Clemence o Shilton?

Meglio Clemence o Shilton? Quante volte ne abbiamo discusso… Ray Clemence è morto di cancro a 72 anni e nel nostro cuore sarà per sempre il grande portiere del Liverpool di Bob Paisley, uno squadrone che in diretta abbiamo più sognato e idolatrato che visto, fatta eccezione per le partite decisive delle Coppe dei Campioni vinte nel 1977, 1978 e 1981 e per quel poco altro che intercettavamo fra Svizzera e Capodistria. Proprio la finale al Parco dei Principi di Parigi, contro il Real Madrid di Vujadin Boskov che in semifinale aveva eliminato l’Inter, fu l’ultima partita di Clemence nei Reds prima di andare al Tottenham e fare benissimo anche lì.

Ma tornando al Clemence o Shilton della nostra infanzia, bisogna dire che il dibattito era vivissimo anche in Inghilterra e che i primi a non saper decidere erano i selezionatori della nazionale inglese. La contabilità wikipedistica dice che Shilton, di un anno più giovane, abbia 125 presenze contro le 61 di Clemence, ma in realtà si tratta di un vantaggio creato quasi tutto negli anni Ottanta (Shilton sarebbe arrivato fino a Italia ’90) quando Clemence era già quasi fuori dai giochi, fra un infortunio e l’altro.

Dal punto di vista tecnico Clemence era secondo noi più forte fra i pali, come copertura della porta e nelle uscite basse, e non era nemmeno malissimo con i piedi, ai confini del nerdistico sweeper-keeper, nonostante ad un portiere dell’epoca non venisse certo chiesta la costruzione dal basso né uscite fino a metà campo. Shilton, colonna del Nottingham Forest di Brian Clough, era invece più sicuro, più leader della difesa, con più senso della posizione ed in generale faceva meno errori. Albertosi e Zoff, se vogliamo. Ed Warner e Benji Price, se vogliamo ancora di più. Paradossalmente Shilton era più da grande club, lui che in un grande club non ha mai giocato, anche se il Forest 1977-1980 fu leggenda.

Quando Banks ebbe quel drammatico incidente d’auto che lo lasciò mezzo cieco, Ramsey per la nazionale inglese sembrò preferire Shilton, mentre con Don Revie il maggiore spazio venne dato a Clemence. Indeciso fu Ron Greenwood, fino a quando per il Mondiale 1982 puntò decisamente su Shilton, scelta poi confermata da Robson. Noi abbiamo sempre preferito Clemence, ma la discussione non ha ovviamente una risposta esatta. Clemence o Shilton?

Clemence o Shilton?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
Clemence o Shilton?, 10.0 out of 10 based on 4 ratings

19 commenti

  1. ray tutta la vita… tanto che shilton lo vissi come un usurpatore

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  2. Pat Jennings

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
    1. Solo chi era ragazzino in quegli anni può capire il carisma e la grandezza di Ray Clemence. Maglia verde tra la foschia di Anfield, il Mitra bianco ed i canti della Kop. Giu’ il sipario.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 6 votes)
  3. Non mi esprimo, credo solo gli over 50 dovrebbero avere diritto a votare. Ricordo lo Shilton calciatore “da vecchio”, quello che purtroppo si prestava all’ilarità quando invece poi “studiando” meglio il calcio che non ho mai visto ho imparato ad apprezzarlo per quello che è stato veramente, ossia un grandissimo portiere.
    Clemence scopro ora che ha giocato nei Reds, per me “in diretta” era sempre stato legato agli Spurs di Hoddle e soci oltre che figurina di qualche raccolta mondiale, e mi era sempre sembrato un buonissimo portiere, ma non ho le basi per scegliere tra i 2…
    RIP

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  4. A mio padre piaceva Clemence. Vado con Clemmo.

    Chiunque abbia giocato in quel Liverpool, davanti a quella Kop, in quelle notti magiche e oscure di Coppa Campioni resterà per sempre nella gloria.

    E leggere i ricordi dei tifosi britannici quando muoiono i loro eroi – come Ray Clemence appunto, o Emlyn Hughes o Jimmy Johnstone – fa semplicemente venire i brividi.
    RIP

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  5. Clemence, perchè giocava in “quel” Liverpool che nei miei occhi di bambino entusiasmava più del Notthingam di Shilton. Ci sta il paragone con Albertosi e Zoff, e anch’io sono fra quelli che ha vissuto il “sorpasso” di Shilton come un’usurpazione. Fra i portieri dei Settanta il “mio” mito resta però Jongloebd.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
    1. Tra l’altro ieri Raisport dava proprio la sfida tra Olandesi e Inglesi del ‘77…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
    2. che c’entra Jongbloed? non si parlava di portieri?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
  6. Podio , mettete voi i gradi , indiscutibile portieri anni 70 di cui chiedo conferma a Italo direi
    Maier , Zoff , Tomaceski , con fillol e Leao pronti al subentro

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
    1. Credo che gia’ Albertosi fosse di un altro livello (superiore ovviamente) rispetto a Zoff.

      Ad ogni modo voto Shilton perche’ per me fu figura mitologica gia’ a Messioco ’86, per non parlare di Italia a 90.
      Voto Benji Price inoltre perche’ superiore in tutti gli aspetti possibili a Ed Warner, che faceva le parate spettacolari solo perche’ spesso fuori posizione, come un Lorieri qualsiasi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 10 votes)
  7. A me Clemence e’ sempre sembrato Zoff e Shilton Albertosi, ma ho seguito Clemence fino a quando e’ stato al Liverpool ed ero bambino, forse mi confondo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  8. Per questione anagrafiche non dovrei votare, ricordo solo Shilton e dalle figurine di Mexico86.
    Però chi sono io per votare solo quello che ho visto in TV o in televisione?
    Shilton anche se ho ricordi non statici solo di Seamen. 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  9. i portieri inglesi non sono mai stati eccellenti, dico Shilton, che vidi ad inizio anni 70. se Clemence giocò nel liverpool, Shilton lo fece nel Nottingham Forest.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  10. Clemente intravisto, ricordo poco o nulla, Shilton non mi ha mai persuaso. No contest.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  11. Nella mia squadra di Subbuteo il portiere dell’Inghilterra si chiamava Clemence, ma per i bambini/ragazzini di quegli anni il fascino del Forest 77/80 rimane indelebile. Risponderò al prossimo sondaggio ….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  12. https://twitter.com/LFC/status/1328013965214027777?s=19

    Non c’è bisogno di fare storytelling, basta saperle raccontare bene le storie. Maestri anche in questo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  13. voto david seaman, unico nella storia a prendersi due gol fotocopia da 40 metri decisivi per eliminare la sua squadra (zaragoza e brasile)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Seaman, portiere abbastanza normale.Trovare un portiere inglese decente nel decennio 90-00 (ma anche dopo) e’ proprio impossibile. Anche oggi con Pickford e Pope non e’ che se la passano proprio bene

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  14. nel sondaggio voterei shilton, ma, come altri, solo perché da lui partono i miei primi ricordi, compreso un videogame recensito su zzap per Commodore 64.

    ho sempre trovato retorica l’ironia gratuita sui portieri inglesi. tutt’altro che fenomeni, certo, ma troppo facile pestare con le pagelle un joe hart qualsiasi, quando in italia si ha paura di dare un 4 al padelli di turno.

    oggi si parla benino di dean henderson…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento