Verdone e il poster di Causio

Uno dei personaggi più centrati della carriera di Carlo Verdone, che vogliamo celebrare per i suoi 70 anni perché non fa più ridere da tanto ma ai suoi tempi è stato un grande, è senza dubbio Pasquale Amitrano, l’emigrante italiano (perché l’italiano è emigrante e l’africano migrante?) in Germania che da Monaco torna a Matera per votare, sulla sua Alfasud che avrà un viaggio piuttosto travagliato.

Stiamo parlando di Bianco, Rosso e Verdone, del 1981, uno dei film più belli di Verdone (il top Compagni di Scuola), dove Amitrano è una delle tre incarnazioni del comico insieme all’insopportabile Furio e all’ingenuo Mimmo. Un Verdone che nonostante la passione per il calcio e per la Roma molto raramente ha dedicato spazio a questo mondo nei suoi film, se non con qualche battuta qua e là.

Irresistibile è Amitrano quando si sveglia, nella sua casa tedesca con moglie tedesca, rimanendo per qualche secondo in adorazione del poster di Franco Causio prima di una colazione un po’ abbondante. Perché l’emigrante italiano è in maniera quasi inevitabile juventino, forse più a quei tempi che oggi. Ma troviamo azzeccatissimo anche il poster di Causio, che peraltro qualche mese dopo sarebbe stato ceduto all’Udinese. Perché non Bettega, Zoff, Scirea, Tardelli? La risposta è facile: quando Verdone ha girato quel film, Causio era uno dei due soli meridionali della squadra, insieme a Furino (non sappiamo mai come collocare la Sardegna di Cuccureddu).

Ovvia quindi l’identificazione, con Causio che più con Furino, visto che l’indimenticato Barone rappresentava anche nel vestire quella ricercatezza da riscatto sociale difficile da spiegare oggi che dai venti ai settanta siamo tutti vestiti come cinquantenni giovanili ma che ben spiegava l’Italia di una volta. E anche il calcio: tutti noi che c’eravamo pensando alla Juventus anni Settanta non pensiamo ai suoi campioni condivisi, diventati tali soprattutto dopo il 1982, ma a Franco Causio. Anzi Caùsio, con un inspiegabile accento sulla u, secondo la versione di Gino Rancati a Novantesimo Minuto. Un po’ come quando Amitrano viene storpiato in Ametrano, nello stesso film, visto che secondo lo stesso Verdone alcuni attori avevano letto male il copione. Ma esistono ancora i poster? Speriamo di sì.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.5/10 (11 votes cast)
Verdone e il poster di Causio, 7.5 out of 10 based on 11 ratings

19 commenti

  1. Non solo Causio: Amitrano all’autogrill farà una spesa compulsiva di robaccia inutile, tra cui un grosso pupazzo con la maglia bianconera.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  2. “migrato/migrante” generico; “ex-migrante o ex-migrato” colui che da noi (Italia) “migra fuori” per andare in un altro Paese; “in-migrante o in-migrato” colui che da fuori “migra dentro” il nostro Paese.
    Penso che c’entri il greco, o il latino. Ma se c’è Eleonora ancora all’ascolto, potrebbe approfittarne per rifarsi viva, almeno una volta.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 14 votes)
    1. ste cose le spiegavano alle scuole elementari (alle elementari di una volta, almeno!), quando spiegavano la differenza gli emigranti in america dei primi del ‘900 e l’immigrazione interna del secondo dopoguerra…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 7 votes)
      1. Eh…..

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 2 votes)
  3. Fosse stato girato il film qualche anno prima, sicuramente ci sarebbe stato il poster di Anastasi. Non so se sia letteratura prestata al calcio, la mira ovina di conquistare il tifo degli emigranti attraverso l’acquisto di giocatori meridionali, però è indubitabile che la Juve sia stata la prima a pescare il meglio da Roma in giù.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
  4. In effetti le due parole sono sinonime. Ovviamente e’ perche’ a quelli nei barconi non viene dato (o non hanno) il prestigio che invece avevano
    gli italiani che,tutti specializzati o laureati nelle migliori universita’, sbarcavo a Ellys island…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -11 (from 21 votes)
    1. Sta puttanata poteva scriverla giusto Gatto…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 9 votes)
      1. Non dire Gatto se non ce l’hai nel sacco.
        Come l’hai chiusa la questione delle fasce muscolari dei tennisti?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 12 votes)
        1. Sono ancora in attesa di risposte, gli esperti sono ancora lì che si danno ragione tra loro ogni volta che uno scrive una cosa che contraddice l’altro…stanno ridefinendo la teoria del moto perpetuo…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 8 votes)
  5. Dribbla Causio che passa a Tardelli

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  6. Adesso i clandestini si chiamano “undocumented immigrants”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  7. Ovviamente hanno nomi diversi perche’ a Ellis Island non sbarcavano clandestini su barconi gestiti da criminali, quindi Belisario hai detto un’altra scemenza.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -5 (from 15 votes)
    1. Una piu’ una meno.
      Venerabile non credo che dipoenda questo. Penso dipenda dal fatto che (oltre alla mia ttima spiegazione) i giornalisti non sappiano che
      le parole sono sinonime. Anche perche’ la parola mihrante non ha alcun collegamento col fatto che i barcoi siano gestiti da un racket.
      mentre ovviamente l’emigrazione in America era gestita dalle Edizioni Paoline featuring Ghandi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +11 (from 19 votes)
    2. Perchè Sacco & Vanzetti sono morti per colpa dei cattivi ammeregani, ovvio…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 12 votes)
  8. Ma Verdone non da più ridere da tempo ?
    Forse in parte e’ vero, ma è migliorato in altri aspetti e a mio parere rimane uno dei migliori attori comici e non solo degli ultimi 30 anni

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 6 votes)
    1. Tipo quali aspetti? Esempi? Produzioni recenti?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 4 votes)
    2. l’ultimo film davvero divertente di Verdone è stato “Gallo Cedrone” che ha anche anticipato alcune cose niente male, tipo “i rapiti in paesi esteri per motivi risibili” (“le degustatrici finacheggiatrici” avranno visto il film?) o i personaggi mediocri che si buttano in politica (anche qui, i 5 stelle avranno visto il film?)

      peccato che si tratti di un film del millennio scorso…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  9. Ahhhh gli intensissimi baffetti sfoggiati nella grande bellezza, la poeticissima nana, il profondissimo Servillo.

    Aridatece Paolone e Mario Brega.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  10. La parola migrante richiama le migrazioni degli animali che si ripetono dalla notte dei tempi, dandogli quella connotazione di aspetto naturale o non di dinamica sociopolitica. Tutto marketing comunicativo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)

Lascia un commento