Il carattere di Aru e Saronni

Consideriamo Fabio Aru uno dei corridori da corse a tappe con maggior talento al mondo, ma è anche vero che da quando è diventato meno italocentrico seguiamo poco questo sport e quindi probabilmente la nostra valutazione è sbagliata. Devono però avere sbagliato in tanti, se il trentenne sardo appena ritiratosi dal Tour de France risulta uno dei ciclisti più pagati del mondo: l’ingaggio netto che gli paga la UAE Emirates è infatti di 2,6 milioni l’anno.

Davanti a lui, che guadagna comunque meno di una mediocre riserva di Juve o Inter, soltanto Sagan, Froome, Bernal e Thomas, segno che comunque un mercato Aru ce l’ha. Per questo ci ha colpito che fra i suoi più severi censori ci sia stato Beppe Saronni, che alla RAI ha detto in sostanza che Aru non andava portato al Tour e che in ogni caso, anche se non era in condizione, ha mostrato di mancare di carattere ed ora nemmeno può essere utile a Pogacar. Saronni non è un passante, ma fra le altre cose anche un consulente del team a sponsorizzazione araba…

Perché tanta durezza da parte del campione del mondo di Goodwood? Da parte poi di uno come Saronni, che pur con la sua classe ogni volta che correva all’estero rimediava figuracce, tranne che al Mondiale: una sola partecipazione al Tour, quattro alla Vuelta, mai arrivando alla fine, nessuna classica importante (quando per caratteristiche tecniche avrebbe dovuto vincere 10 Liegi), a fronte della Vuelta vinta da Aru, che nel Tour di tre anni fa ha emozionato tutti. Questo ragazzo a 30 anni è finito? Come a questa età era finito Saronni, viene da dire. Purtroppo nel ciclismo il declino può anche essere un crollo verticale, non necessariamente ci sono colpe. Di certo Saronni non è che avesse restituito alla Malvor-Sidi o alla Diana-Colnago i suoi ultimi ingaggi.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.1/10 (70 votes cast)
Il carattere di Aru e Saronni, 8.1 out of 10 based on 70 ratings

