Pozzecco come Pruzzo

Gianmarco Pozzecco ha tifato contro l’Italia all’Europeo del 1999, dopo essere stato escluso dalla Nazionale di Tanjevic che di lì a poco avrebbe vinto l’oro continentale in Francia. Lo ha raccontato lo stesso Pozzecco a Sky Sport e la notizia non è che l’attuale allenatore di Sassari avesse tifato contro, cosa logica per il 100% dei giocatori nella stessa situazione, ma che lo abbia ammesso, anche se fuori tempo massimo.

Uno degli ultimi tabù dello sport è infatti proprio questo del tifo contro, come se fosse una cosa immorale (invece è la stessa cosa del tifo a favore, che significa implicitamente essere contro gli altri) e inconfessabile. Quale portiere di riserva non sogna un calo di rendimento, non diciamo l’infortunio, del titolare? Quale allenatore esonerato è felice che il successore faccia meglio di lui? Quale impiegato è felice di essere sostituibile? È lo sport, è la vita.

Parlando di un altro tabù sportivo, ma non solo sportivo, ci viene sempre in mente John McEnroe quando raccontò di tifare contro Peter Fleming durante il suo miglior periodo come singolarista (fu anche numero 8 ATP), non perché volesse male a Fleming o lo ritenesse per sé un avversario pericoloso, ma perché convinto che il successo individuale lo avrebbe allontanato come amico e come compagno di doppio. Quanti amici abbiamo perso perché hanno trovato un matrimonio felice o un lavoro migliore?

Tornando al tabù di cui Pozzecco ha parlato con onestà e che nel caso specifico aveva comunque una storia particolare (Tanjevic lo avrebbe anche convocato, se non avesse avuto pretese di un minutaggio minimo), esempi simili si possono trovare in ogni attività umana ma solo nello sport toccano corde profonde. Non possiamo chiedere a Pruzzo di avere nel 1982 tifato per Paolo Rossi.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.3/10 (18 votes cast)
Pozzecco come Pruzzo, 9.3 out of 10 based on 18 ratings

8 commenti

  1. Sicuramente anche Vialli avra’ fatto prevalaere la sua sportivita’ nel 1994 tifando per la nazionale allenata da Arrigo. 😀

    Comunque quando qualcuno prende un’altra strada o fa un miglioramento nella propria vita le amicizie si perdono piu’ per colpa nostra che per colpa dell’altra persona; a volte basterebbe solo che una situazione e’ cambiata (come tutte le cose in evoluzione nella vita) e che non si e’ avuta la voglia di adattarsi a questo cambiamento. Provare a essere gli stessi o credere che si possa essere uguali anche in situazioni totalmente cambiate e’ da stupidi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 10 votes)
  2. Io devo ammettere che provai un briciolo di dispiacere quando nel 2006 Vieri non riuscì a fare parte dei 23, dopo 2 mondiali giocati alla grande (tap-in sbagliato contro la Corea a parte).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 10 votes)
    1. fu la nostra salvezza, altrimenti con lippopil avrebbe giocato titolare al posto di Toni/Gilardino anche se all’epoca era già in versione paracarro semovente (parabola intrapresa nel 2002, nonostante l’anno successivo fu capocannonieree ma solo grazie alle quaterne al Como e Piacenza… già nel club Crespo era nettamente superiore!)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 5 votes)
      1. Guarda che non è una recriminazione. Il senso dell’articolo é questo: é giusto tifare contro? I Panucci e Vieri di questo mondo non credo abbiano stappato lo champagne quella sera. Uno perché odiava Lippi e l’altro perché dopo 10 anni di nazionale vede quelli che fino a 7 mesi prima erano suoi compagni vincere senza di lui.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 0 votes)
    2. effettivamente dopo la parentesi milan/monaco come non convocarlo…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 8 votes)
      1. fino a fine 2005 (cioè a 6 mesi dal mondiale) era TITOLARE INAMOVIBILE (ho appena wikipediato), giocando tutte le partite dal 1′ al 90’…

        detto questo, che begli quegli anni, un calcio semplice dove potevi schierare Vieri con Salas, con Ronaldo, con Crespo, con Adriano perfino… buttavi palla avanti e ci pensavano loro! oggi se non hai 2 che si fanno 30 sponde spalle alla porta coi movimenti giusti pare che non si possa più giocare :'(

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 3 votes)
      2. Non ho detto che andava convocato ( anche perché se parliamo di meriti, Lucarelli meritava più di iaquinta, Panucci più di zaccardo e chiunque più di Barone). Semplicemente, nei suoi panni avrei rosicato parecchio, dopo 2 grandi mondiali finiti male quello che poteva essere l ultimo non lo gioca per infortunio e i suoi compagni lo vincono….

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 4 votes)
        1. sì, ma Lucarelli non poteva fare il lavoro di Iaquinta (che fece il sinergico) e con Panucci titolare inamovibile a dx non avresti avuto grosso a sinistra (perchè giocava zambrotta) o materazzi dopo l’infortunio di nesta…

          a quell’italia non mancavano i Lucarelli, ne’ tantomeno i Vieri anche perché avevi davanti Toni e Gilardino più i vari Inzaghi (cioè Inzaghi fece il panchinaro!), Totti, Del Piero, Iaquinta ecc…

          PS: è la prima volta che sento recriminare su di un mondiale vinto!

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: 0 (from 4 votes)

Lascia un commento