Avanti Markt

21 Gennaio 2010 di Stefano Olivari

di Stefano Olivari
Perché sosteniamo che quello della pubblicità sia un mondo finto, nonostante noi di pubblicità si viva? Ci hanno risposto oggi vari giornali e infiniti siti web, che hanno ripreso acriticamente l’ultimo rapporto della società Sport+Markt: in sostanza un sondaggio sulla riconoscibilità dei marchi degli sponsor calcistici da parte dei tifosi di Italia, Inghilterra, Spagna, Francia e Germania.
La classica notizia che viene usata quando manca la conferenza stampa lamentosa di Mourinho o l’intervistessa a Leonardo sull’amore che è il suo segreto. Classifica europea di riconoscibilità, secondo questa indipendente società tedesca: al primo posto Adidas, al secondo Nike, poi Puma, Coca Cola, Emirates, Aig, Carslberg, Audi, Bwin e al decimo posto Samsung. Evitiamo l’elenco completo e veniamo al punto. Tutte aziende più note della rosticceria da Gino, di sicuro, ma non più di altre finite più dietro in classifica: sfigati come Sony, Vodafone, Mastercard, eccetera. Quello che incuriosisce è il legame di alcuni brand con Sport+Markt. Stando al sito della società (mio Dio, che giornalismo d’inchiesta stiamo facendo…) dei top ten ben otto sono o sono stati clienti di Sport+Mark: solo Puma e Aig sono fuori dal giro. Funziona così.

Share this article