Cosa siamo diventati

1 Novembre 2008 di Stefano Olivari

Indiscreto torna alle origini, quelle che dal 2000 lo hanno fatto apprezzare a migliaia di lettori: un sito-blog libero e senza condizionamenti, diretti o indiretti. L’eventuale pubblicità, ammesso e non concesso di essere capaci nel trovarla, sarà infatti slegata dal contenuto dei singoli articoli ed in ogni caso chiaramente identificabile. Il nuovo Indiscreto vuole quindi essere un sito di informazione sportiva portato avanti da professionisti che abbiano mantenuto spirito e passione dilettantistici. Rispetto al passato ridurremo al minimo possibile la tuttologia, per il momento riservando ai nostri interessi extrasportivi (religione, animali, cultura pop, tecnologia) altri spazi, e punteremo sulle poche materie in cui ci sentiamo davvero preparati. Attualità e storia di basket, calcio, atletica, tennis e di tutte quelle discipline in cui riusciremo a coinvolgere collaboratori di grande qualità. Senza steccati, senza piedestalli, senza un rapporto unidirezionale verso chi ci leggerà: fondamentali sono infatti i muri e tutti gli spazi per intervenire, nel rispetto del pensiero altrui e di un minimo di educazione. Semplicemente liberi, anche da noi stessi. Risponderemo solo alla legge italiana ed alla nostra sensibilità, inoltre ospiteremo interventi di colleghi che stimiamo e che non hanno il tempo o la voglia di creare un loro sito personale. La casa editrice, con l’ambizione (almeno l’ambizione) di produrre libri sportivi di qualità e possibilmente di quantità, si chiamerà proprio Indiscreto ed avrà la sua vetrina in questo sito. Chi ci volesse contattare o avere una risposta privata può scrivere a stefano@indiscreto.it. Grazie per essere sempre qui con noi…
Stefano Olivari

Share this article