionale, insomma.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi