Uno Zucchero D.O.C.

Lo ammettiamo, non siamo molto obiettivi quando scriviamo del buon vecchio Adelmo Fornaciari in arte Zucchero, detto Sugar, che ha appena pubblicato un nuovo album intitolato D.O.C. Avendolo seguito fin dal 1982 ci riesce infatti difficile avvicinarlo mettendo da parte quelle orecchie di chi ormai da quasi 40 anni lo ascolta (una mania risalente al 1982 quando usciva il suo primo album così diverso da quelli successivi, mentre non se lo filava nessuno), ancor più in un momento storico musicale in cui facciamo fatica a trovare quel guizzo che ci rende sereni.

Sarà la nostalgia degli anni delle scoperte, sarà che attorno alle sue canzoni sono ruotati diversi episodi importanti della nostra vita, sarà che abbiamo goduto dei suoi alti così come sofferto dei suoi bassi, ma anche questa volta ci siamo accostati al nuovo album di Zucchero con la certezza che avremmo fatto fatica a non farcelo piacere. E di fatto così è stato.

Zucchero è di nuovo qui con in testa un nuovo cappello, e noi con lui, per offrire qualcosa di ‘origine controllata’, per uscire da una nuvola di appiattimento verso il basso e di modelli musicali produttivi e commerciali che in alcuni casi hanno sostanzialmente ribaltato le buone abitudini che vigevano quando sul giradischi facevamo andare fino all’esaurimento album come Oro Incenso & Birra (festeggiato proprio quest’anno), uscito dopo Blue’s, o ancor prima Rispetto, e poi l’incompreso e duro Miserere, il giocondo Spirito DiVino e così via fino a Black Cat.

Ma veniamo a D.O.C, già anticipato un mesetto fa dal singolo Freedom nel cui video, e non ci sembra un caso, Zucchero è solo la voce, quasi a non voler disturbare una storia raffigurata non solo in musica e parole ma anche in immagini, che parla di libertà (“seguo lei, casomai, ma che bel suono sei, libertà ti ignorai, oggi no non lo farei”). Una canzone costruita con l’aiuto di nomi attuali come Rag’n’Bone Man, e dal quale emerge subito la voglia di contaminare lo stile Sugar, inconfondibile e consolidato con quanto gira intorno, pescando passato e presente per portarli nel futuro. Con quella cura del dettaglio maniacale, come l’organo elettrico Farfisa, che rende prezioso il brano di lancio del disco.

Ecco appunto, D.O.C, prodotto con Don Was e il contributo di Max Marcolini, insieme a personaggi più ‘giovani’ come Nicolas Rebscher e Joel Humlen, appare subito un vero disco (termine tristemente in disuso) da ascoltare più e più volte per coglierne i dettagli, canzoni che arrivano subito e altre che vanno macinate in mente a lungo fin da Spirito nel buio, un gospel moderno (“vorrei vedere tutto il mondo in festa che accende spirito nel buio”), cori ad arricchire, e poi subito un veloce d’annata, Soul Mama, intrecci di parole (“che bella cera tirata a pavimento, ti vedo in gamba ma dal ginocchio in giù”), quel bip bip che batte in sottofondo, il dettaglio che fa la differenza.

Il primo lento è una sorpresa, Cose che già sai con la svedese Frida Saudemo (anche in versione inglese), cantata all’unisono (“non dimenticarti di noi, se per darti il cielo cascai”), le voci sovrapposte, un crescendo, a spegnere poi sul brano che appare il più nero del lotto. Testa o croce (con la collaborazione di Davide Van de Sfroos), che diventa una canzone tipicamente zuccheriana ossia capace di aprirsi improvvisamente come una finestra sul sole (“e sospesi per aria, recisi via come fiori… come piume nell’aria, portati via siamo soli”) per un sound che poi tira e stira le corde.

