Un complotto contro di noi

14 Maggio 2011 di Stefano Olivari

di Stefano Olivari
Il mondo va avanti lo stesso senza Indiscreto e le centinaia di commenti che ogni giorno vi appaiono, su sport e dintorni (con prevalenza di dintorni), però ci dispiace lo stesso che il sito sia rimasto fermo per un paio di giorni.
Non perché ci sia un impegno di aggiornarlo da parte di chi scrive, né un diritto da parte di chi legge: ci dispiace e basta. Tutti i blog ospitati sulla piattaforma Blogspot di Google sono rimasti bloccati per una trentina di ore in tutto il mondo, per ragioni al momento misteriose: dal banale ‘aggiornamento’, solita versione para-ufficiale che anche i blog tecnici prendono per vera per paura di perdere quelle due lire di Adsense, al complottismo (ci piace pensare ad una lotta fra hacker Templari e hacker di Al Qaeda), vale tutto. Siccome non ci possiamo arrabbiare, perché a Google non diamo (in forma diretta) niente, non rimane che accelerare i tempi per il passaggio a un’altra piattaforma con un hosting esterno. Che non mette al riparo dai down, anzi, ma almeno consente di prendersela con qualcuno. I siti dei grandi giornali generalisti fanno il 90% del traffico con le gallerie fotografiche (ce lo ha detto il direttore commerciale di uno di questi gruppi, con l’orgoglio di chi ti fa capire che quello che c’è scritto intorno conta meno di niente), noi più modestamente stiamo lavorando per un forum agile e indipendente dalle lune di una persona o di una macchina.

Share this article