Colpo Grosso batte Next Gen

Chi dopo la cerimonia del sorteggio per la Next Gen ha parlato di sessismo aveva voglia di fare un temino progressista del genere ‘signora mia che tempi’ e l’ha fatto, in Italia ma anche all’estero, per i suoi sempre meno numerosi lettori. Ma chi ha paragonato a Colpo Grosso qualche mossetta ironica delle modelle invitate a ravvivare la sfilata dei vari Rublev, Khachanov e Quinzi non ha evidentemente mai visto Colpo Grosso, perché credeva di insultare ed invece ha citato uno dei programmi più divertenti della storia della televisione italiana, nelle sue stagioni d’oro condotto dal sottovalutato Umberto Smaila e dalla memorabile Linda Lorenzi, icona anni Ottanta come poche altre (La Bustarella, Il pranzo è servito, il gioco delle coppie, Calciomania). Fino a pochi anni fa il sessismo era una forma di discriminazione in base al sesso, adesso è diventato sessismo qualsiasi richiamo più o meno volgare al sesso: ma esiste poi il sesso non volgare? È evidente che vedere ragazze mezze nude in seconda e terza serata aveva effetti ben precisi su alcune generazioni di ragazzi, ma (ci scusino gli under 12 che leggono Indiscreto) non è che le ragazze non si masturbino: non lo facevano grazie alle ragazze Cin-Cin, ma grazie ad altre fantasie e supporti culturalmente e moralmente non più elevati. Tornando al tennis, vanno registrate le tristi scuse dell’ATP in omaggio al politicamente corretto, invece di esultare perché si è parlato di un sorteggio che altrimenti i media generalisti non avrebbero citato nemmeno di striscio. E poi il trash della Next Gen è più nell’idea di base (pompare commercialmente Under 21 che non sono abbastanza forti per emergere nel tennis che conta, come Zverev che infatti si è chiamato fuori) che nella presentazione. Interessanti invece le nuove regole testate, qualsiasi tentativo per scacciare la noia merita attenzione. Di certo con Colpo Grosso, almeno nella versione Smaila (criticare Maurizia Paradiso è sessismo?), non ci siamo mai annoiati.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
Colpo Grosso batte Next Gen, 10.0 out of 10 based on 2 ratings

10 commenti

  1. L

    Dopo le polemiche seguite alla cerimonia del sorteggio, accusata di sessismo, il torneo oggi è cominciato con più di mezz’ora di ritardo, rispetto alle 14 previste, perché non era stata ancora concessa l’agibilità di alcune strutture. Così gli spettatori della sessione pomeridiana, già piuttosto numerosi all’una del pomeriggio, hanno dovuto aspettare al freddo sulla passerella esterna che conduce al padiglione, mentre qualche centinaio, già entrato nel foyer interno davanti al tunnel che porta al campo e agli stand, è stato fermato senza ricevere notizie, e qualcuno ha accusato lievi malori per il caldo e l’affollamento. Non sono mancate urla e grida contro gli organizzatori, poi attorno alle 14.20 è stato finalmente dato l’ordine di fare affluire il pubblico e alle 14.38 il russo Medvedev ha servito il primo punto del primo match.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  2. L

    Quando si arriva a Rho, che non è proprio Milano, ma alla fine va bene anche chiamarla Milano, la scala mobile che porta al Padiglione 1 della Fiera che fu Expo è sovrastata da un cartellone pubblicitario che indica in pompa magna il nuovo evento tennistico della stagione ATP. Per gli spettatori arrivare all’ingresso principale è stata una vera e propria impresa, motivo per cui il programma è iniziato con 40 minuti di ritardo anche perché l’allestimento delle tribune non è stato ancora del tutto completato. Sì, perché come da tradizione italica si è fatto tutto un po’ di corsa. Così un lato delle tribune non era ancora agibile e anche le scale di accesso non sono ancora tutte pienamente funzionanti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  3. B

    Maurizia Paradiso è a cavallo tra i due sessi quindi penso la si possa criticare tranquillamente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
  4. m

    Visto quinzi contro rublev . Non lo conoscevo , ma mi ha fatto una buona impressione ( servizio un po’ debole, da fondo teneva bene lo scambio ) .
    i set corti e la cancellazione dei vantaggi non mi piacciono.
    Ok parlare con coach ( ma perché tramite auricolare? ) , e time per riprendere il gioco. Irrilevante il let.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  5. r

    Vabbè Lorenzo, se c’erano le code significa che è stato un successo (cit) …

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
  6. U

    AHHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHHAHA
    sospendere tutto
    Ha vinto Ricca

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  7. Veramente cazzo! Piango!… 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  8. Visto tutto Rublev-Quinzi, mentre il resto a pezzi… tutto ciò che va in direzione della riduzione della durata merita di essere sperimentato, forse si potrebbe osare anche con la divisione in set e game, al di là del tie break sul 3 pari… l’angolo del servizio sul 40 pari poi dovrebbe essere scelto da chi risponde, non da chi batte (fra l’altro sarebbe una cosa rispettosa nei confronti dell’origine del tennis)… da importare subito nel tennis vero il countdown dei 25 secondi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  9. l

    Quello subito, ed anche il let sul servizio che è ininfluente 9 su 10.
    Invece i vantaggi sul 40 pari non li toccherei

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  10. m

    Più che per la riduzione della durata in generale, queste modifiche le vedo più orientate ad avere sempre giochi “che contano” e a limitare i turni di battuta in cui qualcuno si rilassava e non giocava in attesa del proprio turno di battuta (o del set successivo).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
Close
Ti piace Indiscreto?
Seguici anche sui Social Network per essere sempre aggiornato sui nuovi contenuti
Social PopUP by SumoMe

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi