La pensione di Gaucci

21 Aprile 2009 di Stefano Olivari

Belli i Caraibi, sia pure da latitante, ma per la pensione l’Italia è meglio. Così si può leggere la pace siglata tra Luciano Gaucci e Cesare Geronzi, il vero padrone del calcio italiano nell’era Moggi-Carraro. L’ex proprietario del Perugia e di Tony Bin ha rinunciato all’azione civile nei confronti del presidente di Mediobanca, nella quale in sostanza chiedeva il risarcimento dei danni per l’attribuzione della responsabilità per il fallimento della società di calcio umbra, Dal suo lato Geronzi ha ritirato la querela per diffamazione. Gaucci aveva parlato di ‘regali’ fatti a Geronzi ed alla sua famiglia, durante i suoi anni nel calcio (è stato anche vicepresidente della Roma e ad un tratto di penna dal comprarsi la Lazio, tralasciando Viterbese e tutto il resto), per svariati milioni di euro. Adesso mancano solo i ritorni di Moggi e Carraro: il primo ha parlato dell’offerta di un grande club (ma fa già il consulente di mezza serie A), il secondo aspetta il commissariamento della Lega…

Share this article