Andrà tutto bene?

Da qualche giorno la frase ‘Andrà tutto bene’ compare sulle porte e sulle finestre degli italiani che vogliono autoconvincersi e convincere il vicino anarchico (magari un pericoloso podista) che alla fine di tutto questa storia del coronavirus l’Italia sarà quella di due mesi fa, con qualche migliaio di persone in meno che in gran parte dei casi sarebbero morte per altri motivi.

Ecco, non andrà tutto bene. Questo non significa che ci si debba suicidare, ma solo essere coscienti del fatto che il PIL calerà con percentuali a due cifre su base annuale: per gli Stati Uniti Morgan Stanley e Goldman Sachs pensano ad almeno un meno 20% (anche per questo, oltre che per garantirsi la rielezione, Trump ha deciso misure shock per migliorare subito le condizioni finanziarie degli individui), per l’Italia sui tavoli governativi stanno circolando scenari simili e secondo noi ottimistici per un paese deindustrializzato, tolte tre regioni, che pensava di campare con cinesi e russi appassionati dei nostri ruderi, con qualche evento finto per gente finta e qualche spiaggetta dove ti trattano di merda. A forza di prendere lezioni di economia dagli statali e dai Briatore, a seconda dei gusti, si finisce così.

Goldman Sachs forse a questo giro ci vuole bene, perché una decina di giorni fa ha stimato il calo del PIL italiano nel 2020 in circa il 3,5%. I tempi della ripresa che si allungano, con il vago termine del 31 luglio, renderebbero drammatica una previsione simile fatta oggi ed è per questo che i leader europei, inutile prendersela solo con Conte che poi non è nemmeno in leader, dovrebbero dire chiaramente a noi paurosi cittadini-sudditi che con il coronavirus bisognerà convivere fino a quando la scienza avrà trovato soluzioni. Convivere, cioè uscire di casa, lavorare, studiare, eccetera, con la mascherina e tutta la prudenza del caso. Se non si farà così ci aspettano mesi, forse anni, da lobotomizzati appesi alla conferenza stampa di Borrelli. Oggi non ci mancherà.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.6/10 (27 votes cast)
Andrà tutto bene?, 7.6 out of 10 based on 27 ratings

143 commenti

  1. ricca
    zitto che poi al ministro provenzano magari viene in mente di pensare ai poveri ladri dopo quelli che lavorano in nero

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 7 votes)
  2. tutto chiude e lo statista che dice?
    riapriamo le librerie, curano l’anima

    ma si puo’?
    ma la vergogna, questo umanissimo sentimento non lo coglie mai?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 9 votes)
    1. Se ti consola c’è stato un rappresentante politico che si è lamentato(a) perché si ok, va bene i medici cinesi e cubani ma è uno scandalo che tra loro non ci sia neanche una donna.
      Dando la possibilità, ad un suo follower, di denunciare che “il problema non è tanto che non ci sia nessuna donna quanto che non ci sia nessun gender fluid!” (cit.)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 8 votes)
  3. Marco Rizzo le ha blastate come Burioni e Mentana assieme 😚

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)
    1. Quel fasciosessista di Marco Rizzo!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
  4. Mi segnalano che Gallera ha detto che a Milano hanno quasi triplicato i tamponi.
    Per questo hanno numeri più alti
    I ricoverati sono uguali

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  5. Mv e Gallera sa quanti non riescono ad arrivare in ospedale?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. A fine epidemia vedremo i morti 2020 rispetto ai 2019.
      Magari anche in Germania

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
    1. @MV
      se mi taglio, invece del sangue esce cebion

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -1 (from 1 vote)
  6. La Lombardia (e non parlo degli operatori sanitari in linea). È in mano a degli idioti criminali senza se e senza ma

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 12 votes)
  7. “…Non so come vi comportate voi ma io in casa quando mia moglie ha l’influenza non dormo nello stesso letto con lei e non ci mangio nemmeno insieme, quando sta meglio poi riprendiamo la nostra solita vita…”

    Di quelle perle…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 12 votes)
  8. https://www.la7.it/laria-che-tira/video/contagi-e-decessi-il-virologo-andrea-crisanti-lunica-cosa-certa-e-il-numero-dei-defunti-potrebbero-26-03-2020-315856

    Ascoltabilissimo , anche da meno uno , soprattutto nell’inquietante frase sul dopo ….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  9. Apriamo anche qui una sottoscrizione per pagare la parcella del legale al sindaco di Messina ?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
  10. Leonto, non sorprende ovviamente che il Nuovo Ras dica esattamente la stessa cosa del prof. Silvestri da me citato. Direi che il quadro generale è chiarissimo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  11. Contrordine compagni: pare trovato l’accordo con l’UE (in aggiornamento).

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  12. Ecco, se proprio vogliamo processare Regione Lombardia:

    Da “the meticolous” del 25 Marzo 2020

    “Non vogliamo leggere le tue cazzate”: così rispose Regione Lombardia il 22 febbraio alla segnalazione di creare ospedali da Covid-19 per fermare il contagio.

    Il 22 febbraio scorso la Regione Lombardia rispondeva così alla urgente segnalazione da parte di un dirigente sanitario regionale di Bergamo di creare ospedali ad hoc per i malati da Coronavirus e isolarli al fine di fermare il contagio. L’assurda storia

    Di Anna Ditta– tpi.it

    Era il 22 febbraio quando Angelo Giupponi, direttore dell’Agenzia regionale emergenza urgenza (AREU) di Bergamo, inviava un’email all’assessorato al Welfare della regione Lombardia, diretto da Giulio Gallera. Il medico sottolineava “l’urgente necessità di allestire degli ospedali esclusivamente riservati a ricoverati per Covid-19, così da evitare promiscuità con altri pazienti e quindi diffusione del virus nelle strutture ospedaliere”.

    Solo il giorno prima, Mattia, 38enne di Codogno, era risultato positivo al tampone per il Coronavirus, e tutti gli sforzi della Regione erano concentrati sulla creazione della “zona rossa” in provincia di Lodi. Le vittime del virus in Italia erano ancora contenute (il 21 febbraio la prima vittima confermata del Coronavirus, Adriano Trevisan, morto in Veneto). Quel 22 febbraio, la risposta dei dirigenti regionali all’allarme lanciato da Giupponi, come raccontato dal medico stesso al Wall Street Journal, che lo ha riportato in un articolo del 17 marzo, è stata: “Non dormiamo da tre giorni, non abbiamo voglia di leggere le tue cazzate”.

    Le paure espresse dal dottor Giupponi appena un mese fa, oggi sono diventate realtà, come denunciato da TPI in questa inchiesta, che documenta come Bergamo è diventato il “lazzaretto” d’Italia, e come conferma la lettera scritta da 13 medici dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, e pubblicata oggi sul New England Journal of Medicine Catalyst Innovations in Care Delivery.

    “A Bergamo l’epidemia è fuori controllo”, scrivono i medici. “Il nostro ospedale è altamente contaminato e siamo già oltre il punto del collasso: 300 letti su 900 sono occupati da malati di Covid-19. Più del 70 per cento dei posti in terapia intensiva sono riservati ai malati gravi di Covid-19 che abbiano una ragionevole speranza di sopravvivere”.

    “La situazione è così grave che siamo costretti a operare al di sotto dei nostri standard di cura”, prosegue la lettera. “I tempi di attesa per un posto in terapia intensiva durano ore. I pazienti più anziani non vengono rianimati e muoiono in solitudine senza neanche il conforto di appropriate cure palliative. Siamo in quarantena dal 10 marzo”.

    “Stiamo imparando che gli ospedali possono essere i principali veicoli di trasmissione del Covid-19”, continua la lettera di denuncia dei medici, “poiché si riempiono in maniera sempre più veloce di malati infetti che contagiano i pazienti non infetti. Lo stesso sistema sanitario regionale contribuisce alla diffusione del contagio, poiché le ambulanze e il personale sanitario diventano rapidamente dei vettori. I sanitari sono portatori asintomatici della malattia o ammalati senza alcuna sorveglianza. Alcuni rischiano di morire, compresi i più giovani, aumentando ulteriormente le difficoltà e lo stress di quelli in prima linea”.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. Già letto , non posto per pietá

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 4 votes)
      1. La differenza di numeri tra Lombardia e Veneto si spiega anche così.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: 0 (from 2 votes)
  13. Dal Corriere

    Carlo Federico Perno, professore dell’Università di Milano e direttore del dipartimento di Analisi chimico cliniche e microbiologia dell’ospedale Niguarda di Milano, ha così interpretato i numeri di giovedì: «Credo che i dati vanno visti con una certa articolazione e nella loro interezza. I numeri ci dicono oggi che ci sono degli aumenti dei nuovi positivi e dei guariti. Questi numeri non rappresentano le nuove infezioni ma le nuove diagnosi. Oggi misuriamo chi si è infettato tra 7 e 14 giorni fa e che oggi comincia ad avere sintomi. Nel momento in cui aumentiamo la tamponatura inevitabilmente assistiamo ad un aumento dei casi positivi, che altro non sono che nuove diagnosi. Anche i guariti stanno progressivamente aumentando. Guardando i guariti, i decessi e i nuovi casi, credo che si possa continuare ad avere un cauto ottimismo come c’è stato nei giorni scorsi». Perno ha evidenziato che «al Niguarda è aumentato moltissimo il numero di tamponi su cui abbiamo dovuto lavorare, ma la percentuale di positivi non è aumentata, è rimasta la medesima, e il dato ci viene confermato dagli accessi al Pronto soccorso». Infine, ha concluso il professore «il fatto che i guariti stiano rapidissimamente aumentando, ci fa pensare che stia succedendo qualcosa tra la popolazione e noi stiamo cercando di capire cosa». Secondo il medico con il nuovo metodo, andando a tamponare gli operatori ed entrando anche nelle Rsa «lentamente stiamo cercando di capire che cosa avviene nella popolazione e stiamo uscendo dal ghetto dell’analisi delle sole persone gravi che necessitano di ricovero, per andare a capire cosa avviene sul territorio».

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  14. Aggiungo il terrificante servizio del dolore sparato stasera da Formigli sulla figlia con il padre morto in casa
    La verità ripeto e che è maledettamente saltato tutto e c’è una completa mancanza di strategia e di coordinamento
    Resta solo l’eroismo e il dolore delle persone , ho ancora i brividi

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 3 votes)
  15. “chiedi un po’ ai medici delle regioni con la migliore sanità ”

    Ecco Fantomaz…chiedi un po’ ai medici delle regioni con la migliore sanità
    Magari quelli della lombardia in questo momento sono un po’incasinati
    Prova a chiedere un medico dell’emilia romagna….se ne conosci almeno uno eh

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
  16. Librandi di Italia Viva appena sentito su la 7: ” nelle aziende non è morto nessuno, i guariti devono tornare subito in fabbrica, bisogna ricominciare subito a lavorare”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    1. Papero sentito anche io
      Perché non ci va lui?
      Interessante sullo stesso canale la spiegazione del New Guru (che ammonisco sta parlando troppo) sul perché gli africani non si ammalano

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 3 votes)
      1. Non ci va lui, perché c’è un altro posto dove deve andare prima 🙂

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 3 votes)
  17. Impeccabile, e pure autocritico, lavoro del Pais.
    https://elpais.com/ciencia/2020-03-26/los-datos-estan-mal.html

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  18. Boris positivo!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    1. Beh, c’era da aspettarselo: con l’immunità di gregge la capra non poteva che venirne colpita! E saluti ai pecoroni… 😝

      Adesso se per curarlo la mettono sulla precedenza per requisiti fisici e intellettivi é fottuto! 😂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 10 votes)
  19. Andrà tutto bene….. https://www.lastampa.it/esteri/2020/03/27/news/coronavirus-dilaga-nelmondo-trump-chiama-il-presidente-cinese-xi-collaboriamo-1.38644113

    i risultati della quarantena e del panico…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  20. @ er dandy

    un altro col trollaggio! abbiamo capito, qua dentro troll uguale non la pensa come me ergo troll uguale barbaro.

    una cosa è invocare la maestra come Ron Jeremy per denunciare il presunto troll alla mamma polizia, altro è sottolineare che data la definizione di troll allora si chiami troll anche il direttore invece di prostrarsi deferenti maiuscolando

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento