Venerdì 17 porta sfortuna?


Venerdì 17 porta sfortuna? Questa data è considerata infausta da molti in Italia, per ragioni legate al giorno della morte di Gesù (oltre che a tanti scioperi, si potrebbe aggiungere…) e a un numero che è ritenuto storicamente sfortunato, per il quale in particolare si parla di ‘eptacaidecafobia’. Quindi a chi capita qualcosa di brutto proprio di venerdì 17 la mente va subito proprio alla data particolare in cui è successo.

Il problema, nella nostra vita di tutti i giorni, è che di cose ‘sfortunate’ ne succedono anche in altre date mentre è probabile che proprio di venerdì 17 ne siano accadute di ‘fortunate’ senza però fare caso al giorno. Eppure ci si pensa due volte a fare qualcosa di rischioso proprio di venerdì 17 o altrimenti, se se si ha un appuntamento che non si può spostare, si fanno tutti gli scongiuri del caso.

A chi non è mai capitato di pensare anche solo per un momento “evitiamo di farlo venerdì 17”? O a scuola di prendere un brutto voto e dire “è venerdì 17!”? Per non parlare delle maglie da calcio. Chi vorrebbe mai il 17 sulla schiena, che tra l’altro nella smorfia napoletana (definito ‘a Disgrazzia) è simboleggiato dall’impiccato per amore? Eppure Ciro Immobile, per fare un esempio, ha proprio la maglia 17, e se ce l’ha lui da Torre Annunziata c’è da fidarsi che non porti sfortuna, considerati anche i suoi risultati calcistici.

Il venerdì 17 che porta sfortuna è un’ossessione più che altro dei paesi latini, mentre nei paesi anglosassoni (ma anche in Spagna) questa superstizione riguarda più il numero 13, che comunque è antipatico anche a molti italiani e a volte porta a situazioni tristissime (il classico quattordicesimo invitato).

Certamente l’Uomo Indiscreto non crede che venerdì 17 porti sfortuna, perché lui sa che il suo destino dipende solo dalla sua capacità di affrontare la vita con il piglio giusto, sapiente e senza dubbi o paure di sorta legate a combinazioni particolari di giorni e numeri. Oppure sì, è molto superstizioso, e si nasconde in casa per evitare che gli arrivi in testa un pianoforte? E che ricordi ha dei suoi venerdì 17? E, per farla breve, la domanda delle domande: venerdì 17 porta sfortuna?

Venerdì 17 porta sfortuna?

Loading ... Loading ...


VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Venerdì 17 porta sfortuna?, 10.0 out of 10 based on 1 rating

10 commenti

  1. “Non essere superstiziosi porta male” (cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  2. r

    oh finalmente qualcuno che ha risposto per primo…
    adesso posso intervenire per dire che non ci credo 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
  3. R

    Per gli haters di Max direi di no. Lo santificheranno venerdì 17.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  4. m

    Porta sfighissima.
    Si è appena ritirato federer

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  5. A

    Dai che nessuno vota perché “non si sa mai…”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  6. E

    Una mia strettissima conoscenza non esce di casa il 17 di ogni mese (per sua fortuna fa un lavoro che glielo permette), ma il massimo è una mia ex-compagna di classe che non studiava le pagine dispari dei libri, solo quelle pari. Quelle dispari trovava qualcuno che gliele leggesse oppure semplicemente non le leggeva affatto. Follia pura.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  7. A

    ho colleghi che evitano esami medici di venerdì e ovviamente meno che mai di venerdì 17.

    io il 17 invece mi sono sposato (ed è tuttora una ricorrenza piacevole): sarà per quello che non è venuto nessuno. ah, no: non li abbiamo proprio invitati.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  8. L

    Il massimo sono gli aerei o treni senza le file numero 13 e 17 o nei palazzi non esistono i piani numero 13 e 17, tanto meno sulla pulsantiera dell’ascensore

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. A

      nemmeno in F1 danno (cioè, davano…) il 13

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  9. D

    Se penso il peggio possibile delle religioni figuriamoci della superstizione, che peraltro porta spesso ad irritantissimi comportamenti maleducati.
    Fa ridere poi la differenza tra paesi latini ed anglosassoni, per questi ultimi a portar sfortuna è il 13 mentre per gli altri è addirittura numero fortunato (in Italia ma anche in Argentina, da bambino infatti faticavo a capire il titolo del film Venerdì 13…).
    Ricordo ai Mondiali 90 tutti gli imbecilli ad attribuire al numero 17 l’errore dal dischetto di Donadoni, ovviamente che fino ad allora fosse stato il migliore degli azzurri o quasi non venne tenuto in considerazione.
    Gente che cambia la propria agenda per motivi di superstizione e poi magari dà degli analfabeti funzionali agli altri.
    Ve la meritate, Wanna Marchi, ve la meritate!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)

Lascia un commento