Autolavaggio

Come fa a fallire un autolavaggio bene avviato? Da mezzora non riusciamo a toglierci questa domanda dal cervello, nata dopo aver trovato una spianata deserta dove fino a qualche settimana fa c’era l’Auto Wash Rapid di via Rembrandt, a Milano, davanti alla fu pizzeria Pappagone (da molti anni ribattezzata Rembrandt, rivale acerrima del Calafuria di piazzale Siena) e dove per quasi 35 anni abbiamo portato a lavare la nostra auto del momento.

Coda soltanto al sabato e alla domenica mattina, negli altri giorni 10 minuti e 11 euro erano sufficienti per avere l’auto sufficientemente pulita, senza dover provvedere di persona in mezzo alla strada o nel box: un’esperienza, quella del lavarsi da soli l’auto, che secondo Houellebecq ogni maschio occidentale deve fare almeno una volta (e nel nostro caso è accaduto proprio una volta), ma che ci ha sempre profondamente intristito anche da spettatori. Che brividi ci sono nel passare la pasta Mirage?

Tornando all’autolavaggio come azienda, bisogna dire che in Italia gli autolavaggi automatici o semiautomatici (come il nostro, dove l’interno veniva rifinito da umani con le orecchie giustamente tappate) sono circa 7.000 e che sull’Ansa abbiamo letto un’indagine di mercato abbastanza recente realizzata dall’International Carwash Association che sfata molti luoghi comuni, primo fra tutti che l’autolavaggio sia un lusso da borghesi.

In sintesi: il 70% degli automobilisti italiani predilige il cosiddetto ‘servizio completo’ (che peraltro anche in altri settori viene svolto sull’auto) di lavaggio, esterno ed interni, contro il 16% dei polacchi, il 15% dei tedeschi, il 14% degli svedesi e il 13% dei francesi e dei frugali olandesi. Noi sappiamo vivere e loro sono barboni, questa è la verità che solo Maurino Di Francesco ha avuto il coraggio di dire. Il lavaggio a mano professionale ha una quota di mercato del 6%, mentre solo il 5% di noi, anzi di voi, si lava sempre l’auto da solo. Tutti devono fingere di sapere tutto, noi non riusciamo nemmeno a capire perché il nostro autolavaggio sia fallito.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.1/10 (17 votes cast)
Autolavaggio, 9.1 out of 10 based on 17 ratings

47 commenti

  1. noooooo. come è stato possibile………era aperto almeno da 45 anni (magari, cambiando gestione più volte) ci andavo da bambino (vivendo in zona San Siro) insieme al mio povero papà a lavare la sua mitica alfetta 1.8. Ai tempi ci lavoravano almeno 30 persone…..Che dispiacere. Un altro pezzo della mia Milano che se na va

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 8 votes)
  2. Magari il terreno è diventato edificabile.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +14 (from 14 votes)
  3. Ma è sicuro che abbiano chiuso per fallimento?! Il virus ha inciso viste tutte le Siro chiuse nei box per due mesi?!
    Mah, se è fallito sarà stato o per la fuga dei clienti vista l’ultima gestione o perchè in realtà era copertura di qualcos’altro.
    Chi ha provato ad andare a lavarci l’auto con l’ultima gestione può capire a cosa mi riferisca…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 12 votes)
  4. quindi solo il 13% dei francesi usa il bidet?

    mi sembra un numero esagerato 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  5. per lavarsi l’auto da soli serve molto spazio!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  6. altro giorno ritiro auto dopo un tagliando sanguinoso con annesso lavaggio e lucidatura super detailed… esco e in coda il deficiente davanti ha azionato il lavavetri tarato per intercettare voli suborbitali e la macchina dietro (la mia)…. il rito del lavaggio auto lo avevo in università, dopo ogni esame mi ritiravo da un car wash vicino casa che mi faceva usare il marchingegno e passavo una intera giornata, era diventato un rito che temevo di interrompere pena danni al curriculum universitario

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 8 votes)
  7. Gli olandesi non sono frugali, sono proprio BARBONI e anche LERCI. LORDI.

    Mai vista avarizia a questi livelli, nemmeno un genovese con avi greci e residente in Scozia e’ paragonabile a loro.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 21 votes)
    1. Gli italiani sono tutti mafiosi e mangiano solo pizza e pasta.
      Altre banalità ne abbiamo? Ignorante (nel senso di colui che ignora).

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
      1. Guarda che ci vivo, bestia.

        E lo sai pure 😀

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +1 (from 1 vote)
        1. Hai cambiato nick? Non cambia che hai detto una banalitá sconcertante. Sei andato un po oltre la superficie o sei rimasto a mignotte e coffee shop?

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +2 (from 2 votes)
          1. Non ti rispondo nemmeno, fidati che e’ meglio chiuderla qui.

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: 0 (from 2 votes)
            1. Eh beh usavi un altro nick? Kon ricordo altri olandesi così attivi su indiscreto a parte poli

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +1 (from 1 vote)
  8. Lavare l’auto è un rito, piu si invecchia piu si diventa pazzi. Lo so perché sto prendendo questa piega. Tra un po’ passerò al detziling e sarà la mia fine. Abbiate pena per me

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  9. Io ho avuto il percorso contrario. Lavata auto sino ai 30 circa, poi scoperto l’ebrezza degli autowash. Fra l’altro letto l’articolo proprio mentre usufruivo di un autolavaggio automatico a Fiorenzuola..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. Pazzo, ti riga la carrozzeria!!!! Poi devi farci passare io polish, la cera…. portami l’auto in Belgio che te lavo io!!! Salvate le vostre auto!!!!!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 7 votes)
      1. Jeremy, io ho sempre considerato la cura dell’auto un disturbo della personalità…per me il tempo impiegato per lavarla deve essere pari a quello per fare il pieno…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 9 votes)
        1. Barbaro

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 6 votes)
          1. 😂

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +2 (from 4 votes)
  10. vivo a Londra e qualche tempo fa mia moglie accompagno’ un suo collega indiano che era in citta’ per la prima volta a fare un giro nella nostra zona. Si ritrovarono a passare davanti a casa di Hugh Grant, il quale era nel vialetto a lavarsi la macchina. E niente, l’indiano strippo’, venendo da un paese in cui chiunque abbia un minimo di disponibilita’ economica ha un esercito di domestici, non riusciva a concepire che un celebre attore potesse lavarsi la macchina da se’.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 12 votes)
  11. mai lavata l’auto da solo, fuori dal box mi limito ad aspirarla col bidone aspiratutto e a passare un panno all’interno, una volta ogni tanto… per l’esterno, rulli al distributore una volta ogni tanto tanto…

    comunque, mi è venuto in mente una vacanza in giro per i Balcani, dove passando in Albania, ogni 2 km incontrarvi un “Lavazo”… e in effetti i Mercedes in giro erano sempre luccicanti 😆

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  12. Mai lavato l’automobile in vita mia

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 4 votes)
  13. Credo che in quelle nazioni elencate l’autolavaggio vemga usato di meno perche’ di base si tende a lavare meno la macchina. Sono nazioni in cui piove piu’ che in Italia quindi magari l’hai fatta tutta bellina e venti minuti dopo pioggia o intemperie ti mandano tutto a puttane.
    Il vantaggio della pioggia e’ che rimane sempre a medio livello di sporcizia. Non brilla ma non si vedono neanche i residuati bellici che talvolta si vedono in Italia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  14. Credo che il top di avarizia sia un dirigente olandese di altissimo livello di una nota azienda di software (inizia con la M), che un bel giorno divenne capo area ME con residenza a Dubai.

    Venne assunto come expat, per cui la M lo piazzo’ in un simpatico immobile di 400 mq in piena Dubai downtown. Non ammobiliato.

    Un giorno facemmo una chiamata, e durante i tre minuti di chiacchiere accademiche il tulipano confesso’ di aver comprato i mobili da IKEA.

    IKEA.

    ”eh, ma sono comodi! Pratici!”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 6 votes)
    1. Scusa, ma la casa gliel’avevano regalata? Non credo…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
      1. Gli pagavano l’affitto.

        Una delle situazioni migliori del mondo: affitto e spese pagate, zero tasse, sole tutto l’anno, ecc ecc

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +2 (from 2 votes)
        1. Sì, ok però ha ragione Dane: è una comunque una situazione temporanea perché avrebbe dovuto arredarla con mobili su misura?

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +4 (from 4 votes)
          1. Ma infatti, casa aziendale, contratto expat quindi la prospettiva sara’ di rimanerci qualche anno, ci sta che uno non si faccia gli interni da Architectural Digest

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +3 (from 3 votes)
            1. Tutto giusto ma fra Architectural Digest ed Ikea (che molte cose che fa sono da bestemmia giustificata) c’è un mondo di mezzo, eh…

              Ed una persona che nel suo incarico magari ha anche funzioni di rappresentanza (tradotto una cena a casa sua rischia anche di doverla organizzare) un minimo minimo potrebbe anche spendere…

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +3 (from 5 votes)
              1. Esatto, Krug ha colto l’essenza del problema

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: +2 (from 2 votes)
        2. E quindi se la casa non era sua ci stava che non investisse più di tanto nell’arredamento.
          Calcolando poi che i dirigenti girano come trottole e sono più facilmente licenziabili rispetto ad un impiegato delle poste statale, cosa doveva fare?! Comprarsi la cucina Varenna da 20.000€ e poi portarsela a casa una volta rimosso dall’incarico?!…
          Sarà stato avaro, ma li credo che più che l’avarizia pesi il senso di provvisorietà…

          Ps: comunque non pensavo ci fosse Ikea a Dubai, mai visto…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +3 (from 3 votes)
          1. Ma si, e’ un po’ come la storia di Steven Zhang che ha fame e non ha tempo, e fa un salto veloce dal Mac.. e la gente dice ”ma con tutti i soldi che ha come fa ad andare dal Mac”.

            Ci sta, anche se dirigenti di quel livello si fanno spedire i propri mobili a spese dell’azienda, e ogni caso fa storia a se. Ci sono dirigenti IT che lavorano nella stessa azienda per 15/20 anni, e nessuno li rimuove, quindi certe pratiche sono comuni.

            La cosa che mi ha fatto ridere assai, e’ che uno vive da pascia’ in uno dei posti piu’ costosi ed esclusivi del mondo, e compra i mobili dal grande magazzino piu’ economico del mondo (occidentale), dove di solito ci va chi non puo’ permettersi niente di meglio 😀

            Ma loro sono cosi.. ieri a cena hanno cercato di convincermi che e’ meglio guadagnare di meno che di piu’, perche’ tanto che te ne fai dei soldi?

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +2 (from 2 votes)
          2. A febbraio ho visto i cartelli del secondo https://www.ikea.com/ae/en/stores/dubai/

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 1 vote)
  15. Assommo i due discorsi su pioggia e avarizia confessando serenamente come io parcheggi la macchina fuori dal box quando piove per ritardare la spedizione all’autolavaggio.
    Va beh, in realtà non è per avarizia ma per pigrizia, però insomma…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. Una volta vedo delle belle nuvole nere all’orizzonte e scendo in garage a tirar fuori la macchina di mia moglie che come quella di tutte le donne era lercia… Dopo venti minuti e i primi scrosci energici è cominciata una pioggia di meteoriti di ghiaccio che nemmeno in Deep Impact… sono sceso di corsa e l ho rimessa in garage.. Si è accorta dei bozzi tre mesi dopo….

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +9 (from 11 votes)
      1. Ah ah ah!
        Si, quello è uno dei rischi, l’ultimo temporale a Milano una settimana fa è andata così, non ha grandinato ma quando ho visto che la metteva giù dura in effetti ho temuto l’autogol… 😝

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 3 votes)
  16. io sono praticamente 4-5 mesi che non prendo la macchina, è parcheggiata per strada e ora è ricoperta da uno strato di polvere alto 1 dito (ha piovuto pochissimo questo inverno) e sotto la c’è una specie di foresta. devo cambiarle la batteria e poi la porto a lavare altrimenti non posso andare coi bambini a mare questa estate!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
  17. Negli ultimi 5 anni ho lavato (fatto lavare) l’auto due volte.
    Come diceva mio padre, quando è nuova togli la polvere, poi nemmeno la merda.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 7 votes)
  18. La Mountain Bike la lavo dopo ogni uscita, l’auto non ha mai visto l’autolavaggio; perchè, non basta la pioggia?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. Esatto! La filosofia è quella! 😂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  19. In alcune zone d’Italia, data la quantità industriale di sale che sversano sulle strade, d’inverno lavarla ogni 15 giorni diventa una necessità. Dato che ho spazio e mezzi faccio da me, se abitassi in città mi recherei in un autolavaggio ( ma molto più probabilmente non possederei un auto…)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  20. Io la faccio lavare quando mio papà mi minaccia di portarla a lavare. La pazzia suprema è pagare per fare fatica e lavarsi la macchina da soli, tipo la mia compagna.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  21. Barbone vero il dirigente finestrato di dubai. Poteva prendere i mobili in leasing, pee esempio. Sicuro a dubai ci sono delle società che lo fanno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. Portati a mano da pakistani che si inchinano ogni volta che guardi nella loro direzione!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  22. la mia professoressa di italiano, con tanto affetto, diceva che io ero un gran bel progressista… cui corrispondeva però un profondo razzismo verso chiunque avesse abitudini o preferenze diverse dalle mie.

    aveva ragione, anche se di solito io pur di non ferire gli altri o per quieto vivere dialetticamente arrivo a negare anche i miei valori più profondi.

    tra le pochissime eccezioni il campeggio e i tipi che lavano la macchina sul vialetto di casa.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. No il vialetto di casa no. Anche perché le macchine devono essere lavate lontano dalla luce solare. I malati di mente (presente) monopolizzano un box a gettone per un’oretta e mezza. O se hanno un garage grande lo fanno in privato.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  23. Dandy, da quanto non compri una cucina? 20mila euro sono per il cucinotto nell’appartamentino del figlio del dirigente. In genere 10mila euro per una Scavolini di medio-basso livello.

    In USA ho visto robe per villette mainstream da 100mila dollari, per le abitazioni di lusso andiamo serenamente sul mezzo milione.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  24. Ho lavato l’auto in proprio finchè ho potuto, ossia:
    1 – tempo per farlo
    2- ho scoperto che buttare l’acqua “shampata” nella fognatura costava una multa

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento