Il signor Giancarlo oggi

Il signor Giancarlo, quello delle Amazzoni che vinsero la battaglia grazie alla loro F(spazio)GA, il leggendario concorrente della Ruota della Fortuna che preferì la gloria ad un effimero guadagno, viene spesso evocato su Indiscreto per simboleggiare varie cose: l’uomo comune che sa stare al mondo, il quarto d’ora (ormai di secolo) di celebrità, lo spirito leggero e positivo dell’Italia in cui siamo cresciuti. Così abbiamo avuto un tuffo al cuore quando dopo avere scaricato la app di Mediaset Play, passando da una clip famosa all’altra, ci siamo imbattuti nel racconto del giorno dei giorni (questo il link).

Dal sito di Mediaset abbiamo quindi appreso che il nome completo del signor Giancarlo era ed è Giancarlo Pelosini, che veniva da Rosignano Solvay, Livorno e che lavorava alla Telecom (“Ex Sip”, la sua precisazione commovente per noi che comunque avremmo capito anche Stipel). Non ci ricordavamo che fosse stato campione per quattro puntate di fila, vincendo 43 milioni di lire e due crociere Costa, nonostante da fan di Paola Barale fossimo abbastanza fedeli al gioco presentato da Mike Bongiorno. Ed in ogni caso, per regolamento, il signor Giancarlo non sarebbe andato oltre la quinta, trasmessa il 13 marzo 1995.

Li accadde quello che tutti ricordano o che comunque hanno intercettato sul web più volte in tempi recenti (ne abbiamo parlato anche noi, cinque anni fa). Ma ogni volta notiamo particolari nuovi, come la risatina del signor Giancarlo ben prima che si arrivi allo showdown: aveva capito tutto tre passaggi prima, come Platini. Di culto anche l’espressione timorata dell’altra concorrente, dopo la parola magica pronunciata da Pelosini. Che comunque supera il momento difficile e va a vincere salutando Mike e tutti noi con 51 milioni e 300 mila lire, scomparendo per decenni. Giusti i tributi dei giorni nostri, il più trash di tutti l’intervista di Massimo Giletti che lo invita a guardare una scosciata Giulia Salemi e poi a pronunciare la parola che lo ha reso eterno. E lui, con sotto il baffo l’espressione di chi sa, non si fa pregare.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.3/10 (15 votes cast)
Il signor Giancarlo oggi, 9.3 out of 10 based on 15 ratings

32 commenti

  1. Signor Giancarlo che resta il top dei concorrenti dei quiz italiani. Signora Longari is nothing.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 16 votes)
  2. da quanto ho capito, il buon giancarlo sfrutta ancora oggi quel quarto d’ora di celebrità presenziando a feste e inaugurazioni varie.

    Certo che una volta partecipare ai giochi televisivi ti dava pochi denari: 5 vittorie in fila per 50 milioni di lire… un po’ come il vecchio totocalcio: vincite che di sicuro ti aiutavano, ma non ti cambiavano la vita… forse era meglio così…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 8 votes)
  3. Comunque, uno dei momenti più alti di sempre della TV in Italia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  4. Rivedendo la clip riassuntiva della puntata, grazie ancora Mike per Paola Barale…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  5. Bisognerebbe fare una top10 dei momenti trash:

    – “un po’ di figa qua?”
    – Mosca e la coca in piazza Aspromonte (in realtà Mosca e Sgarbi meriterebbero una classifica a parte, vedi il già citato diverbio con Squitieri).
    – Suma e il gruppo Ligresti
    – Iva Zanicchi che caga in studio
    -….

    andate avanti voi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 12 votes)
    1. “ciro, ciro…”

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 4 votes)
    2. “io senza il (corrispettivo maschile della parola sopra citata) non posso stare” cit.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  6. Mosca sulla pallavolo sport per cretini, però ovviamente Maurizio gioca in un campionato a parte e la top ten è tutta sua. Herrera che all’Appello dà del ‘froscio’ a Miguel Bosé, Mosca che tocca le tette a Raffaella Giuliani per spiegare la marcatura a uomo, Maurizia Paradiso che chiede a Mosca dov’è il bagno…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  7. – Pappalardo vs. Zequila
    – Amadeus vs. Pedro
    – Fede e Cocciolone (in realtà qualsiasi fuori onda di Fede é imbarazzante)
    – la Clerici e “la borra”

    Special guest: “Pronto, c’è il Puma?”

    Come detto Mosca e Sgarbi sono fuori classifica.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
    1. Ma il motivo per cui Amadeus litigò con Pedro? Mai capito.

      Tra gli episodi trash riguardanti Mosca a parte quella della coca ce ne furono tante di telefonate del pubblico esilaranti. Ricordo una di un tizio che volle prenderlo per il culo per il suo vizio di dare giudizi su sudamericani mai neanche visti.
      Sto qua telefonò chiedendo un giudizio su un brasiliano che si era inventato, tale Shuto Clemente. Purtroppo esagerò volendo forzare Mosca, buttando li “ne aveva parlato per primo Lei in Italia, dicendo che era un campione…” e Mosca a quel punto lo stoppò “no, io campione mai detto…”
      Il tipo imbarazzato cerco di cambiare un po’ discorso “però volevo un giudizio, è un ottimo giocatore” e Mosca “ma, si, è un buon giocatore…” mentre da casa si sentivano le risate in sottofondo a casa del tizio.

      Uscendo dal genere, invece, l’intervista di Enrico Lucci delle Iene a Tony Randine resta il più ben servizio delle Iene in assoluto. Uno spaccato del sottobosco del mondo dello spettacolo, tra zoccole in cerca di un’occasione e figuri pronti ad imbucarsi.

      Nella mia Top Ten poi la cafonata di Bonolis che da conduttore di 90’ minuto appena strappato da Mediaset alla Rai irrise Ligas in collegamento da Livorno davanti ad un poster di una formazione livornese d’epoca. A fine collegamento Bonolis (che aveva tutta la redazione contro) chiuse il collegamento con “lasciamo che Ligas rientri nel poster…” Fu la goccia che fece traboccare il vaso, il giorno dopo lo silurarono e parti il teatrino sul Penombra ecc.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
      1. a proposito di Iene, vogliamo ricordare l’intervista di Lucci a Santo Domingo con Gaucci accompagnato dalla zoccoletta minorenne “No, nun capisce un cazzo di italiano lei…” che poi manda un accorato appello ai suoi figli nelle patrie galere Italiane “Nun ve preoccupate che mò papà torna e sistema tutto!”

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 3 votes)
        1. Si, anche quello episodio mirabile ma rientra già in un’altra categoria…qui si parlava di trash in trasmissione proprio.
          Però sicuramente uno degli episodi più divertenti…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -1 (from 1 vote)
  8. da quel che ricordo, non ci fu nessuna litigata tra Pedro ed Amadeus, ma una situazione di forte imbarazzo o difficoltà da parte del concorrente (forse scazzò con la troupe) nel pre-trasmissione. Questo scazzo lo portò a voler chiudere la sua esperienza televisiva nel più breve tempo possibile, rispondendo “la prima cosa che gli veniva in mente” appena la trasmissione iniziò così da farsi eliminare e ritornare a casa. Amadeus, non conoscendo ciò che era successo prima, non capì e pensò che lo stesse prendendo per i fondelli…

    Tralaltro ricordiamo come Pedro ritornò agli onori delle cronache (e che cronache…) durante il Festival di Sanremo di due anni fa (condotto appunto da Amadeus); girava imperterrito per tutte le stradine della riviera dei fiori facendosi fotografare/ritrarre/videare ma soprattutto intervistare a destra e a manca affermando di volere “incontrare Amadeus e raccontare tutta la verità” con una serietà e una fermezza degni di un ufficiale de l’Armee de l’air che vuole raccontare al mondo cosa accadde realmente ad Ustica. Non abbiamo notizie se e quando l’incontro ci sia stato.

    ps: sul signor Giancarlo ammetto di avere una punta di amaro sulla lingua. Mi spiego: quando fu rinvenuto il filmato sul signor Giancarlo la Internet Army sguinzagliò i suoi fedeli investigatori (e cioè cazzari di ogni grado ruolo e razza) per poter ritrovare il protagonista di quella epica serata (un po’ come accadde a Donato Mitola – non il professore! – ma questa è un’altra storia…) e rinverdirne i fasti. Vennero fuori le teorie più strampalate (“è scomparso” “è diventato poverissimo, ora è un senzatetto” “quella serata gli rovinò la vita”) che resero un po’ romantico se vogliamo il tutto: lo ricordavamo sempre per quei 5 minuti di gloria e così sarebbe rimasto nel nostro cuore. Poi il signor Giancarlo in effetti apparve – per fortuna in forma e non in difficoltà – e cominciò a fare qualche ospitata, partendo da “Stracult” della Rai fino ad arrivare ad oggi. Nulla di male, però l’idea di un eroe che appare, colpisce e scompare è sempre la più confortante per il nostro cuore…

    pps: su “quella” Paola Barale… ussignur… voto diesci direbbe Borghese…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
  9. Un bravo a Dane che mi ha preceduto con Tony Randine. In 5 minuti di servizio Lucci ha spiegato – e spiega tutt’ora – come funziona un certo sottobosco (e spiega a chi vuol capire perchè certe cose accadono…peccato siano in pochi, nei media mainstream, a volerlo capire…e in questi mesi di spunti ce ne sono stati…vabbè…)

    Il Tony Randine del 2020 ora si autodefinisce “influencer” su instagram, ha 2000 follower se va bene, fa le “dirette instagram” e spiega la vita con grande sicumera e aria da uomo/donna vissut* (“perchè io nella vita ho lottato, ho creduto in me stess*, #makeyourdreamscometrue)

    ps: una mia conoscente – amica è eccessivo… – mi raccontava di come la madre, titolare di un ristorante più che discreto in Lombardia, riceva abitualmente una caterva (!) di messaggi su instragam del tipo “ciao, sono influencer, se mi ospiti gratis nel tuo ristorante a cena farò dei post e recensirò il tuo locale”. Attenzione, il guaio non è tanto l’autoinvitarsi di per sè – oh uno ce prova… – quando la loro ASSOLUTA convinzione che si, essendo influencer secondo Volontà Divina, la loro opinione potrà cambiare le Sorti del Mondo (tipo butterfly effect). E ripeto, parliamo di gente senza arte nè parte con venti follower, non una Ferragni o una Giulia Valentina… Questi sono i Tony Randine del 2020, ma senza l’ironia e la consapevolezza del vero Tony Randine…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
    1. Carbayon, sicuro che Randine fosse ironico e consapevole?!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
      1. qualche tempo dopo il primo servizio fu re-intervistato da Lucci e insomma, tra le righe delle sue dichiarazioni si capiva che “ci ho un po’ provato e lo so”

        se confrontiamo quell’episodio con il PR digital coach che ha realizzato un filmato di 3 ore per “far sapere a tutti la verità” dopo essere stato preso in castagna per me non c’è paragone…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
        1. Ah ironia e consapevolezza in quel senso, pensavo presupponessi una recita. No, se dici che ha ammesso di averci provato allora si, siamo d’accordo.
          Mi son perso il PR Digital Coach invece, qual è?

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -1 (from 1 vote)
  10. Agli influencer che conosco (ne conosciamo tutti personalmente, si mettono in posa su facebook e Instagram con la frase copiaincollata) ogni tanto commento con “i am what i am” che solo l’ego smisurato di Allen I poteva partorire. Di solito mi mettono pure il like…..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. Avresti potuto commentare con un bel “I am not what I am”, che è la frase con cui si autodefinisce Iago nell’Otello di Shakespeare. Di like ne avresti forse meno ma vuoi mettere la soddisfazione?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 6 votes)
      1. o anche “I yam what I yam and tha’s all what I yam”, la frase simbolo di Braccio di Ferro

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 2 votes)
      2. Grazie prof, la utilizzerò appena possibile

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  11. Il signor Giancarlo sembra Ale di Ale e Franz coi baffi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  12. A ruota libera:

    – Andreotti che si “congela” dalla Perego

    – Frajese che tira un calcio in culo a Paolini e poi continua il collegamento col massimo aplomb.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
  13. Difficilissimo fare una classifica, ma x me il miglior pezzo singolo della storia è l’intervista di sandy marton a craxi ad hammamet per meteore, con leggendario abbraccio finale.
    Poi, oltre agli intoccabili già citati prima, doveroso aggiungere cavallo pazzo e le sue performance a sanremo, soprattutto la prima in cui fece irruzione sul palco dichiarando che il festival l’avrebbe vinto fausto leali e alcune performance di culto di giucas casella, tra le tante (specialità della casa le camminate sui carboni ardenti) indimenticabile l’ipnosi ai danni di cannelle, la modella delle morositas.
    Di Lucci mi ricordo l’ultima intervista provocatoria a pantani, prima della partenza di una tappa del giro, direi nel 2003, in cui si era posto l’obiettivo di avere, da tutti i corridori, una confessione di non avere mai fatto uso di sostanze dopanti. Pantani continuò a rispondere “io giuro e spergiuro che domani t’inculo”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
    1. non era Cipollini?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
      1. No no, assolutamente. Pantani rispose così poi altri furono più accomodanti o disponibili (mi pare Simoni in particolare)

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 2 votes)
        1. figuriamoci se Cipollini partecipava a queste cose con Le Iene… ha sempre avuto un rapporto “non amichevolissimo” con quella trasmissione, quando gli chiesero di fare il giuramento furono mandati a quel paese sonoramente…

          Pantani era più amichevole e stette un po’ al gioco

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 1 vote)
  14. State tirando fuori robe bellissime, sto ridendo da solo!
    Tony Randine lo avevo rimosso, ma è veramente uno dei servizi più riusciti delle Iene.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. A me Lucci sta sulle balle, però quella volta fu geniale….gli portavano li gente sconosciuta “senti, ho visto che stai facendo interviste a gente, non è che mi faresti una flashata sta ragazza che stiamo cercando di lanciarla?!…”
      E lui col sorriso sarcastico “Siamo qui con Cippa Lippa, la conosciamo tutti, non ha bisogno di presentazioni, ma dicci un po’….cosa stai preparando in questo periodo?!…”
      E quelle “mah…ho appena terminato le prove come comparsa dell’Amleto che andrà in scena al teatro massimo di Castelsalcazzocosa, poi adesso ho due progetti per la tv, vediamo come va’…”
      Randine fuoriclasse, “senti, no, va beh….visto che stai intervistando…..anch’io eventualmente.,.”
      “Cosa?”
      “Sarei disponibile….”
      “Ma per cosa?!…”
      “Ad essere intervistato…”
      “Tony Randine, lo conosciamo tutti, non ha bisogno di presentazioni…….”

      LE LACRIME!!! 😂

      Ps: “Salutami Confalonieri!”
      “Chi?!….”
      “Confalonieri…il vostro capo…”
      (???!!!)
      “E che je dico?!….”
      “Che lo saluta mio padre….lo conosce, è un nobile…..spagnolo….”

      MUOIO!!! 🤣

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
      1. Lucci è antipatico ma è un genio…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  15. Sempre a proposito delle Iene dei tempi d’oro, ricordo un servizio in cui Lillo e Greg tempestavano Giulio Andreotti di domande sul processo per mafia. La gag prevedeva che Greg, improvvisamente, fingesse di venire abbattuto da una raffica di mitra, il cui audio sarebbe ovviamente stato inserito in post produzione.
    Quindi, di fatto, tutti i presenti videro Greg avere uno scatto improvviso e accasciarsi al suolo esanime: fu talmente bravo che tutti pensarono a un malore e chiamarono l’ambulanza.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  16. A proposito di Cipollini; minchia l’ha proprio finita male mi sa.
    Lontani i tempi di Lucignolo bella vita, camicia bianca, interista dentro per moda (quando era di moda essere interisti proprio perche’ non vinceva l’Inte), i cinque alti
    coi calciatori ad abbiadori etc.
    Gli telefonarono per un’intervista in vista di Juve-Inter qualche anno fa e rispose con questa voce cavernosa dichiarando in maniera
    esplicita che non gliene fregava piu’ nulla dell’Inter.
    Non credo pero’ abbia problemi economici per fortuna. Ma una roba comuqnue da impero alla fine della decadenza…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)

Lascia un commento