Il significato di Bando

La canzone del momento è senza dubbio Bando, il rap di Anna (che di cognome fa Pepe) che sta dominando nelle radio e che è stato lanciato da Albertino a M2O. Consigliamo di ascoltare questa canzone che entra subito in circolo e preveniamo l’obiezione dei lettori di Indiscreto: non si tratta di Bohemian Rhapsody, ma del resto ci sono tanti (e noi fra questi) che sostengono che il rap nemmeno sia musica. Di solito non lo reggiamo per più di 5 secondi, che con gli italiani scendono a 2. Saremo limitati, ma sentir parlare di dissing a Carugate o a Pescara ci urta.

In americano Bando sta per abandoned house, casa abbandonata senza fare illazioni sul suo utilizzo, ma anche per traphouse, cioè un posto dove si spaccia o ci si droga (non siamo i miliardesimi ‘esperti di America’, Guido Bagatta dei poveri, l’abbiamo letto sull’Urban Dictionary). Insomma, come nelle peggior tradizioni del rap (e non solo del rap) nostrano facciamo gli americani sfigati, scimmiottando lo slang di un ghetto in cui una diciassettenne di La Spezia non ha mai vissuto, così come noi.

La musica, anzi la base, nemmeno è sua, poi, ma lei ci ha indubbiamente messo del suo con un testo in apparenza sconclusionato ma pieno di frasi centrate come ‘Anna fattura e no, non parlo di buste’, ‘Te non dare opinioni se vesti Fila’, ‘Giuro che sei un bambino, non sei 2000’ e ‘Fate gli zanza e poi passa la sese e piangete’. Non occorre avere diciassette anni come Anna per apprezzarne il risultato ipnotico. E non c’è niente da capire, il bello è anche questo.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.2/10 (21 votes cast)
Il significato di Bando, 5.2 out of 10 based on 21 ratings

77 commenti

  1. Sarebbe da citare Greil Marcus nella sua celeberrima recensione di “Self Portrait” (Bob Dylan) su Rolling Stone
    100 punti a chi la ricorda

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. Troppo facile. Poi però Grail Marcus ha parzialmente ritrattato. Tra l’altro, come saprai. le sessions di Self Portrait uscite qualche tempo fa sulle Bootleg Series non sono male per niente.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
      1. Groil Marcus, Gruil Marcus

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 2 votes)
        1. Non male. Però, davvero, GREIL Marcus (scriviamolo come Dio comanda) quel suo “what is this shit” lo ha molto rivisto con il passare degli anni. Anche se la stroncatura che io preferisco resta quella di Lester Bangs di Kick Out the Jams. Quando ancora esisteva la critica musicale…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 2 votes)
  2. E’ un discorso un pò complesso quello col rap in Italia.
    Una cosa che non è mai stata capita, ed è stata interpratata lungamente in maniera macchiettistica, caricaturale.
    Oppure ancora peggio, politica.
    Io ho 35 anni e forse sono uno dei primi nativi della questione, nel senso che io per esempio ho livello di inglese da 7 o 8 /10 pari o simile a quello di molti italiani che hanno vissuto all’estero, e solo e soltanto grazie alla visione di documenti, all’ascolto e ai tentativi di traduzione dei testi rap.

    Perché in fondo il teorema fondamentale della scienza rap è che conta il contenuto.
    Uno dei più famosi rapper, che viene spesso criticato per certe scelte musicali a livello appunto di beats/basi che sarebbero fiacchi o inadatti o quant’altro, ha detto e scritto : ” People ( altra parola) was buying my verse”, facilmente traducibile .
    In più tecnicamente ( anche se sta sparendo) nella sua forma più pura sono 16 versi per 3 strofe, ecco quanto contenuto ci può essere.

    De Andrè può fare una canzone che ti resta con 40 parole, nel rap è impossibile.
    Ed è quindi poi impossibile tornare indietro.
    Poi oggi con il rap/trap/urban e affini così mainstream si è un pò persa questa attenzione al contenuto.

    Ma comunque come si fa a tornare indietro, soprattutto al pop italiano o alla musica leggera?

    E in più sognare di esserlo è possibile per tutti, senza nessuna particolare capacità musicale.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 12 votes)
    1. Riesci a ripeterlo in italiano?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 18 votes)
  3. Per fare un paragone.
    De Gregori
    ” prima parlava strano, e io non lo capivo, però il pane con lui lo dividevo…. e il padrone non sembrava poi cattivo.”
    Si apre a tante letture è ovvio. Ma più in generale è proprio un verso che racconta la vita in sé per sé, l’essenza della vita.

    A me per dirne una piace anche “Nostalgico Presente ” di Malyka Ayane ( per buttare lì una cazzata)
    Ora, a parte la splendida voce, che mi rimane ?
    che cos’è che mi lascia qualcosa ?

    Con una stupidaggine come questa credo si possa spiegare la scelta fra Rap vs Musica leggera, e anche perché il rap non perderà, cambierà forme come sta facendo ….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 7 votes)
  4. Con tutto che credo che Anna intenda quartiere/posto/blocco whatever con la parola Bando, e non trap house di la Spezia, e abbia tradotto male volutamente o no la parola più che altro per il suono che ha.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
    1. No, Anna intende il significato originale del termine…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 6 votes)
  5. E’ che qualsiasi pezzo di Frankie hi è più bello di qualsiasi altro pezzo rap italiano.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 11 votes)
    1. BOOOOMMMMM!!!

      Metriche scontate, dialettica da poser, tematiche gramelliniane!

      Sangue Misto altro pianeta, ma proprio che giocano un altro sport…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 16 votes)
  6. Io non ho capito nulla della canzone (!!!). Mi sa che sono troppo vecchio. Magari chiederò a mia figlia tra qualche anno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  7. Uhm…..nì, per Bando in quella canzone si intende il significato originale del termine, anche se in Italia ha un significato più ampio che va dal centro sociale occupato (stile 99 Posse) o struttura più o meno di proprietà (dallo scantinato del nonno al capannone vuoto della fabbrichetta del Papi) per locali di aggregazione giovanile basati soprattutto sull’attività musicale più o meno legali (dalla sala concerto clandestina al club privato con discopub).

    Non è questione di essere sfigati provinciali ma, al contrario, di aver
    a) cercato fin dagli inizi una strada italiana all’hip hop (vedi le Posse che rappavano o cantavano reggae/raggamuffin in dialetto come verso ironico allo slang ammeregano)
    b) italianizzare in senso ironico certi termini comuni nel linguaggio hip hop (vedi “guaglione” utilizzato negli anni 90 invece di “amico” o “ragazzo” anche da gente del nord come risposta ai crescenti consensi dell’allora Lega di Bossi e Miglio), soprattutto nei confronti della terminologia americana: l’esempio massimo é quello degli Isola Posse All Stars e di DJ Gruff, poi divenuti Sangue Misto nella fusione coi Fuckin Camels e l’arrivo di Neffa, che coniarono in sostituzione del termine “il rap” il termine “la rapadopa”, con cui italianizzare e fondere in un unico termine “Rap” (la parte vocal-verbale della musica hip hop) e “Dope” (la parte musicale, basata principalmente su drum & bass, generalmente su base medio funky e con campionamenti vari).

    La musica hip hop è fortemente basata sul contenuto ed ha un linguaggio a parte (spesso basato su metafore inarrivabili per gli irritanti sfig….pardon, per la gente comune, un po’ come gli articoli di Eleni…) che non può essere paragonato con altre forme musicali (o magari si, anche la musica italiana in fondo parla solo di amore e con parole semplici e sdolcinate ma solo perchè deve vendere ad adolescenti ormoniche e massaie sognanti), anche se è vero che in Italia spesso si sfocia nella macchietta, nella caricatura degli ammeregani (a proposito: chi gira col cappellino senza piegare la visiera è un coglione perché non ne conosce il significato, io ve lo dico!) e ci si chiude in un circolo chiuso finendo col parlarsi addosso o comunque parlare a sè stessi.

    Tutto qua.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 16 votes)
  8. Mi tocca essere d’accordo con Marco (capita anche questo in tempi di epidemia 🙂 ), per me il primo Frankie Hi , tanta roba.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
    1. Eh, son tempi bui…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -8 (from 8 votes)
  9. Mah la vedo difficilotta beccarsi dentro una trap house o casa abbandonata “sopra il booster”….
    Ripeto che è un espediente lirico.
    Vedevo su Genius, che è la migliore fonte possibile (almeno per quanto riguarda gli americani) e la pensano più o meno come me… Anzi ritengono che abbia cannato la traduzione.

    Del resto ne parliamo più tardi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
    1. Ma che cazzo dici Frankiee?!
      È ovvio che è un espediente lirico, cazzo c’entra il booster DENTRO il locale?!
      Ma sei serio?!…
      Da che mondo è mondo ci si trova FUORI da un locale (qualunque sia, dalla discoteca Foxy Lady al centro di spaccio Droga Oggi) e poi si entra assieme…
      Dai, faccela!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -13 (from 13 votes)
  10. le guerre di religione sulle scene rap e affini, riempono pagine e pagine internet tra forum (old school) e social, non penso ne usciremmo vivi su indiscreto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
    1. facile profeta 🙂

      a proposito, manca l’autorevolissimo parere di Tyu Tyu

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
      1. Conoscendo il suo carattere petaloso secondo me ci sciorina un bel endorsement a favore di Moreno di Amici…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 8 votes)
        1. mi ricordo (ma potrei sbagliare) che una volta disse che prima di interessarsi all’Inter era un appassionato di rap.

          Magari sulla musica se la cava meglio…

          Si scherza Tyu Tyu eh 😉

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +4 (from 8 votes)
          1. Magari si arrischia ad arrivare fino a dei Crazy Town, ecco… 😝

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: -4 (from 6 votes)
  11. No il Bando( e 3 )per lei vuol dire “il quartiere”, “il posto”
    ma che problema c’è ?
    Non è affermare una opinione. Ti sto dicendo com’è oggettivamente una cosa.
    Non entrare nell’argomento se non lo conosci ….
    Anche perché molte delle fonti sull’Hip Hop americano degli anni 90 tipo Wikepedia potrebbero essere state scritte dal sottoscritto.
    Non parlerei con te di calcio argentino o jugoslavo anni 80, non cagarmi il cazzo per il gusto di farlo, quando parlo di cose che consosco benissimo.

    Su Genius https://genius.com/19203549
    eccoti il link
    la stessa Anna conferma che per lei Bando vuol dire quartiere in una intervista al corriere ( non posso leggere il corriere che non ho l’abbonamento ma se mi caghi il cazzo lo butto questo euro)

    sei contento così ?

    Vuoi linkami qualche pagina di wikipedia a cui probabilmente ho dato un contributo in prima persona ?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 14 votes)
    1. Ah ah ah!!!!

      L’argomento lo conosce solo lui!….

      Cristo è chiaro che il termine è generico e duttile, le metafore dei testi permettono sempre mille interpretazioni, non a caso verso la fine della canzone si parla di ragazze che rosicano perché rimaste fuori dalla festa e puttanelle che spompinavano coetanei…il concetto non è se il bando sia un locale o una strada ma che sia un ritrovo abituale! Come il Bar Panino per i paninari o le Colonne di San Lorenzo per i punk, cribbio! Che sia interno o esterno cambia un cazzo!

      Eh ma lui ha scritto Wikipedia, e sti cazzi non ce lo mettiamo?! Dici di avere 35 anni, quindi andavi all’asilo quando io partecipavo alle produzioni dei primi dischi italiani e il booster arrivava per la prima volta sulla scena….

      Eh ma il booster non può entrare in discoteca, Dio le lacrime…..adesso screenshotto tutto e lo giro a Gruff ed Esa….oh Dio, le lacrime! 😂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -13 (from 17 votes)
  12. e detto in modo hip hop ( si fa per ridere )

    Non c’entri un cazzo con l’hip hop frà
    come in una cintura di castità

    o

    You ain’t no G
    Shut the fuck up

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
    1. Ma infatti, c’entri tu che sei scrittore su Wikipedia (che è come essere ricchi coi soldi del Monopoli…) e che se va bene avrai fatto in tempo a comprare due dischi da Merak appena i tuoi ti hanno dato il permesso di fare un giro in centro perché ormai eri un ometto!

      Ps: no, che poi “per lei vuol dire “il quartiere”, “il posto”” Ecco, appunto: “il posto”, che è il significato originale del termine nel mondo hip hop e per cui è stato importato dallo street-slang. Trovare il commento dove Dane a scritto che si intendesse per forza un posto al chiuso di 4 pareti!
      Il solito giro di Dane in 80 post…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -8 (from 8 votes)
      1. Murillo, “a scritto”! Ti ho pareggiato! 😝

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -3 (from 5 votes)
  13. Paper, questa era facile:) Ho scritto un concetto incontestabile per chiunque. Pure il Burioni declinante di questi ultimissimi giorni mi darebbe ragione.
    Tra l’altro la sollecitazione dell’articolo e i commenti interessanti di frankiee mi hanno spinto a ripescare un paio di cd impolverati.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  14. Frankie Hi NRG piace a quelli a cui non piace il rap, e non è un caso.
    Anche questo è statisticamente incontestabile ed è peraltro emblematico… 😂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -9 (from 13 votes)
  15. “a me piacevano gli Articoli 31”

    da leggere come “A me piacciono le barche a vela”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
    1. Ah ah ah!!! 😂

      Esempio geniale, ecco quelli a cui piace FHNRG sono un po’ così….

      “Ti piace il rap?!…”

      “Mah….qualcosina….Frankie Hi NRG non mi dispiace…” 😝

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 5 votes)
  16. A proposito di rap, in questi giorni surreali mi viene in mente il primo Fabri Fibra

    Non ce la faccio più
    Io questa sera mi ammazzo
    Non vi sopporto più
    Solo a pernsarvi mi incazzo
    Per non vedervi più
    Visto che io sono un pazzo
    Mi punto una pistola questa sera mi ammazzo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  17. Dane che ti devo dì, non ho scritto da nessuna parte di essere un purista o un cultore del genere e quindi può piacermi anche il primo Frankie Hi 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
    1. Ma infatti non è mica una colpa, eh?!
      Era solo per stabilire contesto e utenza, a parte che dopo Bocelli trattato come fosse Di Stefano (no, non il calciatore argentino…) e Zucchero definito bluesman vale tutto ma era più un discorso sul genere: da una parte c’è l’hip-hop, dall’altra Jovanotti, FHNRG sta più o meno in mezzo, ecco.😉

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 7 votes)
  18. Tutto quello che viene dopo parte da Fight da Faida. Tutto. Quindi, benvenuta anche Anna.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 7 votes)
  19. Veramente Fight da Faida (a proposito di metriche scontate) parte da chi ci lavorava già da almeno un lustro…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 8 votes)
  20. Al di là del dissing sul “significato” della parola “Bando” (sempre bello vedere il confronto tra due esperti … poi arriva il Marcopress a scrivere che «tutto … parte da Fight Da Faida. Tutto» e allora tocca dare ragione al Dane), mi pare che il “significato” dell’episodio “Bando” sia l’uscire dalla bolla degli adolescenti su TikTok di una challenge nata con il linguaggio tipico di TikTok (e neanche due anni dopo Old Town Road). E forse allora questo è il futuro della musica “popolare”, con i formati che si mescolano tra loro in tempi impensabili ancora negli anni ‘90.

    Comunque nessuno ha ancora scritto che IN QUESTO MOMENTO STORICO, è diventata veramente VIRALE una canzone diffusa su un social CHE VIENE DALLA CINA. Qualcosa vorrà dire.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  21. C’è scritto tutto quello che viene dopo, non c’è scritto tutto parte. Al solito la lettura sarebbe il primo passo. Mancando quella, comprendo che manchi anche il contesto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 8 votes)
    1. É una cazzata lo stesso, non conosci la materia e ne fai una questione cronologica.
      Frankie Hi NRG non ha inventato niente e soprattutto non ha creato né un genere né uno stilema (a differenza di Dj Gruff, per dire, o la scuola salentina, per quanto essa genere già differente a cavallo col ragamuffin…) che abbia influenzato o ispirato quelli venuti dopo.
      È stato solo il primo nome ad entrare nelle pop-chart, una sorta di Jovanotti depurato dalla macchia berlusconiana.
      La lettura sarebbe il primo passo, il secondo sarebbe lo studio.
      Chiaro che chi non abbia mai fuso una soundblaster piegandola di campionamenti non possa capirlo, per cui sarebbe meglio astenersi…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 10 votes)
    2. Sì, Marcopress, c’è scritto «tutto quello che viene dopo»; ho messo dei puntini di sospensione per abbreviare, neanche immaginando che qualcuna/o qualsiasi potesse pensare che tutto in assoluto sia partito nel 1992.
      Resta comunque una idiozia scrivere che «tutto quello che viene dopo» parta da Fight Da Faida.
      Te lo potrebbe spiegare il Dane, te lo potrebbe confermare il Frankiee.
      Va bene così?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
  22. Mah @Dane
    Allora premessa : non conoscendoti nella vita reale ti rispetto come scrittore di indiscreto, apprezzo la tua verve polemica, e leggo Indriscreto almeno 5 volte alla settimana e quando non ci scrivevi si sentiva la tua mancanza ( No joke, sono serio)

