I ferraristi beceri che fischiano Hamilton

Per fortuna non tutti i tifosi della Ferrari sono come quelli che hanno fischiato Lewis Hamilton sul podio di Monza invece di meditare sugli errori di Vettel, però quelli (non pochi, anzi decisamente troppi) che hanno fischiato il pilota inglese sono degni del peggior popolo bue calcistico. Difficilmente comunque leggeremo critiche nei loro confronti, per una ragione molto semplice: il 95% degli italiani tifa per la Ferrari e secondo certe logiche bisogna assecondare il tifo dei propri lettori (sarà per questo che i giornali viaggiano a meno 20% rispetto al corrispondente mese del 2017…) e telespettatori, così la sparata di Arrivabene contro i piloti maggiordomi sarà anche presa come il coraggioso sfogo di un manager palluto, quando invece è semplice assenza di memoria, per non dire ignoranza.

Non ci viene in mente un solo istante in cui Raikkonen sia stato in scia a Bottas, tenuto in pista apposta, per preciso ordine di scuderia (sollecitato anche da Hamilton) per fare da tappo e consentire il rientro di Hamilton. Lo stesso blistering, i cui effetti immediati sui tempi sono modesti (lo dicono gli ingegneri, noi abbiamo giusto la patente B) mentre invece incide sull’usura delle gomme, può avere tante cause e fra queste una delle principali è l’assetto, più della situazione di gara o dello stile di guida che comunque hanno il loro peso. Insomma, con i regolamenti attuali Bottas avrebbe avuto il diritto-dovere di contenere un rivale del compagno di squadra, ma il punto (sportivo) è che non l’ha fatto perché non ne ha avuto bisogno.

Quanto ai piloti maggiordomi, chi segue la Formula 1 (noi invece siamo rimasti ad Arturo Merzario) non dovrebbe scordarsi dei Massa e dei Barrichello, campioni anche di scansamento. Memorabile Barrichello quando in Austria nel 2001 ricevette e senza entusiasmo eseguì l’ordine di far passare Schumacher (da terzo a secondo, quindi) in lotta per il Mondiale con Coulthard. Memorabilissimo lo stesso Barrichello l’anno dopo, sempre in Austria, costretto dai box montezemoliani a lasciare la vittoria a Schumacher nonostante il tedesco avesse già di fatto vinto il Mondiale. Massa invece queste strategie le prendeva molto peggio, dal punto di vista umano, ma alla fine (tranne in qualche caso) di solito si scansava: lo fece con Schumi e lo fece anche con Alonso, oltretutto quando questi ordini dai box erano proibiti (lo sono stati dal 2002, proprio in seguito al caso Barrichello, al 2010). Vi risparmiamo l’elenco dei mille altri casi di tattica sconfinante nell’antisportività, che hanno praticato tutti, dalla Mercedes alla McLaren, e i comunque numerosi casi di seconde guide che se ne sono fregate degli ordini, e torniamo al presente: nell’occasione del sorpasso alla Roggia Hamilton ha dimostrato per l’ennesima volta di essere un fuoriclasse, Vettel un po’ meno. Poi il Mondiale non è finito, ma facendo paragoni per giovani il suo livello è quello (pur notevolissimo) di un Rosberg, non di un Hamilton o di un Alonso.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (10 votes cast)
I ferraristi beceri che fischiano Hamilton, 10.0 out of 10 based on 10 ratings

50 commenti

  1. A

    fu un articolo sulla mclaren di hakkinen (e l’assurdità di tifare per dei pezzi di lamiera) a farmi scoprire indiscreto.

    dopo un weekend terribile in cui skymotori è stato sostituito da un imbarazzante ferrari channel, è consolante ritrovare come una certezza la propria oasi di cultura sportiva.

    (si chiede spesso alle società di calcio di dissociarsi dalle azioni degli ultras. i media hanno commentato il solito spettacolo dei fischi con una serie di giustificazioni e distinguo folli…)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  2. D

    Uhm……secondo me invece i tifosi della Ferrari sono esattamente come quelli che han fischiato Hamilton, a parziale giustificazione dei quali va detto che non essendo davanti alla tv avevano raccolto la voce di corridoio che “Hamilton ha buttato fuori Vettel…”
    Per quanto riguarda il valore di Vettel, sarebbe carino andare a riprendere quelle pagine di Muro in cui i tifosi ferraristi di Indiscreto mi spiegavano il suo valore assoluto…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 8 votes)
  3. M

    Vabbè la seconda voce è uno che lavora per la Ferrari in maglia Ferrari. Davanti a cose così Auriemma è uno super partes. Di cosa stiamo parlando? Tutto uno scambio di pompini reciproci .

    He arrives well proprio sabato parlava di come il direttore motori stesse proponendogli week end a Misano suo ospite.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  4. M

    Ma poi perché tutto deve essere trasformato in un’eterna cerimonia dei giornalisti Sky? Valsecchi manca solo che arrivi in pantaloncini, calzettoni alti e lecca lecca gigante (e maglia a quadri bianca e blu), la Masolin è già in fase culto della propria passera e non sta zitta un secondo. Jaques Villeneuve sembra sempre reduce dall’ultima tournèe di Nevermind the bollocks.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  5. U

    Con budrieri al muretto sarebbe stata tutta un’altra storia

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 11 votes)
    1. Budrieri pur essendo concentrato sull’attesa di Torino-Spal si sarebbe accorto che il decimo, centesimo, millesimo finto pit stop della Mercedes era, appunto finto oltre che telefonatissimo (tipo Pantani che getta la bandana prima di scattare), e avrebbe fatto fare ancora qualche giro a Raikkonen prima di richiamarlo. Arrivabene non è da Ferrari

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 5 votes)
  6. R

    Se è stato solo fischiato è roba da educande rispetto a quello che accade negli stadi e nei palazzetti (gli striscioni dei varesini sui forni crematori all’epoca delle sfide col Maccabi li ricordo solo io ?). O rispetto a quanto di potenzialmente ben più grave è accaduto in passato a Monza, tipo le sassate a Prost nel 1983, e meno che non si trattasse di un isolato criminale da cavalcavia, allora ante litteram. Diverso il discorso invece se ci sono stati insulti razzisti conditi dai consueti ululati, che qualificano la condizione di sub primate di chi li proferisce. Su una base numericamente ampia ineluttabile ci sia una bella porzione di imbecilli, amplificata dall’effetto branco. Sugli ordini di squadra, sono vecchi come le corse, semmai il colmo del ridicolo è stato toccato quando cercarono di abolirli. I piloti non corrono per se stessi, ma per squadre che li pagano profumatamente la cui ragion di stato (o di team) viene prima di qualsiasi altra cosa. Quindi ci sta il tappo o persino la cessione di posizione sul traguardo, c’è poco da sorprendersi o scandalizzarsi, anzi, certe cose avvengono anche tra squadre alleate/collegate. La storia dell’automobilismo infatti è piena anche di fior di pastette e biscotti, basti pensare al Gp di Tripoli 1933 legato alla lotteria nazionale. Infine una battuta sulla frase del Marlboro man (“La Ferrari non assume maggiordomi”). In effetti a giudicare da certe strategie di gara uno penserebbe più a una colf o una badante…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 16 votes)
  7. R

    Vettel al livello di Rosberg ? Rosberg una tantum lo ha battuto Hamilton, e a parità di macchina…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 12 votes)
  8. facendo paragoni per giovani il suo livello è quello (pur notevolissimo) di un Rosberg, non di un Hamilton o di un Alonso.

    Direi che è sul livello di Alonso , Hamilton è proprio di un altro pianeta , da gotha ormai

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  9. Genè ieri molto meglio dei giornalisti, il che è tutto dire: ha letto bene subito, senza bisogno di tanti replay, il contatto Hamilton-Vettel, e ha commentato la strategia (antisportiva ma legale, quindi proprio da tedeschi) della Mercedes più o meno come l’avrebbe commentata a partiti invertite. È sempre interessante il racconto quando si presume che il tifo sia unanime, come avviene per la Nazionale e alcuni singoli fenomeni di culto (Valentino Rossi, Tomba, Pantani, eccetera): l’effetto Istituto Luce è immediato. Io ho sempre tifato per i piloti, mi domando come in uno sport individuale possa esserci un altro tipo di tifo: ferrarista con Regazzoni, Villeneuve, Alboreto, Irvine e soprattutto Alonso, antipatizzante con Schumacher e Lauda, indifferente con gli altri, Vettel e Raikkonen compresi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
    1. C

      Ricordo la presentazione Ferrari del 1999 al termine della quale Schumacher si intrattenne con la famiglia Lambs al completo (Gianni, Umberto e Susanna). Irvine, invece, era in disparte che rideva e scherzava con quattro ragazzi suoi amici. Al termine di quella stagione gli han fatto quella gran porcata perché a vincere il titolo dopo tanti anni doveva essere il tedesco. Da vomito. Irvine comunque un grande.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 4 votes)
  10. D

    Da anni ormai seguo con distacco sia la Formula 1, ormai un patetico circo autoreferenziale, che la Ferrari (ultimo vero pilota sostenuto Irvine nel 99), i cui tifosi ormai sono perfettamente allineati allo stile juve. Fino a ieri Hamilton sembrava un miracolato che per pura fortuna era in testa al mondiale, ma come sempre, in sport di questo tipo, il vero talento si vede sotto pressione..e vettel ormai da anni soffre tremendamente hamilton e anche ieri è impazzito alla prima occasione.
    Immenso il dibattito sugli ordini di scuderia, come se il popolo bue non si ricordasse di quello che hanno combinato a Irvine nel 99 con un indecente errore provocato ai box per farlo perdere, o le penose scansate di barrichello ai tempi d’oro di schumi..Arrivabene è decisamente l’emblema di questo stile ferrari nuovo, un incompetente (nel senso che non si è mai occupato di motori in vita sua), senza nessuna minima idea di cosa sia una strategia, oltretutto nel Board della Juve, proprio a conferma della immotivata arroganza di questa nuova gestione Ferrarijuve (figurarsi se una roba del genere sarebbe stata possibile ai tempi di Forghieri o anche solo Todt-Brawn)..che cerca penosamente di imitare (sic) Briatore e sa solo fare il capopopolo cialtrone. Oltre a tutto questo, lo stile ferrari che ha inondato la darsena di spazi inutili per due sgommate e dichiarazioni idiote dello stesso arrivabene..dopo tutto questo la FIA dovrebbe toglierci monza e darla all’India o qualche paese civile per direttissima.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 15 votes)
    1. R

      Eppure un tempo tifavi per Massa.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
      1. D

        Io??? secondo me stai sbagliando persona…tanta simpatia umana per felipe, che per mille combinazioni stava pure per vincerlo il mondiale, ma come pilota soprattutto per lo stile di guida non rientra nella mia top25

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
  11. L

    Arrivabene fa palesemente la brutta copia di Briatore. Con la differenza che Briatore ha sempre saputo qual’era il suo mestiere e il suo personaggio all’interno del circo, mentre questo qua evidentemente no.

    Poi vabbè uno si accompagnava a Naomi Campbell… e quindi il di qua o di là manco può iniziare.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  12. U

    Ma quindi la nazionale rossa sarebbe come la juve?
    interessante
    🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  13. m

    Ho apprezzato complice anche il meteo avverso, la telecronaca RAI. Altro pianeta rispetto al sensazionalismo ad ogni curva ad ogni intermedio FUCSIAAAHH di skysport. Che la Ferrari faccia la morale sulle strategie, con Irvine, Barrichello e Massa precursori elevati al cubo di Bottas fa davvero ridere.

    “Alonso is faster than you” comunicato a Massa, é rimasta nella storia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  14. Gobbo
    Qua scrivono che lo è diventata..

    Però il vulnus della discussione è ormai Alonso>Vettel come detto dal Direttore e urlato da Dandy

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. m

      Beh se non era per una delle tante strategie stronze del muretto Ferrari, Vettel aveva un mondiale in meno e Alonso uno in più peraltro in groppa al Cavallino.
      Cavallino rampante che l’ultimo mondiale l’ha vinto con Kimi Raikkonen, quando al giovane Hamilton si chiudeva ancora la vena.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
      1. M

        Il primo mondiale Vettel lo ha vinto anche grazie ad una manovra “contro” il suo compagno di squadra che lo aveva rimesso in gioco nella classifica, allora però la Red Bull fu criticata per non avere dato ordini ai suoi piloti….

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
        1. R

          Se ti riferisci alla Turchia 2010 non è così, perché finirono fuori entrambi, Vettel non guadagnò nulla in quel frangente.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 0 votes)
          1. M

            No, Webber arrivò terzo.

            😉

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: 0 (from 0 votes)
            1. R

              Peggio ancora allora, ci ha rimesso.

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: 0 (from 0 votes)
              1. M

                Sembra assurdo, e lo si può dire solo col senno di poi, ma quei punti persi da entrambi tennero in gioco Alonso ed Hamilton fino all’ultima gara e il fatto che fosse avanti Webber portò la Ferrari a marcare lui in gara con la conseguenza di far vincere Vettel, che fino ad allora non era mai stato primo in classifica.

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +2 (from 2 votes)
                1. R

                  Dipende dai punti di vista, tra Montecarlo, Australia, Cina, Inghilterra, quanti punti gettò via Alonso in quella stagione ? Non è che si può ricondurre tutto ad Abu Dhabi, avesse fatto il suo sin dalla prima parte di stagione in Medio Oriente ci andava a fare passerella.

                  VN:F [1.9.22_1171]
                  Rating: +1 (from 3 votes)
  15. M

    Vettel quando vinceva mondiali era per tutti un miracolato (“vediamolo su un altra mecchina per vedere quanto vale”…).
    Appena vestito di rosso è diventato superiore a tutti. Hamilton sembra che lo si scopra adesso eppure ha sempre vinto almeno una gara in tutte le stagioni in cui ha corso (quindi indipendentemente dalla forza della macchina), il crollo della McLaren quando lui se ne è andato probabilmente non è stato casuale.
    La differenza grossa tra i due è il comportamento sotto pressione, ho letto strali per Verstappen ma francamente Vettel non è molto meglio in alcune situazioni.
    Al netto di tutto i fischi di ieri sono vergognosi, così come sono vergognose le lamentele per i giochi di squadra (fatte dai ferraristi poi…).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  16. U

    Duccio
    si si..lo so

    volevo solo stuzzicare Ricca ecco
    🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  17. R

    Il problema di Vettel non è certo la mancanza di talento, semmai la mancanza di nerbo e nervi saldi. Nell’ultimo triennio credo sia stato coinvolto in non meno di una decina di collisioni allo start o poco dopo, cosa inaudita per un pilota di quell’esperienza. In quei frangenti sembra un pugile suonato e pure un pò sfigato, catatonico, passivo, confusionario, le prende sempre senza darle mai. I colleghi lo hanno ovviamente capito, i cannibali Ham e Ves in testa, e adesso lo sfruculiano in tutti i modi. Massì entriamogli dentro, tanto o si spaventa o pasticcia. Adesso o reagisce cominciando anche lui a piazzare qualche ruotata nel “costato”, o diventerà sempre più lo zimbello del circus in quelle situazioni. Raikkonen poi, bel we, però c’è poco da fare, non vince mai, da un lustro e mezzo per essere precisi. Non vincerebbe neppure se corresse da solo partendo con mezza pista di vantaggio su se stesso. Il colmo in Austria, fuori le mb, lontano il compagno dopo il pasticcio in qualifica, le prende da Ves in una pista di puro motore. Criminale non ingaggiare Ricciardo, semplicemente criminale.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  18. r

