Come si misurano i pollici del televisore

Come si misurano i pollici del televisore? Classica domanda di quasi tutti noi quando si acquista un televisore nuovo: disorientati fra mille offerte e sigle, a volte nemmeno capiamo le dimensioni del prodotto. I pollici del televisore si misurano sulla diagonale dello schermo: basta prendere un metro e misurare. Un pollice equivale a 2,54 centimetri, come gli appassionati di NBA più anziani sanno già.

In altre parole, una diagonale di 80 centimetri significa che il nostro televisore ha uno schermo di 31,5 (80 diviso 2,54) pollici e che verrà venduto come un 32 pollici. Le misure sono importanti, come nei film porno e forse (a giorni alterni escono versioni contrastanti, anche da parte delle stesse donne) nella vita reale, ma non è sempre vero che il televisore più è grande e più si vede bene.

Bisogna quindi partire dalla realistica distanza da cui lo guarderemo e poi scegliere le dimensioni in base anche al formato del televisore stesso. Per semplificare prendiamo in considerazione un vecchio televisore con il tubo catodico (ne abbiamo appena rottamato uno), un televisore HD e un 4K (in termini di pixel 4 volte la definizione di un HD). La logica dice che più l’immagine è definita e meno distorsioni se ne hanno stando vicino, quindi a parità di pollici un 4K permette quasi di stare incollati allo schermo mentre i vecchi televisori no.

E allora? I produttori consigliano di guardare un televisore con schermo 4K da 1,5 a 2 volte la lunghezza della diagonale. Quindi, riprendendo l’esempio di prima, gli 80 centimetri del 32 pollici significano stare preferibilmente a un metro e mezzo dallo schermo. Per i vecchi televisori, tipo il Saba con cui siamo cresciuti, il consiglio era intorno alle 4 volte la diagonale, quindi nel nostro esempio sui 3 metri di distanza. L’HD, con tutte le sue sottocategorie, si colloca invece in una posizione mediana.

Ovviamente nessuno progetta la casa in base al televisore, quindi bisogna partire sempre dalla distanza realistica dal divano e fare il ragionamento inverso. Speriamo abbiate apprezzato questa nostra informazione di servizio, genuina (nemmeno una marca citata, tranne la Saba, o un link) e disperata perché siamo indecisi su tutto sia in negozio sia sul web.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (21 votes cast)
Come si misurano i pollici del televisore, 8.3 out of 10 based on 21 ratings

11 commenti

  1. Di fatto dipende molto dal tipo di trasmissione che si vede. Uno può avere anche un 4K ma se poi guarda canali SD la distanza deve essere comunque maggiore…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
    1. Certo se uno sul 4K HDR guarda vecchie videocassette di Walter Carbone e Joe Denti…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 6 votes)
  2. Fossero le videocassette. Il problema è che gran parte del digitale terrestre è SD, a parte gli HD di RAI Mediaset La7 e qualche canale che però magari fa semplice upscaling. Diverso se si usa Netflix…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  3. Se il budget lo permette, Direttore, un bell’oled 4K (55” o 65” dipende appunto dalla distanza di visione) e per un po’ di anni sei a posto!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 4 votes)
    1. Quella sarebbe l’idea, fra l’altro anche se i motivi sono evidenti mi impressiona come oggi i migliori televisori costino meno rispetto a quelli medi degli anni Settanta e Ottanta…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 6 votes)
  4. In questo momento io sono tentato da un bel videoproiettore per guardare esclusivamente i film (schermo da 120 pollici e via). Per il resto basta la vecchia tv al plasma, la migliore tecnologia uscita sul mercato e ormai non più prodotta anche se l’OLED sta cercando di avvicinarvisi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
    1. Devi poter proiettare in una stanza oscurata (o comunque oscurabile) altrimenti devi prenderti uno schermo ad alto contrasto e allora i costi lievitano di parecchio. Senza contare che proiettando su 100 o 120 pollici dovrai avere un impianto audio adeguato!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 1 vote)
  5. Ormai di una TV si guarda soprattutto il comparto app e software per poi prendere ugualmente fregature clamorose come capitato a me con LG che non supporta Eurosport Player (per cui continuo ad usare il Chromecast).
    A tal proposito, visto che a breve dovrei comprare un 32″ per la mansarda, pensavo che sarebbe meglio comprare una TV senza applicazioni e tutto il resto tipo questa della Philips https://www.philips.it/c-p/32PHS4503_12/4500-series-tv-led-ultra-sottile (ma credo ci sia anche un Aquos) e attaccarci un Chromecast per non impazzire con aggiornamenti e altro

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. Schermo semplice e poi tutto su baracchino esterno: concordo.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  6. LG OLED 55B9 è di poco sopra i 1000€ su Amazon ed è fantastico, lo si può usare anche come monitor per PC o per giocare. Da tenere in considerazione ci sono anche i proiettori, con 1000€ ti porti a casa delle belle robe e se hai un muro bello largo, l’immagine è fantastica

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  7. Anch’io ho il chrome cast e mi trovo abbastanza bene. Il mio 32″ Samsung comprato nel 2010 crepera’ con me… 🤣 🤣 🤣

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)

Lascia un commento