Dal Pino lo scudetto di Lotito

Paolo Dal Pino è il nuovo presidente della Lega di Serie A, con 12 voti su 20. Cosa significa Dal Pino, 58 anni e manager con esperienze importanti che vanno dalla Fininvest al gruppo Espresso, dalla allora Telecom alla Pirelli, per noi del bar? Intanto significa una sonora sconfitta per Urbano Cairo e Giovanni Malagò, che sognavano di rimettere in sella Gaetano Micciché. E certo non una gioia per Agnelli e Sky, nemici dell’idea del canale della Lega.

Una sicura vittoria per Claudio Lotito, che lo ha quasi imposto Dal Pino insieme alla Roma e al Napoli (Dal Pino è stato accostato in passato ad Elliott per motivi extracalcio, ma il Milan si è astenuto), con l’Inter ambigua e alla fine pro Micciché. Agnelli avrebbe gradito più un Michele Uva, o al limite Micciché, ma l’attuale vicepresidente UEFA viene dalle altre grandi (o supposte tali) considerato, appunto, troppo vicino alla Juventus.

Ma qual è la materia del contendere? Soprattutto il futuro e fantomatico canale di Lega che potrebbe nascere nel 2021 con il ritorno in pista degli spagnoli di Mediapro, pronti ad offrire un miliardo e 200 milioni garantito a stagione. Per rivendere il prodotto agli stessi Sky e Dazn, ma usando l’arma del canale di Lega per spuntare ancora di più.

L’analisi del potere contrattuale è facile. Visto che Sky Calcio costa 15,20 euro al mese, per vedere 7 partite su 10 a turno, ipotizzando di continuare a cederne 3 a DAZN alle condizioni attuali (193,3 milioni a stagione), il canale di Lega sostitutivo di Sky Calcio andrebbe in pari con 5.519.188 abbonamenti, cioè 1.006.700.000 euro divisi per 182,4 (prezzo annuale dell’abbonamento). Un’enormità, molti di più degli attuali abbonati a tutto il mondo Sky messi insieme. Per questo crediamo che il canale di Lega rimarrà una minaccia, al massimo uno spazio tipo Supertennis.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.9/10 (9 votes cast)
Dal Pino lo scudetto di Lotito, 6.9 out of 10 based on 9 ratings

5 commenti

  1. da Abete a Dal Pino… sembra una di quelle barzellette con Grazia, Graziella e Graziearca…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +15 (from 19 votes)
  2. non puoi però abbonarti al solo sky calcio…un eventuale abbonamento a 15 euro mensili per vedere la serie a sarebbe più abbordabile per un maggior numero di persone rispetto al sistema a pacchetti di sky

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +10 (from 10 votes)
  3. Il benchmark, detto in managerese, è il pezzotto a 13€/mese. Appena rilasciano la funzione simil MySky, non ce n’è più per nessuno.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 4 votes)
    1. in effetti, una TV della lega che offre tutta la Serie A a 20€ al mese in maniera legale (quindi senza sbattimenti o timori di sorta)… che numeri farebbe? per rientrare dell’ 1miliardo e 200milioni citati nell’articolo, basterebbero 5M di abbonati. certo poi ci sono tutte le spese accessorie (produrre le partite, redazione di telecronisti, nani e ballerine che fanno da corollario nei pre e post-partita ecc…)

      al netto del fatto che il pezzotto con la stessa cifra ti offre tutti gli sport… e il cinema… e le serie tv… ecc ecc…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +1 (from 5 votes)
  4. la soluzione è la nascita del pezzotto della lega

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)

Lascia un commento