Il Tottenham meglio su Amazon

Ieri sera abbiamo visto Milan-Roma mista a Burnley-Tottenham, ovviamente perdendoci la diretta di quasi tutte le cose più importanti di entrambe le partite, il cui inizio era sfalsato di un quarto d’ora. Nessuna analisi dell’operato di Giacomelli o dei movimenti di Kane, però: come al solito il calcio è un pretesto per parlare dei fatti nostri.

In questo caso di una sensazione molto spiacevole: trascinandoci verso la fine di entrambe le partite, comunque incerte fino all’ultimo, non vedevamo l’ora di cliccare su Amazon Prime Video e guardare le ultime puntate di All or Nothing dedicato al Tottenham della scorsa stagione, con il racconto che parte dall’esonero di Pochettino e dall’arrivo in panchina di Mourinho. In altre parole, ad una vera partita del Tottenham preferivamo il racconto delle partite del Tottenham e soprattutto di cosa stesse loro intorno.

Non siamo al memorabile ‘Il calcio è bellissimo, peccato che ci siano le partite’ di Franco Rossi ma ad una considerazione più amara: gli eventi sportivi, tranne quelli di enorme importanza, sono ormai troppo lunghi per le capacità di concentrazione di un essere umano del 2020. Come si può resistere cinque ore davanti ad una partita di tennis? Ce lo domandiamo noi che lo abbiamo fatto centinaia di volte, figurarsi chi si avvicina al tennis oggi. Come si possono nella pallacanestro tollerare 3 intervalli e 14 timeout, 10 nel mondo FIBA, senza contare i tempi morti per i tiri liberi e i vari instant replay?

Anche con il doping del tifo, pro o contro, e delle scommesse, per non parlare del lavoro, perché investire due ore della nostra vita su una partita di calcio? Meglio parlarne che guardarla. Quanto al ciclismo, uno che segue una tappa per velocisti prima dei dieci chilometri all’arrivo merita ampiamente di essere cornificato con il proverbiale idraulico evasore o l’altrettanto proverbiale senegalese, magari con un idraulico senegalese evasore. Non facciamo esempi di sport che ci piacciono meno, limitiamoci a questi.

Che la pensiamo così noi importa poco, il problema è che chi inizia a guardare lo sport adesso parte già annoiato da tempi e modalità non adeguate al 2020. Crediamo sia un processo irreversibile: non è che si possono far durare 10 minuti le partite perché se no la gente si annoia, ma certo è che sempre più gente non andrà oltre i 10 minuti di visione.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.0/10 (19 votes cast)
Il Tottenham meglio su Amazon, 9.0 out of 10 based on 19 ratings

15 commenti

  1. Meglio parlarne che guardarla. Game, set, match.
    Franco Rossi aveva ragione.

    E meno male. Se non fosse cosí qui scriverebbero in 3.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 16 votes)
  2. E infatti non guardo partite da anni. Cosa che non m’impedisce di pontificare ugualmente. Anzi, è proprio quello il divertimento, specie quando ti endorsano pure.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 14 votes)
  3. Capisco perfettamente, credo, il punto toccato dal Direttore. D’altra parte, un canto dell’Inferno spiegato in cinque minuti (o in DAD) per venire incontro alle esigenze dei nostri tempi può ancora essere considerato un canto dell’Inferno o diventa un’altra cosa? Voglio dire, certe cose importanti, come lo sono una partita di tennis o di calcio o una tappa del Giro, sono ancora una partita di calcio, tennis ecc. se le gustiamo liofilizzate?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 13 votes)
  4. Pero’ se ci si mette a fare zapping da una partita all’altra e’ piu’ facile rompersi le scatole di entrambe. Ne avesse scelta una sola magari ci si sarebbe immerso di piu’. Poi, per dire, sono appassionato del Redzone channel della NFL, pero’ li’ c’e’ una regia che sceglie cosa mostrare, che e’ diverso dallo zapping casuale.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  5. Cosa si perde del canto dell’inferno se lo si spiega in dad? I germi dell’insegnante? Il compagno che si scaccola?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -10 (from 20 votes)
  6. La prima riflessione che mi viene in mente è che quando avevamo praticamente solo il racconto sbavavamo per vedere l’evento, ora che abbiamo tutti gli eventi a portata di mano tendiamo a cercare il racconto .
    In quest’ottica trovo che a sky perdano una grande occasione nel non raccontare più le partite ma di farti vedere solo una sintesi delle azioni col commento originale.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 12 votes)
  7. Gli studi sulle capacità di attenzione degli esseri umani dicono che siamo in media intorno ai 7 minuti, per questo ogni meeting di lavor che abbia una durata superiore ai 15 minuti è assolutamente controproducente, oppure una punizione in stile parlamento Nord Coreano, dove vieni fucilato se ti addormenti o non sei attento. Diedi questo feedback dopo la prima conferenza aziendale dell’ultima azienda (americana) per cui lavorai, dopo che il presidente fece uno speech di due ore, e a quella successiva lo speech durò 30 minuti, per la gioia di tutti.
    Detto questo, non è necessario guardare tutta una partita di tennis o di calcio, il secondo schermo serve proprio a quello, e la telecronaca sevre a farti capire, urlando di più, quando c’è bisogno di concentrarsi di nuovo sul primo schermo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 10 votes)
  8. In teoria, il valore aggiunto del giornalismo sportivo dovrebbe essere questo: essere pagati (…) per vedere tutta la partita e dare quella profondità di analisi che chi guarda una partita per non più di 10′ non può avere

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
    1. Ho pensato la stessa cosa mentre guardavo distrattamente la partita di ieri.

      “Ma che é sta roba?”

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  9. Chi oggi legge un giornale, su carta o sul web, si limita il più delle volte a leggere i titoli. E questo a prescindere dalla qualità dell’offerta. Troppi stimoli per perdere tempo con gli approfondimenti…e questo vale anche per gli sport: chi ha il coraggio di vedere per intero Cagliari-crotone su dazn? Molto meglio 4 minuti di ailaiz con sei gol di cui alcuni di ottima fattura.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  10. Per me la storia dei troppi stimoli è una cazzata. Semplicemente la gente ha perso serietà in tutto, non riesce a portare avanti niente, non ha costanza, se ne frega di tutto, non rispetta gli impegni, non risponde manco al telefono.
    Più che troppi stimoli forse è troppo abituata bene, per cui non sente neanche il bisogno di coltivare una passione o di crearsi una credibilità. L’esempio classico è quello dei gruppi musicali fatti per hobby che non vanno oltre la terza sessione di prove oppure delle associazioni sportive dove all’inizio sono tutti entusiasti ma alla terza settimana l’attività è portata avanti da 5 soci.
    Per tornare all’esempio di Pelucchetti, un lavoratore che non riesce a reggere più di un quarto d’ora di riunione (durante il quale a malapena riesci a presentare i presenti) può solo lavorare come spalatore di merda oppure essere pagato un quarto d’ora al giorno (quanto fa 1/4 di 1/8?!…).
    Poi casualmente quelli più annoiati e distratti durante le riunioni sono quelli che poi dopo fanno le puttanate oppure chiedono lumi su cosa fare perché non hanno capito un cazzo.
    Se ti piace il calcio segui la partita perché è il pathos che ti trascina, non solo gli episodi salienti. Idem l’appassionato di ciclismo che segue la corsa anche prima del traguardo perché attratto dalle tattiche di squadra, dal gesto tecnico, anche solo dal vedere i materiali utilizzati. E non credo siano mediamente più cornuti dei lobotomizzati di Netflix, con la moglie che va a far due chiacchiere con la vicina che poi magari è il vicino…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 13 votes)
  11. oh meno male.Pensavo di essere il solo che riesce a guardare un tappa per intero….Ora capisco il perche’ di certi commenti su alcune gare ciclistiche ( tour, mondiali, e giro)delle settimane passate.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 11 votes)
    1. Sono i commenti di chi infatti ammette di non riuscire a frequentare una riunione di lavoro per più di 15 minuti.
      Gente che ha studiato sui bigini ed oggi ragiona in base a Wikipedia…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 7 votes)
  12. Sono perfino d’accordo con l’ultimo commento. Le cose che mi piacciono, una partita di calcio o una di tennis 5 ore, le guardo con passione come da sempre.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)

Lascia un commento