Sempre gli stessi

24 Aprile 2012 di Stefano Olivari

Dove eravamo rimasti? Non siamo vittime di errori giudiziari, però la citazione di Enzo Tortora è sempre la stessa. Segno che anche noi al di là del lay-out siamo sempre gli stessi… Abbiamo finalmente raggiunto la terra promessa di WordPress e da adesso cominceremo ad aggiornare Indiscreto in questa nuova configurazione, che permetterà nel corso delle prossime settimane di proporre qualcosa che non sia semplicemente il vecchio Indiscreto messo in bella copia. Grazie al lavoro di Piersandro Guerrera siamo riusciti a salvare oltre ai post anche tutti i 140mila commenti della nostra storia (12 anni, nel suo piccolo). Ed era sinceramente la cosa a cui tenevamo di più, visto che ripartire da zero sarebbe stata una sconfitta: lavoriamo anche per essere studiati dagli antropologi fra un millennio. Niente di quello che state vedendo è definitivo, a partire dal dominio (www.indiscreto.info, fra poco tornerà anche www.indiscreto.it) per arrivare alla strutturazione interna delle rubriche. Aggiusteremo in corso d’opera, tornando a scrivere e a commentare, in attesa anche dei vostri suggerimenti: ultimamente siamo stati così ‘dentro’ al sito da avere perso la capacità di un giudizio equilibrato. Un grazie speciale a chi ha animato in questi giorni anche il bulgarissimo Indiscreto Provvisorio, i cui commenti saranno anche loro importati. E adesso dai, si riparte per non fermarsi mai. A meno che non esploda il server.

Stefano Olivari

Share this article