Weisz con la W

27 Gennaio 2012 di Stefano Olivari

Raccontare la vicenda grande e tragica di Arpad Weisz richiederebbe un libro, le poche righe (è provato che dopo la decima cade l’attenzione, anche per argomenti interessanti) di un articolo sul web non gli renderebbero in alcun caso giustizia. E un libro in realtà è stato scritto, proprio dal direttore del Guerino: ‘Dallo scudetto ad Auschwitz. Vita e morte di Arpad Weisz, allenatore ebreo’ (editore Aliberti). Lo citiamo non a mo’ di marchetta, anche perché si tratta di un’opera uscita quasi cinque anni fa (gli interessati l’avranno già comprata, i non interessati non lo faranno mai), ma come pretesto per parlare del Giorno della Memoria e un po’ anche di Weisz.
Link all’articolo

Share this article