Mondiali Mediaset, vincono le partite e perdono le trasmissioni

I dati Auditel delle prime partite hanno detto in maniera inequivocabile che in Italia anche senza gli azzurri il Mondiale è un successo televisivo clamoroso. Una grande vittoria di Mediaset, è giusto sottolineare dopo averlo fatto anche con le sconfitte: su tutte Premium, schienata dai diritti della Champions League e ormai di fatto una provincia di Sky in attesa di definitiva chiusura.

Impossibili i confronti con il passato, visto che nel 1958 il televisore ce l’avevano in pochi e poche partite del Mondiale svedese furono trasmesse in Italia, ma ci viene da dire che si tratti di una vittoria anche degli italiani, evidentemente meno beceri di come vengano dipinti: anche senza il doping del tifo si appassionano all’evento sportivo più importante del pianeta, rispondendo presente anche a Marocco-Iran (23% di share!) oltre che a partite imperdibili come Spagna-Portogallo (7 milioni di spettatori totali, il 33,3% di share). Insomma, un successo commerciale e anche di immagine, oltre che un segnale importantissimo per il futuro della tivù in chiaro: era infatti dal 2002 che tutto il Mondiale non era disponibile in versione free. Forse la Lega avrebbe potuto osare e proporre nel bando per la serie A una partita in chiaro a giornata…

Tornando al nostro Mondiale televisivo, cosa non funziona a parte alcune seconde voci un po’ tristi, tipo Di Gennaro? Facile: non funziona il contorno, veramente di serie C. Non ci riferiamo alle parti di collegamento fra una partita e l’altra, che scivolano via da tanto stretti che sono i tempi, ma alle trasmissioni pop in seconda serata, quelle che da sempre coinvolgono il pubblico generalista che sfugge alle partite e fanno sì che il Mondiale sia un evento ricordato da tutti. Ecco, fra Tiki Taka Russia e Balalaika la spunta, nella corsa verso il basso, la trasmissione condotta da Nicola Savino e Ilary Blasi, con Belen Rodriguez, la Gialappa’s Band e altri ospiti, con le giornaliste sportive onestamente indistinguibili dalle vallette. Un festival di battute che sono sembrate sessiste anche a noi del bar, ma con il vero crimine di non essere nemmeno divertenti: infatti i dati d’ascolto sono stati un disastro, la metà di quelli di Amadeus su Rai Uno con i cantanti one shot.

Tiki Taka Russia pur in un contesto di svacco ha il merito di ricordarsi che c’è il Mondiale, ma con la conduzione Pardo-Pucci non sono mancate presenze imbarazzanti come quella di Ria Antoniou, comunque già presente nella versione normale di Tiki Taka: in questo quadro è apparso un gigante, più di quanto già non sia, Fabio Capello, ed abbiamo addirittura apprezzato il nulla pneumatico di Javier Zanetti che nei comunicati stampa viene definito ‘talent di Mediaset’ (all’ultimo conteggio risulta ancora vicepresidente dell’Inter). Balalaika vorrebbe invece brillare di luce propria ma non diverte nemmeno secondo l’estetica trash: unico a salvarsi di mestiere ci è sembrato Abatantuono, davvero penosa la Gialappa’s (ma lo è già da da un po’) che ha illuminato i nostri anni Novanta, mentre i doppi sensi su Cristiano Ronaldo e Belen sono incommentabili.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.8/10 (10 votes cast)
Mondiali Mediaset, vincono le partite e perdono le trasmissioni, 9.8 out of 10 based on 10 ratings

29 commenti

  1. M

    Battute contro Belen da castrazione chimica.
    Gialappa’s ben oltre la bollitura che riscrivono il concetto di “vivere di rendita”.
    Savino un miracolato.
    E non ho visto la trasmissione eh. Sulla prima ho letto da qualche parte, sugli altri due
    è giudizio precedente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  2. R

    Ma quanto brutta deve essere la vita di chi ha visto Marocco Iran?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -16 (from 30 votes)
  3. A

    sicuramente è migliore di chi segue quegli appassionantissimi Chievo-SPAL di lunedì alle 18

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +28 (from 36 votes)
  4. R

    Dai, giornata splendida, primo sole estivo…chiudersi in casa a vedere novanta minuti di nulla…poi oh de gustibus..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 10 votes)
  5. m

    C’era anche chi lavorava ancora a quell’ora….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  6. A

    1) Da me pioveva
    2) Fino a quel momento causa lavoro e altro non avevo visto nulla e il mio corpo chiedeva “mondiali” direttamente in vena
    3) Tecnicamente partita scarsissima, ma una battaglia vera ed apprezzo di più una partita del genere in cui ci si gioca “la vita” ad un WBA-Southampton che non cambierà nulla.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  7. m

    Sempre in ambito Mediaset un premio speciale agli sviluppatori dell’app “Mediaset on Demand”, prima perdeva lo streaming costringendo al riavvio, ora sui tablet funziona sempre ruotata di 90 gradi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  8. a

    visti 10 minuti di balalika, con il pubblico in piedi che acclamava gerry scotti….una cosa imbarazzante

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  9. z

    Ma porca di quella p****** maiala, ma uno spazio di 10 minuti in cui si fa il riepilogo delle partite del giorno, la cosa più semplice del mondo proprio no eh?! Lo show coi ballerini. Prigionieri dei peggiori anni 80…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 15 votes)
  10. U

    zinzan
    stesso tuo pensiero. ieri sera arrivo a casa finite le partite
    Penso…”oh..adesso guardiamo se fanno una sintesi delle partite del giorno..anche solo con i gol”

    Niente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  11. Il format della Gialappa’s è cosa vecchia e stantia ed è stato confezionato peggio del solito (a partire dallo spot: “…e che Dio la benedifa!” avrebbe dovuto dirlo Abatantuono…), ma Balalaika ha l’aggravante di voler essere l’approfondimento “serio” dei Mondiali.
    Poi un giorno gli alieni spiegheranno da chi è raccomandato l’impresentabile Pardo…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 18 votes)
  12. M

    Ieri “girato” giusto in tempo per vedere lo studio che si dava di gomito tipo “glielo facciamo vedere noi ai crucchi”
    mentre Materazzi impettito mostrava orgoglioso il suo tweet a Schweinsteiger nel quale gli diceva una cosa
    tipo “ti è piaciuta la pizza nel 2006” (tweet in risposta a quello di Schweini) e tutti che ridevano come con il Conte Catellani.
    Materazzi.
    Pizza.
    Schweini.
    Ribadisco, Materazzi.
    Ridatemi Tardelli e qualcuno che gli chieda ancora dell’esultanza nel 1982.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
  13. A

    Aggiungo che trovo molto interessante la trasmissione su Mediaset Extra (canale 34) di tutte le partite con il solo audio dello stadio.
    Alcuni commentatori Mediaset sono impresentabili

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
  14. z

    Su Mediaset extra il sabato sera (mi sembra) dopo le 23 hanno mandato dei servizi di riepilogo delle partite del giorno. Molto interessante, ma ieri sera ad esempio no, hanno dato la replica di Messico Germania. Boh…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  15. C

    Rispetto ai commenti della Seria A su Sky (che io silenzio da anni, sempre e comunque) questi sui Mondiali si possono ascoltare.
    La differenza non sta nella qualità delle prime e seconde voci ma evidentemente nell’oggetto della telecronaca.

    Il calcio della Serie A è ormai politica pura, ma politica di provincia perché comunque in Parlamento qualche verità a brutto muso ogni tanto ci scappa. Non puoi dire che Tizio sta giocando male, devi “rispettare” Caio, della Semproniese bisogna dire sempre x e della Fulanese invece y. Noia mortale condita con ipocrisia straziante.

    Ai Mondiali, all’opposto, l’assenza di subordinazione – sia economica che psicologica – dei giornalisti rispetto ai protagonisti consente piena libertà di espressione.
    Poi ci sono quelli più o meno bravi a raccontare, ma almeno si parla di ciò che accade realmente.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 13 votes)
  16. A

    Rating: +21 (from 27 votes)

    siamo ai livelli di “Una per il trotto, l’altra per il dressage” e un po’ mi vergogno

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  17. r

    Pardo in confronto a Caressa sembra un incrocio tra Martellini Pizzul e Cucchi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  18. b

    Amen, coffee

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  19. Andrea87: e non hai fatto riferimento a chi ci scommette pure…

    Coffee: ma, insomma, sono d’accordo fino ad un certo punto….non ci sono questioni politiche ma marketing mainstream e luoghi comuni urlati, tipo l’NBA di Tranquillo, si. I talenti argentini, i fuoriclasse brasiliani, il centrocampo della Croazia, la forza della Germania, etc.
    Tutto il contrario di ciò che si vede in campo…

    Ataru: si, ne parlavamo l’altro giorno, la più bella opzione di questi Mondiali…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  20. C

    I luoghi comuni ci sono, è vero, ma a mio avviso non li puoi eliminare, almeno sotto una certa soglia.
    Bisognerebbe cambiare il tipo di commentatori e soprattutto risvegliare il pubblico generalista.

    Mi accontento di sentire un po’ di chiacchiere senza il rumore del bilancino in sottofondo.

    P.S.
    Peraltro, mi sbaglio o sento meno sproloqui tattici rispetto alle telecronache di campionato?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  21. Beh si, anche perché stanno giocando tutti a cazzo! 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  22. A

    stasera hanno aggiustato il tiro: c’era Alberto Brandi e hanno fatto vedere i gol di giornata in apertura.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  23. z

    Mi toccherà guardare balalaika allora. Altra soluzione non c’è. Brividi…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  24. Ti consoleresti comunque con la dea greca…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  25. z

    Sono inconsolabile ormai

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  26. A

    Sto programma mi ricordava qualcosa, faccio mea culpa di esserci arrivato solo ora!

    « Franco: Ciccio, ho l’impressione che stiamo facendo una cattiva figura!
    Ciccio: Eh?
    Franco: Siamo o non siamo siciliani? Che si deve dire in Sicilia? Che siamo stati con le “Troike” e non abbiamo combinato nulla?
    Ciccio: Con chi?
    Franco: Con le “Troike”, le donne!
    Ciccio: Guarda che le donne in Russia si chiamano Balalaike! »

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 8 votes)
  27. G

    E anche Il Manifesto legge Indiscreto: https://ilmanifesto.it/tra-gol-e-puntatine-trash-la-bella-estate-di-piersilvio/

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  28. M

    Ahah , li hanno proprio letti tutti gli interventi eh 😂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie tecnici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi