Omosessuale o gay?

Meglio definirsi omosessuale o gay? La morte di Franco Zeffirelli e i mille coccodrilli hanno fatto ricordare una sua famosa presa di posizione, che non è soltanto una questione terminologica ma qualcosa che va dritto al cuore di una questione che divide i diretti interessati e chi di loro parla.

Zeffirelli ha sempre detto “Sono omosessuale e non gay”, spiegando come il termine inglese venisse dalla cultura puritana, che già a livello linguistico ghettizzava gli omosessuali sorvolando sull’aspetto sessuale (cioè l’unico che fa la differenza, se parliamo di sesso) e puntando su elementi di contorno macchiettistici.

Non a caso Zeffirelli, cattolico e di destra, detestava con tutte le sue forze i vari Gay Pride, carnevalate in cui gli omosessuali fanno a gara per sembrare ridicoli. Ma senza essere intellettuali del suo livello tutti noi in una semplice conversazione ci siamo trovati in imbarazzo sul termine da usare, pur avendo in testa una distinzione di massima: l’omosessuale vive e si comporta come l’etero, tranne che nella sfera sessuale, il gay è anche un modo di essere e di proporsi all’esterno.

Al di là del linguaggio la vera questione posta da Zeffirelli e da tanti omosessuali è che il politicamente corretto si può ritorcere contro alcune delle sue categorie per così dire protette. Basti pensare a cosa è successo a Birmingham, ormai una delle capitali europee della sharia, quando in una scuola si è osato parlare di LGBT. Ma tornando a noi, meglio dire omossessuale o gay?

Omosessuale o gay?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.2/10 (10 votes cast)
Omosessuale o gay?, 6.2 out of 10 based on 10 ratings

15 commenti

  1. R

    l’omosessuale vive e si comporta come l’etero, tranne che nella sfera sessuale, il gay è anche un modo di essere e di proporsi all’esterno.

    Ah sì ? Mica lo sapevo, pensavo fossero sinonimi. Non si finisce mai d’imparare.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 12 votes)
  2. Votato gay, io sono nato a cresciuto nel mondo LGBT e il termine omosessuale magari si sentiva nel 1990. Il carrozzone è parte integrante, e la parte divertente, del mondo LGBT, in contrapposizione al mondo ingessato e perbenista degli etero…a volte diventa ridicolo, ma il senso è un po’ quello, limone libero, musica e festa.
    PS non sono gay represso, ho provato in ogni modo a essere gay, ma il mio corpo mi ha sempre fatto capire che mi piacciono le donne

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 25 votes)
  3. G

    “Basti pensare a cosa è successo a Birmingham, ormai una delle capitali europee della sharia”

    Ma anche basta con ‘ste puttanate…

    In ogni caso, se Zaffirelli cattolico-di-destra si definisce omosex, allora voto gay tutta la vita.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -19 (from 33 votes)
    1. D

      E’ che lui ci tiene a farci sapere ogni giorno di essere un cretino, proprio è più forte di lui…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +13 (from 33 votes)
      1. tante volte fossimo colti da dubbi eh

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +11 (from 19 votes)
  4. M

    Posso dire e ribadire che dei gusti sessuali della gente, del modo in cui vengono chiamati, del fatto che una cosa sia più o meno politically correct di altre non me ne può fregare di meno? Io in questi casi sono la persona più tollerante e non razzista del mondo perchè applico il “principio Hartman”: qua non si fanno distinzioni, qui non conta un cazzo nessuno.

    Comunque per me è pazzesco che questo tema riesca così tanto a tenere “interessata” l’opinione pubblica. Facce contrite d’ordinanza che mi fanno rivalutare i “nobili” motivi per gli scioperi che facevamo al liceo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 15 votes)
  5. z

    Omosessuale. Perché usare una parola, insignificante, straniera quando ne abbiamo una, bellissima, italiana?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 13 votes)
  6. F

    Citazione da “Saturno contro”, di Ozpetek. Domanda rivolta al personaggio interpretato dal grande Ennio Fantastichini: “Anche lei è gay?” “No, io so’ frocio”…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  7. D

    Sto con Zeffirelli e per gli stessi motivi di Zeffirelli, la questione politically-correct del Gay (ma cosa avrebbe di politicamente scorretto la parola “omosessuale”?!) è un’altra minchiata tutta italiana come quella di nero-negro: si usa una parola straniera pensando di essere più politicamente corretti quando invece proprio gay osttintende un comportamento macchiettistico tipo checca da commedia scollacciata anni 70.
    Sono per la libertà sessuale ma nel privato, che non significa reprimersi o censurarsi ma evitare di sbattermi in faccia la propria identità. Per questo motivo come mi sta sulle palle il machista anni 80 o la baldracca scosciata fuori contesto malsopporto anche la ridicolaggine del gay pride ma anche esternazioni più quotidiane. Non li censuro perchè ognuno è libero di far quel che crede ma di certo mi irritano.
    Per questo motivo, perfettamente riassunto dalla frase del Direttore ” il gay è anche un modo di essere e di proporsi all’esterno” dico sempre che non ho nulla contro gli omosessuali ma mi stan terribilmente sul cazzo i froci.
    Cristiano Malgioglio (il cantante, non il Maidecisivo) per dire lo butterei giù dal Pirellone e non perchè è omosessuale ovviamente…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +22 (from 34 votes)
    1. K

      Da firmare col sangue.
      Anche perchè alla fine dei conti le baracconate stile gay pride ed alla Malgioglio risultano completamente controproducenti alla causa omosessuale.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 8 votes)
  8. A

    -“Papà devo dirti una cosa importante, sono gay”
    -“ok ma ti sei comprato la barca?
    -” no”
    -“la Porsche?”
    -“no”
    -“la villa al mare?”
    -“no”
    -“e allora sei ricchione!”

    Così, per l’angolo del trash non richiesto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +17 (from 17 votes)
  9. c

    Dei miei amici gaii, quando si riferiscono alla loro categoria usano tranquillamente il termine “froci”. E’ la solita minchiata alla “non vedente”, “diversamente abile” e via con ‘ste stronzate.
    Ovviamente ai gay pride passerei con lo spazzaneve, esattamente come se facessero delle manifestazioni eterosessuali con uomini che lo appoggiano alle donne e inneggiassero alle scopate (io vieterei anche i baci in pubblico: mielassa irritante). Essendo gli organizzatori di sinistra e non capendo un cazzo di politica, ovviamente non ci arrivano che queste pagliacciate nuocciono alla loro causa.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 13 votes)
  10. c

    non penso dipenda strettamente dalla denominazione (omosessuale più morigerato del gay, frocio, culattone…)..ho sempre detestato la smodata ostentazione della propria attività sessuale che spesso (non sempre) contraddistingue gli omosessuali in generale, ma è vero che quelli che sfilano al gay pride sembrano degli zimbelli…peraltro ho sempre buttato fuori dalla mia vita anche tutti i conoscenti etero che parlavano sempre delle loro mirabolanti conquiste/attività sessuali, quelli sempre e comunque ossessionati dalla figa…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  11. j

    Disturba dire “ho amici gay” come se fosse una roba particolare. I miei amici gay si vede che sono gay ma oltre a dire qualche stupidaggine che farebbe il paio con “quella me la sono scopata in ascensore” sono delle persone indistinguibili dalla massa, con i pregi e difetti della massa. Ne più ne meno

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  12. T

    né gay, né omosessuale. le cose vanno chiamate semplicemente con il loro nome: un genio!!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento