Billions 3, la stagione del genderqueer

La terza stagione di Billions sta andando in onda da una settimana su Sky Atlantic e per fortuna abbiamo ritrovato subito un Axe (Damian Lewis, memorabile nelle prime stagioni di Homeland) fuori di prigione, pronto a dare battaglia all’arcinemico Chuck Rhoades (Paul Giamatti), procuratore distrettuale che fa del ricatto un’arte. Non spoileriamo quanto andato già in onda in Italia né anticipiamo quanto alcuni ammerregani ci hanno buttato lì, ma osserviamo che i due protagonisti sono un po’ troppo uguali a se stessi e drammaturgicamente imbolsiti, anche un po’ tristi, mentre i comprimari sono saliti di livello e sono ormai pronti a prenderne l’eredità. Fra questi ha un po’ stancato la psicologa superfiga (non sapremmo come altro definirla) Wendy, interpretata da Maggie Siff, il cui equilibrismo fra i due contendenti, datore di lavoro e marito, è sempre meno credibile. Ha preso quasi totalmente la scena Taylor, entrata nella seconda stagione e ormai a capo della Axe Capital visto che l’inchiesta della magistratura impedisce ad Axe di occuparsene. La caratteristica che colpisce di Taylor non è quella di essere un’analista finanziaria eccezionale, al tempo stesso vicina e lontana dal cialtronismo intuitivo di molti trader, ma di essere il primo protagonista genderqueer (che non è sinonimo di transgender, visto che non sta a cavallo fra generi ma proprio non riconosce i generi) di una serie televisiva di successo e come tale sempre spiazzante. Poi ci scriverà senz’altro qualcuno che è in una classe con 24 genderqueer su 27 alunni… Molto saliti di colpi Mike ‘Wags’ Wagner, braccio destro di Axe dal cinismo straordinario (come quasi tutti) e senza nemmeno la zavorra della visionarietà del capo, e Bryan Connerty, l’unico magistrato onesto fra i tanti che si vedono nella serie. Inimmaginabile nella terra dei cachi una serie in cui il 90% dei magistrati, poliziotti e giornalisti sia corrotto.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.8/10 (4 votes cast)
Billions 3, la stagione del genderqueer, 7.8 out of 10 based on 4 ratings

14 commenti

  1. t

    concordo: Wendy veramente odiosa e falsa. Wags idolo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  2. A

    su Taylor, o meglio, sull’attrice che chiede che con lei (anzi, con loro) non si usi né “he” né “she” ma “they” (manco avesse personalità multiple) potremmo scrivere una pagina storica di Indiscreto

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  3. t

    io pensavo fosse un personaggio caricaturale, invece leggendo ste cose mi sa che é cosí per davvero.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  4. In Canada hanno fatto una legge su questa cosa, che se mi esprimo come la penso…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  5. C

    Legge che ci ha regalato il gigantesco Jordan Peterson però. Non tutto il male…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  6. t

    Ho visto solo la prima stagione. Ormai in ogni serie non puo’ mancare il gay/trans/whatever. Se pensate che la storia del pronome sia caricaturale vuol dire che non frequentate molti social justice warriors, beati voi.

    Per me dovrebbe essere “it”.

    Wendy e’ il motivatore10 della Axe Capital, esiste davvero sta figura professionale????

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  7. A

    io accetterei di più l’inventato “ze/hir” se proprio vuoi un pronome non connotato sessualmente, usare un pronome plurale per una persona singola mi sembra fuori di testa
    “Amore hai invitato Asia Kate Dillon a cena?”
    “Sì caro, hanno detto che vengono”
    “… E quindi per quanti cazzo devo cucinare?”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 8 votes)
  8. t

    sui pronomi neutri la svezia è (e la cosa non sorprende visto come sono la società e la cultura svedesi) tra le capofila
    ai classici HAN (maschile-lui) HON (femminile-lei) e DEN/DET (che sono gli equivalenti dell´inglese it) si sta aggiungendo HEN
    https://en.wikipedia.org/wiki/Hen_(pronoun)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  9. G

    E pure i froci li abbiamo sistemati. Ragazzi, occhio ad uscire Di casa che non si sa mai che vi troviate davanti qualcuno diverso da voi….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 14 votes)
  10. M

    Anche per me dovrebbe essere IT, è la cosa più giusta visto che si tratta di una pagliacciata.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 14 votes)
  11. b

    Belle le prime due stagioni. La terza sembrerebbe noiosetta in effetti. Spero in Was.
    La psicologa è uno spettacolo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  12. mah io apprezzo sensibilmente le zinne a punta della moglie di Axe…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  13. e

    @Gatto: “noi” (intesi come società occidentale) pur con (ovvie) difficoltà e con (ovvie) sacche di resistenza stiamo facendo passi da gigante nell’affrontare e gestire nella società tutte le diversità umane esistenti, anche quando tali diversità diventano difficilmente definibili (e il caso dei genderqueer calza a pennello: cosa è esattamente un genderqueer? Esiste un perimetro in cui una persona può definirsi genderqueer in modo assoluto?) e quindi borderline tra tematica seria e cazzaritudine modaiola.

    ma tranquillo Gatto, tra 50 anni la nostra società si domanderà se “sia giusto che le donne votino in quanto inferiori”, quindi i genderqueer saranno sistematissimi, avoja…

    peccato che sarò troppo vecchio per i popcorn, ma sarà divertentissimo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  14. U

    GAME
    SET
    MATCH

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi