Chi lava i piatti

Chi lava i piatti? In questo senso: chi lava i piatti in casa? La confessione di Tony Blair, sul fatto di non lavare i piatti e in generale di non aiutare in casa dal 1997 (data non casuale, in quell’anno diventò primo ministro britannico) ha fatto molto discutere, perché nella villa in cui vivono i Blair non c’è personale di servizio, a parte il giardiniere, e quindi qualcuno i piatti dovrà pure lavarli, senza contare il resto delle pulizie di casa.

Questo qualcuno è ovviamente la moglie Cherie Booth, tutt’altro che una casalinga disperata ma un avvocato con una sua vita e quattro figli, che sarebbero poi anche figli di Blair. Lasciamo il peggior primo ministro britannico di sempre (chi si ricorda dell’Ulivo mondiale?), i suoi piatti e le sue guerre basate su minacce tarocche, venendo quindi al punto: sinceramente, quanti uomini non single conoscete che lavino regolarmente i piatti e sbrighino le faccende di casa? Già il cucinare è un’altra faccenda, che negli ultimi tempi è stata nobilitata in chiave anche criptogay e che quindi riscontra l’interesse di qualche uomo in più.

Chi lava i piatti, quindi? In maniera più diretta: voi li lavate? Ci permettiamo il ‘voi’ vista la composizione quasi esclusivamente maschile del pubblico di Indiscreto, come certi bei club inglesi di una volta… Una domanda che nell’Italia del 2020 vale ancora la pena di fare, perché spiega i rapporti fra i sessi meglio di tanta sociologia.

Personalmente non laviamo quasi mai i piatti, se non in emergenza, un po’ per non litigare (asciugarli è stupido, quando si ha lo scolapiatti, però ci viene chiesto di farlo) e molto perché crediamo nella divisione del lavoro. Ci sono incombenze noiose da uomo, come buttare la spazzatura, pagare le bollette e occuparsi dell’auto, e incombenze noiose da donna, senza che ci sia il bene o il male. Altra cosa è la donna che fa la schiava per tutta la famiglia mentre il marito-fidanzato ascolta l’intervista a D’Aversa o Pioli. e nemmeno si accorge della sua presenza.

Già nelle pulizie di casa notiamo un maggiore equilibrio: le cose più faticose acrobatiche gli uomini, le cose più di precisione le donne. Ma il punto non è questa contabilità mediocre, che ci si rinfaccia di solito in fase di separazione, bensì la considerazione del lavoro altrui. Tutt’altro discorso si può e deve fare, senza problemi, quando uno dei due componenti della coppia è casalingo/casalinga di professione: in quel caso non si capisce perché chi lavora fuori dovrebbe lavorare anche in casa.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 3.7/10 (19 votes cast)
Chi lava i piatti, 3.7 out of 10 based on 19 ratings

36 commenti

  1. Io lavo i piatti,cucino in modo basico ma soddisfacente,porto giù la spazzatura (che trovo una rottura di coglioni indescrivibile).Non fatemi piantare nemmeno un chiodo perchè non saprei da che parte iniziare

    Una Gobba ha l’esclusiva sulle questioni automobilistiche, sulla spesa al superme e sulla cucina un po’ più articolata

    Le pulizie e stirare sono ad appannaggio della suocera che speriamo duri ancora in salute a lungo. Quando non ce la farà più,ci penseremo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  2. Io svolgo quelle faccende dove c’è da organizzare o sistemare, tipo rifiuti con i contenitori, riempire e svuotare la lavastoglie. Per il resto, mi rifiuto di fare qualsiasi cosa: non voglio menate. Se a lei piace farle, buon per lei, altrimenti donna delle pulizia o qualsiasi aiuto, ma io non muovo un dito, manco quando c’è da traslocare.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -10 (from 18 votes)
  3. Io cucino faccio la spesa e stiro le mie cose. Spesso lavo i bagni e passo l’aspirapolvere. Lavo occasionalmente pee terra. Pero i piatti no, non li sopporto

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  4. La lavastoviglie

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 13 votes)
  5. ,faccende di casa la colf, piatti(nel senso di svuotare, riempire e far partire la lavastoviglie) e spazzatura 50-50; atutomobile ognuno la sua salvo casi di emrgenza; bollette domiciliate sul conto corrente riunione di condominio mia moglie, che per altro è unica intestataria della casa in cui viviamo (io mi becco ovviamente quelle della mia casa da ex single ); montaggio mobili ikea insieme, lavori di piccolissimo bricolage (non oltre i due buchi nel muro) io c

