Figlio di puttana si può dire?

Gian Piero Gasperini alla bella età di 62 anni, li compie fra 10 giorni, e dopo 50 nel calcio, ha scoperto che i tifosi di calcio sono spesso beceri ed urlano cose come ‘Figlio di puttana’ e anche di peggio. Dopo la sconfitta dell’Atalanta contro la Fiorentina ha quindi restituito l’insulto ai tifosi viola, con un discorso privo di senso del ridicolo, come se il Franchi ce l’avesse con sua madre e non con lui.

Certo questa crociata moralizzatrice di Gasperini non riguarda i tifosi dell’Atalanta, che notoriamente le mamme degli avversari le hanno sempre rispettate. E sull’arrabbiatura non ha influito la sorprendente sconfitta contro una Fiorentina rimasta in dieci negli ultimi 23 minuti di gioco. Purtroppo lo ha seguito su questa strada il suo presidente, visto che Percassi ha sostenuto che la partita sarebbe stata da sospendere.

Ma il tema è interessante, visto che non stiamo parlando di razzismo, territorio, identità, politica e nemmeno di sessismo, perché l’insulto prescinde dal fatto che la madre dell’insultato sia o meno una puttana. Qualche mamma famosa c’è, ma di certo non è la signora Gasperini. La domanda è quindi sempre la solita: voi direste allo stadio, protetti dall’anonimato del branco anche senza essere ultras, e della distanza, cose che due ore dopo in strada non avreste il coraggio di dire in faccia ad alcuno?

Insomma, secondo noi Gasperini ha ragione ma non è credibile. Quando difenderà un collega o un giocatore avversario bersagliato dai tifosi dell’Atalanta lo sarà forse di più. Per adesso è soltanto un allenatore con le palle girate perché ha perso, preso sul serio perchè nel giro dei nerd e di quelli con la giacca di velluto è diventato di moda.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (40 votes cast)
Figlio di puttana si può dire?, 8.3 out of 10 based on 40 ratings

17 commenti

  1. Io non ho mai capito quelli che se la prendono per “il figlio di” come se fosse riferito alla mamma.
    Da domenica i tifosi avversari dell’Atalanta canteranno “Gasperino buffo birichino” sperando che accetti la licenza poetica sul nome.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
  2. Tanti anni fa giocavo a basket ed ebbi modo di incrociare spesso Gianni Asti, allenatore quel tempo delle giovanili Auxilum, che amava dire “o sono contento quando gli avversari urlano, strepitano e mi insultano, perché vuol dire che mi temono o che comunque stiamo vincendo”.
    Poi al giorno d’oggi sembra che ogni sport debba adeguarsi al tennis: silenzio durante il gioco, applausi ai bei gesti e lievi borbotti per gli errori.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +12 (from 22 votes)
  3. Sottoscrivo anche le virgole.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 4 votes)
  4. Non è simpatico,è gobbo, ce l’ha a morte con l’inter,dovrebbe stigmatizzare prima i tifosi dell’atalanta,magari vi ha ciulato qualche morosa….tutto quello che volete
    Però ha semplicemente rispedito al mittente gli insulti (magari perchè come dice il direttore aveva le palle girate perchè perdeva o per i cazzi suoi)

    Vorrei vedere voi dopo 90 minuti di insulti….anche a stipendio doppio

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -7 (from 23 votes)
  5. Lasciamo perdere la reazione di Gasperini, grande allenatore (da genoano lo rimpiango) ma simpatico e accomodante come un riccio nelle mutande.
    Interessante la domanda: “voi direste allo stadio, protetti dall’anonimato del branco anche senza essere ultras, e della distanza, cose che due ore dopo in strada non avreste il coraggio di dire in faccia ad alcuno?”
    Una volta sì, da giovincello lo facevo. Oggi – son sincero – mi sentirei ridicolo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 15 votes)
  6. Per me Gasperini dimostra perchè non è “pronto per una grande”, è chiaro che quel che ha detto in conferenza stampa è figlio del risultato, ed è chiaro che probabilmente ora lo stuzzicano di più perchè battere Gasperini non è più così facile, l’Atalanta è quarta e agli ottavi di CL.
    Insomma, sembra che non regga troppo la pressione. Bastava che il giorno dopo, a mente fredda, avesse sdrammatizzato e tutto sarebbe finito li

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 13 votes)
  7. “Insomma, sembra che non regga troppo la pressione. ”

    Può essere…ma non credo dipenda da questo

    Voglio dire…di Ancelotti si può dire tutto tranne che sia un esagitato alla Gasperini o che non regga la pressione…

    Ecco…anche ad Ancelotti è capitato di sbottare alla stessa maniera.

    Succede a tutti

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 10 votes)
    1. ancelotti però ha risposto con una stoccata che nemmeno mangiarotti:

      “Gli insulti rivolti a me? Non mi interessano, mi consolo guardando la Champions vinta nel 2003”

      https://www.sportnews.eu/2018/09/29/juventus-napoli-ancelotti-gli-insultimi-consola-la-champions-2003/

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +4 (from 6 votes)
  8. Panem et circenses non è stato coniato oggi, quindi è normalissimo che allo stato, a parole, tutti dicano di tutto. Da sempre.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +4 (from 8 votes)
  9. – Se mi dicono figlio di puttana mi incazzo molto di più per l’offesa diretta a mia madre che non a me perchè
    se dici che mia madre è una puttana stai chiaramente offendendo lei e me e ce l’hai anche con lei.
    – Le persone vanno valutate per quello che sono e non sulla base di quanto guadagnano. E le persone sono prima
    di tutto uomini che se si girano di cazzo è giusto che reagiscano.
    – Se ragisce il Papa, essere umano che si gira di cazzo, è giusto che reagisca anche Gasperini.
    – Il fatto che lui non abbia mai detto qualcosa contro i suoi tifosi non esclude che oggettivamente ci si giri di cazzo per quello che gli viene detto.
    Le emozioni non si gestiscono come un’equazione che data una certa formula prduce sempre gli stessi risultati. Si naviga a vista e
    qualche volte hai le palle più girate del solito e sbrocchi. Tutto normale e legittimo.

    Ps: in Sardegna la reazione per insulti a familiari è “leggermente spropositata”. Non è tollerato neanche il “a tua sorella” come risposta generica.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -14 (from 24 votes)
    1. Ps stiamo davvero dicendo che il papa che reagisce sdogana ufficialmente la reazione per tutti noi?! Cioè davvero usiamo il papa come unità di misura etica per la nostra vita?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +6 (from 6 votes)
  10. Veramente mi riferivo ad Ancelotti in Germania..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  11. comunque li ha sistemati… prossima volta che torna al franchi non volerà una moscahahahahahahha 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 9 votes)
  12. Massì dai, ha sbroccato perché ogni tanto capita a tutti. Mazzone fece di peggio, o di meglio dopo quel famoso 4-3.

    Fra gli insulti alle madri, il più schifoso era quello al povero Materazzi, orfano di madre. Il più grottesco quello alla mamma di Zaniolo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
  13. L’insulto più brutto era il coro che facevano a Kaladze quando gli rapirono il fratello:”non c’è più, non c’è più… Il fratello di Kaladze non c’è più”

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)
  14. Il corriere oggi riesce a scavare il fondo del barile e scrivere un post facebook così:

    “È qualcosa di simile alle campagne di odio che imperversano sui social: tutti contro uno, al sicuro dietro l’anonimato del gruppo” con titolo dell’articolo “Atalanta, gli insulti al Gasp e il bullismo da stadio”

    https://monosnap.com/file/IYbLjhbFBmkshvXdBAwndiKQ9VaXl2

    Non ho avuto il coraggio di leggere l’articolo

    https://bergamo.corriere.it/notizie/opinioni/20_gennaio_17/atalanta-insulti-gasp-bullismo-stadio-eda47ab2-3934-11ea-9ce1-c716cef22a3b.shtml?fbclid=IwAR3hl02jKo0_kR465xGHnR-xwSKbdZLCphr3ur8X2gzgLR4J9IKaFindPNg

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 1 vote)
  15. Perfetto, la legge della giungla. Alle elementari vedevo gente offendersi perché si criticava la madre, maddai…

    Gasperini è stato insultato, ok, come mille prima di lui e dopo di lui.
    Se la è presa, non lo doveva fare, non doveva rispondere a ragazzetti o trogloditi (perché di questo si tratta).
    A tutti capita di mandare a quel paese chi ci brucia una precedenza o ci scoccia al momento sbagliato. Oh loro sono scocciatori ma noi sbagliamo a reagire, fra l’altro a che pro?
    In sintesi senza dare lezione di morale a nessuno: a caldo risposta di merda di Gasperini che non lo candida per il premio Libro Cuore ma pace, capita a tutti. A freddo ignobile difenderlo sui giornali e per lui non chiedere scusa per la reazione.

    Ps la parentesi sulla madre che ha combattuto per loro ecc ecc ancora più ridicola. Gasperini ha 60 anni, ragionamento da 15 enne.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 7 votes)

Lascia un commento