Il coronavirus colpa di Atalanta-Valencia?

Atalanta-Valencia di Champions League ha favorito in maniera decisiva il diffondersi del coronavirus nella provincia di Bergamo e anche in Spagna. La voce di popolo, secondo lo schema dei Promessi Sposi mai così citato come in questi giorni, sta trovando anche conferme di gente del mestiere: c’è chi parla di ‘partita zero’, come l’immunologo Francesco Le Foche, intervistato da Corriere dello Sport, e c’è chi più prudentemente parla di ‘ipotesi da vagliare’ come il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro. A metà strada ci sembra la posizione di Massimo Galli, del Sacco.

La partita, essendosi giocata a San Siro di fronte a 45.000 persone, può essere in parte usata usata anche per spiegare la situazione di Milano, visto che per un giorno molte di queste persone hanno girato a piedi o in metropolitana per la città. Certo è che ci sono stati casi di contagio da Covid-19 diversi giorni prima del 19 febbraio, sia nella bergamasca sia a Valencia. Il rapporto di causa-effetto non è automatico, ma quello è stato l’unico vero assembramento di bergamaschi prima che un paio di settimane dopo la percentuale di nuovi contagiati iniziasse a schizzare verso l’alto.

Dopo quella partita, vinta 4-1, l’Atalanta ha giocato a porte apertissime a Lecce l’1 marzo, vincendo 7-2, e 9 giorni dopo a porte chiuse a Valencia, vincendo 4-3. Chissà per quanto il poker di Ilicic rimarrà l’ultimo ricordo della squadra di Gasperini… Ma al di là del passato, della sempre dolorosa legge del Menga e dell’ottimismo che dobbiamo seminare noi legati al carrozzone, quasi tutti i presidenti di Serie A ritengono impossibile che si veda una partita a porte aperte prima di settembre.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.2/10 (11 votes cast)
Il coronavirus colpa di Atalanta-Valencia?, 7.2 out of 10 based on 11 ratings

38 commenti

  1. c’era chi voleva giocare a porte aperte juve-Inter …

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +22 (from 22 votes)
    1. I poveri azionisti!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 14 votes)
  2. Si sono perse 2 settimane almeno…il 23 febbraio si doveva blindare (ma blindare seriamente impedendo gli spostamenti tra citta e bloccando le fabbriche) la Lombardia e Piacenza e prendere misure stringenti nel resto dell’italia.

    Senza parlare di come gia da gennaio bisognava alzare l’attenzione

    Qualcuno dovra rispondere di questa superficialita

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 18 votes)
    1. Qualcuno dovra rispondere di questa superficialita

      Siamo in Italia

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 8 votes)
  3. Tecnicamente la partita e stata prima dei primi allarmi in Italia , quindi in questo caso il patibolo non. Ha ragione di esistere … forse
    Potrebbe essere una spiegazione scientifica (di comodo , vedi sopra) soprattutto per gli allargatori di braccia

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 9 votes)
  4. E le polemiche di merda sul “posso andare a correre” ci fanno capire che non abbiamo idea del casino in cui siamo dentro.
    E ovvio che il problema principale e il veicolo di contagio non e il runner solitario e sono stati tutti gli spostamenti non proibito.

    Ma la corsa non e un bene primario e quindi zitto e non rompere i coglioni. Stai in casa e ti annoi come tutti gli altri

    Se siamo nella merda,e lo siamo,e perche abbiamo sottovalutato il pericolo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 24 votes)
  5. La polemica sui runner è ridicola. E naturalmente non è colpa dei runner, ma di un Paese che si preoccupa dei runner in questa situazione. Leonto, ti vedo sempe impeccabile pure in questa vicenda, ottima definizione sugli “allargatori di braccia”.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 21 votes)
  6. A me sembra un tentativo catartico per anestetizzare il dolore di Bergamo, ma scientificamente mi sembra una cazzata emerita. Ma proprio emerita conisderando le tempistiche.
    Mi piacerebbe che qualcuno delle persone che ritiene il jogging individuale pericoloso (e io si badi bene non “joggo”) cosa pensa che accada il 3 Aprile, dopo aver azzerato l”economia e il futuro di alcune generazioni di questo paese. Probabilmente che si andrà al 3 Maggio e via così…
    O ci si rende conto che si dovrà convivere con questa problema per lunghissimi mesi mettendosela via che il rischio di prendersela sarà comunque alto, o si va verso l’azzeramento del paese Italia, delle sue generazioni future e della capacità produttiva / economica di questo paese.
    Non siamo la Cina nè Singapore e seguire la via dura dell’isolazionismo casalingo in salsa italiana serve a poco temo….
    #iostoacasamacredononservaauncazzo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 24 votes)
  7. Tra gli eventi importanti nella diffusione del virus qualcuno mette l’incidente ferroviario del 6 febbraio a Lodi

    https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_marzo_22/04-milano-firma-standardcorriere-web-milano-da824efe-6bad-11ea-8bdc-8d7efa0d8720.shtml?fbclid=IwAR3DRhZe9D4TWUOGVcFva7K8AZyRhMxFlzPg3fPI5W9XErQGdPmzKkxmVvA

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  8. Poli, comincio a pensarla come te. Gli errori iniziali sono comprensibili, quelli dopo no. Decreti spezzatino che danno l’idea di una non strategia. Mezzi pubblici, uffici e fabbriche hanno diffuso il virus, non certo i runner su cui i siti hanno aperto ogni giorno almeno una volta questa settimana. E perché, se continui a far salire la gente sull’autobus, negare la passeggiata in solitaria (questo accade nella mia regione), a metri di distanza da qualsiasi altra persona, ad anziani sani (e pure a ipertesi, diabetici, eccetera) cui stare a casa fa tutto fuorché bene.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 14 votes)
  9. Poli: di solito non concordiamo ma quando ho posto la tua domanda qualche giorno fa mi hanno dato del troll psicopatico col poster dei populisti in camera. Il bobolo ha degiso, abbasso i runner e si chiude tutto indefinitvamente.

    Certo dare colpa alla partita suona meglio che darla ai medici eroi per la gestione ad Alzano Lombardo (non dico che abbiano commesso errori, ma nessuno ha chiarito cosa sia successo)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 12 votes)
  10. Oggi un medico ospedaliero di Milano mi ha detto che in generale la fine si vedrà in autunno. Che dite?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 3 votes)
    1. Che è ovvio carissimo Jer, ma che l’isolazionismo spinto salverà meritoriamente la vita a tante persone ma diminuerà la speranza (e la qualità) di vita di tutte le altre temo.
      Questo virus non se ne andrà il 3 APrile, nè col caldo e quando ripartiremo sarà dalle macerie economiche di una crisi e di una recessione mai vista dal dopoguerra.
      Giusto? Sbagliato? Io cerco di pormi il dubbio, e temo che gli sforzi che si stanno chiedendo ai cittadini europei in questi giorni non pagheranno grandi dividendi

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 5 votes)
      1. Ponevo la questione all’auditorio. È ovvio che il lockdown oggi sia inevitabile ovunque. Ma è anche ovvio che se l’orizzonte temporale è autunno si devono creare delle misure per non far fare 6 mesi di prigionia piu o meno dura a centinaia di milioni di persone. Come? Boh ma gia fare in modo di isolare piu contagiati posdibile sarebbe un buon inizio

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 2 votes)
  11. Se “in generale” vuol dire tornare a un contatto sotto il metro, non c’è nessun dubbio.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  12. Il lockdown andava fatto, ci sono milioni di studi/articoli (il più importante quello dell’Imperial College che ha fatto cambiare velocemente idea a Trump Boris e Macron..) che lo dimostrano.
    Il problema è il quando è stato fatto e come è stato fatto.
    E il problema è anche l’elaborazione di una strategia ulteriore che accompagni e poi superi il lockdown perché, credo siamo tutti d’accordo, non puoi tenerlo fino a quando non esce il vaccino…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
  13. Questione jogging.
    Per me il cazziatone pubblico andava fatto per far capire a tutti la situazione però è vero che con il passare dei giorni sta assumendo sempre di più la forma di polemica strumentale per non parlare degli errori fatti dalle varie autorità

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 10 votes)
  14. Ricca: lo studio dell’Imperial College dice che il lockdown deve durare 18 mesi. Fra 18 mesi di certo non ci sarebbe piu` il problema dei contatti, nessuno avrebbe piu` un lavoro quindi non ci sarebbe bisogno di andare in metro, sempre che la fila per il pane sia vicino a casa. Cosa si doveva fare di diverso? E’ stato fatto come gli esperti volevano.

    Non crederai sia stato lo studio a far cambiare idea, semmai la ggggente e` fuori di testa e non accetta nient’altro che la chiusura di tutto.

    La BCE promette un intervento di 750 miliardi, che anche se dati direttamente in tasca ai 500 milioni di europei fa circa 1500 euro a testa. Se ti bastano per 18 mesi sono contento.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 7 votes)
  15. @ricca
    Il lock down andava fatto? Tutti dicono di si e non mi va di fare quello non allineato ma ho tantissimi dubbi. Ma allora andava fatto in salsa cinese e molto prima, come fatto oggi servirà a salvare il sistema sanitario (meritorio) ma non a salvare vagonate di gente a prenderselo e a restarci. Come normale che sia per una malattia cosi contagiosa e cosi subdola.
    Il problema è che fermare il mondo per X tempo non è una opzione sostenibile nel XXI secolo sul breve periodo, figuriamoci nel corto o lungo.
    Io non so che lavori fate, chi conoscete, ma io conosco gente in Italia e in Olanda di 35 anni (moooolto + giovane di me…) che sono già nella merda a pagare l’affitto, chi lavorara nel turismo, chi nell’edilizia, chi era un artista musicale. A me spiace e piango a vedere le bare di Bergamo ma mi girano di + pensando a queste cose.
    Non so come dire, sono sensazioni estremamente personali, mio bisnonno c’è rimasto secco di Spagnola a 38 anni, ed io preferisco restarci secco (con pchisssssssssssssssime probabilità sia chiaro….) a 45 piuttosto che vivere in un mondo fermo per 6 mesi.

    Ma non vendo verità sia chiaro ma cerco di tenere a mente tutto il quadro e non solo al “state a casa state a casa cazzo!”.
    Sto a casa ma poi?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 10 votes)
  16. Poli
    E ovvio che non possiamo stare chiusi in casa in eterno ma ora,che siamo all’inizio e abbiamo regalato 2 settimane al virus non possiamo fare altro.
    E quindi,ribadisco, i runner non sono il problema o il veicolo di trasmissione principale .
    Ma sono il segnale del fatto che noi italiani pensiamo di essere sempre i piu furbi.
    Ci rimettono i veri runner? E vero…ma hai presente la quantita di runner solitari che si riverserebbero in strada?

    Per dire..a Cremona hanno dovuto chiudere le 2 fontane di acqua potabile pubbliche perche si creavano assembramenti di persone che andavano a dissetarsi durante l’attivita fisica.
    Economicamente e un disastro…ma lo e stato anche in quelle 2 settimane in cui “cremona non si ferma”. Siamo arrivati impreparati al 21 febbraio. Da li in poi dobbiamo solo portare a casa la pelle (qui almeno e cosi..magari da altre parti non e cosi tragica).

    Altra cosa….parlare di atalanta-valencia sono d’accordo che e un modo per distrarre dagli innumerevoli errori commessi ( cosi come la caccia al runner come dice ricca e diventata strumentale). Ma le tempistiche di contagio dicono che quella partita potrebbe essere stata veramente uno dei tanti fattori scatenanti (l’errore di alzano e ovviamente infinitamente piu grave). Si e giocata il 19 febbraio e ai primi di marzo il contagio ha iniziato a estendersi a Bergamo.
    I conti tornano . Cosi come e stato criminale far giocare lecce-atalanta col pubblico..ma in generale una qualunque partita col pubblico

    Poi per me non si doveva proprio piu giocare..ma li andiamo in un altro campo e possiamo discuterne

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 8 votes)
  17. Il jogging non è il principale problema del contagio, viste fabbriche aperte senza DPI e metropolitana affollata, però è certamente indice dell’egoismo demenziale dell’italiano medio.
    Per quello viene preso ad esempio…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 18 votes)
  18. Le limitazioni ai runner e al passeggio dei cani sono dovute principalmente al fatto che erano,secondo le denunce delle forze dell’ordine, le scuse predilette di alcuni cittadini per aggirare il decreto e fare gli affari propri. Oltre all’abitudine di alcuni corridori a correre assembrati (se si corre la distanza di sicurezza di un metro non è sufficiente, i droplets si spostano su un’area più ampia).
    Provvedimento troppo paternalistico? Di sicuro annunciarlo a tarda notte su facebook senza spiegare il motivo di certi divieti non aiuta…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  19. Ricordiamo sempre che dopo la paura iniziale, le due zone rosse e i tamponi a tappeto, la morsa si è allentata a partire da quel maledetto “è poco più di un’influenza, si muore con non si muore per” sposato, per almeno 4 – 5 giorni dal 90% di media e politici. E non parliamo del presidente del consiglio Tentenna, sempre a rincorrere i presidenti di regione anziché guidarli e implementare una strategia nazionale.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  20. Tra l’altro noi in italia l’esperimento “lasciamo tutto aperto con limitate restrizioni per non bloccare del tutto l’economia” l’abbiamo involontariamente già fatto: sono le province di Brescia e Bergamo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
  21. Cobram: il problema era appunto che la gente si assembrava, non il runner solitario, ma lo devi spiegare alla gggente che vorrebbe sparare a chi si fa la corsetta davanti casa.

    Poi vedi i selfie dei medici eroi che si abbracciano in 4/5 con tuta e mascherina e allora capisci che non vale la pena discutere.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -3 (from 7 votes)
  22. Cobram
    Mi permetto di aggiungere Cremona e Piacenza,i cui primi casi sono emersi venerdi 21 alla sera.
    E visti i frequenti scambi tra la zona di Codogno e del basso lodigiano e le 2 citta non era difficile capire che anche in queste 2 citta dovevano essere estesi i provvedimenti.

    Ma a Cremona non si puo fermare l’Acciaieria e quel che resta di Sperlari…e i numeri parlano chiaro ora.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  23. Poli ti ha risposto Cobram (commento delle 15:28): se lasci tutto aperto poi non sai più dove mettere i morti e non è che l’economia ne avrebbe giovamento… anzi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
  24. Poli (e tutti gli altri)
    Qui il (probabilmente)miglior articolo che si può leggere sul virus e le varie strategie che si possono adottare
    È lungo ma è fatto benissimo
    https://medium.com/@tomaspueyo/coronavirus-the-hammer-and-the-dance-be9337092b56

    Ps: per chi non è pratico con l’inglese in fondo c’è la possibilità di scegliere la lingua gradita

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. Bravo Ricca: Pueyo è un’ottima fonte su cui documentarsi.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
    2. davvero molto interessante. e tutto sommato giustifica l’attuale atteggiamento in Italia.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 3 votes)
  25. Il Jogging è un po’ il problema di pulcinella, per come la vedo io, però credo che andasse semplicemente vietato subito. In una situazione di emergenza è insensato che ci si appelli al buon senso della gente, quando leggo gli appelli accorati di Sala & co mi sembra stiano solo facendo la figura dei cioccolatai.
    Io non sono mai stato favorevole al lock down, ma è chiarissimo il fatto che ora sia necessario e che vada fatto bene per poter uscire da questa situazione, però le cose come al solito sono fatte alla cazzo, e sono fatte alla cazzo da chi comanda e non dalla gente: impedire alla gente di fare danni è il ruolo di chi comanda!
    Io sono in spagna dove il lock down è molto più stretto, quando dopo il primo giorno si sono accorti che c’era una “falla” ( si poteva andare in spiaggia circolando su strade private ) hanno chiuso anche quella e non si può fare nulla. In Italia la sensazione è sempre che si dia un colpo al cerchio e uno alla botte, e che fondamentalmente si stia brancolando nel buio.
    Poi io credo che il lockdown alla cinese non sia possibile, nel senso in cina hanno fermato tutte le attività produttive nelle zone rosse, ma le nostre zone rosse sono le principali zone produttive del paese. Se non è possibile farlo bisogna pensare a qualcosa: fare test a tappeto su chi va in fabbrica, isolare i positivi, etc etc etc, insomma dare l’idea di avere un piano, cosa che al momento non vedo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 5 votes)
    1. Ricordati la metafora del sub..

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 6 votes)
      1. Io vedo quello che è stato fatto in Spagna e a me sembra che le cose siano state fatte molto meglio: quando hanno annunciato le misure restrittive la Guardia Civil era già in strada, sono stati bloccati i trasporti ed è stato vietato tutto. Sono misure fuori dall’ordinario, tant’è che per prorogarle oltre le 4 settimane sarà un delirio, ma se le cose devono essere fatte, l’importante è che siano fatte bene.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 2 votes)
        1. Appunto, la metafora del sub, che Meno Uno evidentemente non conosce.
          Poi mi fa ridere che in un paese come l’Italia in cui a partire da fine novembre non fa più un cazzo di nessuno e quando chiami qualcuno per lavoro ti dicono “va beh, ne parliamo dopo Natale…” e i fornitori ti dicono che hanno i magazzini vuoti fino a gennaio e in cui da metà luglio si ferma il paese che non riparte fino a settembre, adesso di fronte ad una pandemia ci si opponga alla chiusura totale perché Confindustria e Assolombarda remano contro perché non vogliono rallentare i propri affari.
          Ma non era meglio chiudere tutto da subito per un mese con coprifuoco totale osservando quanto accadeva in Cina invece che procedere a spizzichi e bocconi ed escalation a tentativi trascinando il problema per mesi con maggiori ricadute su economia e tutto il resto?! Si rinunciava alla chiusura di agosto (com’è stato ad esempio annunciato si dipendenti teatrali, che non hanno casa integrazione e si don già visti avvisare che questi giorni verranno conteggiati come ferie quindi a luglio e agosto si l’avita e silenzio) e via, di fronte a grandi problemi tocca prendere grandi decisioni per grandi sacrifici.
          A proposito della chiusura di agosto, ovviamente hanno già annunciato che i ragazzi non perderanno l’anno perché poverini non è colpa loro se ai primi di giugno finisce l’anno, quindi ci sarà un’intera generazione che in un sistema scolastico già lacunoso si vedrà pure regalato un anno anche se a maggio si dovesse esser pronti a riprendere…oh, hai visto mai che “qualcuno” debba rinunciare ai luglio & agosto di vacanza per recuperare i due mesi di sospensione spazio-temporale…

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +8 (from 12 votes)
          1. Ma non era meglio chiudere tutto da subito per un mese con coprifuoco totale osservando quanto accadeva in Cina invece che procedere a spizzichi e bocconi ed escalation a tentativi trascinando il problema per mesi con maggiori ricadute su economia e tutto il resto?! Si rinunciava alla chiusura di agosto (com’è stato ad esempio annunciato si dipendenti teatrali, che non hanno casa integrazione e si don già visti avvisare che questi giorni verranno conteggiati come ferie quindi a luglio e agosto si l’avita e silenzio) e via, di fronte a grandi problemi tocca prendere grandi decisioni per grandi sacrifici.

            Evangelico

            Ps:Tanto più che adesso si ferma mezzo pianeta

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: +1 (from 3 votes)
            1. Eh ma gli azionisti!

              Ps: EDIT ovviamente era “com’è stato ad esempio annunciato AI dipendenti teatrali, che non hanno CASSA integrazione e si SON già visti avvisare che questi giorni verranno conteggiati come ferie quindi a luglio e agosto si LAVORA e silenzio)”

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: -1 (from 1 vote)
              1. si lavora dove? a teatro? di luglio e agosto?

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: 0 (from 4 votes)
                1. Tu lo sai che lavorare a teatro non significa solo aprire le porte al pubblico per lo spettacolo, vero?!

                  VN:F [1.9.22_1171]
                  Rating: 0 (from 4 votes)

Lascia un commento