Chi è il proprietario del Milan

Chi è il vero proprietario del Milan? Il fondo Elliott, in attesa di vendere il pacchetto di controllo al miglior offerente quando nel post-Covid le valutazioni dei club calcistici torneranno a salire: questa la risposta più scontata. Due inchieste del Corriere della Sera, a firma Mario Gerevini, e di Report, in onda lunedì prossimo su Rai Tre, sono però andate oltre, chiedendosi come mai il 51% di Projet Redblack, cioè la società lussemburghese che controlla il Milan, sia di proprietà non di Elliott, ma di una società chiamata Blue Skye, anch’essa lussemburghese, a sua volta controllata da due finanzieri napoletani, Salvatore Cerchione e Gianluca D’Avanzo.

Allora Elliott è un impostore? No, perché gran parte della quota di Blue Skye un Project RedBlack è stata data in pegno a Elliott, che quindi effettivamente governa Projet Redblack pur non essendone azionista di maggioranza, e quindi a cascata ha voce in capitolo sul Milan. Il perché del pegno non è chiaro, ma soprattutto, e questa è la nostra domanda, non è chiaro perché la proprietà del Milan debba essere così indefinita. Da quando nel 2017 Berlusconi si inventò dal nulla Yonghong Li ogni tesi fantafinanziaria sembra credibile, comunque non è smentibile. E nessuno ha interesse a farlo, in questo momento in cui Berlusconi è stato trasformato anche dalla stampa piddina-grillina in una sorta di padre della Patria.

Visto come sta andando la squadra di Pioli, è una situazione che smentisce chi come noi pensa che i successi nascano al 90% da una società forte, con dirigenti decisi a durare nel tempo e a lasciare un segno. Il discorso calcistico è comunque relativo, visto che si sta progettando di distruggere uno stadio storico e di riempire una zona di cemento inutile (a meno che uffici fisici e centri commerciali abbiano un grande futuro…) soltanto per permettere a due club di proprietà straniera, ed una nemmeno chiara (forse nemmeno straniera…), di aumentare il proprio patrimonio. E quindi? Il modello Bundesliga andrebbe copiato partendo dalla testa, cioè l’assetto proprietario dei club.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.5/10 (25 votes cast)
Chi è il proprietario del Milan, 9.5 out of 10 based on 25 ratings

15 commenti

  1. Io ci andrei pianino a parlare di risultati, hanno due punti in piu’ del sassuolo. Per ora elliott ha collezionato sesti/ottavi posti e la tesi che il pesce puzza/non puzza partendo dalla testa regge.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 15 votes)
  2. Stampa piadina-grillina è un refuso? 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 8 votes)
  3. “È un’idea per la quale servirebbe un’abilità istrionica che non so se posso fidarmi di voi due ma ‘sta vorta fidamose” (Mandrake cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  4. “il milan è dei tifosi” (cit.)

    resto ancora basito su come ci sia stato – salvo qualche leggerissima eccezione – totale silenzio su Yongong Li e su quello che è successo realmente

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +21 (from 23 votes)
    1. La faccia di quei due poveretti cinesi immortalata – di certo non aggratis eh – su tutte le prime pagine di quel 5 agosto 2016 è cinema d’autore.
      E l’arte non si spiega.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +22 (from 24 votes)
    2. C’è stato totale silenzio su Yongong Li e su quello che è successo realmente semplicemente perché non c’è niente da spiegare … tutti sanno cos’è accaduto !! Ma a nessuno dei diretti interessati (governo, altri presidenti, governo del calcio ecc…) conviene che venga confermato alla luce del sole, ognuno per le proprie ragioni.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 11 votes)
  5. Unica fonte affidabile sul tema è l’avvocato Felice Raimondo
    Nessun altro…
    Report sembra grande giornalismo poi le due volte che ha trattato argomenti che conosco professionalmente, ha fatto servizi pessimi.
    Sarà un caso?

    https://mobile.twitter.com/FeliceRaimondo?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 17 votes)
    1. Sottoscrivo in pieno, se non si sa di cosa parla la Gabanelli sembra Carl Bernstein, se si conosce la materia che sta trattando si cambia canale…. PAOLO

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +17 (from 21 votes)
      1. Però la Gabanelli non mi pare lavori più a Report.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 6 votes)
  6. Sui risultati sportivi ci andrei piano.
    Al netto dei titolo e dei posti Champions che hanno un valore reale, il resto dal quinto posto in giù é tutto un marasma indefinito.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
  7. Risultati sportivi?? aaaahh? Sul Milan si e’ consumato il piu’ grande crimine della storia del calcio in fatto di declassamento di squadra
    avente un blasone di quel livello e stiamo a parlare di risultati sportivi? Per una squadra con un allenatore che e’ sempre stato
    un mediocre ed e’ tenuta in piedi da un 39enne? Please, attendiamo prima di parlare di risultati sportivi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 14 votes)
  8. “Visto come sta andando la squadra di Pioli”

    perché come starebbe andando il Milan di Pioli? Sta per vincere la Champions?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 12 votes)
    1. Questa però è attualmente una rosicata. Il Milan ad oggi ha 3/4 punti sulle inseguitrici. Poi magari domenica perde a Napoli e viene risucchiato, però ad oggi e considerando questa stagione sta facendo molto bene.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 8 votes)
      1. Ma è come quando si facevano proclami sull’ultima Inter di Mancini a inizio campionato o su Spalletti per la vetta provvisoria: congiunzioni, ma sai già che non arrivi in fondo. Che una squadra dia risultati senza proprietà solida lo vedi eventualmente nel lungo periodo.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 4 votes)
  9. se assumiamo che maldini di fronte a yohaong li disse niet, è verosimile che oggi ci sia qualcosa di più solido…..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)

Lascia un commento