La Juventus sta fallendo?

La Juventus è sull’orlo del fallimento? Sul campo sicuramente no, visto che viene da otto scudetti consecutivi e che in questo momento sembra la favorita per alzare la Champions League in corso. Fuori dal campo nemmeno, ma di sicuro i famosi 300 milioni di euro di aumento di capitale serviranno per circa la metà a sistemare pendenze del passato e del futuro prossimo, in una situazione ufficialmente definita di ‘tensione finanziaria’.

Lo dice la nota di sintesi relativa proprio all’aumento capitale, che invitiamo a leggere in forma integrale sul sito della Juventus (è anche scritta bene, 7 pagine in italiano e non in bilancese): “I proventi al netto delle spese derivanti dall’Aumento di Capitale sono pari a circa Euro 295,5 milioni in caso di integrale sottoscrizione. Circa la metà dei proventi netti saranno destinati a rimborsare debiti e finanziare impegni già assunti ovvero da assumere nei dodici mesi successivi alla Data della Nota di Sintesi (pari a Euro 148 milioni)“.

Chi metterà questi soldi dell’aumento di capitale? Gli Agnelli-Elkann di sicuro, per la loro quota: “In data 20 settembre 2019, l’azionista di maggioranza EXOR ha assunto l’impegno irrevocabile, non garantito, alla sottoscrizione della quota di propria spettanza dell’Aumento di Capitale (pari al 63,8% del capitale sociale di Juventus). In considerazione del fatto che l’ammontare complessivo dell’Aumento di Capitale è pari a Euro 299.911.355,04, la quota spettante a EXOR ammonta a circa Euro 191,2 milioni“.

Se gli altri soci (il secondo è il fondo britannico Lindsell Train) o i piccoli azionisti non dovessero sottoscrivere, è pronto un pool di banche: “In data 26 novembre 2019, l’Emittente ha sottoscritto con BNP Paribas, Goldman Sachs, Mediobanca e UniCredit Bank AG il Contratto di Underwriting, redatto secondo la prassi di mercato e retto dalla legge italiana, ai sensi del quale questi ultimi si sono impegnati, disgiuntamente tra loro e senza vincolo di solidarietà, a sottoscrivere le Nuove Azioni eventualmente rimaste inoptate al termine dell’Offerta in Borsa fino all’importo massimo complessivo di Euro 108,7 milioni, pari alla differenza tra il controvalore massimo complessivo dell’Aumento di Capitale e la quota spettante al socio di maggioranza EXOR, oggetto dell’Impegno di Sottoscrizione EXOR“. In altre parole, è realistico pensare che le banche entrino nella Juventus, almeno con una piccola quota.

Insomma, la situazione finanziaria della Juventus è negativa e nella nostra miseria l’avevamo scritto più di un mese fa (perdonate l’autocitazione, ma il sito è di nostra proprietà e nessuno ha l’autorità per impedirci queste cadute di stile), ed il metodo per risolverla è quello solito degli azionisti che ci mettono i soldi. Anche perché, come scrive la stessa Juventus, il parametro di liquidità è già adesso inferiore a quanto richiesto dal fair play finanziario, con tutto quel che ne consegue per le future sessioni di calciomercato.

Fra l’altro l’indebitamento finanziario netto al 30 settembre è salito a 573,9 milioni di euro, dai 463,5 del 30 giugno. Verrebbe voglia di chiudere al nostro salumiere: chi in un trimestre fa 110 milioni di nuovi debiti è un bravo amministratore? Certo chiunque avesse ereditato vari miliardi dal nonno o dal papà saprebbe prendere 25 giocatori forti indebitandosi e poi pagando i conti diventati insostenibili. Non tutti, e questa è la vera differenza degli Agnelli rispetto ad altri super-ricchi, invece vincono. Almeno fino a Chiasso e Mentone.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.8/10 (26 votes cast)
La Juventus sta fallendo?, 7.8 out of 10 based on 26 ratings

13 commenti

  1. A questo punto sembra ovvio anche a me, povero comercialista laureato alla scuola Radio Elettra, che Ronaldo non si paghi da solo…..anzi.

    Ripeto……per informazioni bastava però chiedere a Ferlaino, Cragnotti, Cecchi Gori e Sensi…..

    Viva il calcio bussiness.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 18 votes)
  2. C’è chi investe montagne di soldi e non vince nemmeno fra chiasso e Pantelleria, e in Europa viene fermato non dall’Ajax più forte dai tempi di Crujiff, ma da un Beer Sheva che in italia giocherebbe contro il Cetraro nel cosentino.

    C’è chi prese Ronaldo dieci anni più giovane, e dovette aspettare ben cinque anni prima di vincere la Champions.

    E c’è chi aspetta giugno prima di parlare di investimento fallimentare. Se il KPI è unicamente la champions league, ovviamente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -22 (from 46 votes)
    1. eh allora l’Inter?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +8 (from 10 votes)
  3. E molto piu facile che la Juve vinca una Champions piuttosto che possa fallire. Queste notizie sono buone per indorare la pillola al canottaro con macchia di sugo non juventino.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 24 votes)
  4. la Juve dovrebbe cominciare a gestirsi meglio, magari partendo da uno stadio di proprietà che vive tutta la settimana (cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +25 (from 27 votes)
  5. Con lo stadio da 100.000 posti a quest’ora mangeremmo in testa allo united

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 13 votes)
    1. Adesso che hanno fatto fuori Toninelli e il NO alla TAV, minimo minimo serve da 200.000.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +8 (from 10 votes)
  6. No.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
  7. – La Juve non sta fallendo (a proposito è da ormai sei mesi che ogni tanto vengono preconizzati scenari apocalittici per la Juve. È una specie di speranza autonfusa?)
    – La Juve non è neanche lontanamente la favorita per la Champions. E forse è pure un bene. Al massimo è in quarta posizione.

    Detto questo, fuori tema ma neanche tanto c’è una notizia chiaramente frutto di fantasia che gira nel mondo di Cialtronia: pare che lo scoglionamento di Malgioglio, che poi si è tramutato in prestazioni al limite della decenza, nasca dal giorno dopo le votazioni del Fallone d’oro che sono state fatte il venerdì prima della partita tra la sua squadra e l’Ac 7 Champions. È vero che prima non è che sembrasse Van Basten ma pare che avendo avuto la soffiata della pagliacciata del Fallone d’oro al Diez (pagliacciata per me in quanto Fallone d’oro non in quanto dato al Diez ) abbia confessato di aver sbagliato ad andare a squadra in cui milita ora , squadra che non va al suo passo e che non lo mette in condizione di raggiungere i suoi obiettivi e rea di star facendogli perdere la personale gara contro il Diez. Da qui il “dispetto” di giocare come peggio non si potrebbe.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
    1. Si, e pare che quando va in bagno a Vinovo non tiri lo sciacquone per ripicca

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 12 votes)
  8. Nel frattempo ci compriamo un po’ di giornali. Per far fallire anche quelli.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 8 votes)
  9. “c’è una notizia chiaramente frutto di fantasia”
    Infatti. Ronaldo, dalla partita col Lecce, non convocato, ha una tendinite al ginocchio. Palese contro il Milan, partita nella quale non riusciva proprio ad allungare la gamba. A non essere divanati (cit.) si saprebbe che la tendinite va e viene. Dopo di che lui sbaglia a giocare quando viene.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 12 votes)
  10. “che in questo momento sembra la favorita per alzare la Champions League in corso”

    Ma come? E il mercato di Paratici?
    Direttore…non le si addice il ruolo del troll…lasci perdere.

    Molto ,ma molto molto, meglio quando fa il giornalista e mette alla berlina questa giuve con le pezze al culo.
    Ma di gran lunga meglio

    Ste cose le lasci ai varriale,pistocchi e ziliani della situazione

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 17 votes)

Lascia un commento