    Gobbo, ma infatti lo sto dicendo da un po’…basta con questo antijuventismo da rosiconi!! 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  19. r

    Direttore tutto giusto, con una sola cosa su cui non sono d’accordo: Bottas ha fatto da tappo eccome a Kimi e gli ha aggravato non poco il deterioramento (per altro, effettivamente, peggiore del previsto già di suo).
    Non ci fosse stato se la giocavano fino all’ultimo giro.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  20. C

    Sempre pensato che la vera classifica dei manici si veda qui.

    https://en.wikipedia.org/wiki/Top_Gear_test_track

    Ormai seguo pochissimo, ma son sempre stato convinto che Hamilton fosse il più talentuoso del lotto. Fino a che non ho visto qualche gara di Ricciardo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  21. r

    Arrivabene ha detto una cazzata (ma in generale come sta gestendo la squadra non mi dispiace), ma inglesi e tedeschi che amano dare lezioni di sportività, che cianciano dell’ autentico spirito delle corse, che vanno in giro a dire che loro prevedono sempre gara libera senza ordini a differenza dei cialtroni italiani (ancora l’altro giorno Toto diceva che loro lasciano libero di correre anche Bottas, quando è dall’inizio dell’anno che lo usano come chicane mobile…) non si possono proprio ascoltare…ci sta che uno sbotti poi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
    1. D

      Arrivabene peggiore di chi lo ha scelto per ricoprire il ruolo, un provinciale incapace che meriterebbe di essere criticato, invece da ieri la questione si sta riducendo al comportamento dei singoli piloti, senza tenere conto del materiale tecnico che quest’anno doveva dare risultati ben diversi.
      Quanto alle lezioni di sportività, tutti sempre hanno fatto giochi di scuderia, quindi nessuno è vergine ma si è sempre limitato a comportamenti cmq dignirosi…diciamo che anche in questo la ferrari è riuscita a battere il record di cialtronismo con la scansata di barrichello in austria.
      Arrivabene più che sbottare dovrebbe dare le dimissioni per incapacità conclamata

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
      1. M

        Arrivabene è li perchè rappresenta(va) il main sponsor (anche se occultato)….

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
  22. D

    Leonto, io non sto urlando nulla. Al contrario all’epoca bisbigliai che il tizio mi era parso sopravvalutato dal contesto particolarmente favorevole, ma venni linciato dai tifosi della provinciale rossa che avendo appena acquisito il crucchetto dovevano goebbelsianamente venderlo come un dioscuro biondo.
    Senonchè poi i risultati hanno costretto ai carpiati di queste settimane alla ricerca di un capro espiatorio, perché la colpa è sempre degli “altri”, un po’ come per Ancelotti e i due secondi posti con la Giuve (le similitudini in famiglia si sprecano…).
    Lasciando perdere per il momento le valutazioni su Hamilton…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 8 votes)
  23. Dandy
    Nella mia ottica lo stai urlando perché hai già accennato due o tre volte della liquidazione di Alonso , senza che il muro ti desse il minimo riscontro
    E mi sono permesso di fare da cassa di risonanza
    Imho quando è andato via Alonso era bollito e guidava un catorcio dopo aver preso una macchina competitiva negli anni precedenti
    Vettel attualmente è altrettanto bollito ma ha sotto un eccellente auto

    Nessuno dei due vale Lewis per me , ma è un opinione

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. D

      Ribadisco che io sussurro, non ho bisogno di urlare perché l’assordante silenzio che hai notato è già una risposta.
      In ogni caso il mio non era un riferimento ad Alonso (per me il pilota più forte del post-Schumacher) che fa storia a sè (l’unica volta che ha avuto la stessa macchina del gruista si è trovato boicottato in casa a livelli Irvine…).

