Il libro di Diletta Leotta

Diletta Leotta ha scritto un libro, Scegli di sorridere, che è uscito ieri e che da quello che abbiamo capito non è una biografia (“Sarà un libro breve”, come disse una volta Mike D’Antoni dell’autobiografia di un Gallinari ventiduenne), ma una sorta di reazione ad un sistema mediatico che l’ha incasellata nel file delle persone delle quali si può dire tutto senza pagare dazio. Perché lei, in fondo, è soltanto Diletta Leotta: questo il ragionamento di giornalisti che in altri casi abbondano con i distinguo e gli ‘aspettiamo il terzo grado di giudizio’.

La conduttrice di DAZN In questo sistema mediatico ci ha sguazzato e ci sguazza benissimo, va detto, anche cavalcando episodi controversi (saremo cattivi, ma non crediamo mai alle storie di foto rubate). Non è comunque un buon motivo per cui si debbano inventare cose sul suo conto, o insultarla. Ma al di là del gossip, dopo la fine della sua storia con Scardina, per quanto riguarda la Leotta è di sicuro interessante il fenomeno degli hater. Come mai in tanti ce l’hanno con lei, che a prima vista emana positività e che non mai espresso una posizione su qualcosa?

Uomini che le scrivono cose che fanno riflettere sulla sopravvalutazione del suffragio universale, ma anche donne mosse da qualcosa di più profondo dell’invidia: la Leotta non è esteticamente meglio di mille altri personaggi del mondo dello spettacolo, eppure tocca corde che altri non toccano. Forse perché ha l’aria di una senza problemi, forse perché sorride troppo, forse perché in tanti/tante vorrebbero essere al suo posto a postare momenti privati su Instagram. Solo che dei loro momenti privati non importa niente a nessuno, nemmeno ai familiari più interessati alla Leotta o al limite a Balzaretti.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.5/10 (17 votes cast)
Il libro di Diletta Leotta, 7.5 out of 10 based on 17 ratings

38 commenti

  1. Questi articoli proprio non li capisco.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 18 votes)
    1. La filigrana “non si schiera ” quindi è attaccata, è sempre visibile in controluce.
      Io penso che la Leotta attiri attenzioni perchè è bona , non manca di rimarcarlo, ed ha avuto una carriera folgorante. E siccome bona lo è diventata anche grazie al bisturi, e la carriera folgorante l’ha fatta perchè è diventata bona ed ha azzeccato le frequentazioni, in un paese in cui pure un cazzone come Renzi parla ogni tre per due di meritocrazia, parte del pubblico si chiede quale merito ci sia nell’esser nata carina, esser diventata bonazza a colpi di bisturi ed aver raggiunto il successo per le conoscenza giuste.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 13 votes)
      1. Per me non ci è nemmeno nata carina, guardate le foto precedenti al restyling.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +9 (from 11 votes)
  2. Tira più un pelo di f..a che un carro di buoi (cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  3. [cattiveria mode on]
    Mi chiedo se quelli che la seguono sui social e su DAZN sappiano leggere…
    [cattiveria mode off]

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. Leggevano fino a che non hanno perso diottrie.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +21 (from 23 votes)
  4. Se non ha mai espresso una posizione su qualcosa, come leggo, cosa la rende interessante?

    Faccio un’ipotesi… Essere poco interessanti ma allo stesso tempo di interesse pubblico crea dei problemi alla persona in questione. Dovrebbe diventare interessante oltre che carina, positiva, sorridente. Oppure non essere troppo sulla bocca di tutti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  5. “la Leotta non è esteticamente meglio di mille altri personaggi del mondo dello spettacolo”

    E’ possibile avere i relativi numeri di telefono?!

    p.s.: ma davvero esistono hater della Leotta?! Ok l’invidia femminile (non si può dire perchè oggi giorno si può parlar male solo degli uomini, ma certi commenti delle donne su altre donne fanno morir dal ridere a partire dal classico “guardate che non è mica così bella, eh?!”…), ma per il resto boh…..sarò snob, ma fatuco ad immagainrmi mentre perdo tempo a scrivere un commento sulla Leotta….ops, l’ho fatto!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 14 votes)
    1. Dandy andiamo, trasuda plastica anche nella foto photoshoppata qui sopra e non ha ancora 30 anni; non oso immaginare fra qualche anno; ad esempio vedi Belen, ora è imbarazzante, sembra un canotto.

      Poi oh, se per uno l’ideale di donna è un canotto allora alzo le mani e mi arrendo senza discutere…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +12 (from 14 votes)
      1. Ho già spiegato in passato la differenza tra realtà ed immagine, le battute leggere si fanno sulla seconda.
        Dopodichè eviterei di esagerare dalla parte opposta…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -6 (from 10 votes)
        1. Non ho capito, a dire il vero…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 2 votes)
          1. 1) L’idea della Leotta nell’immaginario collettivo è quella di una gran figa, vera o presunta che sia, quindi se faccio una battuta su una frase dell’articolo non è che si debba ogni volta mettersi lì col bilancino a sciacallare sulle virgole.

            2) L’unico difetto che trovo alla Leotta è che dal vero appare più vecchia di quello che è: avesse una quarantina d’anni sarebbe tra le donne più belle del mondo, sapere che ne ha meno di 30 lascia un po’ così. Al netto di questo è una bella gnocca e lo era già da ragazzina prima dei presunti interventi di chirurgia estetica, che forse l’hanno peggiorata dandole un’immagine un po’ “sintetica” e “bambolosa”.

            p.s.: il classico “ma è tutta rifatta!” è uno dei tipici esempi di commento da comare livorosa a cui facevo riferimento nel mio commento.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: -5 (from 15 votes)
            1. Abbi pazienza, la bellezza è un fattore soggettivo; vista (in foto) da ragazzina per me non era una bella gnocca ma una come tante (ad esser gentili), ora è COMPLETAMENTE sintetica e bambolosa e dal vivo l’impatto è ancora più imbarazzante che in video; dopodichè ribadisco, è un discorso soggettivo, per me ci sono mille personaggi del mondo dello spettacolo che sono esteticamente migliori.

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +6 (from 10 votes)
              1. Krug, il punto fondamentale era l’1) che annulla completamente il 2) su cui hai ovviamente voluto concentrarti a tutti i costi.
                Pace.

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: -6 (from 6 votes)
                1. Arridaje con ‘sta storia; per me il punto 2 è collegato al punto 1; posto che ci sono gli hater di professione che buttano merda su tutto e tutti (belli, brutti, uomini, donne, scemi, intelligenti) solo per sfogare le loro frustrazioni, penso che alcuni commentino negativamente sulla Leotta in quanto per buona parte è completamente costruita in sala operatoria con risultati che dal vivo sembrano grotteschi (sembra di vedere veramente la Barbie maggiorata); se poi la stessa ce la viene a menare dicendo che non l’hanno presa per l’aspetto fisico (no, certo, l’hanno presa per la profondità di pensiero, anche se va detto che come conduttrice in sè e per sè non è assolutamente male, per dire il paragone con la D’Amico non inizia nemmeno, vince la Leotta 100 a 0 e non per le doti fisiche) allora le pernacchie partono in automatico.
                  Poi fai tutte le battute che vuoi, ci mancherebbe; e se ti dà per il cazzo che rispondo ai tuoi commenti salta oltre che viviamo meglio entrambi.

                  VN:F [1.9.22_1171]
                  Rating: +8 (from 10 votes)
                  1. Vorrei chiederti quante volte hai visto la Leotta dal vivo lavorando con lei ad 1 metro di distanza ma nemmeno perdo tempo perché è evidente che hai voluto capire cosa ti stavo dicendo.
                    Fai pure le classifiche che vuoi e le lavagne dei buoni e dei cattivi che vuoi, sono già oltre.

                    VN:F [1.9.22_1171]
                    Rating: -9 (from 11 votes)
  6. tutto quello che volete, instagram e i ritocchi e le immagini photoshoppate, ma se la Leotta in video a bordocampo non vi allenta la mascella, avete seri problemi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 16 votes)
    1. Il vero Uomo Indiscreto da ragazzo non di masturbava sfogliando il catalogo Postalmarket o nei casi più di lusso coi porno bensì ammirando la Venere di Botticelli o Paolina Borghese del Canova…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 10 votes)
  7. ma il libro sará rilegato in pelle o in plastica?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
    1. Meglio la plastica, è lavabile…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +11 (from 13 votes)
  8. Simona Ventura non era un po’ la sua antesignana? Simona Ventura gli haters li prendeva a testate…

    La definirei un esempio positivo di un certo modo di essere personaggi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  9. Per me la leotta e’ uno spot a favore della chirurgia estetica, una delle poche che e’ davvero migliorata grazie al bisturi.

