Sotto il sole di Riccione

Sotto il sole di Riccione, appena visto su Netflix che l’ha messo online l’1 luglio, è un classico film del genere adolescenziale-estivo. Un campionato in cui è difficilissimo emergere, visti i monumenti con cui ci si confronta, ma Younuts! (il duo di giovani registi formato da Niccolò Celaia e Antonio Usbergo, provenienti dal mondo dei video musicali) e gli sceneggiatori ce l’hanno fatta, tirando fuori 100 minuti di grande qualità, a tratti commoventi per chiunque sia giovane o lo sia stato davvero.

Il soggetto di Enrico Vanzina e la presenza di Isabella Ferrari (per sempre Selvaggia) hanno fatto in fase di promozione scattare il paragone con Sapore di Mare, ma al di là del mare e dell’estate in comune c’è poco. Quello del 1983 era un film comico, anche se pieno di momenti di poesia (cosa dire di Marina Suma triste sotto la pioggia? Si può morire in quel momento e dire di avere vissuto), con attori e caratteristi già affermati, ambientato in un passato che faceva scattare la nostalgia. Non mancavano poi le ambizioni sociologiche dei Vanzina, il loro vero tratto distintivo. Sotto il sole di Riccione è invece un film adolescenziale e sentimentale ambientato ai giorni nostri, con tanto di colonna sonora dei Thegiornalisti e anche una scena che coinvolge Tommaso Paradiso.

Tutto si svolge a Riccione, dove per l’estate arrivano la divorziata Irene (Isabella Ferrari) con il figlio Vincenzo, cieco, il napoletano Ciro (Cristiano Caccamo, visto in diverse fiction), aspirante cantante che si ricicla come bagnino, lo sfigato Marco che non riesce a dichiararsi a Guenda, e altri le cui vicende amorose si intrecciano. Bene nella parte Luca Ward, buttafuori di cui si innamora Isabella Ferrari, e soprattutto Andrea Roncato, credibilissimo playboy in disarmo che impartisce lezioni di vita.

Sotto il sole di Riccione è un film molto bello, per chi come noi ama il genere, ma soprattutto colpisce per la sua assenza di volgarità: non vuole strappare risate né lanciare messaggi, ma solo rappresentare l’estate come luogo dell’anima. Un film del presente, ma anche eterno: solo il tempo dirà se diventerà un cult, intanto a noi è piaciuto. In definitiva non è Sapore di Mare, ma nemmeno lo vuole essere.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.3/10 (13 votes cast)
Sotto il sole di Riccione, 6.3 out of 10 based on 13 ratings

12 commenti

  1. Direttore non c’entra nulla ma leggendo il nome di Andrea Roncato mi è venuto subito in mente Don Tonino.
    Lui, la celestiale Vanessa Gravina, Manuel Depeppe…
    In tv danno repliche anche di cose ignobili ma Don Tonino non l’ho mai più rivisto
    Agevolo la indimenticabile sigla che canto ancora oggi mentre lavo i piatti

    https://youtu.be/bcxism6qztc

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  2. Luca ward quello che fa il doppiatore? Bravissimo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  3. Venerdì ho intercettato mia figlia con altre tre teenager che lo guardavano, tutte ragazze normali che guardano serie e frequentano poco il cinema (anche in questo caso, lo stavano guardando in streaming 😬). Commento suo, con approvazione delle altre: storia insulsa, brutti dialoghi, pessimi attori.

    PS
    Ma allora perché lo guardate? “Ne parlano tutti, almeno ne possiamo parlare male”
    Ingenue, come se non si possa commentare uno spettacolo senza averlo visto…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  4. direttore, sempre su Netflix “sconsiglio” “Eurovision Song Contest – La storia dei Fire Saga”.

    commediola discreta sull’ESC, con un Will Ferrel nella norma e la solita Rachel McAdams che salva baracca e burattini con la sua figaggine. Le canzoni finte, anche quelle che si sentono per sbaglio, però meglio di tante vere.

    Tra il grigiume della sceneggiatura (sai cosa succederà con un quarto d’ora d’anticipo, tanto più che lo spunto iniziale è preso dall’autoborlottamento annuale della RAI al proprio partecipante) però degno di nota il partecipante russo gay-represso perché “In Russia non ci sono gay”
    Applausi!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. Grazie dello sconsiglio! L’avevo già messo nel mirino, visto l’argomento….

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
  5. Direttore non le scrivo “che gusti di merda” solo per non fare la figura degli haters di Recoba 😄

    Però dai ultimamente Netflix sta sfornando anche dei buoni prodotti.

    Piuttosto qualcuno è sopravvissuto alla terza stagione di Dark?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  6. Mi correggo, per l’occasione Netflix e nessuno streaming illegale

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  7. Troppo tardi Carlo 😂

    “quel signore è già stato arrestato” (Mosca cult cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
    1. Matrix, pensa che vergogna: “Arrestato per lo streaming illegale di Sotto il sole di Riccione!” 🙂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
      1. 😄😄

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
  8. La terza stagione di Dark? Ho appena finito di vederla, ma è stata durissima. Non posso certo dire che sia una brutta serie, tutt’altro, ma ammetto che senza il conforto di mappe concettuali riepilogative mi sarebbe stato impossibile seguirla. Però, se ammettiamo la possibilità dei viaggi nel tempo, Dark è costruita in un modo “verosimile” (rimando ad una precedente discussione la riflessione sul concetto di verosimiglianza). Io comunque ne raccomando la visione, alternata magari ad una puntata di Modern Family per alleggerire la tensione…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  9. Same here: durissima, si vede la luce in fondo al tunnel solo negli ultimi 2 episodi.
    Finale forse troppo semplice ma “necessario”.

    Comunque tecnicamente serie mostruosa: scrittura, sceneggiatura, attori, fotografia, musiche, cura dei dettagli.
    Probabilmente uno dei migliori prodotti Netflix di sempre (come hanno fatto dei crucchi a partorire una cosa così? 😄).
    Spero solo che si fermino qui, come da proposito iniziale, e non decidano di continuare e rovinare tutto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)

Lascia un commento