Contenti per l’Atalanta fuori

L’Atalanta è uscita ai quarti di Champions League contro il Paris Saint-Germain e molti ne sono contenti, al di là di tanti complimenti a denti stretti che sono stati fatti sinora alla squadra di Gasperini. Il motivo è semplice: tre quarti delle persone che seguono il calcio in Italia tifano per squadre basate, ognuna al suo livello, su figurine e dove gli strombazzati progetti non vanno mai oltre l’anno. Juventus, Inter, Roma, Milan: nessuna di queste squadre ha un allenatore in carica da più di una stagione e in tutti e quattro i casi (Pirlo, Conte, Fonseca, Pioli) ci stupirebbe che si andasse oltre le due.

Anche se il progetto dell’Atalanta non è l’allenatore, con tutto il rispetto per Gasperini che comunque l’Atalanta la allena dal 2016, ma la crescita costante di un gruppo di calciatori di medio livello, a volte medio-basso, rimanendo ancorati al proprio territorio come idea e soprattutto come proprietà, senza più la retorica del vivaio (il cui livello è calato tantissimo). Cosa, quest’ultima, secondo noi negativa visto che la salvezza è un mondo non tanto di Athletic Bilbao ma almeno di piccoli Barcellona, Barcellona di qualche anno fa.

Ma tornando all’Atalanta, fuori dalla retorica giornalistica standard del ‘tifare per le squadre italiane’ (ma chi ci crede? Fossero piene di italiani, poi… a un bolognese l’Atalanta suscita le stesse emozioni del Waregem) quasi nessuno fra la gente comune ha davvero tifato per l’Atalanta in una partita emozionante e per certi versi eroica, anche perché per merito del Paris Saint-Germain è stata giocata tutta in difesa e vincendo un numero insolitamente basso di contrasti fisici (Bangsbo e Borrelli erano gli stessi Bangsbo e Borrelli di prima).

La sfortuna è stata relativa, perché i franco-qatarioti hanno sprecato una quantità mostruosa di occasioni e da quando è entrato Mbappé hanno dominato, senza contare che nel finale c’era la situazione ideale per un gol di Muriel o Malinovskyi. Insomma, una partita vinta da quelli con i giocatori più forti, con molti di questi giocatori, non solo Neymar, che l’Atalanta potrebbero comprarsela.

Rimane il fatto che l’Atalanta stabilmente in Champions League, di puro campionato, ridicolizza le grandi strategie di Agnelli, Zhang, Singer e degli americani a Roma, con qualche punto di contatto (ma moltissimi meno soldi e appoggi politici) di Napoli e Roma. E molti tifosi delle suddette si comportano di conseguenza, aggiungendoci del loro: gli juventini della fallita (per loro, per noi no) operazione Cristiano Ronaldo, gli interisti che ricordano male Gasperini (ma avrebbero visto poi di peggio), i milanisti che la Champions non la frequentano dall’epoca di Allegri, i romanisti che l’anno scorso sono stati davvero ad un passo da Gasperini prima di ripiegare sul profeta straniero che a Roma ha sempre una certa presa.

Bisogna dire questo, pur non tifando Atalanta: Percassi in proporzione ai mezzi sta dando lezioni di calcio. Forse il fatto che sia un grande imprenditore (per patrimonio il numero 49 nella classifica italiana di Forbes) e non il semplice erede delle fortune di famiglia, oltre che un ex giocatore, oltre che un bergamasco, oltre che un tifoso dell’Atalanta, qualcosa conta. 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.3/10 (49 votes cast)
Contenti per l’Atalanta fuori, 7.3 out of 10 based on 49 ratings

49 commenti

  1. Che i Percassi stiano lavorando bene è fuori di dubbio, altrimenti non starebbero a questi livelli.
    Ma anche i Pozzo qualche anno fa fecero un lavoro egregio eppure non mi ricordo tutti sti pippotti sul dover tifare l’Udinese.
    Però senza il tifo non seguiremmo il calcio. E il tifo contro (juvemerda docet) è potente quasi quanto il tifo per la propria squadra.
    E di motivi per non amare l’Atalanta ce ne sono a iosa (e Gasp non è manco tra i primi).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 25 votes)
    1. L’Udinese riuscì a completare il livello “fatti invidiare dalle altre provinciali e guardare con parterna benevolenza dalle grandi” arrivando ai gironi di Champions, ma non sbloccò il livello successivo come invece ha fatto l’Atalanta. Peraltro, il gioco dell’Udinese di Spalletti o Guidolin non ha mai particolarmente divertito o interessato gli spettatori neutrali come invece fa l’Atalanta di Gasperini, senz’altro allenatore con un brand personale ormai forte.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +14 (from 16 votes)
      1. L’Udinese di Zac me la ricordo come una squadra più “simpatica” e trasversale.

        Comunque tra i motivi per cui non tifo Atalanta:

        – sudditi gobbi per antonomasia
        – Doni, Masiello (…Conte 😃) e l’antica arte di vendersi le partite
        – tifoseria tra le più merdose d’Italia
        – la retorica del vivaio
        – sospetti di doping
        – aggiungiamoci un allenatore che fa il fenomeno

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +8 (from 46 votes)
    2. Matrix mi spieghi dove trovi qui dentro tutti ‘sti pippotti pro Atalanta?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +10 (from 14 votes)
    3. Sono sempre stato a favore del tifo contro, quindi anche contro l’Atalanta, la vera fortuna del calcio. Volevamo solo spiegare perché a molti l’Atalanta provoca irritazione… Personalmente mi è indifferente, detesto Gasperini e ammiro Percassi… per un’Atalanta con molti bergamaschi in squadra potrei invece anche tifare

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +24 (from 32 votes)
      1. Direttore, Krug i pippotti non li ho letti qui, ma tra gli addetti ai lavori e la stampa generalista.
        (in realtà mi pare che ieri sul muro ci sia stato un mini flame tra i commentatori a riguardo).

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 9 votes)
      2. Ma almeno l’Athletic porta ancora avanti l’idea della squadra di baschi?

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
  2. Vedo che anche il Direttore si è unito all’associazione “Sociologi sotto l’ombrellone”, ben nutrita anche qui dentro.

    Come direbbe Campa, Atalanta bona e chiudiamola qui.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -8 (from 16 votes)
  3. La retorica del dover tifare atalanta e stata insoportabile anche per me.

    Detto questo parlare di sospetti di doping per l’atalanta allo stato attuale tra i motivi per cui sperare che uscisse e piu stupido degli inviti a tifare l’atalanta
    E l’invito a tifare atalanta per forza era di una stupidita incredibile

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 13 votes)
    1. Vabbè, dai, a te sta sul culo l’Atalanta per campanilismo (cit.).

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 9 votes)
  4. Anche a me Gasperini non sta simpatico, ma ieri troppi motivi mi spingevano a tifare Atalanta.
    Francia contro Italia, ricchi contro poveri, potenti arroganti contro professionisti preparati Icardi e suo marito. Oggi anche Domenech.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +25 (from 33 votes)
  5. Sempre sia lodato il tifo contro e quindi anche quello eventualmente contro l’Atalanta, però se non si riesce ad unire l’Italia nel tifare contro il PSG (che ha tutte le caratteristiche negative delle corazzate multimiliardarie europee e in più è francese), allora non ho più argomenti. Ditemi un solo motivo per cui bisognerebbe sostenere il PSG contro qualunque altra squadra europea (contro il Real Madrid soltanto invocherei il meteorite).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +37 (from 45 votes)
  6. Direttore chirurgico, ma adesso torniamo subito alle strategie di Maldini e ai piagnistei di Conte, non sia mai.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 12 votes)
  7. Comunque va via Buffon e il PSG torna in semifinale di Champions dopo 25 anni.
    Coincidenze? 😄

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +23 (from 27 votes)
  8. Meno uno pulisce i cessi a zingonia e ha le provette con la pipi si vede