    Sembra anche una genuinamente solare. Come sia riuscita a trovare qualcosa di attraente in quel rifiuto solido urbano di pugile che ha frequentato e’ un mistero.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 13 votes)
    1. probabilmente la martellava per bene. molto bene.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +9 (from 13 votes)
  10. comunque la chirurgia estetica moralmente e’ equiparabile al trucco. Basta essere consapevoli delle conseguenze per la salute.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
    1. Il mio non è un giudizio morale (per me ognuno può fare quello che vuole del proprio corpo e di certo non deve chiedere permesso a me) ma estetico; per una Leotta che effettivamente non sembra essere peggiorata (poi chissà, magari rimanendo naturale a 30 anni, che per me è l’età in cui una donna raggiunge l’apogeo della propria bellezza, sbocciava e diventava meglio di quello che è ora) ci sono migliaia di casi di gente che si è (esteticamente) rovinata.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  11. Io sono cresciuto, purtroppo metaforicamente, tra la braccia di Jenna Jameson per cui una come Diletta la trovo spettacolare (magari non si trasfigurerà come l’americana). Poi ha ha una bella voce “pulita” e mi sembra genuinamente simpatica. Per me è un grande si.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 16 votes)
  12. Se sei bona
    Ti arrivano gli hater
    Se sei cessa
    Ti arrivano gli hater
    Qualunque cosa sei
    Ovunque posterai
    Sempre molti hater tu avrai

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 14 votes)
  13. a me lì a Dazn piace più la Mizzoni

    e la Cicchinè ad Eurosport

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
    1. Vedo che ti piacciono le stangone… (faccina ironica)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 5 votes)
  14. Se ci sono le foto lo compro.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. be’, senza foto saremmo ai livelli di biografia di icardi a 24 anni…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 5 votes)
  15. “persone delle quali si può dire tutto senza pagare dazio.”

    Ne piu’ ne meno a livello qualitativo di una delle migliaia di persone che popolano tv e social vari. Ovviamente
    a livello quantitativo si ma se non avesse quelle “quantita'” sarebbe la prima ad andare in depressione.

    “ci ha sguazzato e ci sguazza benissimo, va detto, anche cavalcando episodi controversi”

    Com’era quella dei giudizi immediati perche’ incasellata non ricordo dove?

    “che non mai espresso una posizione su qualcosa?”

    Notoriamente qualita’ che porta a ricevere un sacco di complimenti.

    In definitiva siamo di nuovo all’aggnata oligarchia dei vippppps ai quali il popolino (merda) non deve mai dire niente
    perche’ tutto cio’che viene detto ad uno ricco o famoso e’ solo dettato da frustrazione.
    Come se alla Leotta puntassero la pistola alla testa per stare in mezzo a questo trambusto (?) mediatico.
    Poi manco stessimo parlando di Marie Curie…

    Ps; a me ispira parecchio Giorgina Cenni.
    Mentre la moglie di Leonardo non mi piace pero’ ammetto che mi fa venire voglia di mettermi nelle sue mani quando merito di essere punito per aver fatto qualche cazzata. 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 10 votes)
  16. Non so se c’è davvero così tanta gente “antipatizzante” della Leotta; ha milioni di followers nei vari social, interviste continue, un libro in lancio, lavoro come se piovesse.

    Io sinceramente non la sopporto:

    – è onnipresente e sovraesposta
    – non è una giornalista, non avendo mai espresso un’opinione
    – non è una soubrette, non sapendo manco fare quello
    – è autoreferenziale e autoreferenziata (es discorso a Sanremo. Perché lei?! Perché un testo raccapricciante?!)
    – periodicamente fa uscire delle foto imbarazzanti molto spesso “rubate”.. la gita con gli amici con la tuta nude-look, il pilates in poggiolo a casa..

    Persona ridicola.

    Aspetta, una cosa “positiva”: allo stadio, forse anche per il personaggio che lei si creato, come si veste e come si atteggia le viene gridato di ogni. Lei risponde simpaticamente e sorride a tutti.
    Ma sinceramente, non avendo NIENTE da dare, se non fa neppure quello è la fine.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 10 votes)
    1. Sommessamente rammento che il giornalista non sarebbe tenuto a esprimere opinioni ma fatti

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 7 votes)
  17. Sommessamente rammento che il giornalista non sarebbe tenuto a esprimere opinioni ma a scrivere di fatti senza farsi informare da essi

    La Leotta è un bel vedere anche dal vivo complimenti vivissimi al chirurgo che mi pare essere il fratello

    A meno di un metro ci può stare solo il Gagà che ce l’ha piccolo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 13 votes)
    1. Hai ragione. Forse ho espresso male.

      vero, lei dovrebbe riportare “fatti”.
      ma chiedo, c’è qualcuno che la definisce una buona giornalista? Avete mai letto qualcosa suo? ok fa televisione, avete mai visto una intervista interessante? uno “scoop”? un retroscena? un commento? una domanda mirata?

      io mai mai mai.
      meno che per qualsiasi altro giornalista che mi viene in mente.

      cioè Paola Ferrari che la detesta è più giornalista di lei. E stiamo parlando di Paola Ferrari.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 4 votes)
    2. Più che altro a meno di un metro può starci solo chi può permettersi di starle a meno di un metro.
      Gli impiegati sfigati al massimo possono avvicinarsi alla donna delle pulizie perché già le colleghe allo sportello lo snobbano…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 4 votes)

Lascia un commento