A seguire la già citata Freedom, e poi un brano, Vittime del Cool, che fa una sottile critica al mondo dell’apparenza (“ormai che tristemente nessuno è quello che è”), con dietro nomi contemporanei come i britannici Francis Anthony “Eg” White e Mo Jamil Adeniran. Più lineare è Sarebbe questo il mondo, nel pianoforte che introduce e chiude, e l’esplosione di cori (“sarebbe questo il mondo che sognavo da bambino quel giallo d’oro immenso del mattino”), per arrivare a un altro picco, La canzone che se ne va, caratterizzato da uno splendido testo scritto con Pasquale Panella (“come un diamante fatto di sole prima di luce era carbone”), e la musica di Daniel Vuletic. Si torna a far andare il piedino con Badaboom (Belpaese), poderoso nell’andata e ritorno del ritmo e nel testo (“ruba dai che il tempo è buono che c’è di strano se non ti perdono”), per planare su Tempo al tempo, la nuova collaborazione di Francesco De Gregori che fa riflettere e ragionare (“sono nuovo già passato vivo altrove sempre qua… e se è vero che ci sei così in cielo come da noi sai che ti sto cercando, tempo al tempo”), e la degna chiusura, come da buona abitudine in un’atmosfera quieta, pur se Nella tempesta (“e mi trafigge gli occhi la luce che mi resta di te ovunque sei nella tempesta)”.

Con testi sempre più profondi e intimi, le contaminazioni felici, e quella voce unica (in un prossimo disco potrebbe bastare anche solo quella e quattro strumenti in croce), Zucchero pubblicando D.O.C. conferma in “tempi sospettosi” di giocare ancora in un’altra categoria, proponendo un lavoro che cambia di nuovo la partita, irripetibile senza ripetersi, contemporaneo e antico, dimostrando che non tutto è perduto finché i vecchi leoni continueranno a ruggire offrendoci una boccata di aria fresca nonostante il tempo che passa. E di cui l’Adelmo da Roncocesi è ben consapevole, evitando di giocare a fare il giovane che fu. Il resto lo lascia (e lo lasciamo) a tutti quelli che pensano sia sufficiente un autotune e un concatenamento di samples per fare musica. Auguri.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.9/10 (9 votes cast)
Uno Zucchero D.O.C., 9.9 out of 10 based on 9 ratings

59 commenti

  1. Il Tempo delle Mele, Zucchero…..Transu, per domani punterei su Recoba, i bookmakers cosa dicono? 😆

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -14 (from 24 votes)
    1. Ricordiamo che commentare non è obbligatorio

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +34 (from 40 votes)
      1. Ma si, Direttore, si scherza… 😝

        Mi ha messo ingiustamente d’ufficio tra gli irritanti sfigati e quindi devo far sentire a Paolo la mia vicinanza! 😆

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -11 (from 21 votes)
  2. Ha ragione il Campa che questi sta 25 ore su 24 in rete e pazienza se ne capisce poco 23 ore su 24 e quando lo si rileva siamo alle faccine. Veniamo al dunque. Grazie Paolo delle dritte, acquisto sicuro. Non mi stupisco del testo di Panella perché in Freedom colgo un clamoroso attacco panelliano da dischi bianchi nel testo di Freeedom. Grande Sugar.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 15 votes)
    1. Il nemico del mio nemico è mio amico.
      La musica è difficile per chi ne capisce, figuriamoci per il popolino… (quasi-cit.)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -14 (from 20 votes)
  3. Blablabla, sempre lo stesso schema. Nemmeno si quota più. Paolo, mi sono ricordato. Le cose che pensano. Ecco l’attacco.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +7 (from 13 votes)
    1. Eh si, sempre lo stesso schema.
      Almeno lo ammetti…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -9 (from 13 votes)
  4. Direttore permalosissimo, ma ricordiamoci che fa il giornalista in Italia, dove chi critica e’ sempre solo invidioso/sfigato/cazzo vuoi zio fa.
    Quindi e’ perdonato se ogni tanto e’ cosi’.

    Dane: mi gioco Icardi.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -19 (from 23 votes)
    1. No, guarda, il punto è un altro. È il tono ‘facce ride’ di cui abbiamo già parlato a proposito di altri post. Penso che tu e Dane accettiate critiche nel merito per il vostro lavoro, ma forse vi darebbe fastidio se per il vostro lavoro veniste sfottuti nel posto stesso dove lo svolgete.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +28 (from 30 votes)
      1. Direttore, d’accordo sul discorso generale, l’avrò detto 200 volte che questo è il suo spazio e quindi è libero di esaltare Albano & Romina, il Tempo delle Mele e il Commodore64 con un articolo al giorno.
        Per quanto mi riguarda non ho sfottuto nessuno, vista la battuta di Transu di ieri mi ha fatto sorridere l’immediata uscita di un altro cavallo di battaglia e mi è venuto in mente che mancano da un po’ gli articoli nostalgici su Recoba.
        Per questo ritengo esagerato definire il tutto “sfottìo”, senza arrivare a paralleli con la mia professione ricordo lo scambio di battute tra Lei e Nick su non ricordo quale social (FB o Twitter, boh…) in merito al mio pezzo su Di Stefano: non lo presi come sfottìo offensivo lesivo della mia dignità, anzi risi per primo. 😝

        Ps: anche perché lo “sfottìo” veniva da due amici… 😉

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -24 (from 24 votes)
  5. Direttore che al pari di Benigni che legge interpreta la Divina Commedia legge dei passi da un’altro capolavoro della letteratura mondiale: il “De cazziatonibus” di Cicerone.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +13 (from 17 votes)
  6. Io ai miei studenti di tanto in tanto faccio leggere in classe i post di Indiscreto (commenti dei lettori inclusi) e ci lavoro per migliorare le loro competenze linguistiche (e culturali). Uno degli articoli che più è stato discusso è stato un di qua o di là Fedez/Ferragni – a proposito, è vero che si sono lasciati? Ecco, pure io certi articoli li trovo più riusciti ed altri meno, ma che certe questioni siano un po’ il marchio di fabbrica di Indiscreto non mi infastidisce affatto, anzi. E vi dirò, i contributi su Recoba mi mancano da troppo tempo. Ho preso in giro più di una volta l’apparente spocchia anti-intellettuale del Direttore e le sue ironie su chi non capisce la pancia del paese, ma se Indiscreto non dovesse più parlare di Vacanze di Natale non sarebbe più Indiscreto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 10 votes)
    1. Eleonora, Belisario aveva le scuole lontane e quindi certe cose nemmeno gliele spiego più perchè è un caso perso, ma te a scuola addirittura ci lavori. Nessuno ha parlato di fastidio per i marchi di fabbrica di Indiscreto e l’ho pure specificato.
      Su Recoba saranno stati pubblicati non meno di 200 articoli ma se siamo ancora qua a frequentare il Muro evidentemente la cosa non rappresenta un problema, no?!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -6 (from 8 votes)
  7. Direttore: ma e’ lei che pubblicava il “giro d’italia della retorica”? E’ lei che prende per il culo i titoli della gazzetta? E’ lei che piglia per il culo i ministri senza esser mai entrato in un ministero o aver manco mai amministrato un oratorio (come quasi tutti noi)?

    Non so dove sia lo sfottio stavolta, era il 700esimo post sul ….Tempo delle Mele….non il racconto delle prigionia in Guatemala di un suo parente.

    Ripeto: permalosissimo!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -10 (from 24 votes)
    1. Hai detto bene… ma non lo faccio sul sito della Gazzetta, o su quello di un ministero…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +9 (from 11 votes)
  8. Esatto Eleonora.

    Giú le mani da Recoba. 😃

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
  9. Eleonora: se potessi ti stringerei virilmente la mano, nessun dubbio sulla nostra superiorita’ rispetto alle nenie di Pascoli, D’Annunzio, la capra di Saba, gli sfigati di Svevo, ecc

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -5 (from 13 votes)
  10. Campa vorrei un tuo illustre parere sulle lamentele da parte di alcuni altrettanto illustri utenti relativi alla presenza di articoli “fastidiosi” perchè
    troppo presenti su Indiscreto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 11 votes)
    1. Mauro, su questo forum c’è soltanto una cosa di fastidioso ed è il patologico stalker che vi si aggira da anni.
      Ogni discussione, ogni lite ha sempre e solo la stessa origine, basti vedere pure questa pagina, tutto nasce dal commento dello sterco.
      Non c’è molto altro da dire..

      Il Direttore con il suo ” non è obbligatorio rispondere”, gli ha dato l’ennesimo ceffone degli ultimi giorni, ma chi ha la faccia delle puttane da marciapiede, invece che ritirarsi in buon ordine per qualche minuto( non arriva all’ora), ribatte e continua a peggiorare la situazione.

      E se il Direttore non ci dà un taglio, il botta e risposta del miserabile dura sino al 2020.
      Perché deve avere l’ultima parola sempre. Un miserabile.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +12 (from 16 votes)
      1. La Sacra Cazzona Unita!

        Adesso si chiamano a raccolta per darsi il 5 alto, tipo i Killer Bees. O i tamarri di Bari Vecchia…

        Eh beh, certo che questo sì che è un ottimo esempio per dimostrare come si sorvola per evitare che qualche utente fastidioso ti risponda. Sereno che nessuno è più miserabile di te che la miseria la vivi davvero…

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -3 (from 13 votes)
  11. Poveri ragazzi… 😉

    Pensavo che gli ragguagliassi sul Challenger di Bratislava due…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    1. O sul super classico (sempre d’attualità) 😄

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 4 votes)
  12. Cmq alzi la mano chi non avrebbe voluto Eleonora come professoressa (evitare battute da caserma)! 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 5 votes)
    1. Serve foto prima di giudicare…..

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 4 votes)
  13. Direttore, dimenticavo: a volte le battute riescono e a volte no e generano equivoci o deviano il discorso. Se deve prenderla così male cancelli pure, visto che ne ha facoltà…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -10 (from 10 votes)
    1. Ma no, a me il casino piace. Di certo non cancello le critiche. Come hai visto, censuro quasi soltanto i post che offrono il fianco alla querela…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 7 votes)
  14. “Io ai miei studenti di tanto in tanto faccio leggere in classe i post di Indiscreto (commenti dei lettori inclusi) ”

    Ahahahahahahahah sarei curiosissimo di sapere i commenti ai miei commenti
    Soprattutto quando mi vengono i 5 minuti

    Abahahhaahahahahah

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 7 votes)
  15. Secondo me la stiamo prendendo tutto troppo seriamente e sul personale. In realtà si scherza.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. Ma dai?!…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 6 votes)
  16. Non entro nel merito però mi sarebbe piaciuto il Direttore avesse preso posizione anche in difesa dei challengeristi che hanno subito attacchi continui, ingiustificati e pure beceri come mai nella gloriosa storia del blog.
    E invece se ne è pilatescamente lavato le mani 😀

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 10 votes)
    1. Il muro fu per un breve periodo intitolato a J.O.
      Per me fu un tributo al gruppo dei challengeristi 😀

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 5 votes)
    2. Non è stata presa di posizione in favore di quelli che in passato hanno ricevuto insulti e minacce per sè o i parenti, figurati per i challengeristi.
      La Direzione Editoriale difende ovviamente la Redazione, non è tenuta ad occuparsi di ogni bega tra comari.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -5 (from 13 votes)
  17. Dane
    Cazzo anche mia figlia di 9 anni avrebbe capito che stavo scherzando. Porca di quella troia

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 12 votes)
    1. Beh, io ho il cervello di uno di 8, comunque chiedi a tua figlia se invece capisce dal mio post che anch’io stavo scherzando.

      Ps: cazzo

      P.p.s: porca di quella troia

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -10 (from 14 votes)
  18. Ma abbozzala una volta ..,

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 12 votes)
    1. Eh ma anche voi, cribbio!….scriviamo su Indiscreto in fondo! A gennaio sarò come tradizione relatore al Master sugli Impianti Sportivi del Politecnico di Milano e mi presenterò agli iscritti con spirito certamente differente (fino ad un certo punto, l’ironia è uno dei segreti con cui farsi seguire da un’aula magna accademica) da quello con cui mi pongo su Indiscreto, con tutto l’amore e il rispetto per la creatura del Direttore (che ha chiarito 200 volte che Indiscreto non è un lavoro e gli causa più uscire che entrate…).
      Daje!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -12 (from 12 votes)
      1. Sei troppo permaloso e non hai senso dell’humor.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +7 (from 9 votes)
        1. 😂

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -5 (from 5 votes)
  19. Direttore visto che è in fase interventista le chiedo ufficialmente di riferire in parlamento per non aver intitolato Indiscreto (non solo un muro eh) a King James.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 7 votes)
  20. Ahahaha, la sculacciata del direttore non solo garantisce umiliazione e pubblico ludibrio al sedicente boss della banda o capo dei piranhas ma ricorda le scene in cui il lecchino della classe viene sgridato dal prof e si giustifica dicendo : “no prof, lo sa che scherzavo, non volevo…” e giù di lingua ahahahaha che sagoma

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +8 (from 14 votes)
    1. Non c’è nessuna lingua, ho risposto nel merito: battuta era (come quelle del Direttore e di Nick) e battuta rimane (con buona pace degli account ghost e degli utenti fake). Se dà fastidio può cancellarla, dopodiché dopo 20 anni di conoscenza personale e telefonate periodiche non abbiamo certo bisogno del Muro per chiarirci.

      Ma poi, di quale cazzo di Banda parli imbecille, se voi haters sfigatelli state raccontando da ieri di un Dane contro tutti?!

      Non ho leccato e non lecco il culo a nessuno, ho chiarito quanto dovevo, se il Direttore ritiene non riuscita la battuta ha la facoltà di cancellare e ripulire la pagina per tornare a Zucchero e all’articolo di Paolo, se ritiene di lasciare la latrina scatenata dai sanculotti (e che a quanto pare prosegue) bene uguale, punto.

      Eeehhh ma quelli che non ci danno un taglio e vogliono l’ultima parola…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -4 (from 10 votes)
      1. Eeeh ma lui non offende mai, sono gli imbecilli della latrina cattivoni ad avercela con lui

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -1 (from 5 votes)
        1. E chi si è offeso?!
          Rispondo alle minchiate dei troll.
          Come sempre.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: -3 (from 5 votes)
  21. Sta bbanda nun se scioje co’ un par de vaffanculo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 11 votes)
  22. Allora, chiariamo qualcosa ai lurker/frequentatori saltuari: gli attacchi frontali sono stati depenalizzati solo per il superclassico Campa vs Dane dove non ci sono regole. Anche l’insulto tra utenti va argomentato: se do del cretino a un gobbo o a transumante o a marcopress è perchè c’è una discussione tra noi in corso e sono, diciamo, affari nostri. Firmato La Cupola della Banda

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -4 (from 12 votes)
    1. Grazie dell’avvertimento 😅

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  23. @marcopress: preso il disco? Che ne pensi? (giusto per riportare in tema la discussione). Ascoltato su Spotify e in CD con l’impianto serio, in attesa del vinile. Differenza enorme mentre ormai i ragazzini ascoltano la musica solo in cuffia, attraverso il telefono o i piccoli speaker portatili.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
  24. Gli accaunt gost e gli utenti feik e che cojoni. Dane, sei obiettivamente un bambino, accetta che ogni volta qualcuno te lo faccia osservare. Vivitela meglio perché incazzarsi (e vivere) in un forum è obiettivamente insensato. Prima chiarisci che stiamo scherzando (che altro?) poi siamo al se dà fastidio può cancellarla e all’imbecille. Haters di cosa? Di uno sfigato che deve venire qui per raccontarci che fa il relatore “come tradizione” (vado a memoria) quando centinaia di quelli che leggono e scrivono qui dentro fanno i relatori ogni giorno. E finiamola, e che cazzo (appello che cadrà nel vuoto).
    Alvaro, preso stamattina. Domani sarà il giorno. Thanks.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +9 (from 11 votes)
    1. Marcopress, gli lasci l’ultimo commento ed il giorno dopo ti mette ancora in mezzo.
      Prende botte da tutti ed invece che ritirarsi in buon ordine, peggiora la situazione.

      Hai centrato in pieno, è davvero un bambino..pure ritardato.

      Un miserabile che ha come unico obiettivo quello di molestare e disturbare persone . Senza che nessuno lo caghi mai di striscio.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 4 votes)
      1. La Sacra Cazzona Unita! Mio cugggino mio cugggino…

        Beh, senza che nessuno mi caghi di striscio non lo puoi dire, visto che ci sono almeno due imbecilli che entrano qua dentro quasi solo per attaccare il sottoscritto ed uno lo conosci mooooooolto bene.

        Dopodiché ho già dichiarato che ti metterò sempre in mezzo e sai anche perché visto che l’hai deciso tu, come anche questa discussione dimostra.
        Ad majora

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: -2 (from 2 votes)
        1. Tu mettimi in mezzo quando vuoi…ma sono io che decido poi quando venirti a tirare le orecchie davanti a tutti e quando no.
          Oggi mi andava e tu, ringraziami piuttosto, bambino (cit.)

          Sei bellissima con le orecchie lunghe 2 km.

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 3 votes)
          1. Ma cosa vuoi tirare le orecchie che non hai neanche il pollice opponibile per afferrarle?! 😂

            VN:F [1.9.22_1171]
            Rating: -4 (from 4 votes)
            1. Se non riesco con le orecchie, provo con le corna..

              VN:F [1.9.22_1171]
              Rating: +5 (from 7 votes)
              1. Eh ma sempre il pollice opponibile ti serve!
                Va beh, facciamo che lasci l’incarico in eredità a qualche tuo discendente.
                Magari tra un calcioscommesse e l’altro tra qualche millennio l’evoluzione vi premierà…

                VN:F [1.9.22_1171]
                Rating: -3 (from 3 votes)
  25. Ahahaha dev’essere favoloso pensare di essere il centro dell’universo (oddio, di un forum) e arrivare a credere che ci siano “utenti fake”, “troll”, ed “account quintupli” che si coalizzano per darti contro. Semplicemente, a molta gente stanno sulle palle quelli che vogliono far vedere di averlo sempre più lungo degli altri (in base a cosa poi non si sa), quelli che pensano di sapere tutto e quelli che credono di avere la ragione per diritto divino, facendo passare chi non la pensa come te come ignorante, deficente, imbecille e altre delicatezze che sbobini tutti i giorni.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 10 votes)
    1. Quando anche i minus habens capiranno il sarcasmo che c’è dietro quello che loro scambiano per saccenza e celolunghismo, vivranno con più serenità. E nel frattempo verranno accusati da altri minus habens di appartenere alla presunta Banda. 😜

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -5 (from 7 votes)
  26. A gennaio sarò come tradizione relatore al Master sugli Impianti Sportivi del Politecnico di Milano

    Beh questa è da galleria del vanto, me pare…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +16 (from 18 votes)
    1. Battuta efficace, ma sono relatore mica docente come qualcun altro qua dentro.
      Quindi non c’è nessun vanto ma solo la spiegazione del fatto che a seconda dei contesti si può essere più o meno seriosi.
      Poi non tutti lo capiscono, quindi rosicano e sfogano astio come il fenomenello qua sopra… 😉

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: -2 (from 6 votes)
  27. Marcopress, mi ero perso il tuo solito coacervo di stronzate da wannabe giornalista: lo sfigato sei tu che non capisci mai niente. Non c’è contraddizione in quello che ho scritto, perchè appunto stavo scherzando ma se una battuta viene presa male e devia la discussione si può anche cancellare, proprio perché non è una cosa seria.
    Per quanto riguarda la storia del relatore, non solo molti qua lo sono ma sono addirittura docenti, quindi possono capire (ed era il mio esempio) che ci sono consessi più seri di questo, dove appunto si passa un po’ di tempo per svago e quindi è generalmente tutto basato sullo scherzo.
    Soprattutto quando gioco a fare il Dogui della situazione e gli ominicchi rosicano, perché rosicano e lo dimostrano certe reazioni che casualmente i presunti appartenenti alla presunta Banda (con i quali ci si frequenta anche fuori Indiscreto) non hanno.
    Eh si l’appello cade nel vuoto, perché non può essere raccolto quando viene dai bambinoni che hanno bisogno della vittoria della Juve per sentirsi meno merda e venire qui a gridare “e io c’ho la maghina di Bighiggìm…”
    Ma andiamo avanti ancora, su…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 8 votes)

Lascia un commento