Il Muro di Sanremo 2016

I vostri e nostri commenti sull’edizione 2016 del Festival della canzone italiana. Un forum che nel tempio del cazzeggio colto non poteva mancare, anche se l’uomo Indiscreto in questo momento sta ascoltando vecchi vinili jazz…

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.5/10 (4 votes cast)
Il Muro di Sanremo 2016, 7.5 out of 10 based on 4 ratings

447 commenti

  1. Risentite le canzoni stamattina, confermo quanto sia insulsa quella degli Stadio, apprezzabile quella di Dolcenera perché l’unica con un po’ di swing, solita fuffa tutto il resto con un Hunt che potrebbe avere un perché radiografico, Clementino il trash del trash, Pravo simbolo delle ragnatele di Sanremo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 4 votes)
  2. M

    Dane quindi per te doveva vincere Dolcenera?
    Ci dai il tuo ordine o quantomeno il tuo podio?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. Ma guarda, non lo so, non è che abbia pensato ad un vincitore…dico solo che Dolcenera aveva una qualità vocale e musicale diversa dal pattume generale, tra urlatrici da reality, miagolii da mal di pancia, vecchi catarrosi bofonchianti e trash da matrimonio di campagna.
      Non è un caso sia stata poco premiata, visto che Sanremo ha gettato ormai la maschera ed ormai è solo un torneo di qualificazione alla Trash Cup dell’Eurofestival. Mancava il trans con barba e baffi in guêpière stile Cher, io per l’anno prossimo fossi un discografico farei un pensierino a Vladimir Luxuria magari in duetto con un vecchio filibustiere che lo (la?!) guidi, tipo Pupo-Emanuele Filiberto di Savoia…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
  3. Ah ah ah!!! Al trash non c’è mai fine, ma l’avete visto il video degli Stadio?! Il trionfo del product placement, con un bravo montatore ne tirano fuori uno spot televisivo… 😛

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  4. A

    Bravo Dane che hai citato il geniale trio Pupo Filiberto Canonici. Rivisti di recente una delle cose migliori degli ultimi anni.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 8 votes)
    1. Chissà le peggiori! 😀

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  5. F

    La vittoria degli Stadio dimostra che, con un abile martellamento pubblicitario volto a trasformare chiunque faccia musica da più di una decina d’anni in venerabile maestro, la vittoria a Sanremo non è preclusa a nessuno.
    L’anno prossimo se riescono a presentarci Orietta Berti come la Dolly Parton italiana o Umberto Balsamo come il Paul Simon siciliano, i giochi sono fatti.

    Cioè, con tutto il rispetto per gli Stadio, ma sentire in questi giorni gente che ne parla come fossero i REM bolognesi fa malissimo al cuore.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 9 votes)
    1. C

      Sarà mica una risposta immunitaria al bombardamento di miriadi di pseudoartisti di plastica prodotti dai talent ed imposti in heavy rotation?
      Meglio tardi che mai.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 7 votes)
  6. A

    Gli Stadio comunque hanno avuto una storia importante e Curreri è un buon autore. Detto questo si è capito che avrebbero vinto per via delle ovazioni del pubblico dell’Ariston. Sul televoto avranno goduto anche della quota Vasco che è notevole. Comunque ufficiale la Michielin all’Eurofestival.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  7. E

    La vittoria degli Stadio mi ricorda un po’ (mutatis mutandis) quella dei Matia Bazar 2002. Ve la ricordate Messaggio d’Amore? No? Nemmeno io. Ecco, per gli Stadio una specie di premio alla carriera però assegnato ad una canzone non dico brutta ma decisamente trascurabile. Se poi vogliamo discutere sul ruolo dei due gruppi (Matia Bazar e Stadio) nella storia della canzone italiana il paragone nemmeno si pone, ovviamente a svantaggio dei bolognesi, contro i quali non ho nulla ma non possono e non devono essere collocati oltre il ruolo di onesti e rispettabili mestieranti.
    P.s. Gli Stadio all’Eurovision non sarebbero stati abbastanza trash e siccome non sono neppure rappresentativi di nulla di riconoscibile come “italiano” sarebbero andati incontro ad una Caporetto che obiettivamente non avrebbero meritato.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  8. Lezione di lucidità da parte delle donne del Muro, non a caso è San Valentino (meglio ancora dell’8 marzo per urlarvi che vi amo).
    Tante sbrodolate per una canzone che verrà ricordata meno di quella dei Jalisse…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 6 votes)
  9. E

    “Fiumi di parole” dei Jalisse era di un livello molto più alto di questa qui degli Stadio. Io però non parlavo solo della qualità ma della memorabilità di certi brani. Ad esempio, la banalissima “Sarà quel che sarà” di Tiziana Rivale (per citare uno dei tanti One Hit Wonder), con la sua costruzione melodica scolastica, sono più di trent’anni che non ce la togliamo dalla memoria, purtroppo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  10. l

    Sentito ora il medley di Zero. Da brividi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  11. A

    Video sanremesi più visti su YouTube: spopola Rocco Hunt, quindi Fragola, Clementino, Francesca Michielin…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento