Gigi D’Alessio o Sfera Ebbasta?

4 Aprile 2019 di Indiscreto

Nei giorni scorsi è arrivata la notizia ufficiale della scelta dei giudici della nuova edizione del talent The Voice of Italy. Tra questi c’è anche Gigi D’Alessio, che va ad affiancare Morgan, Gue Pequeno ed Elettra Lamborghini, ma che soprattutto è stato coinvolto dopo il no a Sfera Ebbasta in precedenza selezionato, ma messo poi sostanzialmente alla porta direttamente da Fabrizio Salini, Amministratore Delegato della RAI.

Dunque fuori dal cast Sfera Ebbasta, un trapper scomodo e ipercriticato, adorato dai teenager delle medie che corrono ai firmacopie e alle serate evento. Oltre che inascoltabile, almeno – o forse non solo – secondo i canoni dell’uomo Indiscreto che magari la trap nelle cuffie la mette, ma solo rigorosamente d’oltreoceano. E dentro  Gigi D’Alessio, un iper melodico e tradizionale, pienamente italiano ma anche trasversale, dalla grande cultura e preparazione musicale. Ma anche lui inascoltabile per l’uomo Indiscreto che schifa tutto quanto, a torto o ragione, viene definito nazionalpopolare e abbia un minimo di sentimento nelle sue storie.

Due mondi totalmente diversi, per quanto entrambi lontani dai gusti musicali dell’Uomo Indiscreto, ottimo spunto per mettere a confronto due personaggi opposti l’uno dell’altro perlomeno come immagine artistica, ma anche due messaggi che fanno decisamente a pugni. Al netto del fatto che Gigi D’Alessio, da Napoli tra Bagnoli e Fuorigrotta, ha una carriera pluridecennale mentre Sfera Ebbasta, da Sesto San Giovanni e quindi Cinisello Balsamo, ha appena cominciato e di strada da fare ne ha ancora molta. Gigi D’Alessio o Sfera Ebbasta?

Share this article