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 6 votes)
  24. R

    Beh del muretto gestito da Stanlio & Ollio a Oxford abbiamo già abbondantemente parlato. Resta il fatto che Vettel nelle ultime gare ne ha combinate più di Bertoldo. Strano perché nel 2017 era stato irreprensibile, lì era stata la rossa a sgonfiarsi sul più bello, mentre Ham aveva balbettato parecchio a inizio stagione. Quest’ anno che c’è la macchina in toto, anche in qualifica, sta mancando clamorosamente il pilota. Ad oggi le responsabilità più pesanti sono le sue.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  25. R

    Intanto l’house organ ros(s)eo critica eccome i fischi a Lewis, cosa già fatta negli anni passati peraltro. La preoccupazione del direttore era infondata.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. M

      Magari è solo perchè pensano che un giorno Lewis vestirà di rosso…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 5 votes)
  26. Dandy
    I tuoi sussurri sono grida agli orecchi più attenti
    Il gruista è lewis?

    Ricca
    L’autorevolissimo Autosprint dice in pratica che la volta che Kimi si è sentito di fare di testa sua è andato più svelto di Vettel ? Bene ció
    E col rampante Leclerc come la mettiamo ?lo narcotizzano (immagino i media d’oltralpe sciovinisti) o lo lasciano a briglia sciolta a sverniciare seb in modalità Ricciardo mandandolo del tutto in pappa?(reimmagino i media d’oltralpe sciovinisti)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. R

      Leclerc è monegasco per la precisione, non credo che i franciosi si agiteranno troppo per lui.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  27. A

    ad ogni modo sta cosa di tenere un pilota fuori per rallentare quello che arriva da dietro di gran carriera non è nemmeno un’invenzione di questa domenica… sono un paio di anni che si vede questa scenetta, solo che di solito quello con le gomme nuove perde al massimo una curva, alla successiva lo passa (per esempio l’anno scorso Vettel passò Bottas con le gomme finite non-mi-ricordo-dove andando addirittura sull’erba).
    E ieri si correva a Monza, non a Montecarlo dove è impossibile sorpassare… secondo me l’errore l’ha fatto Raikkonen nel non superare subito il connazionale che non ne aveva più!

    Oltre al fatto che al momento del sorpasso di Hamilton FORSE poteva… OOOPS! EHHH GLI INCIDENTI CAPITANO… SPIACE… CHE PECCATO QUESTO RITIRO QUANTO MI DISPIACE… alla Schumacher con Hill & Villeneuve…

    O Coultard con Schumy sotto la pioggia… insomma, abbiamo capito, no?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  28. r

    Leonto, la tua malizia ti fa mettere il dito in una bella piaga effettivamente…
    a me nell’articolo dell’autorevolissimo Autosprint aveva colpito, se quanto riportato è vero, la solita sciagurata gestione di Elkann con annesso svuotamento di ogni potere di Arrivabene agli occhi dei piloti e della squadra…il tutto alla vigilia della volata finale…

    ps: mi sa che oltre a Kimi è incazzato pure Vettel..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    1. G

      Elkann Lapo o il fratello inutile?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
  29. R

    Ovviamente il neopresidente John, anche perché Lapo è stato totalmente esautorato dalla galassia Fiat e affini.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  30. R

    Comunque se ci sono dubbi su fedeltà e motivazioni (e a quel punto professionalità) del peraltro solitamente scarsamente utile Raikkonen è bene che promuovano subito il monegasco sin dalla prossima gara a Singapore.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi