Il Televideo contro Garcia

24 Settembre 2015 di Indiscreto

La terza Roma di Garcia è un fallimento, se ci limitiamo a guardare i risultati sul Televideo (ma esiste ancora?) o ad orecchiare qualche ayatollah radiofonico che chiederebbe l’esonero anche di un misto fra Liedholm e Capello, dimenticando che a suo tempo chiedeva l’esonero anche di Liedholm e Capello. Partiamo dall’immeritata sconfitta di Genova, partorita da un gol su punizione e da un’autorete degna dell’indimenticato Mai Dire Gol: superiorità giallorossa imbarazzante, soprattutto sulle fasce, con la Sampdoria a difendersi e nemmeno troppo bene. Riteniamo sacrificato Florenzi in difesa e non credevamo in Digne, ma l’evidenza dice che è dai tempi di Cafu e Candela che non si vedevano tanti cross, con le punte che questa volta hanno in tre su cinque, contando anche i sostituti (salviamo Salah per il gol e Gervinho perché è sembrato vivo), trovato una serata pessima. Per una volta non si potrà dare la colpa a Totti che soffoca i talenti emergenti, visto che il 39enne capitano la partita l’ha vista da casa a causa del dolore a un dito della mano destra (ma non potevano inventarsi una scusa migliore?). Per una volta diamo anche qualche numero, preso dal Corriere dello Sport: 24 tiri a 6, 18 calci d’angolo a 4. Ma se la nostra analisi di Sampdoria-Roma non è nemmeno buona per incartare il pesce, visto che è scritta per il web, più concrete e minacciose sono le nubi sopra la testa dell’allenatore. Continua sul Guerin Sportivo.

Share this article