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  6. L’uomo indiscreto in casa non fa nulla, paga qualcuno per farlo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  7. di Cherie Blair indimenticabile l’interpretazione che ne fa Helen McCrory (la Polly Gray di Peaky Blinders) in The Queen.. quando va dalla regina e indietreggia goffamente, ma soprattutto c’è una scena in cui cucina i fish fingers (i bastoncini di pesce), e che esprime tutto il disprezzo che un certo establishment britannico aveva per la signora Blair…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  8. ” montaggio mobili ikea insieme”

    aahahahahahhahahha ecco. questo è appannaggio di Una Gobba. Al massimo l’aiuta mia sorella
    Nei casi più difficili arriva mio cognato che da solo riesce a far tutto

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  9. fatico a credere che Cherie Blair, che ha avuto e continua ad avere una carriera legale di tutto rispetto, abbia da anni tutto sto tempo per le faccende di casa. Avra’ pensato che “fa tutto mia moglie” suonasse meno peggio di “fa tutto la domestica”.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 14 votes)
    1. esatto

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  10. io ho vissuto da solo un pò di anni per cui ho imparato ad arrangiarmi a fare tutto (male, malissimo o benino dipende dalla faccenda domestica).
    Attualmente la lavastoviglie la caricano e scaricano i ragazzi.
    Se c’è da lavare a mano di solito la mia compagna.
    Stiro solo io; sono scarso ma non mi dispiace perchè intanto mi guardo la tv.
    Pulizie della casa 90-10 la mia compagna.
    manutenzione Bici io; gestione/manutenzione auto , lei.
    gestione economico-finanziaria, io (comprese le assurde riunioni di condominio)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  11. abitato 15 anni da solo quindi autonomo in tuttissimo….
    con punte eccellenti nello stirare…

    al momento faccio almeno il 50% di quanto c’è da fare in quanto lavoriamo entrambi…
    pago la grande per occuparsi della cucina

    connsidero la lavastoviglie una insopportabile rottura di coglioni (fra il caricarla e lo scaricarla impiego piu’ tempo che a lavare i piatti, che fra l’latro considero opera rilassante in quanto stai solo con te stesso)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  12. A casa potrei fare tutto.Io lavoro e mia moglie no, percio’ non mi permette di cucinare spesso o pulire.I piatti invece li lavo spesso o aiuto a lavarli.spazzatura 50/50 o per chi esce prima (di solito io) Giardino, io per i lavori grossi o per l’orto, lavori leggeri o fiori e piante lei.
    Bollette, spesa, auto a varie altre, diciamo 50/50, o giu’ di li.Lavaggio panni lei, anche se spesso la roba sportiva me la lavo da solo.Aiuto a stendere i panni o a toglierli quando sono asciutti.Piantare chiodi, imbiancare, buchi nel muro, montaggio mobili, restauro sedie e altre menate io,senza problemi perche’ mi piace farlo, quando ho un po’ di tempo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  13. Di solito li lavo io. Lei arriva prima a casa quindi cucina e prepara, io trovo già pronto e quindi mi sembra normale occuparmi dello sbroglio della tavola e del lavaggio, con lavastoviglie o certe cose a mano. Poi lavo le scale, spesso faccio la spesa, mi occupo della spazzatura e di tutto il bollettame. Certe cose mi piacciono, altre proprio mi rilassano, altre ancora le faccio solo per spirito corporativo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 5 votes)
  14. Ho vissuto 8 anni da solo quindi sono autonomo in tutto a parte stirare (sia allora sia oggi mi stira una zia)
    In famiglia ogni cosa è divisa equamente compresa la gestione del bambino.
    Io (ovviamente) seguo le finanze di famiglia e il condominio.
    Mia moglie che è figlia e sorella di riparatori di elettodomestici se la cava con manutenzioni di piccolo cabotaggio.
    Se le cose si aggravano viene mio suocero che ripara ogni cosa possible e immaginabile.
    I piatti li sciacquo io e carico la lavastoviglie.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  15. “I piatti li sciacquo io e carico la lavastoviglie.”
    Glieli lanci e deve prenderli al volo?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  16. Il punto vero sono le attività che devono essere fatte tutti i santi giorni (cucinare, pulizia cucina, piatti, gestione figli) o comunque almeno una volta la settimana, se non più spesso (fare la spesa, lavatrice, pavimenti, pulire bagno).
    E’ qui che si gioca la partita.
    Ed è una delle partite più dure all’interno di una coppia, perchè le regole non sono scritte e ognuno calcola i punti a modo suo. In molti casi si sceglie di affidarsi a una collaboratrice domestica proprio per aggirare qualsiasi tipo di scontro e di rivendicazione. Ci pensa la Nancy. Ma in realtà il confronto fra moglie e marito resta sotto traccia e si sposta su altri fronti.