    Partiamo col papello:
    Io sono scrittore di Wiki e però col rapper italiano più forte della mia generazione e per la mia generazione ( nonché rispettattissimo dai ragazzi che ci sono oggi per essere stato il più forte ) c’ho fatto serate, mi ci sono ubriacato e sono capitato ( assolutamente per caso) ad un suo compleanno… tramite amicizie comuni, non perché sono un figo
    Ne credo che faccia di me essere più competente in materia quest’esperienza così rara LOL

    Pur vivendo molto lontano da Milano, io nell’estate ho partecipato attivamente durante lo svolgimento di un evento a MI, a cui erano presente veramente tutta la scena tolto Marracash, c’erano un giovane Sfera e tutti loro che avrai almeno sentito nominare una volta….
    sai che cosa mi colpiva più di tutto ?
    Erano stra- tranquilli.
    Sai che risposta mi sono dato ? perché erano tutti già focused, iper orientati. Professionali.

    E questa è tutta la differenza fra un vecchio arnese come te ( scherzo), di un vecchia generazione che vuole imporre il suo pensiero in materia di rap ad un nuova generazione.
    Per quanto lui abbia preso un’abbaglio !

    Ecco spiegato cos’è successo all’hip hop italiano.
    Poco ascolto del rap americano, poca comprensione della materia, grande prepotenza.
    Da parte di persone che si sono prese la briga di spiegare a qualcun altro qualcosa che non avevano capito bene.
    This is it.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 10 votes)
    1. Frankiee, la discussione è sterile e lo è per colpa tua, quindi ti invito a darci un taglio. Non intendo aprire un altro dissing generazionale già osservato tra ESA e la Cippa Lippa di Alleanza Latina, anche perché certe prese di posizione sono generalmente dettate da interessi personali.

      A me non me ne frega niente con chi ti sei ubriacato, perché non c’entra con l’argomento e perché i nomi che hai fatto fanno ridere rispetto a quelli che ho frequentato io. La questione in musica (osservata tante volte, vedi il jazz dove alcuni coglioni sputano su ciò che si è suonato prima per poi restarci di merda quando uno della vecchia guardia dimostra loro di suonare la loro musica meglio di loro: si chiama background), e non solo (cercando paralleli nella street-culture mi viene in mente quando uscì “Blind video dayz” e i ragazzini scoprirono che l’allora considerato vecchio Mark “Gonzo” Gonzales eseguiva i trick dello streetskating moderno meglio dei presunti innovatori), è che quelli venuti dopo tendono a considerare roba vecchia e merda ciò che è stato fatto prima. Senza capire che quelli che sono venuti prima conoscono ciò che è stato prima e ciò che è venuto dopo, mentre chi è venuto dopo non conosce ciò che c’è stato prima perché non l’ha vissuto.

      Quelli che tu chiami focused sono manichini che vogliono essere star (più o meno mainstream), sono focused solo nel senso che hanno ben chiaro solo l’obiettivo finale: essere una popstar. Qualunque sia la strada, di aver dei contenuti da esternare ed eventualmente come confezionarli non gliene frega niente. In questo senso non sono diversi da un qualsiasi cantante pop.

      Quindi?! Quindi resta una discussione sterile, in cui tra l’altro prima l’hai buttata sulla gara a chi ce l’ha più lungo coi tuoi 35 anni, e poi hai cambiato le carte in tavola dandomi del vecchio arnese.

      Hai scelto tu l’arma per il duello, ti sei scelto i padrini, sei stato impallinato, stacce. 😉

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 12 votes)
  23. Poi se ti capita di sentire Gruff e Esa, ringraziali da parte mia a nome di tutta la generazione nata dall’80 al 90 che non ha nemmeno potuto pensare di farla questa cosa chiamata musica hip hop, grazie alle loro seghe mentali.
    Che hanno voluto imporre l’idea che un rapper fosse un “puzzone” da centro sociale.
    Due cose che non c’azzeccano un benamato cazzo.
    Nei versi di Salmo con Inoki molto meno capace di lui al mic che lo tampinava
    “Sei solo un tossico in giro col cane/ io con sta merda mi guadagno il pane”

    Rap is a way to make music, hip hop is a way to see things
    Ecco loro hanno fatto rap, più reggae piu altre cose loro, capendoci poco di cos’è hip hop, o forse sapevano poco l’inglese.
    Per questo delle nuove generazioni non li conosce quasi nessuno….

    P.S. = poi per me ” Più la mia fazione perlustra/ più quest’industria mi disgusta ” credo che sia uno dei migliori attacchi di sempre nel rap italiano.
    E porta ad Esa i saluti da parte di quel gruppo di ragazzi che gli trovava le cannette conosciuti sulla spiaggia ad Alghero.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. se li becca l’ultimo ragazzino di Brooklin questa manica di copiaincollati professionali in ritardo di almeno quarant’anni che avrebbero già dei problemi a scendere vivi dalla linea verde a Cologno… è proprio il guadagnarsi il pane che vi identifica, poracci

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 11 votes)
      1. ma identifica chi ?
        Ti giuro non ho capito il post.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +5 (from 5 votes)
    2. La deriva da centro sociale è stato sicuramente un limite del movimento italiano, ma a) fa ridere detto da gente che considera rapper certi manichini pop b) mal si adatta a ESA che quando partecipò a “È grossa” si prese del “Paninaro da discoteca”.

      In ogni caso la discussione è nata dal fatto che io ho indicato il significato di Bando nella sua accezione originale (originale all’interno del lessico hip hop ovviamente, del resto si parlava di quello…) e tu l’hai buttata su “al chiuso vs all’aperto” in base al verso “sopra il booster” (cazzo, non è che se dico “ci vediamo in Duomo, vengo in moto” significa che intendo parcheggiare sull’altare!).
      Ecco, magari un po’ di sbornie e canne in meno e magari la generazione degli scoppiati capirebbe meglio la lezione (non fosse altro che perché è stata scritta da chi c’era prima, si chiama storia apposta…).
      Peggio dei puzzoni da centro sociale ci sono solo gli sbarbatini impasticcati da happy hour…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 10 votes)
  24. che cazzo è lo scrittore di wiki? ti ci guadagni il pane? almeno l’altro scrittore di Indiscreto risolve la giornata non avendo una minchia da fare beandosi del plauso dei suoi amichetti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 12 votes)
  25. No Dane : ho detto che ho 35 anni per specificare che sono un nativo “hip hop” a differenza di chi ne ha avuto una versione tradotta macchiettistica e caricaturale.
    E tutto scritto sopra eh.
    E quello che è successo è :
    1) Io so cosa significa Bando, nel suo significato letterale, perché io mi sparo pure la trap americana di oggi come SXM o Scienza Doppia H…e comprendo la lingua ma soprattutto lo slang
    2) ascoltando nei giorni scorsi bando avevo già maturato il dubbio che non potesse intendere la parola nel suo significato originale… poi questa discussione…dubbio che comunque è annullato dall’intervista della ragazza sul Corriere
    3)Tu ( non è merito né un demerito) il significato della parola, avendo letto la definizione che ne ha dato il Direttore, ma essendo comunque una persona di cultura, sei andato a cercartelo su Wiki e hai scritto un riassuntino
    4) io ti ho detto che ho scritto pagine di Wiki dell’argomento… per non dirti che è inutile che basi una discussione su quello che puoi avere letto lì o in giro sul web con una persona che ha cognizione di causa.

    Tu cambi le carte in tavola.

    E il fatto che quelli a livello di rap, non mi permetto di giudicarli, non valevano molto rispetto a quelli che sono venuti dopo. ( Club Dogo dove siete ? e tanti altri)

    L’esempio dei ragazzini che tecnicamente non fanno rap quindi sono no contest era per dire che loro erano focused sul diventare QUALCOSA, non soltanto sul criticare tutto il resto del mondo.
    Voglio dire poi le loro carriere sono lì a dimostrarlo.

    E per inciso, alcuni di quei ragazzini quando hanno voglia di fare una 16 ( 16 barre) gli danno le pizze pesanti a livello di rappare.

    A livello di bla bla bla, critiche, pessimismo e politica da super mercato sappiamo già chi è il vincitore.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. Guarda che su Wikipedia ci vivi tu.
      La questione sul significato della parola l’ho spiegato, rileggiti la discussione e ti accorgerai che sei tu che non hai capito cosa ho scritto.
      Poi la storia che sei nativo fa ridere, non è che prima di te nessuno sapeva l’inglese, eh?!
      Te lo ripeto, tu leggi e scrivi su Wikipedia di cose che hai scoperto tramite tv, radio e web (a parte le sbronze, certo! Quelle fanno curriculum…), io le ho vissute personalmente (per frequentazione o per mestiere…).
      Tutto qua.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -5 (from 7 votes)
  26. Poi te l’ho detto, entri in una valle di lacrime a discutere con me di questa cosa che pensi che abbiano inventano dei punkabbestia italiani.
    Il jazz non c’entra un cazzo, perché richiede una conoscenza musicale pregressa e la capacità di saper suonare uno strumento.
    L’hip hop è una cosa che deve poter arrivare a chiunque.
    Spero che sappia che sono ambiti completamente differenti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. Io sono stato azzurro di sci!

      Ma va’ a cagare, va’…

      Ps: che il rap italiano sia stato inventato dai punkabbestia è una puttanata che non ho mai pronunciato, già il fatto che non hai capito il parallelo col jazz la dice lunga sulle tue difficoltà di comprensione…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -7 (from 9 votes)
  27. Cos’era Fantozzi o i Vanzina . LOL
    No Dane io sono nativo perché tu continui a parlarmi di Grufetti ed ESA come se avessero inventato la cosa.
    Le Posse ecc …
    Rapporti tutto ad un contesto italiano.
    I ragazznii di oggi si insultano dicendosi “bitch ass” “snitch” ecc

    Buon per te se ne hai fatto parte per mestiere di tutto quello che accadeva.
    Ti dico allora che per me una persona che rispetto più di tutti di quella scena e di quell’epoca è Ice One ….hai aneddoti ?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. Ma cosa cazzo stai dicendo?! Io non ho attribuito nessuna invenzione a nessuno, ho solo citato un cippo miliare, punto.
      Tu te ne vieni fuori con sta stronzata che sei nativo e appunto:

      1) è una cazzata perché se il rap non è stato inventato da quelli che denigri di certo non è stato inventato da quelli che esalti, quindi nativo sto cazzo;

      2) come ho già detto io conosco ed ho vissuto il periodo a cui fai riferimento tu (non fosse altro che per il fatto che, come raccontato 200 volte, all’epoca avevo una società di produzione che si occupava di sfilate di moda e videoclip musicali, alcuni di quei nomi erano miei clienti), mentre tu non hai vissuto e non conosci ciò che c’è stato prima;

      3) parli di visione distorta e macchiettistica e poi esalti quelli più macchiette di tutti (tolte poche eccellenze, tipo i Club Dogo, i quali comunque hanno sfondato sulle pop-chart con un pezzo con la partecipazione di Giuliano Palma, di certo non un nativo della tua generazione di impasticcati figli di mammina…), tanto che poi il genere è finito nella deriva di un altro genere per fans della De Filippi. Difatti prendi come metro gli insulti tra ragazzini che recitano la parte, ma si può?!

      Ps: si, ho aneddoti, ma ovviamente non verrò a raccontarli qua.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 7 votes)
      1. non è che aver vissuto implica aver compreso, eh, storiografo

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 5 votes)
        1. Ma infatti, c’è chi fa e chi parla (o scrive)…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -2 (from 4 votes)
          1. e nemmeno fare significa automaticamente comprendere ciò che si fa

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: 0 (from 4 votes)
            1. Figurati chi non fa, non sa, non va…

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: -1 (from 3 votes)
              1. sì effettivamente è difficile capire che c’è chi si occupa soltanto di capire

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: 0 (from 4 votes)
  28. Ma io non sono tenuto a sapere cosa facessi tu nei tempi. Infatti non lo sapevo.
    Mi piace che ci scriva su Indiscreto ma mica è il sito di Dane e mica c’è la tua bio in homepage.
    LOL.

    E cazzo :
    macchiettistico era per me era da riferirsi principalmente Jovanotti, OVVIAMENTE
    al segno con le corna… alle mossette
    credo che l’abbia scritto anche tu
    In un certo senso forse anche gli Articolo 31, mischiato con una componente nazional popolare, mischiato con un po di merda ( ma questa è un opinione personale, a me hanno sempre fatto allergia, li conosco davvero poco)

    Quelli di ora sono Avatar, non macchiette.
    Alcuni, e gli serve per vendere un prodotto. Fanno musica di genere, tanto che sono apprezzati anche a livello internazionale.
    E non parlano certo degli stessi argomenti….quindi non ci andare nemmeno a parare

    Gruffetti diceva a una serata, ma credo fosse poi ripetuto, perché l’ho visto su YT, che i Club Dogo avevano successo per gli occhiali da sole, per quello che oggi chiameremmo swag.
    Ecco quanto aveva capito dell’HH.

    Io le serate le ho fatte con dei membri dei CD. E la musica di nicchia ai tempi forse, che la mia generazione ha apprezzato. E che ha consentito che quelli delle generazioni successive potessero farlo come professione, e che ogni ragazzo italiano potesse sognare di farlo.
    cosa che sarebbe l’obbiettivo di questa musica, a mio parere.
    Ma loro non hanno mai buttato merda su chiunque facesse qualcosa di diverso da loro.
    tutta li la differenza.
    Hanno trattato argomenti leggermente diversi. Con atteggiamenti leggermente diverso
    Oltre che sono molto più bravi al mic, infatti non hanno la stessa consistenza e lo stesso rispetto del rap game.
    Penso che del rispetto dei centri sociali ormai che erano dei “venduti” gli interessasse poco.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
    1. Io non sono argomento di discussione infatti, ti sto solo spiegando che se pensi di fare il sapientone sul tema hai sbagliato interlocutore.

      Quelli di oggi sono macchiette come e più di quelli di ieri (basti vedere il look) e sugli altri ci sputano eccome.

      Quelli della tua generazione come ti ho detto li ho avuti come clienti, che loro o quelli di oggi siano più bravi col mic credo sia una stronzata che non vale neanche la pena commentare.

      In ogni caso se mi vieni a dire che l’obiettivo di questa musica sia permettere a qualche miracolato di farne un mestiere mi sa che non hai capito un cazzo ma mi stai dando comunque ragione, quindi possiamo chiudere il discorso perché non c’è più niente da dire.

      Ps: la rivalità nell’hip hop (che le generazioni che difendi non conoscono, tant’è che non ce n’è uno che saprebbe indicare i 7 principali stilemi del writing…) fa parte da sempre delle pulsioni che caratterizzano il movimento, quella di Gruff è un po’ un’estremizzazione di parte e quindi non corrisponde al vero, ma non è che abbia del tutto torto (nonostante i Club Dogo non fossero per niente male). Te ne potrei fare altre 20 di pari valore su ogni generazione (tipo, se sfidassi i Club Dogo a fare una canzone senza le parole “zio” e “frate” secondo te ce la farebbero?! Un po’ come chiedere a J-Ax di fare un disco senza citare la marijuana…), perché in Italia un po’ tutto il movimento è sempre stato macchiettistico, una sorta di caricatura degli USA (ricordo quando faceva figo raccontare di venire dalle periferie per giocare a fare la caricatura dei duri di Harlem o Compton, praticamente dei paninari al contrario, come se venire dalla Barona o dal Grattosoglio fosse la stessa cosa che venire dal South Central, ma per cortesia…).
      Eeehhh ma i nativi…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 11 votes)
      1. prolisso ma sottoscrivo, è il concetto di farne una professione, d’essere in vendita prima ancora di essere che contraddistingue questi cerebrolesi

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 4 votes)
  29. “Frankie Hi NRG non ha inventato niente e soprattutto non ha creato né un genere né uno stilema”.
    Alla fine ha ragione Campa (se mei ci fosse stato un dubbio), siamo al solito schema di inventare cose mai scritte. Andrebbe chiesto a qualcuno che se ne intende di psicologia se il disturbo legato al drammatico bisogno di essere sempre sul pezzo su tutto, sapere tutto, dire tutto, anche dopo le spalmate di merda come quelle di ieri, sia stato codificato.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 14 votes)
    1. Le spalmate di merda le prende chi se ne esce fuori con la storia che tutto ciò che viene dopo FHNRG parta da FHNRG, che è una cazzata imbarazzante che può sparare solo chi non conosce materia e relativa storia.
      Il pubblico pop appunto, che scrive recensioni per la fanzine della bocciofila e supercazzola sulle capacità di lettura altrui per svicolare sull’incapacità propria di scrittura.
      “Ma io non ho mai detto che…” (cit.)
      I grandi classici di Indiscreto per i popcorn di Meno Uno…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 14 votes)
      1. Però quando vuoi puoi precisare meglio cosa intendevi dire con quella stronzata su cui adesso vista la malaparata supercazzoli balbettando “sono stato maleinterpretato dai giornalisti” (cit.)
        In italiano, possibilmente, fino ad allora resterà una minchiata da ignorante (in materia, ovvio, niente insulti…), seconda solo a quella con cui Morgan ad Amici disse che il rap era nato nel 1985 per opera di Grandmaster Flash (cazzo, le lacrime…).
        Ecco cosa succede quando il popolo di Battisti e Celentano esce dal recinto…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -4 (from 10 votes)
  30. Oh no, cazzo, adesso tira fuori il bignami di psicologia. Scusate, colpa mia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 11 votes)
  31. discussione lunga da leggere anche in periodo di clausura…
    io non capisco nulla di musica, di rap ancora di meno, ma Bando l’ascolto volentieri, e i video su instagram/tik tok che la usano mi fanno sorridere: che in questo periodo fa sempre piacere, visto che se guardo un tg rischio la depressione cronica.

    quindi: W Anna e W il suo Bando.

    però state parlando di questa musica senza citare la migliore rima del ventennio:

    “il mio amico lavora alla Tigros, il tuo amico lavora alla Digos” (cit. Massimo Pericolo)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  32. Comunque musicalmente il più sul pezzo è decisamente lui

    https://youtu.be/Jx5JW2bouBY

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    1. Ma è ancora a piede libero?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 2 votes)
      1. Eh si eh
        Antologica la scena in cui si mette via il Rio Mare

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 3 votes)
        1. Va beh, caposcuola assoluto, tutto quello che viene dopo di lui parte da lui…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 8 votes)
  33. Oh, comunque, splendida discussione fiorita in giorni in cui pare che l’alternativa a scrivere di CoronaVirus sia il superclasico. O decidere se dalla depressione da pandemia ci salvino meglio Marco Masini o Brigitte Nielsen.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  34. Altresì di culto la scena in cui viene inseguito dal Virus

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  35. A parte il fenomeno che giustamente cita Leonto, lo ripeto in un’altra forma: Frankie-hi ha pisciato in testa a tutti quelli che son venuti dopo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
  36. Quindi non solo ignorante in materia ma pure illetterato. Annamo bene…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 5 votes)
  37. VERSI RANDOM 1

    Un chico contro tutti, a posto mo
    Hello sto bello, io gastro
    Crucifix Isnefs vien via col
    Friskies passami sto a di’ pressami
    Spingimi in play nei tuoi Technics
    Per il megamix con il Fritz-beat
    Bella lì, bacì
    Mettimi a giro tipo freesbee
    Meglio skunk spliff
    Stecche ai tempi del libano
    Piscopo dedito al pushing
    In gusci di cremeria
    Sette g para dia
    Sangue mix e via
    Trip, post trip
    Strippo, post strippo Giò
    Spleen, post spleen, splattering

    VERSI RANDOM 2

    Per te ho perso i miei affari
    Ora attraverso i sette mari
    In cerca dei preziosi più cari e più rari
    Per farti una collana unica nell’universo
    Se mi ami siamo pari è tempo di amori avari
    Il sole illumina la tua figura
    Io ne ricalco l’ombra per fissarla sulla sabbia ma ho paura che la rabbia di un’onda la renda insicura
    Ti porti via con lei in maniera duratura
    Ho gli occhi come una fessura
    Sono sopseso in vuoto
    Tu per me sei sconvoltura il profumo del fior di loto
    Ma non mi fido del tuo sguardo, Medusa, se vuoi
    Puoi lasciarmi di pietra dentro una stanza chiusa
    Sui satelliti non ancora scoperti, dove vorrei portarti
    Non riesco a trattenerti, non posso averti
    Ti sogno ad occhi aperti, i miei orizzonti incerti
    Ma sono io quello che cerchi

    VERSI RANDOM 3

    Porra bella pesa e do l’aggiunta
    La mia mistura è ricca, la dose esagerata che ti spacca
    Accapisc’ che quando assumo hashish
    Sento gli ultrasuoni e vedo a raggi X
    Vado sulla Luna come TinTin
    Parte l’astronave Delta 9, c’è!
    È Deda per la jam
    Piena di grazia è la mia pipa
    E porto marijuana in Vaticano come dono per il Papa
    Santo padre benedici la T con HC
    Siamo complici, tipo è lei che mi ispira se gira dentro di me
    E manda fora che non ce n’è
    Nella mia testa suona e anche se stona trova l’armonia
    Chi appizza? Pronti, via e come per magia
    Di nuovo blu blu quando faccio su
    Seguo i segnali di fumo sulla traccia con la mia tribù
    Fumo la porra, zero pare, chico, capisci bene
    Perché, già sai, Deda è il guaglione per la legalizzazione
    E se per quei signori io sono ancora fuori

    VERSI RANDOM 4

    Sono intorno a noi, in mezzo a noi, in molti casi siamo noi
    A far promesse senza mantenerle mai se non per calcolo
    Il fine è solo l’utile, il mezzo ogni possibile
    La posta in gioco è massima, l’imperativo è vincere
    E non far partecipare nessun altro
    Nella logica del gioco la sola regola è esser scaltro
    Niente scrupoli o rispetto verso i propri simili
    Perché gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili
    Sono tanti, arroganti coi più deboli e zerbini coi potenti
    Sono replicanti, sono tutti identici, guardali
    Stanno dietro a maschere e non li puoi distinguere
    Come lucertole s’arrampicano
    E se poi perdon la coda la ricomprano
    Fanno quel che vogliono si sappia in giro fanno
    Spendono, spandono e sono quel che hanno

    VERSI RANDOM 5

    Oggi ho serpi in testa che mi mordono e non ricordano
    Se sono vivo, morto e sepolto e ‘ste bestie non mi conoscono, no
    Ma chiudo gli occhi e fisso quello che ho fatto e visto
    Poi fermo il disco e blocco il cervello come col vischio, Cristo!
    Vogliono le miei cuoia, prima che muoia
    Mi vogliono crocifisso e non sanno della mia storia
    La boria: ce l’ho perché vengo dai blocchi
    E la mia vita è una troia
    Per questo se le vengo dentro mi ingoia
    Ora fuori dalla fica, nasco sano
    Cosi lontano da Milano che ancora l’aria è pulita
    Mia madre cucina, mio padre tira la lima
    La sera non mi accarezza, ha le mani sporche di china
    Sempre solo già da bamboccio
    Mentre mio padre si spacca il culo sognando il giorno che cambia alloggio

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  38. Semplifichiamo al massimo
    perché poi non conosco la tua bio e vorresti far passare che dovrei, non so per quale motivo
    ti ripeto guarda avrai partecipato come discografico, quello che ti piace e non conta davvero nulla
    la materia non la conosci
    e non sei tenuto

    quelli che citi hanno fatto una sperimentazione di Hip hop che è andata molto molto molto male, tanto da allontare l’ascoltatore italiano dall’hip hop o da quello che insomma loro hanno provato a chiamare così
    in una versione italiana, che poi si è rivelata un aborto
    dopo c’è una generazione che per grazia divina ha skippato i puzzoni e ha ascoltato il rap americano
    nel frattempo si affermavano i Club Dogo
    grazie a loro e ad alcuni altri oggi c’è la florida cultura e diffusione del genere urban ( i ragazzini di oggi fanno trap, ma sono professionisti e hanno conti in banca e riscontro ) nel nostro paese

    Non c’è nessuna leggenda, nessuna favola
    Una generazione di gente non abbastanza brava per arrivare, e soprattutto che nei fatti non ha avuto nemmeno una produzione significativa
    Più la fissa di merda della politica, che non gli frega un cazzo a nessuno di farsi fare la predica da Gruff o da Deda
    Contro un altro livello proprio

    E qui chiudo.

    Ti ripeto nella pratica uno come te che il significato di Bando lo deve cercare.
    uno come me che l’argomento lo conosce e sa di cosa parla.
    E paradossalmente sei tu che vuoi impormi a tutti i costi il tuo pensiero fino ad arrivare a modificare il significato e i riferimenti di quello che dico pur di importi.
    Tutto li.
    Rispecchia bene la storia di questo genere in Italia, uno che non sa di che cazzo parla che vuole per forza imporre il suo pensiero

    Aliguai
    Bella li cico

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. Ma stai ancora a piede libero?! Cos’é, col coprifuoco fatichi a procurarti la roba e schiumi?!

      Della mia bio frega un cazzo a nessuno, ma siccome la tua conta ancora meno (anche perché non hai certificato un cazzo se non qualche copia incolla a casaccio e una presunta attività come scrittore da barsport) fa ridere vederti fare il bullo sul nulla.

      Continui ad identificarmi con un periodo in particolare quando ti ho detto che io ho attraversato tutte le ere, a differenza di un bimbominchia impasticcato come te che infatti non ha capito niente né di me né del discorso e continua a ripetere concetti che nulla hanno a che vedere con lo spirito hip-hop.

      Sentir dire che la tua generazione abbia per primo cominciato ad ascoltare il rap americano fa sbellicare dal ridere visto che quando é arrivata la tua generazione il rap americano era già entrato nella fase più commerciale perdendo la propulsione artistica originaria.

      Già questo la dice lunga sulla tua ignoranza in materia, per non parlare di quella personale (se fossi un po’ meno ignorante e sapessi leggere rileggeresti la discussione e capuresti che sul significato di Bando stai dicendo la stessa cosa che dico io solo che non hai capito un cazzo perché ti sei incistato sul particolare del interno/esterno e vai avanti a ripetere gnegnegnè in loop).

      A me di importi il mio pensiero non me ne frega niente, non ti filo proprio perché io ho fatto parte di quelle produzioni, dagli anni 90 fino al lustro attuale, mentre tu sei una scorengia nell’universo che veniva ai concerti e partecipava a qualche festino. L’utile idiota che serve a tener su la baracca, senza neanche capire senso e logica di ciò che segui, siamo sopra la tua testa Medioman.

      E scusa se una groupie non conta un cazzo rispetto ad un producer ma la vita funziona così.
      Magari, se avessi sfruttato meglio gli anni delle scuole, oggi sapresti scrivere in maniera almeno decente, tanto da esprimere un concetto di senso compiuto, invece, siccome non possiedi nemmeno una proprietà di linguaggio minimo, e fatichi persino nella punteggiatura, il destino ti ha riservato una dimensione da spettatore, di tanto in tanto imbucato alla festa.

      Ciao Wannabe, continua a seguire la scena e a metterci soldi, possibilmente, così bevo alla tua!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -3 (from 7 votes)

Lascia un commento