61 commenti

  1. Aru quinto più pagato al mondo e Thomas quarto???
    Azz eppoi dicono di recoba.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 15 votes)
  2. Chi si intende di ciclismo ha mostrato fin da subito riserve sul vero valore del sopravvalutato Aru, soprattutto quando si diceva che non poteva stare in squadra con Nibali perché sarebbero stati due galli nel pollaio. Il che faceva ridere perché si vedeva che Aru avrebbe potuto al massimo essere quello che De Rossi per Totti (lo soprannominarono Capitan Futuro e lo restò per praticamente tutta la carriera). Un paio di firme miei conoscenti gli pronosticarono un futuro da Riccò (come risultati, non come idiozia, ovvio) e non di sono sbagliati di tanto.
    I paragoni con Saronni non stanno in piedi, due mondiali li vincono solo i grandi mentre la Vuelta tranne rare dimostrazioni di forza (vedi l’incazzatissimo Contador post-squalifica) conta solo come termometro in vista del Mondiale o poco più.
    I risultati internazionali di Saronni non c’entrano, non è che siccome Ancelotti non è mai stato da Pallone d’Oro non possa dire che CR7 lo merita. Aru ha una lacuna grave nel preparare le gare, Saronni l’aveva già segnalato, gliel’hanno imposto per questioni di contratto, è chiaro che adesso si leva i suoi sassolini per regolamenti di conti (anche) interni.
    Si, Aru al momento appare un corridore finito e senza aver lasciato la traccia di Saronni. Soprattutto appare finito perché ha dimostrato di non avere due delle tre cose che servono per essere un vincente nello sport, ma soprattutto il carattere. Non è una colpa, ma magari di chi non se ne è accorto prima sì, facendosi ammaliare dall’indole fin troppo buona di questo bravo ragazzo.
    Monsieur de La Rochefoucauld diceva che “chi ha carattere ha un brutto carattere”, e mica tutti possono nascere Maradona o Djoković…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 35 votes)
  3. Aru bravo a monetizzare quando era il suo momento. Saronni al Tour andò in gita premio nell’87 quando ormai era finito, e guarda caso fece la stessa figura di Aru. Anch’io mi sono sempre chiesto perché il Beppe abbia vinto, Mondiale a parte, solo una Freccia Vallone fuori dai confini nazionali. Agli esperti del Muro chiedo: qual è la sua immagine fuori d’Italia? Quella di un fuoriclasse, di un campione o di un buon corridore?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
    1. Giro due volte se non erro, Sanremo, Lombardia, Mondiale, Freccia e tantissimi altri successi minori. Siamo ben oltre il buon corridore. Per me un campione che poteva essere fuoriclasse. Si è accontentato dell’orticello di casa.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +10 (from 10 votes)
      1. Sul carattere di Aru non concordo. La determinazione forse la persa per chi sa quali problemi soprattutto fisici, ma se arrivi a questo livello partendo da un isola che ciclisticamente a livello di gare non offre grandi possibilità e per confrontarti con un buon livello a 15, 16 anni ti fai tutti i weekend avanti e indietro dal continente qualcosa dal punto di vista caratteriale c’è l’hai!!!
        E forse proprio questo carattere troppo deciso gli ha fatto prendere decisioni sbagliate ( vedi il preparatore ) che l’hanno portato al declino.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 5 votes)
        1. Ah ecco, è colpa del preparatore.
          Il carattere nel prendere il traghetto…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 0 votes)
  4. Saronni due mondiali?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. Il Mondiale di Praga non fu oro solo per questioni extraciclistiche (che si sono viste solo in Belgio oltre all’Italia), ma non cambia il giudizio sulla caratura per il quale è praticamente un mondiale che aveva vinto.
      L’oro andò ad un fenomeno che però ad un certo punto era stato battuto, per dire…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 14 votes)
      1. Non ho capito Dandy, puoi spiegarti meglio?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 6 votes)
        1. Una supercazzola lisergica per giustificare i due mondiali attribuiti a Saronni. Dovrebbe lavorare per la Juve, così si ritrovano con 59 scudetti e 23 Champions in un amen, con sommo gaudio di press.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +32 (from 38 votes)
        2. Geppetto, da bambino ero saronniano di rito bontempista, quindi trollo sempre quando si parla di loro due.
          Per me quel mondiale fu praticamente vinto anche se poi Baronchelli fece il Tagliavento al soldo dell’Innominabile.
          Battute, con buona pace degli eiterz che devono fare gnegnegnè su ogni cosa che scrivo per poi darsi il 5 alto tra loro…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 18 votes)
          1. Grazie per il chiarimento. Ricordavo qualcosa del genere, un Saronni ombrosissimo a fine volata ma non sapevo del tradimento interno pensavo più ad una volata tirata male o ai soliti litigi tra capitani o presunti tali.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +3 (from 3 votes)
  5. esatto, Aru fregato da chi lo vedeva il nuovo Nibali e gli aveva gia disegnato una carriera che era una copia di quella dello Squalo
    carriera di Nibali: gregario apprendista con Basso, coocapitano con Basso e poi super leader per i grandi giri; ecco, con Aru si voleva fare lo stesso con una programmazione di carriera praticamente identica (ad esempio entrambi hanno vinto la vuelta), con il sardo che al momento di fare il salto finale di qualita, in maniera definitiva e stabile, é pero praticamente imploso su se stesso
    A me viene in mente la Vuelta vinta appunto da Aru: a lottare per la vittoria sono stati lui e Dumoulin, due ciclisti abbastanza giovani che si proiettavano al piano superiore di quelli che puntano a vincere la classifica finale dei grandi giri, alla fine vince appunto Aru ma da li le carriere dei due hanno avuto un percorso praticamente opposto (l´olandese nel 2018 é andato vicinissimo al risultato storico dell accoppiata giro-tour nello stesso anno)

    Aru decisamente debole di carattere é purtroppo ormai assodato e nel ciclismo, specie poi se sei un corridore quasi principalmente ed esclusivamente da grandi giri come lui, se manchi in quello é veramente dura

    ps; relativamente al confronto fatto da leo in precedenza tra Aru e Cunego, é un paragone forzatissimo con il veronese (che ha avuto come “zavorra” quella di, a un certo punto della carriera, non abbandonare i grandi giri per dedicarsi solo alle corse in linea) nettamente di un altro livello

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
    1. Esatto! Cunego ha buttato una carriera perché lo utilizzavano male per colpa di un Giro preterintenzionale, ma il motore c’era.
      E senza l’ambizione di Ballan (che valeva la metà di lui) oggi avremmo un’altra percezione di lui…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 13 votes)
    2. Sì, chiaramente (cunego mi sembra abbia vinto anche un Lombardia) , il mio era un paragone un po’ forzato…

      Ps: per me il nuovo nibali no, il siciliano si era visto da subito che era un fantasista con il motore da fondo e da classiche, uno che va bene in salita e a crono. Aru età stato paragonato di più al classico scalatore che poteva non perdere troppo a crono ma staccare gli altri in cima più di nibali…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 2 votes)
  6. Saronni ha fatto un commento da bar come potremmo farlo noi, indegno di un addetto ai lavori del ciclismo: quante volte lui dopo i 26 non andava avanti nemmeno a spingerlo? Non aveva carattere? Non gli ammazzavano a sportellate il Knudsen della situazione? Con tutta evidenza ce l’aveva con qualcuno all’interno della squadra, ma non può dire che non ha carattere uno che fuori dall’Italia ha vinto dieci volte più di lui (che però ha vinto quel Mondiale 1982 e in quella maniera)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 14 votes)
    1. Saronni ha sbroccato ma non ha fatto un commento da bar, ha preso atto di una situazione.
      Aru non ha vinto 10 volte Saronni, al massimo è il contrario.
      Dopodiché quanto fatto sul campo non conta: non è che Berlusconi siccome non ha vinto la Champions non potesse lamentarsi di chi gli fece spendere 25 milioni per prendere Oliveira come sostituto di Sheva…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 10 votes)
  7. Dane, chiedo da ignorante ma curioso:

    cosa significa “preparare male le gare”? Nel senso di allenarsi su tracciati che non rappresentano la conformazione dell’evento cui vado a partecipare (esempio: ho lo Zoncolan, faccio allenamento sui colli bolognesi?).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Nel caso di Aru si allena troppo, si allena male e si allena da solo. Non è che più km fai più sei allenato.
      In più siccome non ha carattere alle prime difficoltà è diventato timido e pauroso, quindi non partecipa alle gare minori prima dei suoi appuntamenti come fanno tutti. Quindi non corre in gruppo, non ha il confronto e non ha il polso della situazione.
      La Vuelta di cui parlavo prima conta un cazzo a livello di blasone, un decimo del Mondiale, serve solo in vista del Mondiale. Difatti si dice sempre che il favorito per il Mondiale esce dalla Vuelta.
      Quindi spesso le gare servono in preparazione delle successive e come test per vedere a che punto è la preparazione.
      Lui non le fa quindi è sempre un terno al lotto. Un problema per lui, per il preparatore, per la squadra è per il DS che non sa mai a che cazzo di punto sta.
      A parte che Saronni l’aveva bollato da subito, non so vedendo cosa ma glielo chiederò appena gli sarà sbollita.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 14 votes)
      1. grazie, chiarissimo!

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 3 votes)
  8. Eiterz datemi il cinque alto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 19 votes)
    1. Cinque meritatissimo , anche se non conosco
      l’haterismo e rifuggo i personalismi )ma apprezzo
      la precisione).

      Ps: game set match Direttore. Parliamo praticamente della Juve del ciclismo.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 9 votes)
  9. Certo, stasera in camerata saranno cazzi amarissimi. 365 all’alba.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
  10. Cu su sumigghia su pigghia.
    Ognuno di voi sarà felice della rispettiva compagnia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -7 (from 9 votes)
  11. Saronni da corridore non aveva coraggio, ma aveva un carattere da rampeghino che gli ha permesso di vincere quello che ha vinto. Aru non ha carattere e se uno non ce l’ha non se lo può dare. Poi credo che abbia anche parecchi limiti fisici, già presenti in partenza e che poi si sono aggravati.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  12. saronni <<<<< moser
    ma di tanto poi, con buona pace di dane 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 17 votes)
    1. La buona pace è tutta tua, sereno! 😉

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 5 votes)
    2. L’eroe di citta del messico
      Comunque anche il Checco sostanzialmente di mondiali ne aveva vinti due…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 4 votes)
      1. L’eroe di Città del Messico è Ferrari, al massimo Conconi, in ogni caso non era argomento in questione.
        Poi va beh, ormai abbiamo stabilito che il recordman di antiemetici assunti (ma tra poco rischierò di batterlo) è un fuoriclasse mentre lo Schillaciano di Goodwood un ronzino quindi de che stamo a parla’?!
        Arrivi tardi…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 6 votes)
      2. “L’eroe di citta del messico”

        Leonto lascia stare, veramente, ha tutta la vita ragione Dandy, quel record dell’ora è una porcheria…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +6 (from 6 votes)
  13. Forse il tifo mi confonde…ma rileggere il nome di Baronchelli (con Mennea ed Antognoni formava la santissima trinità di me adolescente) mi risveglia memorie assopite, tipo che a Praga ’81 il buon Gibì aveva allungato a 2 km dal traguardo, assieme a MIllar ( abbondantemente sfavorito in un arrivo a due)
    E fu ripreso dal gruppo tirato dal “generoso” Miro Panizza, fido gregario di Saronni.
    Altro che Tagliavento

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
    1. È esattamente così, a quel punto gruppo compatto a schiacciante maggioranza italiana e ordine di Martini di treno a favore di Saronni ma Baronchelli si vendicò.
      Ovviamente anche Baronchelli potrebbe dire che per lui era fatta (in fondo era in fuga con uno scalatore), ogni provocazione lecita.
      Poi ormai qua dentro si è al Saronni merda per farlo passare per uno schillaciano (esilaranti le ricostruzioni sui rispettivi palmares…) e allora vale tutto…

      Ps: a proposito di tifo, io non riuscirei a mettere Mennea nello stesso post con Baronchelli e Antognoni, figuriamoci sulla stessa riga…..oh Dio, l’ho fatto!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -7 (from 9 votes)
      1. Meno Uno, tu si che hai la fucilata, mica quel lento schillaciano di Saronni!

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -6 (from 8 votes)
      2. Beh, è questione di imprinting: nel ’74, quando cominciai ad appassionarmi allo sport, Antognoni era il golden Boy in copertina dell’Intrepido, Mennea era già Mennea, e Gibì finiva a12 secondi dal Cannibale all’esordio al Giro.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 3 votes)
        1. Ma dai era una battuta, non farmi il burocrate come Art, su! 😉
          Io per imprinting tifavo per lo Schillaciano del Ciclismo (ma vi risparmio il racconto sul perché), figurati…. ✌️

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -2 (from 4 votes)
          1. Nessuna burocrazia, figurati 😀
            Tutto vero, ai tre al limite aggiungerei Sepp Maier.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +3 (from 3 votes)
  14. Ah ecco, non ricordavo l’antefatto. Quindi non è lui il killer di Praga.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  15. Scusate l’ignoranza in materia, chiedo a voi intenditori: a chi era riferito il palmares “Giro due volte se non erro, Sanremo, Lombardia, Mondiale, Freccia e tantissimi altri successi minori“?!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  16. Non certo a Saronni bbono che di mondiali ne ha vinti due com’è oramai noto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 6 votes)
    1. Ah ecco, meno male, altrimenti non mi spiegavo il perché dei processi ai miei post sorvolando zerbinamente su “Aru in ambito internazionale ha vinto 10 volte più di Saronni”.
      Adesso è tutto più chiaro con questa svicolata…

      Ps: stai cominciando a parlare come quello là, per dire…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
  17. Ecco, adesso che c’è il maestro vicentino mi viene in mente il mondiale 79.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    1. E li scommetto che valgono tutti i se e i ma del mondo…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  18. Saronni merda è una tua invenzione. Ha perso contro un fenomeno, punto, con Hinault sul terzo gradino del podio. Tanto per gradire. Argento pesantissimo, non oro turlupinato.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
    1. Nessuna invenzione, basta scorrere articolo e commenti, comunque continui a svicolare.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
      1. Svicolare non mi sembra, la supercazzola al doppio malto non l’ho certo postata io.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 4 votes)
        1. Svicoli eccome perchè rompi il cazzo (addirittura per battute dichiarate e spiegate) a certi e a certi altri lecchi il culo, non fare il fenomeno.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -2 (from 4 votes)
  19. ma quindi a praga chi ha fatto perdere saronni? baronchelli ? o lo sceriffo con una patacca grossa come una medaglia (cult cit.)?

    altra cosa…. cioè la volata tirata da baronchelli era fatta per far perdere saronni? e se si in che modo? si è spostato troppo presto lasciando saronni all’alria quando ancora mancava troppo al traguardo?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. Non ha tirato proprio…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
  20. Baronchelli sostiene che non ne aveva più ai 250 (aveva attaccato tutto il giorno) , ma che quel mondiale lo avrebbe vinto se Panizza e Saronni non avessero ricucito.
    I saronniani sostengono che Gibì si sia vendicato lasciando Saronni all’aria in modo inaspettato, tant’è che Beppe fece la volata senza neanche impugnare il manubrio a dovere.
    Altre fonti sostengono che dietro Gibì dovesse esserci Moser e dietro Moser Saronni , ma Moser fece il buco di proposito.
    Di certo tutto l’ambiente era ruotava attorno ai due galli ( che erano due signori stronzi, sportivamente parlando e non solo) ed il buon Baronchelli alla fine della carriera raccolse ( per limiti caratteriali e anche per una certa jella) meno di quel che la sua classe autorizzasse a sperare.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    1. Tutto giusto tranne che per come lphai scritta tu pare quasi che Baronchelli non abbia vinto quanto lasciasse presagire per colpa dei due stronzi… 😀

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      1. No
        Non ha vinto perchè quando ci furono le condizioni ( giri duri e salute a posto) si trovò al cospetto di due Mostri come Merckx e Hinault
        Molti giri furono tracciati per esaltare Moser e Saronni.
        Il mondiale di Praga e quello di Sallaches, e il Lombardia ’86 danno un po’ la misura di un atleta straordinario cui è sempre mancato qualcosa per metter piede nella storia.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 5 votes)
  21. Gavazzi, (ascoltato ieri il podcast per scrupolo) sostiene che Saronni poteva vincere il mondiale con una gamba sola, ma che gli “altri ” non collaborarono e che GB partí troppo presto.
    Poi si dice anche che Panizza riportó Saronni su GB in fuga. Mah….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Saronni DOVEVA vincere quel mondiale.
      Ma se a due km dal traguardo un azzurro, vicecampione del mondo uscente ( non l’ultimo babbeo) è in fuga con uno scalatore che in volata è palsemente condannato, il CTdovrebbe invitar tutti a far melina.
      Se la fuga rientra, Saronni resta il favorito, anche con un a gamba sola.
      Questo se l’obiettivo è portare in Italia la maglia Iridata, eh.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 6 votes)
      1. Già detto.
        Baronchelli aveva il Mondiale in tasca. Inculato.
        Saronni aveva il Mondiale in tasca. Inculato.
        Tutti e due possono sentirsi scippati di un Mondiale che ad un certo punto era praticamente fatto.
        Volendo semplificare barbaramente con una forzatura da barsport, ma diciamolo sottovoce che se no c’è il Burocrate che schiuma…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 4 votes)
  22. Dopo il tentativo (fallito) di supercazzola adesso è diventata una battuta. Un bambino.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 9 votes)
  23. Poi non ho ben capito a chi avrei baciato la pantofola e sopratutto per quale motivo recondito. Non sono certo io quello che ha scambiato indiscreto per la guerra dei mondi o la battaglia di Stalingrado…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 10 votes)
  24. Dopo la svicolata furbastra adesso pure la negazione. Un cretino.

    (ho fatto la rima)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 6 votes)
  25. Saronni due mondiali sul campo, il killer di Praga, manca solo Isco e semo al completo. Non male come scorpacciata di culo, press ne sarà contento…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
  26. Il lasciapassare A38!…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 3 votes)
    1. Mi rivolgo ai più esperti, ma al di là della rivalità eterna se non sbaglio Moser l aveva ulteriormente giurata a Saronni dopo gli stracci volati al campionato italiano poche settimane prima vero?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      1. Si, difatti la condotta di gara (a partire dalla fuga di Baronchelli) ne fu una conseguenza, ma non ce ne sarebbe stato bisogno…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento