Kobe e i nerd fermi al titolo

Critiche al calciocentrismo degne di miglior causa. Gente che a malapena sapeva dell’esistenza di Kobe Bryant si è lamentata del fatto che nelle prime pagine dei giornali sportivi ci fosse anche altro, titoli sull’orrido calcio, quando invece nell’occasione i media italiani hanno fatto più del loro dovere, in proporzione all’interesse del pubblico italiano per la pallacanestro.

Perché tutto è in proporzione: se fossero morti un giavellottista o un arbitro di curling non ci sarebbe stata nemmeno una riga (come del resto è accaduto per gli altri sette morti, oltre a Kobe e alla figlia Gianna), se fosse morto Maradona le pagine sarebbero state dodici. Ma la cosa più bella di tutte è che i dementi da social network, gente non in grado di leggere più di due righe consecutive, ha giudicato tutto sulla base delle prime pagine, quelle che si trovano sul web o nelle rassegne stampa.

In altre parole: la critica ai giornali è arrivata da gente, e purtroppo ci mettiamo anche molti giornalisti, che i giornali non li compra e nemmeno si organizza per leggerli gratis. Perché se lo avesse fatto avrebbe letto di tutto e di più, sia sui quotidiani sportivi sia su quelli generalisti. Non si sono fatte prime pagine monotematiche, come accade spesso nel mitico ‘estero’? In Italia non si fanno quasi mai. Però la tragedia è stata ampiamente raccontata, fin da subito su Sky ma anche poi altrove: non ci ricordiamo che sul Tg1 sia mai stata nominata la NBA, eppure della morte di Kobe Bryant si è parlato. Insomma, i nerd non leggono ma pretendono di spiegare cosa si deve scrivere.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.3/10 (92 votes cast)
Kobe e i nerd fermi al titolo, 4.3 out of 10 based on 92 ratings

138 commenti

  1. Io non ho mai visto una partita di basket negli ultimi 30 anni, ne in tv ne dal vivo. Conoscevo Bryant perchè vado oltre le ultime sul calcio, incluso i rutti di CR7, ma non sono in tanti a conoscerlo, fatevene una ragione, lo spazio che ha avuto è anche di più del previsto. Almeno in Italia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -11 (from 15 votes)
  2. Banshee
    Perfetto. Hai spiegato perfettamente perche skyjuve,tuttosport hanno cosi successo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 14 votes)
  3. Le reazioni dei giornalisti che si sentono messi in discussione sono ancora peggio dell’errore iniziale (che, ad essere buoni, può essere visto come una scelta conservatrice per venire incontro al canottierato di via novara).

    Mi pare che la cosa confermi la teoria di John Cleese …

    Direttore, non si preoccupi, faremo i bravi 🤞

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Su Indiscreto è una discussione senza senso, visto che abbiamo sdoganato il concetto di parlare delle partite senza guardarle. Si possono quindi criticare i giornali senza averli (mai?) letti…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 9 votes)
      1. Ma la discussione non è nata qui. E non si riduce solo a Indiscreto.
        Il botta e risposta tra Maida e Zapelloni su TW è indicativo della forma mentis di certo giornalismo.

        Come diceva qualcuno qui sopra è come il politico che da del coglione all’elettore.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +5 (from 5 votes)
  4. Io invece la gazza l’ho letta lunedì e martedì.
    Al netto della mancanza del paginone dedicato gli articoli di ieri erano di una pochezza incredibile.
    C’erano 20 anni di carriera da raccontare e sono riusciti a ridursi a 2 parole del Gallo e ad un articolo scritto dopo aver visto il filmato di cui parlavamo ieri
    Non hanno raggiunto gli abissi di Gramellini ma insomma….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  5. Ma gli articoli sono scritti da gente che non sa neanche la differenza tra un punto ed un punto e virgola.
    La pagina classica della carta da cesso italiana è: foto gigante presa da qualche social, due piccole colonne di cazzate, due sponsor tristissimi
    e ciao. Dopo anni ed anni non abbiamo bisogno di leggerli quegli articoli per capire che aprire il giornale significa avere
    un olezzo di merda fumante appena partorita. Ecco, una bella prima pagina avrebbe funto da deodorante per le cagate scritte
    all’interno. Hanno perso una bella occasione.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
    1. Qualcosa mi sfugge: per conoscere, che so, le strategie del PD telefoni a Zingaretti oppure leggi/ascolti qualcuno, possibilmente più dii uno, che te le racconta e del quale (magari a torto) ti fidi? Io Zingaretti non lo conosco e per sapere cosa fa e pensa devo leggere/ascoltare. È anche banalmente una questione di tempo

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 8 votes)
      1. Ecco, appunto da uno che ti fidi e che (magari a torto) stimi; ma se uno ti scrive un articolo dove paragonano Icardi e Belotti a Goldrake e Mazinga (è successo veramente, non mi sono fumato l’impossibile) che fai, butti nel cesso i tuoi soldi per leggere ‘sta roba?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 7 votes)
        1. P.S. Le notizie sulla morte di Kobe Bryant le ascolto da uno che si presenta in tv con gli occhi rossi e non da uno che mi dice che quanto accaduto non era così grave da togliere dalla prima pagina per una volta il venerabile campionato di calcio; indubbiamente sono un illuso io visto che per l’11 settembre lasciarono sulla prima pagina i resoconti delle partite di Champions che si erano svolte in un clima irreale; resta il fatto che essendo Kobe un’icona sportiva ed essendo quella della sua morte una notizia comunque sportiva si potesse fare un’eccezione

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +4 (from 4 votes)
          1. A volte basterebbe solamente un minimo di buonsenso.
            Scrivere a caratteri cubitali CASTIGATO sotto la foto di Kobe è probabilmente una gaffe involontaria, ma di sicuro di cattivo gusto.
            Non che questo cambi di molto la stima che avevo per Zazza eh..

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +6 (from 6 votes)
  6. Io non so se in tutta Italia lo conoscessero quattro gatti o quasi tutti, so che dalle mie parti, sulla mia montagna, c’è cresciuto, tutti lo conoscevano e lui stesso era rimasto molto legato a questi luoghi e queste persone. Era tornato a Cireglio pochi anni fa, a rivisitare i luoghi dell’infanzia e trovare i vecchi amici con i quali era SEMPRE rimasto in contatto.
    Eravamo praticamente coetanei, io non giocavo a basket e non l’ho mai conosciuto (lo vedevo allenarsi sul parquet negli intervalli delle partite della Kleenex) ma tantissimi miei amici sì, e quindi molti di loro ci avevano giocato, insieme o contro, da bambini. Il filmato qua sotto l’ha fatto il babbo di un mio amico che era in campo. Altri amici vi giocano, tra cui un mio cugino.
    A me dello spazio che i giornali italiani hanno dato alla sua morte non me ne frega niente, perché non mi frega niente di quei giornali di cui ho considerazione pari allo zero (se mi è permesso di dirlo visto che non li compro ma li sfoglio soltanto al bar) ma so che qua la notizia ha colpito molto, non perché è morto un personaggio famoso, ma perché è morto un ragazzo cresciuto nei nostri stessi luoghi, che ha giocato nelle stesse palestre e negli stessi campini di cemento di tutti noi.

    https://youtu.be/09wqTmkN2BI

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 12 votes)
  7. Stefano, dopo aver letto il post di Belisario delle 13:27, mi sono convinto di doverti delle scuse: avevi ragione tu!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -6 (from 10 votes)
    1. Grazie Raven, in effetti trent’anni di quotidiani e migliaia di articoli letti) nei quali si è assolutamente certificata la decadenza della qualità della stampa italiana
      non sono abbastanza. Chi è che parlava della tecnica PD (“gli ignoranti e quelli che non capite un cazzo siete voi che leggete”?)? Mai commento fu più azzeccato.

      Comunque ribadisco: gli “articoli” dei giornali sportivi italiani sono spazzatura allo stato puro.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +10 (from 12 votes)
  8. @Belisario

    Prego!

    Ora so che 30 anni da lettore ti autorizzano e ti certificano a parlare di una materia che non conosci e a sparare sentenze senza aver mai messo piedi in una redazione, anche solo da abusivo.

    Magari usando un tono totalmente differente dal tuo, potrei anche trovare spunti interessanti nel tuo argomentare (basato su cosa me lo dirai tu).

    Nel frattempo prova a chiederti anche che tipo di lettore tu sia e che altri lettori ci siano in giro (anche qui). Forse potresti farti venire il dubbio che il “presunto” decadimento del livello della stampa (sportiva, generalista, specializzata: non ho capito a cosa ti riferisci perché alle 13,27 non parlavi solo di stampa sportiva) sia direttamente proporzionale al livello culturale medio del lettore italiano.

    Colpa dei giornalisti? Probabile. Forse ci limitiamo al “6 politico e a riempire i registri” mentre dovremmo cercare di alzare il livello di chi si forma una cultura e un’opinione con Facebook che, per me, rimane sempre il barsport 2.0.

    Tutti noi abbiamo avuto insegnanti più preparati di quelli dei nostri figli ma io non mi avventurerei nel dare un giudizio altrettanto netto sulla scuola italiana solo perché sono stato un alunno per parecchi anni.

    Traduzione per il colto e l’inclita: se vuoi discuterne civilmente, volentieri; per tutto il resto c’è il bancone del Sammontana!

    Il riferimento al PD e al “io sono io… con quel che segue” è, per quanto mi riguarda, una totale cagata (uso i tuoi stessi termini)!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -5 (from 9 votes)
    1. “Ora so che 30 anni da lettore ti autorizzano e ti certificano a parlare di una materia che non conosci e a sparare sentenze senza aver mai messo piedi in una redazione, anche solo da abusivo.” Questo basta e avanza.

      Certifichi ancora una volta l’approccio stile PD. Poi se gentilmente mi spieghi dov’è che parlo specificamente del ruolo del giornalista e di ciò che accade
      in una redazione invece che analizzare la cosa da lettore (cosa che faccio da più di 30 anni e più e che, fattene una ragaione, mi autorizzano a dire la mia
      su un prodotto, quello partorito dei giornalisti sportivi italiani è leggermente decaduto (pietoso eufemismo) in questi trent’anni.
      Poi potete anche scriverveli e girarveli tra addetti ai lavori nei vari gruppi whatsapp eh, come si fa coi pornazzi da 30 secondi.

      Comunque grazie per il grande classico “io sono io e voi non siete un cazzo”; ogni tanto è importante fare un bagno d’umiltà.

      Ps: stai facendo fare bella figura anche a me (direbbe qualcuno). Non un buon segno 🙂 Buona serata.

      Pps: i miei toni sono civilissimi. Non ho mai letto un tuo articolo e di sicuro non ce l’ho con te. Magari ho anche letto qualcosa scritto da te e mi è piaciuto. Quindi non prendertela per i toni che non mi sembra il caso.

      Pps: magari il livello è direttamente proporzionale al livello dei lettori ma è il classico uovo con la gallina. Diciamo che Quasimodo aveva avuto più stile quando scrisse “Alle fronde dei salici per voto, anche le nostre cetre erano appese”. Avrebbero dovuto farlo anche alcuni giornlisti di gazzettacorrieretuttosport invece di partorire quegli obrobbri.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +9 (from 11 votes)
  9. Rav
    Quindi un lettore non puo esprimere giudizi sulla qualita dei giornali ma la qualita dei giornali si e abbassata perche deve adattarsi alla qualuta dei lettori (che sottintendi essersi abbassata se non ho capito male)?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
    1. Evidentemente escono in formato “ridotto per venire incontro alle vostre capacità mentali” (cit.)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +15 (from 15 votes)
  10. Scusa Raven, ma ti sei mai chiesto il perchè i giornali vendono sempre meno (oltre al fatto che quando escono in edicola sono ormai vecchi di un giorno)?
    Non ci si può giustificare con il basso livello dei lettori, perchè i lettori sono meglio di quello che credete.
    E il tono da “io sono io e voi non siete un cazzo” traspare dagli interventi difensivi letti qui dentro.
    Avreste mille argomenti con cui difendervi (partendo magari da come vi pagano) ma certamente non denigrando i lettori, soprattutto quelli che non leggono più (o si rifiutano di leggere certe cose), che è esattamente quello che fa il PD verso chi non li vota più.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  11. Raven il livello culturale medio del lettore sarà anche calato ma l’adeguarvisi non mi pare abbia fermato l’emorragia di lettori; proprio perchè il Bar Sport si è spostato sul web il voler entrare in concorrenza scimiottandone toni e contenuti non mi è sembrata questa gran scelta; ha contribuito semplicemente ad allontanare quelli che nei giornali cercavano altro (ad esempio approfondimenti o pareri autorevoli); sono cose che forse i giornali per motivi economici non possono più dare, forse è lo stesso quotidiano a non essere più spendibile (web e televisione arriveranno sempre prima a dare la notizia, quando eravamo ragazzi noi per avere certe notizie bisognava aspettare il quotidiano della mattina successiva, ora tempo 5 minuti, ad esser buoni, si sa tutto di tutto); resta il fatto che la strada intrapresa non ha conquistato le nuove leve ed ha allontanato quelli della mia generazione che coi quotidiani sono cresciuti ed avrebbero avuto l’interesse a coltivare un rapporto oramai consolidato.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  12. Raven, sai che hai davvero rotto con st’atteggiamento? A tuo non possiamo mai dire un cazzo su nulla. Anche basta

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
  13. E sto con Belisario tutta la vita. Il che la dice lunga su cosa vi stiate arroccando.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 12 votes)
    1. Belisario quando non trolla è a mio avviso tra i 50 utenti più interessanti da leggere di Indiscreto!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 5 votes)
      1. “Tra i 50 utenti più interessanti” è una trollata, dai. Lo metterei almeno nella top ten, e anche più in alto, se non si tratta di parlare di Federer, Valentino Rossi e LBJ.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -5 (from 5 votes)
        1. Beh dici così perché sei user 51, quindi sei fuori dai 50 utenti più interessanti, anche se di un soffio!

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -1 (from 3 votes)
          1. Quindi per la regola del giornalista non ha diritto di esprimere la propria opinione. Dispiace piccolo troglodita illetterato utente sporadico

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 3 votes)
            1. Se potessi, mi metterei un meno uno al mio intervento. Hai ragione, sono una merdaccia.

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +1 (from 1 vote)
        2. Ti ringrazio per l’apprezzamento ma da opinion leader ed influencer di questo sito credo di essere nella top 3. Uno dei primi due è il Direttore
          ed il secondo non scrive più da un pezzo 😉

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -2 (from 8 votes)
  14. Scusa però le dinamiche redazionali ci saranno state anche ai tempi di Gutenberg…
    Qual è il motivo per cui oggi esce un giornale che fa schifo ? Perché il sito web ha notizie imbarazzanti come “Erjona, dura la vita da wags ma oggi sono single” ?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  15. MV
    Invece di star di qua a gigioneggiare vieni di la a spiegare il furto di ieri sera va la

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    1. A proposito. Ma il sito del Malpensante non è aggiornato!
      Si ferma a Cagliari Inter, ma di andata!
      Dov’è che leggi le loro intemerate?

      Ps ieri Rebic doveva essere espulso, niente da dire, ma tutto sommato non me ne frega un razzo perché siamo ladri quasi come voi 😄

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  16. Ho i miei informatori

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  17. Dopo gli “sfondoni” presi stasera dal telecronista Rai devo chiedere scusa ai giornalisti della carta stampata.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  18. ha parlato di Kulusevski a giugno all’Inter, poi l’ha corretto Agostinelli dicendo che sarebbe andato alla juve: cioè questi neanche la gazzetta leggono!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  19. Molto bello il pezzo del Direttore sul Guerino.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  20. Così, en passant, domani la gazzetta uscirà con l’inserto (Sportweek).
    Indovinate chi ci sarà in copertina?
    Diletta Leotta!!!!
    Evidentemente non c’era il tempo di farne una nuova…..

    P.s.: lo speciale su Kobe lo fanno pagare 5.99…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
    1. per la serie “tira più un pelo di…”

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  21. Sportweek di questa settimana è la pietra tombale sul giornalismo sportivo italiano. Riconsegnate il patentino

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
  22. come dicevano una volta: “giudicate voi!”

    La cover del settimanale è dedicata all’intervista alla conduttrice, le prime 6 pagine alla leggenda della Nba
    https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/31-01-2020/esclusiva-diletta-ricordo-kobe-sportweek-edicola-domani-360564002322.shtml

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  23. “È la maniera che abbiamo scelto per commemorare, nelle poche ore a disposizione intercorse tra la notizia della tragedia e la chiusura del nostro settimanale …”
    Un giornale serio, a mio personalissimo parere, avrebbe fatto lavorare giornalisti e redattori giorno e notte per dedicare il più ampio spazio ad un caso del genere. Certo, bisogna avere giornalisti e redattori di un certo livello e quelli attuali della gazzetta… 😡

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. soprattutto, avrebbe significato pagare straordinari a giornalisti che il numero lo avevano appena chiuso con largo anticipo (gettando anche il lavoro già fatto)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
      1. Il lavoro già fatto avresti potuto riciclarlo la settimana dopo. L’editore avrebbe chiuso forse il numero in perdita ma ne avrebbe guadagnato presso gli sportivi in prestigio e reputazione. Qualità scomparse ormai da anni alla Gazzetta!

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +4 (from 4 votes)
        1. l’intervista alla Leotta dopo che è passato Sanremo lo avrebbe sfogliato forse qualche spacciatore dal passaporto variabile che cerca “ispirazione”

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 1 vote)
  24. E Vernazza che rituitta contento. Senza capire.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  25. Leggo solo ora la polemica sul giornalismo. Nella quale ha ovviamente ragione al mille per cento Raven se la premessa è che “gli articoli sono scritti da gente che non sa neanche la differenza tra un punto ed un punto e virgola”. Solenne vaccata di chi non conosce. La qualità di scrittura (mediamente alta, spesso altissima nei giornali nazionali, decisamente superiore a quella del passato, la Gazzetta probabilmente l’unico a fare eccezione) nulla c’entra con la scelta (sbagliata) della prima su Kobe e dell’impaginazione grafica.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 4 votes)
    1. Ulteriore commovente difesa corporativitica di retroguardia al grido di “se non sei giornalista non parlare di giornalismo”.

      Ps: piccolo dettaglio che quella da te riportata fosse giusto appena riferita al giornalismo sportivo attuale. Piccolezze, dettagli…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
      1. Sulla “qualità di scrittura mediamente alta, spesso altissima nei giornali nazionali” mi sono cadute le braccia, ma dopo un attimo di sbandamento ho poi pensato al trollaggio come modalità paradossale di affermazione di grandi verità, se lette al contrario. Andiamo, pure Lino Cascioli oggi sarebbe un modello di scrittura giornalistica.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
  26. “gli articoli sono scritti da gente che non sa neanche la differenza tra un punto ed un punto e virgola”
    Riscrivo: cosa c’entra con la scelta sbagliatissima di una prima pagina?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
    1. Se tu avessi letto il resto della discussione avresti capito che era uno dei tanti temi che si erano sviluppati attorno all’errore commesso dai giornali sportivi italiani di non uscire a tutta pagina su Kobe.

      Quindi il tuo intervento è centrato se dici che dire che la qualità degli articoli sportivi è bassa è una fesseria. Non è centrato quando cerchi in quella frase una mia volontà di fare una connessione tra articoli di basso livello/impaginazione post tragedia di Kobe. Commento che infatti voleva sottolineare la qualità non proprio eccelsa delle penne sportive di Gazzetta e co. , cosa che ribadisco.

      Ripeto quanto già detto da qualcuno: si è voluto puntare sulle nuovegggenerazioni pensando di accaparrarsele e non si è tenuto conto del fatto che a) le nuove generazioni sono abituate ad avere i contenuti gratis e col cavolo che avrebbero pagato per leggere qualcosa e b) le generazioni che sono sempre state paganti e leggenti si stanno allontanando sempre di più da questa schifezza.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  27. M.B. io ti ho contestato semplicemente una frase senza senso. Sono stato tra i primi a evidenziare quanto gravemente sia stata sbagliata la gestione giornalistica dei cartacei sportivi (italiani e solo italiani) della morte di Kobe. Una totale insensibilità nel non considerare la grandezza planetaria della notizia. Tanto più, come ha scritto qualcuno, visto come è accaduto il fatto. Mi è sembrato del tutto fuori luogo una difesa dell’indifendibile dell’articolo da cui è nata la discussione. Ma comprendi bene che mandare tutto in merda come fai tu allontandoti da quella discussione è un po’ diverso dal dire per me quel tal giornalista ha preso un abbaglio. Leggere Mattia Feltri, Roncone, Crosetti, Merlo e vari altri è per me un piacere quotidiano (ed è ben altra cosa l’impostazione dei loro giornali, decisa più in alto). Anche le nuove generazioni potrebbero/dovrebbero leggere quello (ed è tanto) che non è schifezza.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
    1. Cavolo ma sto e stavo parlando degli articoli dei giornali sportivi! Gazzetta in primis. Come te lo devo dire?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  28. Rimane una frase senza senso, generica e infondata.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
    1. Legittima opinione. L’importante è che sia così e non che sia considerata una frase sbagliata, senza senso o una cazzata perché proferita da un non addetto ai lavori.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  29. Mai mi permetterei.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)

Lascia un commento