    Fare un buco sul muro e la manutenzione auto sono solo fumo negli occhi. Se va bene/male c’è da occuparsene una volta ogni tre-quattro mesi. Attività ricreative o giù di lì.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 11 votes)
    1. Appunto. E’ per quello che io non muovo un dito, se non per quello che mi è congeniale e tollero. Idem per lei: non voglio mica sentire menate che ha dovuto fare… se l’ha fatto, è perché ha scelto lei di farlo. Mica voglio essere condannato o condannare a vita a fare qualcosa che si odia o si ritiene inutile. Per quello c’è la domestica, la mamma, la zia, la suocera, …

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -10 (from 14 votes)
      1. la mamma , la zia , la suocera non sono condannate a stare dietro a te?…
        immagino già la risposta…. “eh ma a loro piace, e nessun le obbliga”

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +12 (from 14 votes)
        1. Cyd ha tutto per fare carriera in politica.
          L’importante é non lavorare 😀

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +13 (from 13 votes)
        2. Per prima ho messo la domestica, poi chi ne ha voglia. Tranquillo, non obbligo nessuna.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 3 votes)
  17. “ognuno calcola i punti a modo suo”
    giusto, io segno sempre “controllare indiscreto” come attività quotidiana
    🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  18. Semi off topic

    Preferisco impegnare qualche ora la settimana per fare i lavori domestici piuttosto che pagare una colf.
    Non sopporto di delegare qualcuno per fare qualcosa che so fare da solo e che in definitiva ho il tempo per fare.
    C’è bisogno di pulire il bagno tutti i giorni? C’è bisogno di lavare e stirare tutti i giorni? C’è bisogno di mandare qualcuno a comprare il pane? C’è bisogno davvero di avere lo spezzatino pronto per cena?

    Non mi piace avere un operaio dentro casa per dare lo straccio e pulire il wc.
    E’ una cosa che mi non mi piace sul piano materiale e su quello psicologico. E’ una presenza che mi sembra alterare le dinamiche familiari. In peggio.
    No moralismi. E’ ovvio che in ufficio o alla stazione c’è chi fa le pulizie per tutti, ma la vita domestica è un’altra cosa e può funzionare anche con un po’ di casino nelle stanze e arrangiandosi al volo con un piatto di pasta.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 12 votes)
  19. 9 anni da solo, quindi so fare tutto e tutto malissimo, compreso stirare, per scarsa voglia e anche predisposizione. In coppia, con entrambi lavoranti, penso ci siano lavori casalinghi da donna e altri da uomo, senza offesa per nessuno: non è che montare una cassettiera sia più o meno nobile di pulire la doccia. Cucinare è secondo me il confine fra i sessi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 6 votes)
    1. Perché cucinare?

      É l’unica cosa che non delego – ed é meglio cosí… 😀 – anche perché é l’unica cosa che davvero mi piace fare, in casa.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  20. Mai soldi furono meglio spesi di quelli per

    la lavastoviglie
    la donna delle pulizie che viene una volta alla settimana
    la lavanderia-stireria per le camicie

    i piatti li ho lavati per anni quando eravamo fidanzati e mia moglie viveva da sola; sinceramente allora non mi pesava affatto adesso finirei per usare piatti di carta e per lanciare le pentole dalla finestra, fermo restando che faccio volentieri il risciacquo pre lavastoviglie di quelle poche cose che lo necessitano

    la pulizia a fondo la potremmo benissimo fare anche noi (da marzo in poi abbiamo re-iniziato a farla noi dividendoci le stanze della casa e siamo sopravvissuti senza nessun scompenso) però è una grandissima rottura di cosiddetti soprattutto in primavera estate quando nel weekend (durante la settimana usciamo alle 7.00 e rientriamo alle 19.00 se va bene) col bel tempo hai voglia di fare tutto tranne stare in casa a fare le pulizie

    Stirare le camicie lo considero una punizione corporale peggiore del 41 bis che non auguro al mio peggior nemico

    Per il resto ci dividiamo le incombenze, lei prepara la lavatrice, io cucino, lei bada ai gatti (io sono allergico e pulire la lettiera alla sera significa dover andare a camminare una mezz’oretta per riprendere a respirare normalmente) io mi occupo dei rifiuti, della differenziata e della spesa, il bucato lo stendiamo e lo ripieghiamo entrambi (anche se mediamente lo fa più lei che io), se proprio proprio serve stirare qualcosa (l’asciugatrice ci aiuta in questo) tiriamo a sorte.

    Mi consola che non sono l’unico ad avere problemi a piantare un chiodo, vi voglio bene, ragazzi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
    1. Krug: molto bene.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
  21. prima della lavastoviglie il sottoscritto (e dirò, non avevo nemmeno così noia)

    c’è stato un periodo (passato comunque recente) in cui mentre il signor Carbayon si dava alla nobile arte del lavaggio, contemporaneamente si ascoltava le testimonianze del processo Pacciani (reperibili su Youtube, integrali!) per passare il tempo. Potrei scrivere un trattato su Canessa e l’avvocato Bevacqua.

    l’unica cosa su cui ammetto di non metter mano è lo stirare. ma per il resto (cucinare, lavare, rassettare) posso orgogliosamente affermare che c’è una effettiva parità in famiglia su “chi fa cosa” (anzi…il cucinare è territorio mio…)

    ps: la moglie di blair nella sua vita avrà forse lavato un piatto. ma forse.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  22. Cose che mi rifiuto di fare:

    1) stirare
    2) lavare i piatti (la lavastoviglie l’hanno inventata apposta)
    3) gestione del verde

    sul resto parliamone.

    Quando vivevo da solo usavo spesso i robot per lavare/aspirare il pavimento.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  23. ” In molti casi si sceglie di affidarsi a una collaboratrice domestica proprio per aggirare qualsiasi tipo di scontro e di rivendicazione”
    Coffee, noi in realtà lo abbiamo fatto per la comune pigrizia 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  24. Tanto mi riesce facile riempire la lavastoviglie, mettere la capsula e schiacciare POWER, tanto sono pigro poi a tirare fuori le stoviglie pulite. Per il resto in casa cucino con grande piacere e dò una mano su tutto il resto, tranne lo stirare. Se prendessi in mano un ferro da stiro credo che bucherei tutte le camicie.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  25. Al di là della divisione di compiti (che reputo scontata) e dell’incomprensibilità degli schemi fissi (in base a cosa buttare la spazzatura sarebbe un lavoro da uomo?!), mi son sempre chiesto come possano esserci uomini incapaci di piantare un chiodo… 🤔

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
  26. Single da tre anni, faccio tutto da solo.

    Nessun problema: cucinare, fare la lavastoviglie, fare la spesa, stirare, fare la spesa.

    Possibilmente far fare a qualcun altro: pulire.

    Appena andro’ a convivere di nuovo, credo che demanderemo tutto alla donna delle pulizie, perche’ anche la signorina preferisce terziarizzare certe attivita’.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 4 votes)
  27. Allora incombenze finanziarie tutte mia moglie, che è un’amministrativa, io non so mai quanti soldi abbiamo sul conto e quanti conti abbiamo (sicuramente almeno uno di cui non so niente ci sarà). Lavori domestici donna delle pulizie una volta la settimana, cucinare quasi sempre mia moglie, a meno che non ci sia o che si faccia la pizza o la carne e le verdure sulla griglia. Apparecchiare e sparecchiare sempre io, lavastoviglie chi capita, rifare letti idem ogni tanto, lavatrice un po’ per uno. Sudicio io, lavori in casa (durante il covid ho ritinteggiare tutte le ringhiere del terrazzo e il palo della tenda, adesso sto imbianca do la camerina, poi salotto ecc) e garage tutto io… Figli mattina io (cambiare e portare ad asilo e scuola) , pomeriggio lei (riprendere merenda nuoto ecc più nonni vari).
    Lenzuoli me ma, roba importante da lavare o cucire o stirare mia suocera.

    Ps:gobbo sei una frana!! Se vieni qua ti insegno ad appendere uno specchio od una mensola e a ritinteggiare la parete, magari fai un figurone e quella sera te la dà, anche se ormai sei decrepito! Tu potresti ricambiare insegnandomi a stoppare la palla e soprattutto a tirare in maniera decente che anche col pallone da calcetto mi partono delle mozzarelle vergognose… 🤣 🤣 🤣

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  28. leo
    e perchè dovrei imparare? mio cognato è bravissimo a fare tutto
    e dei mobiletti dell’ikea si può anche fare senza

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  29. L’importante è che sia il cognato… 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento