Bitcoin, comprare o vendere?

16 Maggio 2022 di Indiscreto

Il Bitcoin vale in questo momento 29.676 dollari e c’è chi ipotizza che la sua discesa possa arrivare a quota 25.000 o anche più in basso. Di sicuro negli ultimi 6 mesi la criptovaluta più famosa ha perso il 50,63% del suo valore e nell’ultimo anno il 36,11%. Numeri che fanno notizia, ma comunque coerenti con la volatilità implicita in questo strumento, in un mondo in cui il Nasdaq Composite ha perso negli ultimi 6 mesi il 26,10% e nell’ultimo anno l’11,77%.

La domanda del bar della finanza è sempre la stessa: comprare o vendere Bitcoin? Ammesso di volersi assumere il rischio di farlo direttamente e non in maniera mediata… Da non detentori di Bitcoin (però abbiamo azioni di Coinbase, quindi di un exchange che in qualche modo segue le tendenze delle criptovalute) la domanda è comunque interessante, perché riguarda il momento politico e storico che stiamo vivendo.

In parole povere, non è vero che in tempo di guerra il Bitcoin possa essere considerato un bene rifugio. Il suo ribasso è iniziato ben prima dell’invasione dell’Ucraina, ma ci aspettavamo che proprio questi fatti lo facessero schizzare verso l’alto. Va detto che questo fenomeno non è avvenuto nemmeno con l’oro, che negli ultimi 3 mesi non è aumentato nemmeno del 3%. Merito o colpa dell’aumento dei tassi di interesse, che di solito deprime i prezzi dei metalli preziosi. Di sicuro il Bitcoin rimane una scommessa, oggi come ieri e domani.

info@indiscreto.net

Share this article