Inter-Verona 2-1 (Abbattuto il Muro)

Egregio Direttore, qui nella periferia Ovest di Milano del tutto indifferente al trentennale della caduta del Muro di Berlino aspettavamo con ansia un suo commento alla vittoria dell’Inter sul Verona. Ma purtroppo anche oggi è arrivata la conferma che Indiscreto è ormai scritto per intellettuali borghesi, gente che non chiederebbe la pena di morte nemmeno per uno che vuole truffare l’assicurazione e causa la morte di tre pompieri.

Quasi ci dispiace ricordarle che qui nella trumpiana via Novara, per niente turbata dalla discesa in campo di Bloomberg, si sta discutendo della vittoria strappata dalla squadra di Conte, seguita nel vecchio San Siro da Budrieri, dal Gianni e dal Walter, senza che alcuno di loro sentisse la necessità di acquistare la quarta maglia ufficiale da trasferta o di trascorrere tutta la giornata con la famiglia buttando al cesso 500 euro in merchandising asiatico. E poi lo sanno tutti che uno va allo stadio proprio per fuggire dalla famiglia.

Certo, a San Siro mancano almeno tre ipermercati, due centri massaggi, cento negozi monomarca con commesse pagate 800 euro al mese e anche il cinema multisala, ma del resto l’ultimo film in prima visione con Budrieri spettatore è stato Ben Hur. Quanto agli ipermercati, Budrieri sta ancora cercando di capire il futuro dei Simply nell’era Conad, mentre le marche non lo hanno mai interessato: roba per gente insicura e lui insicuro non è mai stato.

Nonostante la vittoria dell’Inter bisogna dire che stamattina l’unico uomo capace di guidare la 90/91 per un ventennio senza essere accoltellato da un maghrebino (record da asteriscare, come quelli della Germania Est: ai suoi tempi i maghrebini a Milano non c’erano) è stato molto calmo e controllato. Ha sfogliato la Gazzetta bisunta (Cairo le stampa già bisunte, questo il sospetto, forse per risparmiare) sul bancone Sammontana che non viene aperto per estrarre un gelato da quando nella Sammontana correva Argentin, senza nemmeno accorgersi degli spacciatori nordafricani che ormai vengono venduti come accessori delle macchine da videopoker.

Gente che negli ultimi giorni ha continuato a migliorare il proprio italiano grazie a giornalisti sportivi che propongono articoli come ‘Lokomotiva Juve’, ‘Sarrecord’ e ‘Le pepite del Pipita’: la padronanza della lingua sarà importante quando sgozzeranno in maniera halal quegli invertebrati italiani del Champions Pub, magari mentre discutono del ritorno di Ibra al Milan, dei problemi di Godin nella difesa a tre o del concetto di enganche secondo Adani e Buffa.

Certo che un uomo che ha visto giocare con la maglia neroazzurra Galvani e Rocco non può mettersi a discutere di calcio con chi pensa che l’Inter l’abbia inventata il fratello di Conte. Così dopo aver gettato a terra la Gazzetta presa dal bancone Sammontana che titola ‘Barella InContenibile’ ci ha finalmente regalato la sua analisi: “Ecco una partita giocata fisicamente per 90 minuti, con buona pace dei discorsi sulla stanchezza: a inizio novembre, poi. Non è che semplicemente non abbiamo la qualità media per giocare contro certe avversarie? Buona mossa di Conte quella di far giocare a De Vrij la palla più del solito, ha tolto pressione a Brozovic e permesso di creare occasioni che mai aveva creato, nemmeno contro una piccola. Salito molto di personalità Bastoni, non si è limitato al solito scarico di responsabilità, mi sto ricredendo su Lazaro anche se rimane non da Inter, Barella in un contesto italiano e contro il Verona è quasi un mini-Matthäus. Lukaku e Lautaro senza ispirazione e con i soliti limiti, ma hanno fatto le cose giuste e alla fine con queste squadracce avere un centroboa come Lukaku ti permette sempre di tenerle lì schiacciate. Grave avere riperso Sensi, se tutti stessero bene i soldi di gennaio li metterei su un vice-Lukaku, un Petagna, ma con Sensi incerto temo che li butteremo al cesso per qualche bollito di nome a centrocampo. Comunque a questo punto del campionato sarebbe stato impossibile per chiunque fare meglio di Conte”.

Un Budrieri molto sereno, quindi, che durante la sosta per le nazionali avrebbe intenzione di tornare a fare sesso con l’Erminia, magari dopo una bella cenetta al Calafuria o ai Gemelli Diversi, visto che stamattina la sua vestaglia azzurra di panno e le sue ciabatte De Fonseca con il pelo lo hanno eccitato in un modo che non ricordava da quando Grace Kelly si era detta disposta a lasciare tutto, famiglia e Principato di Monaco, per essere la sua schiava d’amore nel trilocale di via Novara. Però allora come oggi, e come Conte, Budrieri preferiva fare i punti contro le piccole.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.4/10 (23 votes cast)
Inter-Verona 2-1 (Abbattuto il Muro), 8.4 out of 10 based on 23 ratings

17 commenti

  1. Comunque la storia della stanchezza e della rosa incompleta è un metodo alla Mourinho per compattare la squadra e far rendere al massimo quelli che ci sono.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 3 votes)
  2. Una cosa che invece non c’entra nulla, l’ultimo uomo non lo legge più nessuno?Io sono mesi che non apro più la pagina, da quando si sono venduti a sky.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)
    1. non lo leggevo granchè prima, adesso lo leggo anche meno… salverei solo i pezzi involontariamente comici tipo “i migliori 10 gol di tizio che ne ha segnati 9, primavera compresa”

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 7 votes)
    2. In tutto ciò che non riguarda strettamente il calcio non lo trovo neanche così male.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 2 votes)
    3. Ogni tanto pubblicano articoli molto interessanti

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  3. >>>Buona mossa di Conte quella di far giocare a De Vrij la palla più del solito

    non mi sembra tanto una mossa voluta da conte quanto dettata dal raddoppio sistematico di Juric proprio sul croato. A quel punto de vrij ha fatto il Krol (quello vero, non l’imitazione all’italiana), ma è tutta roba nel suo repertorio. d’altronde parliamo del miglior difensore dei mondiali 2014 e che se non avesse avuto tutti quegli infortuni, altro che Italia… a quest’ora era al Barcellona o al City a vincere CL a ripetizione!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 6 votes)
    1. “In un contesto italiano e contro il Verona…”
      Azz ma allora a Barcellona e all’andata col Borussia col 23 dell’Inter chi giocava? Budrieri?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +3 (from 5 votes)
  4. Questa Inter un po’ mi sta ricordando la prima Inter di Cuper, che aveva assenze anche più pesanti di quelle di oggi, ma in un modo o nell’altro andava avanti comunque. Poi c’era un Cannavaro versione extra lusso che non si sapeva bene come usare più o meno come il Godin di oggi. Ci metterei la firma per una stagione come quella, con un finale diverso ovviamente… Ma se ha potuto giocarsela quella può faro anche questa.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 9 votes)
    1. Cannavaro è arrivato dopo il 5 maggio, la prima inter di Cuper schierava Materazzi e Cordoba. In ogni caso l’inter di Conte gioca persino peggio.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 9 votes)
      1. mi ricordo che quell’anno Cuper non sapeva dove piazzare Cannavaro nel suo 442: alcune le abbiamo giocate con una sorta di difesa a 4 rotante (in realtà un 352 fatto e finito), con Cordoba finto-terzino sx (ricordo ancora un titolo della gazzetta dopo un cross del colombiano tramutato in gol contro la Reggina: “E se fosse lui l’erede di Roberto Carlos?”) e Coco (!!!) ala sx.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Rating: +3 (from 3 votes)
        1. Sì era arrivato dopo. Se ci fosse stato al primo anno chissà cosa avrebbe fatto per andarsene.. avrebbe finto il ritiro..

          Giugno: “Delusione troppo grande, mi ritiro”.
          Luglio: “Ci ho ripensato, ritorno.”

          VN:F [1.9.22_1171]
          Rating: +1 (from 3 votes)
    2. Aveva anche Il vero e unico Ronaldo,ma è un dettaglio.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 7 votes)
  5. “Servono Vidal e Giroud” titola la Gazza.

    Gulp!! 🤣🤣

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +3 (from 5 votes)
    1. di culto l’articolo:

      “L’ex c.t. azzurro si conferma un “valorizzatore” unico al mondo anche con i giovanissimi” per cui “Servono Vidal e Giroud”, due noti giovani…

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +5 (from 5 votes)
    2. Solo? E perché non anche Rakitic e Modric?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: +2 (from 2 votes)
  6. Troppo presto per fare paragoni, aspetterei il tradizionale tracollo fra dicembre e gennaio. Se l’Inter regge forse quest’anno vedremo qualcosa di diverso. E si vedrebbe finalmente l’effetto Conte

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +6 (from 6 votes)

Lascia un commento