Milan-Inter e l’esonero di Giampaolo

Dopo Milan-Inter, verso le 23 di questa sera, Marco Giampaolo sarà un allenatore sull’orlo dell’esonero oppure un maestro di calcio, a seconda ovviamente del risultato. Torniamo a scrivere di Milan adesso, a poche ore dal derby, dopo una pausa dovuta non a pigrizia ma soltanto alla difficoltà di comprendere cosa diventerà questo Milan, nonostante noi si frequenti Milanello. Anzi, forse proprio per questo.

In attesa di salire sul o di scendere dal carro di Giampaolo, ci piace dire alcune cose con il senno di prima, a costo di fare brutte figure. Allora lo diciamo subito, nel clima di pessimismo che si respira intorno al Milan: quest’anno fra campagna acquisti, lavoro quotidiano del mister e tanti piccoli dettagli migliorati da Boban e Maldini, siamo convinti che il Milan sia molto più competitivo di quello che l’anno scorso allenato da Gattuso ha sfiorato la Champions.

Per la prima volta da tantissimi anni, da molto prima che finisse l’era Berlusconi, la società non è divisa in correnti: magari qualcuno sarà inadeguato al ruolo che ricopre, ma tutti anche in pubblico e in privato stanno remando nella stessa direzione. Quanto alla squadra, nessuno di quelli veri è stato ceduto, sono arrivati soltanto giocatori relativamente giovani e non riusciamo ad immaginarci un tifoso che rimpianga Montolivo, José Mauri, Strinic e Bertolacci. Dispiace per la cessione di Cutrone, ma il suo spazio nel modulo attuale, o a fianco di Piatek con qualsiasi modulo, sarebbe stato limitatissimo.

Romagnoli, Calabria, Conti e Kessie con un anno in più possono soltanto migliorare, tutti gli acquisti hanno come minimo buone prospettive. A dirla tutta, ci sembra che finora Giampaolo sia stato giudicato soprattutto dalle conferenze stampa, davvero poco brillanti, che dalla costruzione di una squadra che dopo tre partite non può certo assomigliare non diciamo all’Ajax di Michels ma nemmeno alla Sampdoria di Giampaolo. Insomma, comunque vada il derby il Milan ci sembra la squadra con i maggiori margini di crescita della Serie A. Non significa che crescerà, ma almeno che per parlare di esonero di Giampaolo si dovrebbe aspettare qualche mese.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.5/10 (19 votes cast)
Milan-Inter e l'esonero di Giampaolo, 5.5 out of 10 based on 19 ratings

12 commenti

  1. Ce li puoi dire questi “piccoli dettagli migliorati da Boban e Maldini”?

    Sul resto sei stato chiaro: il Milan è più competitivo grazie a Giampaolo e all’upgrade delle riserve.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
    1. Commento allineato alla dirigenza, capisco. Punto uno: Cutrone non ha avuto nessuna possibilità sul campo. Con Gattuso non si facevano figure di m… come quella di ieri sera, e soprattutto da sempre !!! i giocatori devono essere messi nei loro ruoli. Napoli Liverpool grande lezione di Carletto, fa il cambio giusto al momento giusto. Giampaolo mette Conti centrale di difesa, toglie il Ciala e Rodriguez, sposta di qua sposta di là: risultato secondo gol dell’Inter. MA BASTA!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  2. Ma, un po’ poco per essere ottimisti.
    Secondo me l’errore di fondo e’ proprio il fatto che manca una direzione e che in realta’ anche quest’anno la campagna acquisti
    sembra semplicemente diretta a raggiungere (di riffa o di raffa) questo fantomatico quarto posto (acquisto giocatori simili a quelli che ho
    , magari un po’ piu’ scarsi ma spero di fare quei 4-5 punti in piu’).
    Fermo restando che in teoria non ci vorrebbe nulla ad essere piu’ competitivi dell’anno scorso ma nella pratica siamo ancora nell’ambito della…teoria.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  3. La vera domanda qualificante sarebbe: ad allenatori invertiti sarebbe ancora favorita l’Inter? Pur da tifoso interista che si sente tradito,a torto o a ragione,dico di si. Quindi non capisco perché Giampaolo il triste dovrebbe rischiare l’esonero.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  4. In vista del derby un direttore in vena di scaramanzia cerca disperatamente di tenere alto il povero Milan.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 11 votes)
  5. Beh a leggere bene il fatto che tutti remino nella stessa direzione è un upgrade non trascurabile direi…..

    Ma se vogliamo rimpiangere il Milan di Galliani e Barbara (no dico Barbara ) io non ci sto (cult cit)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  6. Ma qualcuno ha chiesto a Giampaolo di trasformare il Milan nell’Ajax di Michels? Perché qui sembra che siamo noi tifosi ad essere troppo pretenziosi. Ricorderei che per adesso, in tre partite, abbiamo visto il Milan giocare a calcio per forse 10 minuti contro il Brescia stanco di fine partita. Quindi, per favore, non ci venite a dire che noi tifosi siamo degli incontentabili spocchiosi, perché le partite le abbiamo viste e sono state penose nelle prestazioni.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
    1. Non é poi che sull’altra sponda del Naviglio le cose vadano meglio.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 6 votes)
  7. Leao Meravigliao

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  8. Matrix, 0 tiri in porta in una partita non li avete mai fatti. Una partita indecente contro una neopromossa in superiorità numerica per oltre un’ora nemmeno. Forse non state brillando ma per ora state messi meglio. Spero la cosa cambi da stasera

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  9. mmmh… prima partita “seria” e parrucchino si trincera con 3 stopper e 2 terzini… mecojoni!

    per il barça che fa? la seduta spiritica per schierare anche Picchi libero e Facchetti terzino?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 9 votes)
  10. Traspare ottimismo, si va tutti nella stessa direzione: il sesto posto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)

Lascia un commento