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -5 (from 17 votes)
  9. Ma perché in tv dicono “il Paris” invece di PSG (pe-es-je)?
    Manco i propri tifosi lo chiamano così.
    A Parigi oltretutto ci sarebbero anche altre squadre.
    Che fastidio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 14 votes)
    1. Perchè si abbrevia Paris St. Germain in Paris. Anzì Parì. Dai farebbe più ridere un italiano che li chiama “pesje”
      Sta roba della pronuncia dei nomi é una consuetudine non una regola.
      L’Ungheria la chiami Ungheria o Magyarorszag? 🙂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 9 votes)
      1. ma non é vero che si abbrevia Parí (quella sarebbe l’altra squadra di Parigi), si abbrevia appunto pesjé .
        é come se dicessero il Bergamo al posto di Atalanta.
        comunque anche sticazzi 🙂

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 9 votes)
    2. se proprio vogliamo abbreviare semmai è Saint-Germain più che Paris!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  10. Tra le belle notizie segnalo anche la signora Leonardo che sostituisce la (quasi) signora Buffon a Sky.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +25 (from 25 votes)
  11. a me è dispiaciuto, più per l’eroica difesa (era finita la benzina) che per Gasperini che personalmente detesto, a cui sommerei il mio disprezzo per i francesi che ho sentito sulla pelle fon da piccolo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 16 votes)
  12. Si veniva da due allenatori da 3 e 5 anni, come dimenticarselo in fretta. Ieri era semplicemente Atalanta contro Avversario, cosa c’entra il Psg? Si tifa sempre per Avversario. A casa. E adesso sotto con Inter contro Avversario.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 27 votes)
  13. Ottimo il lavoro di Percassi che però viene fatto in una realtà totalmente diversa da quella di Roma, Napoli e Milano ( Torino bianconera è un mondo a parte) dove ti contestano anche il colore del pullman della squadra. Chi ha motivi per rosicare davvero (o per incazzarsi di più con in propri presidenti) sono le realtà della stessa cilindrata dell’Atalanta che non riescono nemmeno ad avvicinarsi a quei risultati. Penso al Torino, al Bologna, alla Fiorentina post chiusura del portafoglio da parte dei Della Valle .

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +21 (from 23 votes)
  14. In generale avrei forse più motivi per tifare contro che a favore dell’Atalanta.
    Ma ieri sera alla fine mi sono ritrovato ad essere dispiaciuto perché la partita è stata molto intensa, combattuta (con evidente disparità di mezzi), vera…come ormai raramente capita…non giriamoci intorno.

    La Serie A fa schifo, per una serie lunga di motivi.
    A me i 100 gol dell’Atalanta in campionato non dicono nulla o quasi, mentre i novanta minuti di ieri valgono sul piano tecnico ed emotivo più dell’intera stagione.

    Qualche volta è ancora bello guardare una partita.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +22 (from 24 votes)
  15. Anche a me l’Atalanta, e soprattutto Gasperini, stanno sulle balle. Però ieri sera, pur non tifando PER loro, non me la sono proprio sentita di tifare contro…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  16. Eccezion fatta per juve e inter, tifo sempre per le italiane in europa, per questioni di campanile. Le stesse per cui non riesco a tifare le altre due strisciate: sotto il mio campanile sventolano da sempre le stesse tre bandiere.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 11 votes)
  17. Tifare quest’anno per l’Atalanta era come tifare Leicester quando ha vinto il campionato: a parte i diretti rivali di quell’anno (Tottenham e Arsenal) o quelli storici (Coventry), da tifoso di qualsiasi squadra di calcio come si poteva essere contro?
    L’Atalanta fa tirare il culo a tutti quelli che blaterano di progetto, stadio e altre cazzate, perché dimostra che sono tutte boiate per intortare il tifoso gonzo: è quello che dà fastidio, la figura di merda che fa fare agli altri.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 24 votes)
  18. a un bolognese l’Atalanta suscita le stesse emozioni del Waregem

    no no, il waregem è uno dei capisaldi degli over del campinato belga… anchè l’atalanta eh… ma il waregem di piu’

    gli juventini della fallita (per loro, per noi no) operazione Cristiano Ronaldo

    Ecco questo è interessante, se prendiamo il personaggio in se e per sè non si puo’ dire certo abbia fallito, ha fatto quello che doveva in termini di gol…
    però però…. per prendere lui la juve si è ingolfata in temrini finanziari e l’ultimo mercato è figlio di questo
    prendendo lui ha rinunciato a 6-7 gol sicuri a stagione su punizione di pijanic (probabilmente qualcuno anche decisivo)…. e da ultimo, pur prendendo lui non ha migliorato la bacheca (nel senso che lo scudo lo vinceva già prima e la champions no)
    per cui pesando il tutto….. direi operazione fallimentare al momento

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 16 votes)
  19. Cyd, bah… l’Atalanta invece mi pare che si basi proprio sul concetto di progetto e si sta rifacendo lo stadio per crescere

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  20. “prendendo lui ha rinunciato a 6-7 gol sicuri a stagione su punizione di pijanic (probabilmente qualcuno anche decisivo)”

    Questa delle punizioni di Ronaldo e’ una dinamica per me sconcertante e interessante allo stesso tempo. Dico: sei un campione affermato, e un grande professionista riconosciuto da tutti. C’e’ UNA cosa – tirare le punizioni – che oggettivamente non ti riesce bene, e in cui un tuo compagno e’ chiaramente superiore. Ma perche’ ti devi fissare a tirarle tutte tu? Sei l’unico a non accorgersi che l’altro e’ piu’ bravo? Te ne accorgi, ti rode il culo e quindi insisti? D’accordo essere ambiziosi e combattivi, ma da un grande professionista mi aspetto anche che ci si renda conto quando e’ meglio lasciar fare ad altri.

    E nessuno in societa’ – l’allenatore, un dirigente, la proprieta’ – solleva la questione, o se lo fanno non riescono a imporsi? Su una cosa cosi’ ovvia? Boh

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +19 (from 21 votes)
  21. Siamo sicuri che l’operazione Ronaldo sia stata fallimentare?
    Il risultato sportivo serve ormai solo per muovere le chiacchiere dei tifosi. A nessun livello ormai – dalla Juve al Brescia, dal Man City al Brighton – un club opera sul mercato per ottenere “solo” un risultato sportivo.
    È una situazione tristissima, che in pratica sta rendendo gran parte delle competizioni un’inutile, ridondante appendice alla gestione economica.

    I bilanci sono complicati da leggere, contengono molti dati, molte verità e comunque vanno analizzati su un orizzonte pluriennale (5-10 anni, a mio avviso).
    Tuttavia, una delle metriche che oggi si sta usando maggiormente per valutare le società di calcio è quella del numero di follower/like sui social, con relativo engagement (bleah).
    Tutto si traduce in soldi poi.

    Beh, sul quel fronte l’operazione CR7 ha dato frutti incredibili. Quanto dureranno e come vengono (verranno) monetizzati resta da vedere, appunto, sul medio-lungo termine.

    Ma non l’hanno preso per vincere la Champions. Di certo non solo per quello.

    Rimane la gioia della pernacchia di fronte alla sconfitta del nemico, insieme però all’amara consapevolezza che Maradona e Platini servivano per vincere mentre Cristiano Ronaldo serve per fare soldi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 18 votes)
    1. Coffee nel breve periodo l’operazione é stata un fallimento, sia dal punto di vista sportivo (i risultati in CL sono stati inferiori al passato, non sono manco andati vicino a vincere) sia finanziario (il bilancio piange).
      A livello di branding invece no, anche perché a livello di marchi il solo CR7 vale piú della juve. Poi se sapranno monetizzare il nuovo “status” anche dopo la partenza di CR7 lo scopriremo piú avanti.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +10 (from 10 votes)
    2. senti, se mi mostrano ogni 5 giorni le interviste con Bonucci e gli altri che dicono “vincere è l’unica cosa che conta” significa che il risultato interessa…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 7 votes)
  22. Vista la partita ieri, io tifavo Atalanta semplicemente perchè mi piacciono le storie da Underdog, soprattutto se la Juve non partecipa più alla competizione. Chi non ha tifato Danimarca ai tempi? soprattutto chi aveva 15-20 anni ai tempi. Tra l’altro parlando di Danimarca mi è venuto in mente Brizzi, che fine ha fatto?Jack Frusciante è uscito dal gruppo è un libro bello ancora oggi, Bastogne decente, poi era diventato illeggibile, troppe droghe.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 12 votes)
  23. Coffee i bilanci sono lì è parlano chiaro

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  24. “…Rimane il fatto che l’Atalanta stabilmente in Champions League, di puro campionato, ridicolizza le grandi strategie di Agnelli, Zhang, Singer e degli americani a Roma…”

    “…L’Atalanta fa tirare il culo a tutti quelli che blaterano di progetto, stadio e altre cazzate, perché dimostra che sono tutte boiate per intortare il tifoso gonzo: è quello che dà fastidio, la figura di merda che fa fare agli altri…”

    GIOCO, PARTITA, INCONTRO!!!

    Eh ma di motivi per avere in antipatia l’Atalanta ce ne sarebbero a iosa.

    Vorrei conoscerli…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 24 votes)
  25. ” Ieri era semplicemente Atalanta contro Avversario, cosa c’entra il Psg? Si tifa sempre per Avversario. A casa. E adesso sotto con Inter contro Avversario.”

    Impeccabile…per una volta

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 14 votes)
  26. Geppetto visto che sei un confratello, sulle punizioni ricorderai Shevchenko…che nonostante avessimo Pirlo e Seedorf in squadra tirava un numero insensato di punizioni dalla sinistra che regolarmente finivano alte…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
    1. Più o meno da quando ne segnò una nel preliminare contro la Dinamo Zagabria, se non ricordo male

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
    2. Vero. D’altro canto ricordo un gol su punizione di van basten forse proprio contro l’atalanta impeccabile nella sua perfezione, però il cigno non é che continuava a tirarle lui.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
      1. Fra l’altro fu il gol numero 100 con il Milan di mvb

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
  27. A me l’Atalanta sta fondamentalmente sulle palle però ieri mi era impossibile non tifare per loro.
    Ieri era davvero Davide contro Golia…
    E comunque l’Atalanta è davvero un modello di programmazione tecnico/economica.
    In Italia solo l’Udinese ha una simile continuità di risultati nel tempo.
    La Doria per dire è comunque espressione di un capoluogo di regione e lo scudetto l’ha vinto con un presidente mecenate

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
  28. Mah io non tifavo Atalanta.
    Da neutrale da un lato c’era la favola della cenerentola al gran ballo.
    Dall’altra il motivo per cui vedo il calcio al di là del tifo.
    Ecco il gol che vedete al secondo 0:51 é qualcosa di stupendo.
    https://www.youtube.com/watch?v=OQ03DLQkWhg
    Si nota meglio da retroporta ma non trovo immagini qui.
    Il passaggio di Neymar che manda in controtempo il difensore é sublime.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
    1. vero, quel passaggio é una giocata da fuoriclasse nella sua apparente semplicitá.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 6 votes)
  29. Qui si vede bene.
    https://twitter.com/msjvideos/status/1293701676952694786

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  30. Ma la poraccitudine del social media manager del psg che prende per il culo l’atalanta (baila como el choupo)?
    300mila fantastilioni di budget di differenza,passano solo nel recupero e prendono per il culo?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 16 votes)
    1. Gobbo non hanno ancora i bidet, abbi pazienza

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +13 (from 15 votes)
    2. Un altro buon motivo per tifare contro gli sceicchi

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
    3. Eeehhh ma l’antipatia dell’Atalanta…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 5 votes)

Lascia un commento