L’Italia di streaming e vinile

Il compact disc sta morendo, ma la musica no. Secondo i dati della Fimi il 2019 è stato un ottimo anno per la vendita di musica in Italia: 247 milioni di euro di ricavi, più 8% rispetto al 2018. Al di là dell’entusiasmo di chi è del mestiere, si tratta più o meno del fatturato della Roma nello stesso periodo. Domanda che l’industria musicale dovrebbe porsi: in Italia ci sono più tifosi della Roma o ascoltatori di musica?

Insomma, in Italia la musica si vende una assoluto poco e nel mondo post-coronavirus anche l’ossigeno derivante dai concerti verrà a mancare. Comunque sia, analizzando i dati del 2019 si nota che anche da noi lo streaming è dominante, 121 milioni di euro circa di fatturato, più 26,7% sul 2018, che il download è moribondo, poco meno di 9 milioni con meno 23,6%, e che anche la tendenza del compact disc è stranegativa: 37 milioni di euro, meno 20,6%.

Tiene bene il vinile, con 14.660.980 euro di fatturato 2019, più 7,3% rispetto all’anno precedente. È un ottavo di quanto ricava lo streaming, certo, e meno della metà rispetto al cd, ma di sicuro il vinile può convivere ed anche piuttosto bene con lo streaming potendo intercettare audiofili, nostalgici o anche semplice amanti delle cose belle (migliori di quelle brutte). Il compact disc e ancora di più il download sono invece in una terra di mezzo: perdono con il vinile la partita della fisicità e straperdono con lo streaming quella della comodità e del risparmio.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.5/10 (12 votes cast)
L'Italia di streaming e vinile, 7.5 out of 10 based on 12 ratings

2 commenti

  1. Felice possessore di un account Deezer e di una discreta quantità di CD acquistati dagli inizi degli anni 90 a metà anni 2000 o poco più non posso che confermare.
    Il CD é inutile. Dovessi acquistare supporto fisico per il gusto di averlo nettamente vinile, anche senza possedere un piatto.
    Ma la quintalata di CD che posseggo?
    Oh finalmente non ho scritto nulla legato alla situazione attuale.
    Grazie.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. Be’, si può anche scrivere visto che con i negozi chiusi l’unico modo di comprare un disco (o un libro) è l’online, al di là del fatto che le persone stiano consumando quasi soltanto cibo…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 4 votes)

Lascia un commento