Walter Zenga, da Mediaset a Indiscreto

Walter Zenga torna nel calcio italiano. Non come allenatore dell’Udinese, o almeno non ancora, ma come commentatore di Mediaset. Da lunedì 6 gennaio infatti, alla ripresa del campionato, partirà su Retequattro una nuova trasmissione di attualità calcistica dal nome piuttosto antico, Pressing Serie A, condotta da Giorgia Rossi e con Zenga ospite fisso.

Dal turno di campionato successivo andrà in onda ogni domenica sera, verso le 23.30, prendendo quindi il posto nel mondo Mediaset di Tiki Taka, che sarà sempre condotto da Pierluigi Pardo ma scivolerà al lunedì sera, su Italia 1. Non sembra esattamente una promozione, quella di Tiki Taka, ed il caso Cassano c’entra zero. Di base la domenica sera si starà sull’analisi delle partite e il lunedì sul cazzeggio, anche se rimaniamo dell’idea che non siano mondi in contraddizione (noi tifiamo per il cazzeggio, comunque).

Tutto quanto scritto sopra era un tristissimo pretesto per annunciare il prossimo libro di Indiscreto, intitolato Zenga e i suoi fratelliMilano, Inter e periferia anni Settanta, dove Zenga è un pretesto nel pretesto. Sono storie, narrate da Glezos nel suo stile unico, che tenendo la giovinezza dell’allora emergente portiere sullo sfondo raccontano la Milano e la periferia (in questo caso Est, tipo viale Ungheria e via Mecenate) degli anni Settanta.

Storie vere fra musica, politica e ovviamente calcio, in una Milano analogica in cui popolare non significava degradato. Che Glezos dalla Macallesi sia stato a suo tempo scartato, mentre da lì il suo vicino di casa e quasi coetaneo Zenga abbia preso il volo è solo un dettaglio di questo libro ambizioso e secondo noi molto profondo, che uscirà il prossimo marzo. A chi piacerà: a chi pensa che l’attesa fosse (e sia) parte del piacere. A chi non piacerà: a chi cita a memoria gli expected goal delle squadre di Guardiola.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.0/10 (26 votes cast)
Walter Zenga, da Mediaset a Indiscreto, 8.0 out of 10 based on 26 ratings

13 commenti

  1. Zenga, Ambu ma sopratutto Vito Elia (visto qualche tempo fa ad un bar vicino a casa del direttore)
    Quella Macallesi era una squadra di culto

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
    1. Glezos l’ha vissuta mentre io la Macallesi l’ho solo arbitrata (conservo il gagliardetto), pubblico civile e a livello giovanile non è scontato: magari oggi, trent’anni dopo, è cambiato tutto (anche etnicamente), non lo so… il libro solo un espediente per parlare del dio Ambu, al quale è dedicato un capitolo.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +7 (from 11 votes)
      1. Macca campo molto ostico. In zona est però più difficile giocare al Calvairate anche se l’unica volta che ho temuto davvero per la mia incolumità fu al campo dell’Illirico

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 5 votes)
      2. Ambu non si tocca,neanche quando giocava nell’ascoli

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 9 votes)
  2. Macallesi, Calvairate, Scarioni, Schuster, Ausonia, Frog, Enotria…
    Troppi ricordi 😃

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +5 (from 9 votes)
  3. Dalla nostra parte AICS olmi, Visconti e Viscontini, Alcione, Baggio II, Gescal Boys, Murialdina…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 6 votes)
  4. Speriamo sia la decisione definitiva, quella di dedicarsi completamente al solo commento degli eventi e che la smetta di andare in giro per le panchine a fare solo danni.

    Credo morirà senza aver realizzato il sogno di allenare l’Inter: peccato, perché era davvero il sogno di tutti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 17 votes)
    1. con tutto l’amore che si può avere verso Zenga, non penso sia minimamente all’altezza di allenare l’Inter
      parlando con un amico che vive a (e vive il) Venezia, diciamo che non mi ha fatto un quadro super-mega-iper roseo della sua avventura in laguna…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 6 votes)
  5. La mia ovviamente era una battuta: i fatti hanno dimostrato che non è all’altezza non solo di allenare l’Inter, ma praticamente qualsiasi altra squadra.
    Eppure, nonostante le evidenze, ha quasi sempre fatto passare l’idea che nessuno gli abbia mai voluto dare la panchina interista per chissà quale congiura..

    Qualcuno direbbe “se non te l’hanno fatta mai allenare, un motivo ci sarà” (stra cit.)

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 8 votes)
  6. ha vinto anche qualche campionato minore mi sembra, a volte è anche questione di opportunità, si deve essere bravi e fortunati a prendere l’onda giusta.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +11 (from 11 votes)
  7. Se ha allenato pure Strama …

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
    1. Io rimango convinto che, se non si fosse infortunato Milito (sostituito, lo ricordo, da un Rocchi impresentabile 😱), l’Inter di Stramaccioni avrebbe potuto fare un campionato dignitoso.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 6 votes)
  8. Zenga non é da Inter no dai.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)

Lascia un commento