Interessi negativi sul conto corrente, Unicredit e gli altri

L’era dei conti correnti con interesse negativo era già iniziata da tempo, in Italia (considerando i costi reali della tenuta di un conto corrente bancario) e soprattutto all’estero, in certi paesi (Germania, Svizzera) anche in senso nominale. Comunque l’annuncio dell’amministratore delegato di Unicredit, Jean Pierre Mustier, ha avuto almeno il merito di rendere chiaro un concetto già di suo chiaro: tenere fermi i soldi sul conto corrente significa perderli poco a poco. E non soltanto come potere d’acquisto.

Chiaramente le parole del dirigente francese non sono state dette per il nostro bene, ma per giustificare la marea di proposte e di prodotti che Unicredit e le altre banche che si metteranno in scia ci faranno piovere addosso nei prossimi mesi, non solo per i depositi oltre i 100.000 euro citati da Mustier ma anche per gli altri. È il mestiere delle banche da secoli, far girare i soldi e guadagnare sulle transazioni: niente di scandaloso, a meno di voler tornare al baratto.

Qual è il punto? Purtroppo, almeno secondo noi, è semplice: le banche non sanno a chi prestare i soldi, remunerando in maniera significativa i propri investimenti, e la loro liquidità parcheggiata presso la BCE si erode dello 0,5% annuo. Un po’ di mutui immobiliari, peraltro ormai in zona più 1%, un po’ di lucroso credito al consumo sotto mentite spoglie, ma poi? Non è che ci siano decine di milioni di persone che comprano a rate i materassi di Mastrota…

Uscendo un attimo dalla demagogia anti-banche, ci sentiamo di dire che questa dei tassi negativi sui conti correnti non è una brutta notizia. Magari indurrà qualcuno a tenere in casa 200.000 euro in contanti, a disposizione del primo georgiano in trasferta, ma in generale pensiamo che porterà le persone a investire di più, a informarsi di più, a prendere più rischi imprenditoriali. Forse però stiamo delirando e la maggior parte di quei 1.400 miliardi di euro parcheggiati sui conti correnti finirà in conti deposito remunerati all’1%.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.9/10 (16 votes cast)
Interessi negativi sul conto corrente, Unicredit e gli altri, 5.9 out of 10 based on 16 ratings

20 commenti

  1. Secondo me sì, sta delirando. Resteranno, se non servono, per quanto mi riguarda sul cc anche perdendoci qualche euro l’anno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  2. la faccenda davvero non mi riguarda purtroppo xD

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  3. Esperienza personale.
    Una buona parte della clientela, anche con raccolta a vista over 100, bancariamente non sa nemmeno se è viva o morta e pagherà l’interesse negativo senza nemmeno accorgersene.
    Una parte, la più evoluta, opterà per soluzioni di risparmio gestito preesistenti o create ad hoc (qualcuno è già partito)
    L’ultima parte, quantitativamente minoritaria andrà a caccia di offerte di qualche conto deposito che remuneri lo 0,50 lordo (0,17 netto). Auguri.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Cosa pensi di Illimity Bank? Intendo del conto deposito al 3,25% annuo con vincolo di 5 anni… anche con il vincolo mi sembra tanto, ai tassi di oggi…a 2 anni è comunque un non disprezzabile 2,25% annuo… avevo iniziato a raccogliere materiale per un post, poi un po’ la pigrizia e un po’ la crisi di Lukaku mi stanno tenendo fermo…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
  4. Direttore , dipende sempre da che investimento si offre.
    le obbligazioni start up alle vecchiette? Argentina, parmalat, cirio, giacomelli?
    o le obbligazioni strutturate al 7-8% di costi impliciti?
    Il fatto è che le banche ordinarie devono guadagnare giornalmente, e quindi, via di prodotti di casa, indipendentemente dal fatto che sia nell’interesse del cliente

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
    1. Poi in separata sede, di fronte a José Luis, ti dico quale supermegabanca ha proposto a mia madre un’obbligazione in parte legata al Brent… siamo oltre Paolo-Wang…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 6 votes)
      1. piazzale lagosta?
        sarà la stessa di budrieri?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
      2. Se è un certificate a capitale TOTALMENTE garantito con cedola legata al Delta annuo del sottostante (no medie asiatiche ed europee) è comunque meglio che tenere i soldi sul cc

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
  5. ma com’è che invece negli USA l’anno scorso c’erano fior di cartelloni su banche che davano tassi vari tra il 2,5 e il 3,25%?

    a saperlo mi portavo qualche migliaio di euro da investire!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Ci può stare, essendo un altro mondo e non solo per il dollaro. Qualche settimana fa, dopo l’ultimo mini-taglio da parte della Fed, i tassi USA erano fra l’1,75 e il 2%…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
    1. Sapranno la differenza fra quindicinali e quindicennali?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
  6. Errore mio, il link che vi volevo mandare era questo:

    https://www.milanofinanza.it/news/tassi-negativi-da-unicredit-prime-reazioni-dei-clienti-201910100937482151

    In effetti se hai >100K di liquidità (per scelta di portafoglio) sei probabilmente anche in grado di spostarti facilmente….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. . “In ogni caso offriremo ai clienti soluzioni alternative ai depositi come ad esempio investimenti in fondi di mercato monetario senza commissioni e obiettivi di performance in territorio positivo”

      0,20 upfront 0,35 running e l’utile è presto fatto 🥳🥳

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  7. Comunque (Italo sostienimi) in 20 anni non ho visto mai nessun cliente avere portafogli investiti ,da consulenti onesti, in risparmio gestito che non fossero in guadagno almeno nel medio periodo.
    Ho visto molti clienti invece perdere botte di 20 mila euro su Telecom Italia media Risparmio o BIRS in corone islandesi per non pagarmi la commissione d’ingresso.
    Il fai Da te paga se lo sai fare…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
    1. @MV
      basta scegliere bene, se hai qualche globale di morgan stanley, ci sono utili che nei 4-5 anni arrivano anche al 100-120%, poi ci sono quelli che vogliono i titoli e lì sono rischi.
      poi ci sono quelli che voglio assicurativi I° ramo..vagli a spiegare che il capitale se ci sono titoli di stato emesse dal 2012, in capitale non è più garantito

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
  8. @Il Bufalo – No Mercy: come valuti Illimity Bank di Passera? Tassi lordi con varie scadenze, salta per aria, … ?
    Non svincolabili: 6 mesi: 0,75% , 12 mesi: 1,50% , 18 mesi: 2,00% , 24 mesi: 2,25% , 36 mesi: 2,50% , 48 mesi: 3,00% , 60 mesi: 3,25%
    Liquidazione degli interessi a fine vincolo dai 6 a 18 mesi, mentre per le altre sarà annuale posticipata da 2 a 5 anni.

    Svincolabili: 6 mesi: 0,60% , 12 mesi: 1,25% , 18 mesi: 1,50% , 24 mesi: 1,75% , 36 mesi: 2,25% , 48 mesi: 2,50% , 60 mesi: 2,75%
    Liquidazione degli interessi nel conto con partite svincolabili a fine vincolo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. quando i tassi sono negativi e ti danno una remunerazione positiva, anche altamente positiva, io ne sto lontano.
      ricordatevi parmalat, cirio e i depositi di etruria, cassa marche…etc
      al limite ti prendi eni o enel e il dividendo è succoso, se proprio ti piace fare il cassettista
      da dicembre a gennaio ho riempito i clienti, ove d’accordo, di tecnologia americana con un paio di fondi tematici…guadagno medio 15-20% puliti in neanche 1 anno…Perchè? perchè la crisi di ottobre-dicembre era pilotata ma solo finanziaria.
      poi -1 non sarà contento ma non si può avere tutto
      le regole sono semplici e ripetitive

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
      1. Grande Italo. Immagino Franklin Templeton. Io ho optato per consigliare Janus Balanced e sono clamorosamente sorpreso in positivo !

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
        1. fidelity global technology, all’epoca raccomandabile

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento