Le sneakers della Lidl

Le sneakers della Lidl costano 12,99 euro e sono da ieri in vendita anche in Italia, nei 660 punti vendita della catena tedesca, scatenando una corsa all’acquisto ma soprattutto i bolsi riflessi condizionati del giornalista collettivo. Migliaia di piccolo borghesi si mettono in coda, nella migliore delle ipotesi, per accaparrarsi quelle orribili scarpe e noi custodi del buon gusto, tutti piccoli Augias, li dobbiamo massacrare, per il loro cattivo gusto e perché non sono bravi cittadini-sudditi della repubblica del Covid.

Le sneakers della Lidl hanno scatenato meccanismi ben noti, che non valgono nemmeno più la pena di essere commentati: da sempre il giornalista idolatra miliardari e poveri, meglio ancora se miliardari che fingono di aiutare i poveri, e bastona chi sta in mezzo, che poi dovrebbe essere il suo lettore. Troviamo più interessante l’argomento sneakers (o sneaker), discussione base di tante serate maschili criptogay insieme a viaggi ed enogastronomia.

Perché un uomo, non si dice un ragazzino che ambisce a rivenderle sul web a qualche infelice, dovrebbe fare a botte, con o senza mascherina, per un paio di scarpe? Domanda valida dalle Nike Air Jordan alle Lidl, dalle Adidas Stan Smith alle Converse Chuck Taylor, per citare scarpe con un mercato dell’usato clamoroso. La risposta è semplice: perché gli va, perché non esiste il valore né tantomeno il prezzo ‘giusto’ di niente, perché gli dà gioia, perché non trova altro da fare.

Sul Corriere della Sera abbiamo letto Gramellini chiedersi quanto sarà pagato un operaio che produce le scarpe Lidl (una possibile risposta è la seguente: più di un collaboratore del sito del Corriere della Sera), azienda che nell’occasione ha stravinto perché ha fatto entrare nei suoi negozi gente che mai l’avrebbe fatto per risparmiare 3 centesimi su una zucchina o un euro su una pentola. L’aria, per non dire la puzza, di stato etico è ovunque e non soltanto in Italia.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (32 votes cast)
Le sneakers della Lidl, 8.3 out of 10 based on 32 ratings

20 commenti

  1. “Sul Corriere della Sera abbiamo letto Gramellini chiedersi quanto sarà pagato un operaio che produce le scarpe Lidl (una possibile risposta è la seguente: più di un collaboratore del sito del Corriere della Sera)”

    Applauso.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +35 (from 41 votes)
  2. come al solito gran pezzo.

    insopportabili gli articoli di questo tipo, fra l’altro prevedibilissimi nel contenuto e non solo perché probabilmente già in bozza dal giorno prima (altro caso: “click day e il sito è già in tilt”).

    inoltre generano retorica e finte verità insopportabili che io mi devo sorbire alla macchinetta del caffè: un conto è mettere, magari per scherzo, su ebay le brutte sneakers a 2000 euro, un conto è verificare se esiste un’effettiva domanda a quella cifra.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 11 votes)
  3. Pazzesco (cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  4. Tra l’altro Vetements qualche hanno fa ha fatto il botto rifacendo le magliette della dhl e vendendole a 300 euro, e li tutti a definirli ‘geni’.
    Cmq per fortuna che la gente ha ancora voglia di uscire ed accalcarsi per motivi frivoli, mi preoccuperei molto si più se non accadesse 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 10 votes)
  5. Cmq le sneaker non sono neanche brutte, i tre colori basici e via

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 15 votes)
  6. Bah domani passo al lidl se le trovo ke compro. Ps teoricamente non potrebbero essere vendute al pubblico ma solo online visto che non sono beni di prima necessità……

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 4 votes)
  7. Ma veramente c è gente disposta a fare la fila per quelle scarpe?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  8. No scusate non posso. Pero online si. Qualcuno le vuole? Io le prendo, assieme alle ciabatte ……

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  9. le ciabatte vorrei comprarle anch’io

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  10. L’operaio che le produce credo venga pagato di piu’ che a raccogliere riso nei campi, ovvero la sua alternativa.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 16 votes)
    1. Più che altro non credo che l’operaio guadagni molto meno che a fabbricare delle nike o delle Adidas

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +15 (from 17 votes)
  11. Comunque non è che le code al lidl siano una novità. Due settimane fa ad esempio la gente si è appostata per accaparrarsi una cucina giocattolo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
    1. per i loro grissini con semi di girasole della settimana greca le capirei eccome

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 6 votes)
  12. Le sneakers del Lidl sono un caso perché l’hype é stato creato proprio per la loro bruttezza.
    Per alcuni questi é un fenomeno scoperto oggi ma alcuni che frequentano determinati ambienti sanno che da tempo covava l’attesa per una sorta di goliardia social.
    Ad esempio negli ambienti ciclistici per motivi che non sto a raccontare, fatto sta che la Lidl s’é trovata per caso in mezzo ad un caso che se fosse replicabile aziende come Apple coprirebbero d’oro l’ideatore per replicare la campagna…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -5 (from 19 votes)
  13. Perché un uomo, non si dice un ragazzino che ambisce a rivenderle sul web a qualche infelice, dovrebbe fare a botte, con o senza mascherina, per un paio di scarpe?

    Perche’ e’ un coglione. Lo siamo tutti per qualcosa, questa volta tocca al soggetto della frase.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 19 votes)
  14. ma infatti, già quando vennero messe in vendita nei punti vendita tedeschi ci fu un hype (anche in italia…) sul “oddio sono così pacchiane da diventare belle, dove si possono comprare”, alla fine il motivo è principalmente goliardico

    Detto questo, alcuni giornalisti non hanno ancora capito che “mettere in vendita a 2000 euro le scarpe su Ebay” non vuol dire “sono state vendute le scarpe a 2000 euro su ebay”.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  15. comunque anche Fedez ha fatto delle stories su Instagram delle scarpe LIDL (in chiave ironica ovviamente)

    ora – premesso che su Fedez ho sentimenti neutri – quanto passerà nel passare da “popolino vozzo ignovante che si sollazza con scavpe di dubbio gusto non dovvemmo favli votave” a “ironia social dei ferragnez! mille milioni di views su una clip simpaticissima che ha rotto il web?”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  16. “Sul Corriere della Sera abbiamo letto Gramellini chiedersi quanto sarà pagato un operaio che produce le scarpe Lidl (una possibile risposta è la seguente: più di un collaboratore del sito del Corriere della Sera)”
    E’una delle tipiche battute alla Olivari
    Che non risolve il problema, perché’ la cosa corretta sarebbe pagare il giusto dia il fabbricante di scarpe che il giornalista o aspirante tale..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  17. Comunque Dio, tramite tweet, ci ha avvisati che tutto questo è lidlolatria …

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)

Lascia un commento